Silvestri gas

Articoli filtrati per data: Venerdì, 25 Ottobre 2019

Agenzia delle entrate-Riscossione segnala che sono in corso tentativi di truffa via email che, dietro la comunicazione dell’arrivo di una “raccomandata digitale”, invitano a cliccare su un link per accedere al documento o a inserire dei codici. Si tratta di un tentativo di phishing finalizzato al furto di dati personali e delle credenziali bancarie.

Le email truffa che stanno circolando in questi giorni hanno come oggetto “Agenzia delle entrate-Riscossione” e sono relative a presunti documenti esattoriali, di cui è indicato un falso numero di riferimento, da visionare o estrarre collegandosi al link “ACCEDI DOCUMENTO”. Cliccando sul link compare anche il logo istituzionale di Agenzia delle entrate-Riscossione cosa che rende più credibile la truffa.

Agenzia delle entrate-Riscossione è completamente estranea all’invio di tali comunicazioni e raccomanda di non cliccare sui collegamenti presenti e, soprattutto, di non fornire i propri documenti e dati personali nella pagina web indicata nella email, eliminandola in via definitiva dalla propria casella di posta elettronica.  

Pubblicato in Economia

Costituita fra Agrabah e Turati una nuova Fondazione dedicata alla cura e alla ricerca sull’autismo. In un convegno a Pistoia il punto sulle politiche regionali e gli interventi toscani. I programmi futuri del nuovo ente.

Il «raggio verde» è un raro fenomeno atmosferico che  si verifica all’alba o al tramonto quando il sole crea, per pochi istanti e in particolari condizioni di purezza dell’aria, una sottile striatura verde smeraldo.

La leggenda vuole che coloro che riescono a vederla possono cambiare la propria vita, realizzando i desideri più profondi.

E’ sulla base di questa suggestione che la Fondazione “F. Turati” ed Agrabah Onlus hanno scelto il nome «raggio verde» per la nuova Fondazione alla quale hanno dato vita e che sarà completamente dedicata ai disturbi dello spettro autistico.  Si è voluto mettere insieme la passione e la conoscenza diretta del problema dell’autismo che hanno i genitori che nel 2002 dettero vita all’associazione Agrabah, la competenza tecnica e scientifica di quanti operano attualmente alla Casa di Gello e a Santomato, la capacità organizzativo–gestionale e la solidità del patrimonio della Turati per dare un contributo, speriamo importante, alla risposta della società alla sfida dell’autismo. Inizialmente il nuovo Ente punterà al miglioramento delle strutture attualmente esistenti, Casa di Gello e Centro per l’età evolutiva di Santomato, puntando all’accreditamento e al convenzionamento della Comunità alloggio protetta di Gello. In prosieguo di tempo si punterà a sviluppare l’attività e ad impostare una nuova politica per dare una risposta anche al Dopo di Noi. A questo fine è stato già dato incarico al Dott. Scarafuggi, un dirigente sanitario molto esperto che fa parte anche del CdA del nuovo Ente, e al Dott. Boschetto, il neuropsichiatra che segue le strutture esistenti, di mettere a punto un progetto di sviluppo innovativo che sarà realizzato per gradi.

Primo atto della nuova strategia mirata ad alzare sempre di più la qualità dei servizi offerti un convegno che si è tenuto venerdì 18 ottobre a Villa Cappugi a Pistoia dal titolo “Disturbi dello spettro autistico, transizioni nel ciclo di vita. Ricerca, modelli di intervento ed esperienze toscane”. Oltre 100 persone provenienti da tutte le parti della Toscana, e non solo, hanno partecipato all’evento. Sono intervenuti i massimi dirigenti di settore della regione toscana che hanno tracciato un quadro dettagliato delle politiche per l’autismo, gli psichiatri che operano in prima linea e i rappresentanti delle più importanti realtà associazionistiche regionali che hanno illustrato le varie modalità di intervento ambulatoriale, semi-residenziale e residenziale.

Ne è emerso un quadro composito in forte crescita che, come ha tenuto a sottolineare l’assessore Saccardi in una lettera fatta pervenire al convegno, vedrà da un lato il progressivo maggiore impegno della regione «dai 2000 minorenni in carico attualmente alle varie Unità Funzionali di salute mentale delle Asl – ha detto l’assessore – passeremo ad oltre 3000 tra quindici anni» e dall’altro il coinvolgimento attivo delle varie realtà toscane «tutto questo – ha scritto la Saccardi – il Sistema sanitario e sociale regionale non lo può fare da solo, deve poter contare sull’integrazione con i centri di Riabilitazione, che hanno costruito in oltre vent’anni un sistema importantissimo di risposte residenziali e diurne».

Da parte sua la Turati, attraverso il suo Comitato scientifico ha reso noto di aver deciso di finanziare, presso la Casa di Gello e il Centro di Santomato, un’attività ricerca da portare avanti in  stretta collaborazione con le Università toscane.

Pubblicato in Sanità

L'avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno per l'intervento 3.2 - Creazione di start up extra-agricole, è stato pubblicato dal BURP della Regione Puglia. Il bando è la documentazione necessaria, si possono scaricare e consultare sul nostro sito internet. Con questo intervento si mira ad incentivare gli investimenti per attività di diversificazione aziendale ed economica necessaria per la crescita, l’occupazione e lo sviluppo sostenibile del Gargano.

Beneficiari: Agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole; Coadiuvanti familiari degli agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole; Microimprese e piccole imprese che avviano o ampliano attività extra - agricole. Numerose sono le attività economiche ammissibili, riportate in maniera dettaglia ed esaustiva all'interno, dell’allegato A Codici ATECO. Aliquota di sostegno: pari al 50%, valore massimo investimento di € 70.000, valore massimo contributo a fondo perduto di € 35.000 Il termine di avvio dell’operatività del portale SIAN è fissato alla data dell’11/11/2019. Il termine finale di operatività del portale SIAN è fissato alle ore 23:59 del 22/12/2019. La DDS corredata dalla documentazione  richiesta dal bando deve  pervenire al GAL entro il giorno 23/12/2019. I modelli 1 e 2 così come indicato all’articolo 13 dell’avviso devono essere inoltrati entro il giorno 15/12/2019.

Pubblicato in Economia

A poche ore dalla presentazione ufficiale dell’edizione numero 103 del Giro d’Italia, sale la curiosità per conoscere quali strade saranno attraversate a Vieste, sede dell’arrivo della nona tappa con partenza da Giovinazzo e lunga 198 chilometri.

Guardando l’altimetria del percorso, la carovana rosa arriverà a Vieste dopo aver attraversato Bisceglie, Trani, Barletta, Margherita di Savoia, Zapponeta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo (dove è previsto il primo traguardo del Gran Premio della Montagna, l’altro è a Santa Tecla), Mattinata e Pugnochiuso (deviazione dalla litoranea?). Una volta a Vieste, i corridori affronteranno un circuito cittadino, così come annunciato ieri, aumentando la visibilità del nostro territorio. Non ci sono al momento dettagli su questo circuito così come su dove sarà posizionato il traguardo, ma colpisce leggere per ben due volte “via Saragat”, un vero e proprio muro che ricorda le classiche belga di inizio stagione. Sarà questa la salita che darà brio all’arrivo di tappa, così come preannunciato nella cerimonia di ieri? Maggiori informazioni si sapranno a metà novembre quando è previsto il sopralluogo dei commissari di gara.

Tornando alla presentazione di ieri, tra i campioni del ciclismo italiano del passato c’era anche Beppe Saronni, protagonista degli ultimi due arrivi a Vieste: il 22 maggio 1979 vinse la Potenza-Vieste di 223 km in volata davanti a Francesco Moser, rivale di sempre, da qualche giorno in maglia rosa (Saronni poi vinse quella edizione del Giro), e il 26 maggio 1988 quando si aggiudicò, con la sua Del Tongo-Colnago, la cronometro a squadre di 40 chilometri partita da Rodi Garganico.


LINK:

Ferretti racconta la tappa Potenza-Vieste del 1979

 

Arrivo della tappa Potenza-Vieste del 1979

 

Arrivo della cronometro a squadre Rodi Garganico-Vieste del 1988

Pubblicato in Sport

Si è conclusa la prima giornata del 2° campionato targato GAZZETTA FOOTBALL LEAGUE. Dopo il grande successo dello scorso anno che vide come campione il team del "Bar Garibaldi/Carpenter" quest'anno vedrà altre sette squadre viestane contendersi le finali scudetto in programma nel mese di Maggio presso lo stadio "Olimpico" di Roma.

 

RISULTATI 1° GIORNATA

RIST.ARCAROLI - CHIAVENGERS   9/2

BAR GARIBALDI/CARPENTER - RIST.VECCHIA VIESTE   12/7

HAIR STYLE - RACING CHIONCHIO   2/9

 

PROSSIMO TURNO (28/10/19)

RACING CHIONCHIO - CHIAVENGERS   (19.00)

HAIR STYLE - BAR GARIBALDI/CARPENTER (20.15)

BOMA BAR- VECCHIA VIESTE   (21.30)

RIPOSA

RISTORANTE ARCAROLI

Pubblicato in Sport

In occasione della “I Settimana Nazionale della Protezione Civile”, Il Polo Museale della Puglia - Museo Nazionale Archeologico di Manfredonia ha prontamente aderito all’iniziativa dedicando una sezione a: "La protezione civile e la tutela dei beni culturali".

Il Museo Nazionale Archeologico di Manfredonia, durante l’intera settimana, dal 13 al 19 ottobre, con la collaborazione delle associazioni di volontariato e protezione civile presenti sul territorio, è divenuto il baricentro in Puglia di una serie di attività educative e di sensibilizzazione riguardo alle suddette tematiche. All’interno della Torre dell’Annunziata è stata allestita una mostra fotografica sui danni subiti dal patrimonio culturale a seguito di terremoto, sono stati proiettati video, foto e, inoltre, sono stati attivati dibattiti e riflessioni su calamità naturali e beni culturali.

Per l’occasione sono state invitate a partecipare tutte le scuole della Provincia di Foggia e l’azione di sensibilizzazione, a cui hanno partecipato numerose associazioni e studenti, è stata costantemente svolta durante l’intera settimana negli orari di apertura del Museo. Agli studenti delle scuole elementari, al fine di non far percepire l’argomento marcatamente nefasto, sono stati proiettati filmati a cartoni animati e donati palloncini colorati ad ognuno dei presenti.

Il momento di maggiore attenzione si è concentrato nella giornata di giovedì 17 ottobre, dove la direzione del Museo ha coordinato e svolto all’interno del Castello di Manfredonia la Tavola Rotonda dal tema “Protezione civile e beni culturali”.

La Tavola rotonda è stata preceduta dai saluti delle autorità e dagli interventi del Direttore Polo Museale della Puglia, dott.ssa Mariastella Margozzi, del Direttore del Museo Nazionale archeologico di Manfredonia nonché referente dell’Unità di Crisi del Polo Museale della Puglia, arch. Alfredo de Biase, del Presidente del C.S.V. - Centro Servizi Volontariato della Provincia di Foggia, Cav. Pasquale Marchese, del Presidente del Coordinamento provinciale di Protezione Civile di Foggia, Matteo Perillo, dei rappresentanti dell’ Associazione di Protezione civile “Alternativa Arte”, riconosciuta come organizzazione di volontariato della Regione Puglia per la salvaguardia dei beni culturali in caso di calamità, ing. Pietro Ventrella e dott. Pasquale Bloise.                

            Alla Tavola Rotonda, oltre ai rappresentanti del Comune di Manfredonia e a diverse scolaresche, sono intervenuti i numerosi attori istituzionali e le associazioni coinvolti nella protezione civile e nei beni culturali.

            La settimana si è conclusa acquisendo una ricchezza di riflessioni e spunti costruttivi da parte del pubblico e avviando un proficuo rapporto collaborativo con i diversi enti e attori coinvolti nella protezione civile e nel mondo del volontariato.

Info:

Castello di Manfredonia

Tel: 0884.587838  

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto

Tel: 331.9137971

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fb Museo Nazionale Archeologico Manfredonia e Parco archeologico di Siponto

Polo Museale della Puglia

Via Pier l’Eremita 25b – 70122 Bari

Ufficio Rapporti con la Stampa

Tel: +39 0805285217 – 5274 – 5276     

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.        

Pubblicato in Cultura

Il GAL Gargano ha previsto la realizzazione di una APP “PESCAMIA”, pensata per mettere in contatto il pescatore direttamente con il consumatore e le pescherie locali, accorciando la filiera ittica e guidando i pescatori artigianali verso l’innovazione tecnologica e nuove forme di vendita innovative. A partire dal 14/10/2019, PESCHERIE E RISTORANTI A BASE DI PESCE possono richiedere GRATUITAMENTE l’iscrizione delle proprie attività all’interno del Database del GAL Gargano e del Geodatabase disponibile all’indirizzo www.galgargano.com, per la promozione dei prodotti ittici locali. I soggetti interessati all’inserimento della propria attività all’interno del database del GAL, dovranno compilare il modello di domanda di adesione che è possibile scaricare sul sito del gal. Con l’invio della richiesta di iscrizione l’operatore autorizza il GAL Gargano ad inserire il nominativo della ditta, i marchi e i dati trasmessi sul sito internet del GAL e altro materiale promozionale, ad essere contattato per la partecipazione a iniziative promosse dal GAL per la promozione dei prodotti ittici locali o per l’adesione all’APP PESCAMIA. Troverete tutti i dettagli all’interno dell’avviso pubblico di manifestazione di interesse.  

Pubblicato in Economia

Dopo la pausa estiva e la co-progettazione dei dieci partner coinvolti, entra ora nel vivo la programmazione aperta alle comunità di Crescincultura, progetto selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, che vede come capofila il Circolo Legambiente Festambiente Sud di Monte Sant’Angelo. 

Mercoledì 30 Ottobre 2019 prende il via a Manfredonia, presso il Teatro Comunale “Lucio Dalla”, il laboratorio Teatro Diffuso: ben 52 ore di  pratica artistica creata da Bottega degli Apocrifi e aperta gratuitamente a tutti i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 18 anni. 

Un percorso tra formazione e produzione durante il quale i partecipanti saranno guidati da registi e attori professionisti, che portano il loro lavoro nelle principali piazze italiane e internazionali; un percorso di avvicinamento al teatro, che manifesta la sua efficacia quando – specie per i ragazzi - si traduce in avvicinamento a sé stessi, ai propri limiti e al loro superamento. Un esercizio collettivo di libertà che porta insita la contaminazione: immaginare una fascia d’età così elastica, permette infatti di innescare i principi dell’educazione peer to peer, fa sì che il gruppo impari ad agire come corpo unico, a “essere insieme”, che è poi il principio fondante del fare teatro. 

L’esperienza laboratoriale del Teatro Diffuso sarà avviata anche nei Comuni di Monte Sant’Angelo e San Marco in Lamis a partire da Gennaio 2020.

Per info e iscrizioni:
Bottega degli Apocrifi / Teatro Comunale “Lucio Dalla”
via della Croce – Manfredonia (dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00)
tel. 0884.532829

Pubblicato in Cultura

I pagamenti fiscali ordinari e straordinari di questa Università e nei detti anni passati ,così come li hanno tassati dall'anno 1569 al 1575 che per la peste si era proibito la pratica e levato il commercio dei naviganti da Venezia e altri luoghi del regno dove detti provenivano, si smaltivano nel regno detti frutti ,non vogliano su decreto di detta Università e come da disposizione di essa hanno pattuito ed hanno patuto e patiscono molti danni ,venendo la pratica accantonata si pensò sopra li pesi di essa e non se ne hanno denaro alcuno manco a donarli che questi tre anni e più e che per pagarli e esaudire i pagamenti fiscali ed altri accordi come dall'Università e di detta Università si è posto che ogni due anni da tre mila e ducati in più se si avessero potuto smaltire le entrate e i frutti di essi cittadini e se vengano pagati- Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Trovato un accordo per assicurai la copertura ai lavoratori della pesca dell’in­dennità 2019 che al momento non risultava coperta attraverso la legge di bilancio 2020. Lo annuncia, in una nota, la ministra delle Po­litiche agricole Teresa Bellanova. Grazie alla misura, definita nel corso di un incontro con il Mef, sottolinea Bellanova, «sarà dunque as­sicurato il riconoscimento dell’indennità gior­naliera pari a 30 euro per il periodo di sospensione dell’attività lavorativa nel 2019. Con questo primo risultato - afferma la Ministra Teresa Bellanova - garantiamo il sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti delle im­prese adibite alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle cooperative della piccola, per effetto dell’arresto temporaneo obbligatorio. Adesso, il nostro impegno prosegue in Par­lamento perché possa divenire una misura strutturale, venendo in questo modo incontro alle esigenze del settore che - su questo specifico tema - sono state evidenziate anche nell’in­contro di stamane» al Tavolo di consultazione permanente della pesca e dell’acquacoltura. Ma al Tavolo si è parlato anche degli altri temi caldi del settore. Per i quali serve un canale di comunicazione con l’Unione europea. A Bruxelles verrà portato l’altro dossier «cal­do», la pesca del pesce sotto soglia, che deve essere ri­gettato in mare affinché si riproduca almeno una vol­ta, per non incorrere nelle multe previste dalle norme europee. Queste regole, in­sieme a quelle sulla dimen­sione delle maglie delle reti di pesca, ha portato alle pro­teste e allo sciopero dei pescatori delle ma­rinerie pugliesi, che sono stati ricevuti la scor­sa settimana dalla Direzione Generale Pesca e che decideranno in base alle risultanze del Tavolo con le organizzazioni di categoria se proseguire o meno l’agitazione. Sulla questione Bellanova ritiene che si deb­ba trovare «il giusto equilibrio tra le legittime aspettative delle imprese di pesca e la neces­saria salvaguardia delle risorse ittiche: senza pesci in mare anche la pesca muore e le regole comuni servono e devono essere applicate da tutti, altrimenti ci rimettia­mo solo noi e il mare». Per questo la capo delegazione di Italia Viva nel governo ha chiesto agli uffici tecnici del dicastero un approfon­dimento scientifico. «Voglio capire cosa dicono gli esperti - spiega al Tavolo - perché se, come è successo con le vongole, ci sono le condizioni scien­tifiche per discutere con Bruxelles, andremo a portare le nostre istanze in Commissione eu­ropea». Gli altri punti all’ordine del giorno sono sta­ti: le disposizioni in materia di pesca del polpo e il divieto di pesca e coltivazione delle oloturie, più note come cetrioli di mare, imposto da un decreto ministeriale fino al 31 dicembre 201! per preservare l’ecosistema marino e la bio diversità. Il divieto di pesca delle oloturie, mol to richieste dal mercato asiatico, è un teme molto sentito in Puglia, per via degli ultimi sequestri per pesca illegale verificatisi a Torre Canne e a Taranto. Mentre l’applicazione del Piano europeo per il Mediterraneo Occidentale riguarda la risoluzione del parlamento europee sulla proposta di regolamento che istituisce : piani pluriennali per le attività di pesca che sfruttano gli stock demersali: molluschi, pesci e crostacei che si trovano nei fondali come seppie, merluzzi, naselli, triglie, spigole e gambero rosso. Secondo l’art. 11, la Francia, l’Italia e la Spagna non hanno permesso di conseguire gli obiettivi della Politica Comune della Pesca per ché hanno adottato piani di gestione del Re­golamento 1967/2006 sullo sfruttamento sostenibile delle risorse ittiche non coerenti tra loro e che non tengono conto di tutti gli attrezzi utilizzati per la pesca demersale.

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Libro & disco della settimana

Statistiche di accesso

Ora online:

199
Visitatori

Giovedì, 13 Agosto 2020 20:10

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -