The news is by your side.

ISOLE TREMITI/ AL VIA LAVORI PER 290 GIORNI PER IL PORTICCIOLO DI ATTRACCO A SAN DOMINO

61

Ampliamento della banchi­na esistente, irrobustimento dell’attuale scogliera, costruzi­one ex novo del molo di Sciroc­co: partono i lavori di comple­tamento delle nuove opere dif­esa del porticciolo per l’attrac­co delle imbarcazioni all’isola di San Domino, nell’arcipelago del­le Tremiti.

I lavori, come si evince dall’ordinanza della capitaner­ia di porto di Termoli, avranno una durata di 290 giorni, ovve­ro fino al prossimo 3 luglio (e co­munque fino a termine esigen­za). L’esecuzione dei lavori è af­fidata alla società ‘In Mare srl’, per conto del Comune delle Isole Tremiti, e riguarderà la fascia oraria compresa tra le 6 e le 19.

Nel dettaglio, verranno ef­fettuati “lavori completamento delle nuove opere di difesa del porticciolo di attracco delle im­barcazioni all’isola San Domi­no, presso il tratto di mare an­tistante la cosiddetta Cala deg­li Schiavoni, attraverso l’utiliz­zo di due ‘motopontoni’”. Si pro­cederà “all’ampliamento della banchina esistente, all’irrobustimento dell’attuale scogliera e alla costruzione ex novo del molo di Scirocco”.

L’area interessata dai lavori sarà interdetta, come da comu­nicazione della capitaneria di porto, “alla navigazione, sosta, ormeggio e qualsiasi altra attivi­tà connessa con l’uso del mare”, dalle 5.30 del mattino alle 19.30 della sera. La società ‘In Mare s.r.l.’, dovrà provvedere ad inter­dire sia l’area oggetto dei lavori che l’area della pianta di carico, mediante l’apposizione di barri­ere e/o boe gavitelli, personale, di guardia ed appositi cartelli monitori al fine di segnalare il relativo divieto di accesso a per­sone e mezzi.

“E’ fatto obbligo a tutte le unità in navigazione nelle acque adiacenti alla zona interessa­ta dalle operazioni ed in transi­to, in ingresso ed uscita dal por­to, di evitare, in ogni modo, di in­tralciare le operazioni in corso; navigare con la massima caute­la e ponendo la massima atten­zione ad eventuali segnalazi­oni ottico-acustiche emesse dal­le unità impegnate nei lavori; interrompere immediatamente la navigazione nel caso di fortuito/accidentale avvicinamen­to all’unità impegnata nelle op­erazioni, contattando l’unità in attività operativa”.“Non sono soggette al divieto le unità della capitaneria di porto – guar­dia costiera e delle forze di po­lizia che, per compiti di istituto, abbiano interesse ad accedere, ed il personale ed i mezzi nava­li della ditta esecutrice dei la­vori. Non è soggetta a tale divi­eto l’unità navale di linea di con­tinuità territoriale della C.I.N. Tirrenia, per il tempo strettamente necessario ad effettuare la manovra di ormeggio pres­so la banchina di San Domino e, comunque, cercando di occu­pare solo la porzione di area in­terdetta necessaria all’esecuzi­one in sicurezza della succitata manovra”.

I contravventori alla pre­sente ordinanza saranno puniti a norma di legge.


I commenti sono chiusi.

error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright