Articoli filtrati per data: Lunedì, 14 Ottobre 2019 - Rete Gargano

Militari della Guardia Costiera di Manfredonia del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) della Direzione Marittima di Bari hanno proceduto a sanzionare otto privati cittadini manfredoniani intenti all’abbandono di rifiuti speciali all’interno del porto di Manfredonia. Le attività di accertamento poste in essere hanno permesso di individuare dei soggetti intenti all’abbandono di rifiuti speciali e non di vario genere (pneumatici, rifiuti solidi urbani, materiale edilizio etc.). Gli stessi incuranti della presenza delle telecamere e dei specifici divieti, venivano, al termine delle verifiche dei militari della Guardia Costiera, contravvenzionati per violazioni al Testo unico ambientale. Sono stati sanzionati  8 soggetti con multe da 600 euro per un totale di 4.800 euro. Gli accertamenti ambientali si sono avvalsi del sistema di videosorveglianza Guardian XTEN installato nel mese di giugno da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale. Il sistema, grazie all’elevata tecnologia permette, oltre alle finalità di maritime security, di identificare gli autori di questa “incivile” consuetudine di abbandonare i rifiuti. I controlli, finalizzati alla tutela ambientale in ambito portuale proseguiranno nei prossimi giorni, con tolleranza “zero” verso coloro che deturpano senza scrupolo l’ambiente marino-costiero.

Pubblicato in Notizie

"Il potenziamento dei servizi e del sistema di mobilità sono il modo migliore per dare il via anche sul Gargano alla strategia aree interne, la terza che sviluppiamo in Puglia".

            Lo ha detto il presidente Michele Emiliano commentando il pacchetto di cinque interventi approvati oggi pomeriggio dalla Giunta regionale, nell'ambito di un provvedimento più ampio che individua gli interventi urgenti finalizzati ad assicurare adeguati livelli standard di sicurezza agli utenti della strada, per complessivi 9 milioni 99.758,40 euro.

            "Si tratta di progetti che integrano il sistema viario e della mobilità ordinario, migliorando l’attrattività complessiva del Gargano e sostenendo lo sviluppo di un prodotto turistico integrato", ha dichiarato l'assessore regionale alle Infrastrutture, Gianni Giannini.

            Si tratta, in particolare, dei lavori di manutenzione della strada Lungolago in località Capojale – Isola Varano nel comune di Cagnano Varano per 650 mila euro; della realizzazione del parcheggio di interscambio comunale a Carpino per 450 mila euro; del primo stralcio della costruzione della bretella di raccordo “Cicchittola – Vallocello” a Ischitella per 470 mila euro; della realizzazione di un “Hub intermodale” e servizi pertinenziali a Monte Sant'Angelo per 929 mila 758,40 euro; del completamento degli interventi di riqualificazione e rigenerazione del lungomare di San Menaio nel comune di Vico del Gargano per 750 mila euro.

            "Sono cinque interventi non banali, fra loro integrati, capaci di modernizzare il sistema delle relazioni in un'area del Gargano più bisognosa di rafforzarsi in termini di accessibilità sia per i residenti, che per i turisti che la raggiungono, ormai, in tutte le stagioni dell'anno", ha osservato l'assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, che ha concertato con il collega Giannini il provvedimento.

            Oltre ai progetti riguardanti l'Area interna del Gargano, la delibera di giunta ha approvato anche quello della strada di collegamento della Strada Provinciale 236 “di Cassano” (ex S.S. 171) con la S.P. 235 “di Santeramo” (ex S.S. 171), nel territorio di Santeramo in Colle (BA), per 1 milione e 700 mila euro; l'opera di scavalco sulla S.P. 27 (ex S.P. 168 Barletta – Corato) per 3 milioni e 900 mila euro; i lavori di manutenzione straordinaria della “Strada Comunale Martucci”, nel tratto compreso dalla S.P. n. 66 e l'impianto di compostaggio del Progetto Bacino BA/5, nel territori di Conversano, per 250 mila euro.

Pubblicato in Ambiente

Che sarebbe stata una domenica da dimenticare lo si è capito subito, infatti dopo 2 soli minuti di gioco gli ospiti hanno piazzato un parziale di 7 a 0 con Serino e Bogdanevicius, ai quali segue una timida reazione da parte della Sunshine con Vranjkovic, ScozzaroeOrdine, ma ancora Bogdanevicius da oltre l’arco riporta il Molfetta sul più sette, costringendo coach Ciociola a chiamare il primo time out. Nonostante le indicazioni impartite nel minuto di pausa, la musica non cambia, i locali sono in bambola, non riescono a difendere come vuole l’allenatore e il primo quarto si chiude sul 17 – 24.

Il secondo quarto si apre con parziale di 5 a 0 da parte della Sunshine (Guzzon da 3 e Compagnoni) che riporta i padroni di casa sul meno 2, ma Maggi da oltre l’arco e Bogdanevicius frenano il tentativo di rimonta. Vranjkovic (che nel primo quarto aveva chuso con un solo punto a referto) segna una tripla che riporta il Vieste a – 4, ma Maggi con 2 bombe e Serino chiudono il quarto sul 28 – 44.

Dopo l’intervallo lungo, i ragazzi della Bisanum Viaggi Vieste iniziano a giocare meglio e Guzzon, Scozzaro e Vranjkovic tengono la Sunshine aggrappata la risultato, ma di fronte Staseils (8 punti nel quarto) ma soprattutto Angelini (10 punti nel periodo) rispondono all’ennesimo tentativo di rimonta, il quarto si chiude sul 59 – 72.

L’ultimo quarto vede un ‘ultimo tentativo di rimonta del Vieste, che con Guzzon (11 punti nell’ultimo periodo) si riporta sotto, ma il Solito Staselis e Cuccarese respingono le velleità viestane.

Il match si chiude sul 82 – 92, risultato che non è mai stato in discussione durante tutti i 40 minuti.

Notevoli gli errori difensivi da parte dei locali contro una squadra dal potenziale offensivo notevole, l’evidente condizione fisica ancora non ottimale per via dei carichi di lavoro della preparazione hanno portato la prima sconfitta stagionale.

Coach Ciociola al termine dalla partita fa la sua analisi: “abbiamo avuto un approccio morbido alla gara, e il risultato di 0-7 dopo poco più di un minuto di gara ne è la conferma. Abbiamo concesso a Molfetta di giocare il suo basket grazie alla nostra mancanza di solidità difensiva. Abbiamo bisogno di calarci nella dimensione del campionato a cui stiamo partecipando, campionato molto fisico e tattico. Ho notato poca attitudine a questi due aspetti in molti dei miei ragazzi. Solo il quotidiano lavoro in palestra potrà far assottigliare questi limiti.”

Parziali: 17/24 – 11/20 – 31/28 – 23/20

Tabellini:

Bisanum Viaggi Vieste: Monier 11, Ordine 7, Compagnoni 11, Bertrand, Vieste ne, Hoxha 5, Scozzaro 12, Vranjkovic 16, Nicosia 1, Guzzon 19

Pallacanestro Molfetta: Staselis 27, Cuccarese 10, Azzolini, Di Donna 2, Mongelli ne, Serino 12, Feruglio 7, Angelini 15, Bogdanevicius 17, Maggi 9.

Pubblicato in Sport

Si sono svolti, ieri, a Foggia i Campionati Nazionali di Pentathlon Moderno nello specifico Laser Run era presente la nazionale italiana di pentathlon che rappresenterà l’Italia alle prossime olimpiadi. Tra i presenti c’erano atleti olimpionici come Antonella Bevilacqua nel salto in alto di origine foggiana che ha rappresentato l’Italia per ben due olimpiadi 

In campo con loro come giudici di gara nazionale c’erano due garganici Troia Maria Assunta di Peschici e Domenico Gentile di Vieste che hanno diretto insieme ad altri giudici nazionali e internazionali la manifestazione nazionale con moltissimi atleti venuti da tutta Italia 

Grande esperienza per i due garganici che si sono distinti come giudici di arrivo in piscina e giudici di partenza nella Laser Run  senza nessuna sbavatura 

Verrano sicuramente richiamati per ulteriori manifestazioni che si terranno in tutta Italia 

Pubblicato in Sport

Tra processioni e partite, si e volta la terza edizione dei Dialetti d'Italia "Gaetano Delli Santi"
La rassegna di poesie in vernacolo .
L'ora dei Poeti ...Era ora!

La poesia come titolo di testa e di Michele Delli Santi '49, leggono : Michela Di Perna , e l'autore Michele Delli Santi '49 .

(Link Video)

(a VIST) ... CUSS EJ L' ANDAZZ

Chi c'avvrazz
e chi c' scazz,
chi c' strapazz
e chi c' sullazz,
chi c'acculazz
e chi c' avv'nazz,
chi c' 'ncazz
e chi tën la cacazz,
chi stëj 'mbarazz e chi tën la facc' d ...azz,
chi spacch la chjazz
e chi c' fëj u mazz,
chi tën u mustazz
e chi port u cudazz,
chi part a razz
e chi t' spiazz,
chi stëj 'nvrazz
e chi ëj bramatazz
chi ëj pazz
e chi tën i nirv a p'tazz,
chi sc'putazz
e chi gnott sc'cumazz,
chi c' sdr'llazz
e chi fëj sgh'gnazz,
chi ammazz
e chi stramazz,
chi fatich pi v'razz
e chi guadagn p' la mazz,
chi port u chën d' razz
e chi port u pën jnd la v'sazz,
chi fatich a Cutnazz
e chi c' assett a-i R'nazz,
chi tën palazz
e chi dorm jnd-u sgarriàzz
chi schiamazz
e chi mett u cat'nazz,
chi l' fëj jnd la tazz
e chi vëj a-la b'nazz,
chi strazz
e chi spazz,
chi fëj u lazz
e chi allazz,
chi c' sbarazz
e chi mën jnd-u s'garràzz,
chi s'ptazz
e chi ramazz,
chi scioch a-u jazz
e chi sop u terrazz,
chi c' accundend d' 'na culazz
e chi c' lamend d' 'na t'nazz,
chi cultiv i purazz
e chi c' mang' i p'r'cchjazz,
chi tën u guazz
e chi ëj com nu pupazz,
chi vëj a Milazz
e chi scapp da Durazz,
chi fëj 'ndrallazz
e chi ëj accom a C'culazz,
chi scupiazz
e chi fëj u paparazz,
chi ëj cannarutazz
e chi fëj u chiggjutazz,
chi (c') fëj i cannazz
e chi vëj a spann matarazz,
chi ëj 'na bunazz
e chi fëj la puttanazz.
A Vist, cuss ej l' andazz!
..... cos da pazz!

Michele Delli Santi '49

Antonio Abatantuono

Pubblicato in Cultura

Dopo l’agguato a fuoco di poche ore fa, per il quale il centro della città è bloccato per consentire ai Carabinieri di realizzare gli opportuni accertamenti, abbiamo chiesto un primo commento al sindaco Giuseppe Nobiletti. Qui di seguito il report video dell’intervista.

Pubblicato in Cronaca

Un agguato a fuoco ha scosso la quiete del pomeriggio viestano. Pochi minuti fa, nel mirino delle armi è finito Giovanni Cristalli, 34enne pregiudicato del posto. Stando alle prime indiscrezioni, il Cristalli sarebbe stato ferito alle gambe e sarebbe già stato trasferito in ospedale. Non si conoscono al momento altre informazioni sulle sue condizioni di salute e sulla gravità delle ferite riportate. 

L'agguato è avvenuto nel centralissimo corso Lorenzo Fazzini all'altezza dei giardini pubblici; in questo momento il centro cittadino è stato chiuso al traffico automobilistico e pedonale per permettere i rilievi del caso agli uomini della scientifica giunti sul posto.

Dopo qualche mese di tregua, sembra essersi ravvivata la lotta senza tregua che due clan rivali stanno affrontando per avere il predominio del territorio.

Pubblicato in Cronaca

In relazione alle esigenze espresse dall’Amministrazione Comunale, gli orari di apertura e chiusura del Cimitero di Vieste nel periodo invernale, a partire da lunedì 21 ottobre 2019, sono i seguenti:

  • GIORNI FERIALI:
    • Mattina dalle ore 7:30 alle 12:00;
    • Pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 16:30;
  • DOMENICA E GIORNI FESTIVI:
    • dalle ore 7:00 alle ore 13:00;



In occasione della Commemorazione dei Defunti ed in particolare da lunedì 28 ottobre a domenica 3 novembre gli orari di apertura e chiusura sono i seguenti:

  • dalle ore 7:00 alle ore 17:00;
Pubblicato in Cultura

Il 16 ottobre, alle ore 12,30, nel plesso “Fiorentino” dell’Istituto Comprensivo di Vico del Gargano, cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 2019-2020 e della scuola DADA... un modello di scuola che modifica sostanzialmente l’approccio didattico (Didattica per Ambienti di Apprendimento, da cui l’acronimo) e che coinvolge, a partire da quest’anno, 8 classi della primaria, bambini di II e IV che, invece di attendere l’insegnante nell’aula, si sposteranno da un ambiente dedicato all’altro per svolgere le attività in modo laboratoriale.

Un modello di scuola che spinge e stimola ulteriormente a lavorare con quello che si ha, e non a lamentarsi di quello che manca, in un ottica di rinnovamento e di cambiamento... partendo dalla riorganizzazione di quello che c’è, pensando a quello che a breve si potrebbe avere.

Introduce:

Donatella Apruzzese, Dirigente Scolastico

Saluti:

Rita Selvaggio, Assessore all’Istruzione del Comune di Vico del Gargano

Pasquale Pazienza, Presidente del Parco Nazionale del Gargano

Claudio Angeloro, Colonnello Carabinieri Biodiversità di Foresta Umbra

Interventi:

Ottavio Fattorini, Dirigente Scolastico del Liceo “Labriola” di Ostia, fondatore del modello e coordinatore rete Scuole DADA

Anna Grazia Lopez, Docente di Pedagogia delle differenze

Coordinatore del corso dell’Educazione e della Formazione - Università di Foggia

Maria Aida Tatiana Episcopo, Dirigente dell’USR PUGLIA - Ambito Territoriale di Foggia

Sebastiano Leo, Assessore alla Formazione e Lavoro - Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale Regione Puglia

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Reporter della tua città

16 Gennaio 2020 - 11:10:54

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Meglio che sto zitto di Lucio Palazzo

Perchè? La domanda d’obbligo. Perché scriverci un libro? E che ne so? In realtà non avevo nessuna intenzione di scrivere un libro, ma alla fine, messe insieme, sono risultate…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -