banner_Edicola Mastromatteo
Articoli filtrati per data: Giovedì, 07 Marzo 2019 - Rete Gargano

“La Puglia anche questa volta è all’avanguardia. Siamo la prima regione in Italia a rinunciare alla plastica per salvare la bellezza del nostro mare. È il nostro contributo per il Venerdì del Futuro che anche domani mobiliterà i ragazzi in tutto il mondo nella sfida contro il cambiamento climatico che sta ipotecando il futuro di tutti”.


Lo ha detto l’assessore regionale al Bilancio con delega al demanio marittimo, Raffaele Piemontese, al termine della riunione svoltasi questo pomeriggio con i rappresentanti dei sindacati dei balneari e delle associazioni ambientaliste per il confronto sull’ordinanza balneare 2019.


“Oggi, d’intesa con il presidente Emiliano, ho proposto ai rappresentanti degli stabilimenti balneari, che hanno condiviso all’unanimità, la decisione di dire stop, sin da questa stagione estiva, alla plastica sui nostri lidi, a favore invece di materiale compostabile e monouso. È un risultato prezioso per l’equilibrio futuro del nostro ambiente marino. Siamo orgogliosi di poter mettere questo altro tassello in una Puglia sempre più green e ambientalista. Con questa ordinanza – ha concluso Piemontese – la Puglia anticipa di due anni l’attuazione della direttiva comunitaria che vieterà dal 2021 l’utilizzo della plastica monouso. È un bel traguardo per spiagge sempre più sostenibili dal punto di vista ambientale”.

Pubblicato in Notizie

L'IPSSAR “E. Mattei” di Vieste ha realizzato un progetto PON per le classi quinte sul "Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro e tirocini/stage in ambito interregionale" Asse 1 - Istruzione - Fondo Sociale Europeo. obiettivo specifico 10.2 Miglioramento delle competenze chiave degli allievi. titolo del progetto: Azienda & Professione.

Il PON FSE 2014/2020 “Competenze per lo Sviluppo”, in coerenza con la politica nazionale, pone in primo piano la qualità delle risorse umane coinvolte nel sistema Istruzione.

Tale azione ha offerto alle studentesse e agli studenti del nostro Istituto la possibilità di completare e valorizzare la loro formazione arricchendola attraverso un’ulteriore esperienza in un contesto lavorativo avanzato ove hanno acquisito competenze innovative tali da facilitare le successive scelte di lavoro.Lo stage aziendale si è realizzato presso la struttura TOWER PLAZA HOTEL ***** di Pisa della catena alberghiera Allegroitalia, dal'11 febbraio al 3 marzo 2019, accompagnati dai docenti Di Vieste Maria e Laprocina Michele. I 15 allievi sono stati inseriti nei processi lavorativi dei servizi di Accoglienza Turistica, Enogastronomia settore Sala Vendita e Cucina, dove hanno avuto la possibilità di consolidare le competenze apprese a scuola e arricchire la formazione professionale.

Il Direttore della struttura, Gianluca GHELARDUCCI, si è complimentato con gli alunni per l'attività svolta mettendo in risalto una delle qualità che, spesso, gli alunni dimenticano, ma necessaria per crescere nel mondo dell'hotelleria: "l'umiltà".

Il Dirigente Scolastico Paolo SOLDANO ritiene che il raccordo tra il sistema scolastico e quello produttivo è non solo utile ma anche necessario.

Pubblicato in Società

“Oggi è stato compiuto un altro importante passo avanti per dare alle imprese turistico-balnerari della Puglia la possibilità di snellire e semplificare le procedure sanitarie e amministrative”. Lo dichiarano l’assessore al Demanio marittimo, Raffaele Piemontese, e il consigliere regionale Ruggiero Mennea, al termine di una riunione tenutasi oggi con i direttori generali delle sei Asl pugliesi in merito alle procedure necessarie all’esercizio delle attività balneari nella nostra regione. L’incontro è stato voluto fortemente dal consigliere Mennea.

“E’ stata sollevata la necessità – spiegano i due esponenti del Pd - di uniformare le procedure e anche la modulistica, in particolare per la Scia sanitaria che è l’atto d’istanza con cui si avvia l’iter autorizzativo delle attività balneari. Concordemente al dirigente del Demanio marittimo e ai dg delle Asl si è convenuto di addivenire a una modulistica unica. Si tratta di un atto di semplificazione, di risparmio economico, ma anche di trasparenza nell’attivazione delle procedure che riguardano una delle attività economiche più importanti del nostro territorio, che fa della Puglia – concludono - una terra di attrazione turistica grazie al proprio mare e alla propria fruibilità”.

Gruppo Pd Consiglio Puglia

Pubblicato in Turismo

I risultati dell’Osservatorio Confcommercio - Si.Camera sulla demografia delle imprese nelle città italiane – che monitora nel tempo l’andamento degli esercizi commerciali per cogliere i cambiamenti della rete comunale di servizi al consumatore – rivelano un quadro in chiaro-scuro sui centri storici italiani.

L’analisi, svolta su 120 comuni, di cui 110 capoluoghi di provincia e 10 comuni non capoluoghi più popolosi (escluse le grandi città) rivela infatti come le piccole e grandi migrazioni, la crisi demografica e il dinamismo insediativo che caratterizzano quest’epoca incidano sui livelli di urbanizzazione e, più in generale, sull’economia e la vitalità delle città.

A causa del diffuso fenomeno di spopolamento dei centri minori, ad abitare in queste città rimangono, non senza difficoltà, i più anziani. In queste città spesso a mancare non sono solo i giovani: il crescente fenomeno dei negozi sfitti nelle città, ancor più evidente nei centri storici, è dovuto a cause diverse quali, ad esempio, la modifica del comportamento di acquisto, la mancata corrispondenza tra l’offerta commerciale e la mutata domanda del consumatore, problemi di vivibilità, accessibilità e declino urbano.

“Seppure dalla ricerca emerga che le attività di ristorazione sono tra le poche in crescita tra il 2008 e il 2018, con un tasso del +15,1%, lo spopolamento dei centri urbani rappresenta una minaccia anche per il nostro settore” dichiara Lino Enrico Stoppani, Presidente Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi. “Il proliferare di attività di ristorazione senza servizio, senza personale, con locali di pochi metri quadrati sta creando seri squilibri nella qualità dell’offerta commerciale delle città. Per contrastare tale tendenza, è necessario attuare politiche di rigenerazione urbana innovative in grado di promuovere valori comuni, in ambito sociale, culturale ed economico, e di favorire l’integrazione tra i vari livelli di governo e tra imprese, società, associazioni e anche singoli individui nell’ordine di rafforzare le economie urbane e contrastare la desertificazione commerciale”.

Infatti, se la qualità dei contesti locali e degli agglomerati urbani è determinante nel generare o meno opportunità di lavoro, innovazione e sviluppo, altrettanto determinanti sono le attività economiche per la qualità del vivere urbano. Per questo Fipe auspica la definizione di una strategia nazionale a favore delle città e delle economie urbane in grado di indirizzare e promuovere modalità di intervento strutturali, e non più straordinarie, che possa basarsi su un quadro normativo organico chiaro e su risorse adeguate e continuative

nel tempo; con l’obiettivo di accrescere la qualità urbana e generare nuove fiorenti economie in contesti sicuri e inclusivi.

Pubblicato in Economia

Sabato 9 marzo presentazione in anteprima del disco “Pasta Nera”, il progetto musicale della formazione Pasta Nera Jazz Project.

Sabato 9 marzo alle ore 21, nella Green Cave di FestambienteSud sarà protagonista la formazione musicale Pasta Nera Jazz Project con la presentazione in anteprima del disco “Pasta Nera”.

E’ possibile colorare la musica jazz con le sfumature sonore della Capitanata e profumarla con gli odori della terra e della sua tradizione culturale? Contaminare il jazz è uno dei motivi che hanno ispirato la nascita del Pasta Nera Jazz Project, alla ricerca della bella ed antica melodia che affonda le radici nelle varie e continue mescolanze sonore e culturali avvenute nel corso del tempo. Lo spettacolo musicale del gruppo è un viaggio sonoro tra l’energia vitale della Tarantella di Carpino, gli Sciamboli dei Monti Dauni e le più belle ballate d’amore, fatica ed ingiustizia del cantastorie apricenese Matteo Salvatore. Ma c’è spazio anche per composizioni originali, dove le melodie più celebri di queste tradizioni rivivono nell’appassionata interpretazione del gruppo in chiave jazz e moderna. Il Pasta Nera jazz Project nasce nel 2018 dall’incontro di due musicisti di Capitanata il pianista e compositore Felice Lionetti ed il sassofonista e clarinettista Antonio Pizzarelli, entrambi appassionati di jazz e di musica della tradizione, ai quali si aggiungono il contrabbassista Giovanni Mastrangelo e il batterista Antonio Cicoria.

Appuntamento:

Sabato 9 marzo 2019, ore 21, Pasta Nera Jazz Project in “Pasta Nera”.

In preparazione per la stagione primaverile: Pilar, il 6 aprile, ore 21

Per partecipare agli incontri con la musica di Winter Cave è necessaria la prenotazione, fino ad esaurimento dei posti, presso la Green Cave in via Garibaldi 27 a Monte Sant’Angelo. Infoline 379 1175345

Pubblicato in Manifestazioni

«Sono passati in silenzio 5 anni, ma i risarcimenti per l'alluvione del 2014 sul Gargano non sono ancora arrivati». A puntare il dito sulla mancata risposta della Regione alle richieste del territorio, Gaetano Zaffarano di Fratelli d'Italia, che lamenta il perdurare di quei danni sull'economia agricola e turistica di tutto il Promontorio. Il consigliere regionale Fdi, Erio Congedo, presenterà una interrogazione ad hoc al governatore Emiliano.

I FATTI | Il 5 e 6 settembre 2014 il Gargano fu duramente colpito da un'alluvione catastrofica che causò ingenti danni ad aziende agricole, abitazioni e beni pubblici, strade, strutture turistiche. Vieste fu tra i Comuni maggiormente sferzati dalla violenza dell'acqua.
«L'Amministrazione comunale – ricorda Zaffarano, assessore a quei tempi – si adoperò nell'immediato, adottando tutte le misure e gli atti indispensabili alla limitazione dei danni». Con la delibera di Giunta 141/2014 del 9 settembre, a soli 3 giorni dalla devastazione, il Comune di Vieste chiese alle competenti autorità statali e regionali “la declaratoria dello stato di calamità naturale per i gravi danni arrecati da quelle eccezionali avversità atmosferiche”. «Con lo stesso provvedimento – prosegue Zaffarano – , come Giunta chiedemmo la concessione dei benefici previsti dalle vigenti norme per consentire il ripristino delle strutture pubbliche e private, il risarcimento dei danni patiti dai residenti e la messa in sicurezza delle aree a rischio. In seguito al riconoscimento dello stato di calamità il Comune di Vieste si adoperò per curare la parte relativa alla ricezione e conseguente istruttoria tecnico amministrativa delle domande di concessione di aiuto. L'attuale Giunta invece pare essersi addormentata».

AD OGGI, NIENTE | Anni di burocrazia, le risultanze dell'istruttoria riconobbero un importo complessivo di 171.600 euro, a fronte della richiesta quantificata in 1.785.924,14 euro: «Una cifra irrisoria – commenta l'esponente di Fratelli d'Italia – rispetto a quella necessaria per gli interventi di ricostruzione del potenziale produttivo agricolo, zootecnico e delle strutture fondiarie agricole danneggiate».
Da allora, dopo quasi 5 anni, nessun diritto, risarcimento o aiuto è stato riconosciuto alle aziende agricole viestane, nel rimpallo di responsabilità tra gli uffici della Regione Puglia: «Siamo rimasti ostaggio della burocrazia», denuncia Zaffarano. A farne le spese, l'agricoltura del territorio, fonte primaria di sostentamento insieme al turismo: «I segni del duro colpo inferto alla nostra economia da quell'alluvione, oltre a nuove emergenze strutturali e climatiche (nevicata Febbraio 2018)– conclude – si ripercuotono ancora sulla produzione ortofrutticola estiva del 2018 e la campagna olearia praticamente azzerate, con conseguenze nefaste sull'occupazione. È necessario che la Regione si attivi a dare risposte celeri, concrete e tangibili a sostegno dei nostri agricoltori, che con coraggio continuano a coltivare questa nostra terra».

Pubblicato in Politica

Carnevale è…turismo. Con l’obiettivo di garantire una maggiore fruibilità dei beni culturali della città, ad un pubblico sempre più ampio, il “Patto di Promozione per Manfredonia” (composto da Gal DaunOfantino, Agenzia del Turismo di Manfredonia, Pro Loco di Manfredonia,  Club di Territorio di Manfredonia del Touring Club Italiano e Slow Food Condotta di Manfredonia) in occasione del 66° Carnevale di Manfredonia propone gli "Open Days", una due giorni imperdibile (sabato 9 e domenica 10)  alla scoperta gratuita dei tesori della città. 

Il “Patto per la promozione del territorio di Manfredonia”, nasce nel dicembre 2017 per potenziare e favorire la promo-commercializzazione e lo sviluppo del turismo, promuovendo in particolare il turismo culturale, naturalistico, enogastronomico, congressuale e d’affari. Con il “Patto per la promozione del territorio di Manfredonia” si sono avviate una serie di attività di promozione e valorizzazione della città e di tutte le risorse territoriali, al fine di aumentarne l’efficacia e conseguentemente la ricaduta (economica e sociale) sul territorio in termini di aumento dell’appeal e dell’identità territoriale, riconoscibilità del territorio e dei suoi elementi fondanti. 

Il programma completo degli Open Days del  66° Carnevale di Manfredonia (a cura del “Patto di Promozione per Manfredonia”) 

Sabato 9 marzo

Ore 10.30/12.30 – Apertura straordinaria degli Ipogei di Siponto, in collaborazione con l’associazione ArcheoClub di Manfredonia.

Ore 10.30/12.30 – Apertura straordinaria degli Ipogei Capparelli, in collaborazione con l’associazione Scic di Manfredonia.

Ore 19,00 – “Chiese e Musei aperti” in città un tour esperienziale nelle chiese più antiche di Manfredonia: Chiesa di Santa Chiara, chiesa di San Domenico, Chiesa di San Matteo, Cattedrale, Cappella della Maddalena con il museo dei Santi sotto campana e Museo Diocesano.

Domenica 10 marzo

Ore 10.30/12.30 – Apertura straordinaria degli Ipogei di Siponto, in collaborazione con l’associazione ArcheoClub di Manfredonia.

Ore 10.30/12.30 – Apertura straordinaria degli Ipogei Capparelli, in collaborazione con l’associazione Scic di Manfredonia.

Ore 18.00 – “Chiese e Musei aperti” in città un tour esperienziale nelle chiese più antiche di Manfredonia: Chiesa di Santa Chiara, chiesa di San Domenico, Chiesa di San Matteo, Cattedrale, Cappella della Maddalena con il museo dei Santi sotto campana e Museo Diocesano.

Pubblicato in Turismo
Giovedì, 07 Marzo 2019 11:26

EasyJet collegherà Bari a Manchester

   EasyJet arricchisce l'offerta dall'aeroporto di Bari connettendo lo scalo barese con Manchester. Con il nuovo volo - disponibile con frequenza bisettimanale (dal 17 agosto al 26 ottobre, il mercoledì e sabato) - aumenta l'offerta da e per il Regno Unito.
    Per Tiziano Onesti, presidente di Aeroporti di Puglia, "l'annuncio del nuovo volo per Manchester, che segue di pochi giorni quello per Nantes, non solo è un chiaro segnale dell'attenzione di EasyJet alle potenzialità della rete aeroportuale pugliese e di tutta l'area sud est del Paese, ma rappresenta anche un riconoscimento ad Aeroporti di Puglia quale gestore capace di favorire condizioni di operatività in grado di fidelizzare vettori di primissimo piano". "Il collegamento su Manchester, importante novità per lo scalo barese, assicura - prosegue - una copertura ancor più ampia e capillare del mercato del Regno Unito, il terzo in ordine di importanza, per arrivi e presenze, per l'industria turistica pugliese".

Pubblicato in Economia

L’istituto I.P.S.S.A.R. “E. Mattei” di Vieste nella giornata dell’8 marzo ha organizzato un incontro con Elisabetta Dimauro, docente di Storia greca e Storia della Magna Grecia  presso l’Università degli Studi «G. D’Annunzio» di Chieti-Pescara.

Ci è gradito segnalare questo particolare evento culturale innanzitutto perché la storica, in questa conferenza, esporrà le metodologie e i risultati di una ricerca sulle donne nell’antica Grecia, che scardina alcune convinzioni e pregiudizi della ricerca storica contemporanea, opponendosi alla concezione stereotipa della donna antica emarginata socialmente e ininfluente sul piano politico, come dai risultati delle sue ricerche scientifiche.

Alla manifestazione parteciperanno gli alunni dell'IPSSAR "Mattei" e una rappresentanza di quelli dell'IISS "Fazzini-Giuliani" di Vieste.

Prof.ssa Merina Maiorano

Pubblicato in Manifestazioni

Sono tre gli incontri di presentazione dei bandi e degli interventi del Piano di Azione Locale del GAL Gargano previsti il 07 marzo a Monte Sant’Angelo, presso la sede del GAL Gargano in via Jean Annot, l’08 marzo a Peschici presso la Sala Consiliare, ed il 12 marzo a San Marco in Lamis presso il laboratorio Arte Facendo.

Ad intervenire agli incontri, con inizio previsto alle ore 18:00, ci saranno il Presidente del GAL Gargano, Biagio Di Iasio, i Sindaci dei Comuni e la struttura tecnica del GAL che, al termine di ciascuna presentazione sarà disponibile a fornire ogni utile informazione sulle modalità di partecipazione, le ammissibilità delle spese e le tempistiche delle procedure. A questi primi incontri previsti seguiranno ulteriori appuntamenti che coinvolgeranno tutti i 15 Comuni dell’area GAL.

“Dopo l’adempimento di tutte le procedure burocratiche previste - dichiara il Presidente DI Iasio - il GAL è ormai pronto ad avviare gradualmente tutti gli interventi attuativi della propria strategia di sviluppo locale. L’attività di animazione sul territorio è in tal senso uno strumento efficace per incontrare i beneficiari dei singoli interventi e per fornire tutta l’assistenza tecnica e amministrativa per la partecipazione ai bandi”.

Particolare attenzione, nella presentazione dell’intero Piano di Azione Locale del GAL, sarà rivolta al bando “Sviluppo locale e reti” (intervento 2.5) che vede come obiettivo principale, all’interno di una dotazione finanziaria di complessivi € 200.000,00, la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali tra diversi operatori del territorio da parte di forme aggregative di PMI della filiera alimentare del territorio rurale del GAL, ed al bando di prossima pubblicazione “L’anello mancante - un piano d’azione garganica per l’economia circolare” (intervento 1.3) per sostenere la transizione delle imprese artigianali ed industriali verso un’economia efficiente in termini di risorse, promuovere la crescita verde, l’eco-innovazione e la gestione delle prestazioni ambientali nel privato attraverso una copertura finanziaria di € 1.500.000,00.

Pubblicato in Economia
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

20 Maggio 2019 - 09:19:05

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Il nostro ampio presente di Hans Ulrich Gumbrecht

Disneyland, una piccola città della Louisiana, il centro di Vienna durante i campionati europei di calcio, la Silicon Valley: tutti luoghi apparentemente slegati che in questo…
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -