Articoli filtrati per data: Martedì, 14 Maggio 2019 - Rete Gargano

La Giunta comunale, con apposita una delibera dello scorso aprile, ha deciso l'istituzione di parcheggi a pagamento, quelli contrassegnati con le strisce blu. Per poter utilizzare tali AREE DESTINATE A PARCHEGGI è stata prevista anche la formula dell'abbonamento, in particolare con TARIFFE agevolate per i residenti. Per poter fruire di questa opportunità si deve presentare in Comune questo MODULO.

Pubblicato in Avvisi

Gentilissima Redazione ReteGargano, in queste ore sto leggendo e sentendo i tanti interventi di politici, assessori regionali, parlamentari, sindaci, presidenti di provincia, consiglieri regionali, sulla vicenda della società calcistica Foggia Calcio retrocessa in serie C anche dopo la sentenza che ha condannato il Palermo. Ebbene!  Tutto il rispetto per il club, per la società e calciatori, ma vi rendete conto di quanto siete ridicoli voi tutti politici. Ma vi rendete conto di quello che state facendo: state mobilitando mezzo mondo per una squadra di calcio. Come se noi in Capitanata viviamo bene, senza problemi, senza disoccupazione giovanile. Questi signori, se solo una volta avessero dimostrato tanto accanimento ai nostri tanti problemi così come lo stanno dimostrando per la squadra di calcio del Foggia, oggi sicuramente la nostra provincia non starebbe relegata alle ultime posizioni delle classifiche della vivibilità.   Che tristezza!

Patrizio Troiano

Pubblicato in Società

Stiamo vivendo giornate che, pur se già passata la festa di Santa Maria, non ci fanno pensare affatto al  caldo vivo, tipico di maggio. Mentre attendiamo che il sole finalmente riscaldi il nostro territorio e le nostre spiagge, rimaniamo a pensare, forse con un po’ di nostalgia, ai ripetuti canti in onore di Santa Maria e ai tanti momenti di commozione che abbiamo vissuto insieme a coloro che hanno organizzato, insieme a noi, una festa ammirata e forse invidiata da tanti.

Sappiamo e capiamo i sacrifici che vengono fatti per tutta l’organizzazione cosi’ complessa, e a volte potrebbe sfuggirci qualcosa. Ed è successo che nei nostri ringraziamenti abbiamo involontariamente dimenticato il cuore pulsante della nostra festa, ovvero chi è sempre presente nel santuario di Merino che, nel suo bianco splendore, riflette il sole in tutte le contrade che sono li’ vicino.

Certamente la nostra Festa non potrebbe essere completa se non ci fosse qualcuno a preparare tutte le celebrazioni che si svolgono già a partire dal primo sabato del mese di marzo, per godere del “giorno dei giorni” che è il 9 maggio. Il santuario di Merino, i cui muri apparentemente fatti di pietre, hanno da nascondere lacrime, speranze, attese e preghiere di infinite generazioni, racchiude il suo tesoro fatto di storia, di tradizioni,e di magica atmosfera. Ma è grazie alla costante cura dell’attuale rettore, Don Giorgio Trotta (che in parte ha proseguito quello che Don Michele Ascoli aveva cominciato), e di tutta l’equipe che lo segue, che il santuario ora appare al fedele e al visitatore nella sua radicale bellezza. Non più una vetusta chiesa semi abbandonata per circa 9 mesi all’anno, come lo era un tempo, ma una chiesa  (elevata alla dignità di santuario diocesano grazie all’interessamento di Monsignor Domenico D’Ambrosio circa dieci anni fa) che nella quiete di una natura sempre lussureggiante eleva quotidianamente le lodi a Maria. Auguriamo che questo angolo possa sfidare ancora le insidie verso la fede, ma certamente dalle rovine di una antica Merinum nulla potrà sfidare il materno intervento di Santa Maria di Merino.

                                      

IL COMITATO FESTIVITA' SANTA MARIA DI MERINO

Pubblicato in Società

Massima allerta sul territorio pugliese dopo le violente piogge ed il vento forte di aprile e maggio e, da ultimo, le grandinate degli scorsi giorni. Il maltempo ha colpito soprattutto le colture cerasicole, viticole e agrumicole nelle campagne del barese, del tarantino e del nord Salento.

I danni sono ingenti, come emerso dalle prime segnalazioni che ci sono pervenute da circa 30 comuni e che hanno segnalato gravi danneggiamenti delle coltivazioni colpite nel momento delicato di raccolta delle ciliegie e di fioritura di gran parte delle varietà tipiche delle nostra economia. Si tratta dell’ennesimo effetto devastante dei cambiamenti climatici sulle nostre imprese agricole, alle cui sofferenze riteniamo tutti i cittadini pugliesi debbano manifestare grande vicinanza.

La Regione Puglia ha sin da subito avviato tutte le procedure per verificare lo stato dei fatti. Gli Uffici territoriali sono stati allertati e sono cominciati i primi sopralluoghi per poter procedere nel più breve tempo possibile al computo dei danni e alla richiesta della declaratoria dello stato di calamità ai sensi del decreto legislativo 102, sì da accedere al Fondo di solidarietà nazionale e consentire di risarcire le imprese agricole coinvolte.

Pubblicato in Ambiente

Vendevano in Italia e all'estero olio di semi di soia addizionato con clorofilla spacciandolo per olio extravergine di oliva. Per questo i carabinieri hanno eseguito 24 misure cautelari, 17 delle quali a Cerignola, nell'ambito dell'operazione 'Oro giallo'. L'olio contraffatto - riferiscono gli investigatori - veniva rivenduto in gran parte d'Italia, anche a rinomati ristoranti, e in Germania, applicando prezzi molto più bassi e concorrenziali rispetto all'effettivo valore di mercato.

Pubblicato in Cronaca

Il Ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana, sarà giovedì 16 maggio in provincia di Foggia accompagnato dal candidato alle Elezioni Europee – Circoscrizione Sud Massimo Casanova.
Il programma prevede: ore 17.30, Monte Sant’Angelo, inaugurazione della sede della Lega “Salvini” in via Fandetti, 3.
In serata il Ministro interverrà a San Giovanni Rotondo. L’appuntamento è alle ore 19.00 presso il Chiostro comunale. Interverrà anche il candidato sindaco Giuseppe Mangiacotti.

Pubblicato in Politica

Lunedì 20 maggio sarà una giornata storica per Cagnano Varano: il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta sarà nel comune garganico per la firma del "Protocollo d'intesa per la razionalizzazione, la valorizzazione e la rigenerazione di immobili demaniali presenti nel territorio di Cagnano Varano" tra il suo dicastero, l'Agenzia del Demanio e il Comune.
 «Sarà una giornata storica per Cagnano Varano – dichiara il sindaco di Cagnano Varano Claudio Costanzucci Paolino- La firma del Protocollo è l’atto finale di un percorso di interlocuzione fra il Ministero della Difesa, per il tramite del Direttore della “Task force per la valorizzazione e la dismissione degli immobili” Gen. Brig. Giancarlo Gambardella, e l’Amministrazione comunale che ho l’onore di guidare, cominciato nell’ottobre 2017 e che ha riguardato in particolar modo le prospettive di recupero e rilancio dell’ex-stazione idrovolanti “Ivo Monti” di San Nicola Imbuti sul lago di Varano. Una base della Marina Militare che ha avuto un ruolo strategico nella Prima Guerra Mondiale, ma che nel secondo dopoguerra, a causa del suo inutilizzo, ha iniziato un lento e progressivo decadimento strutturale. Questo sito del Ministero della Difesa rappresenta ancora uno dei migliori esempi di architettura militare del primo novecento e che, sia per rispetto alla sua storia gloriosa e sia per ridare slancio allo sviluppo del Gargano, riprenderà vita grazie a questa intesa fra soggetti pubblici».
«Fin dagli anni 60 – prosegue il sindaco – le amministrazioni locali avevano rivendicato invano la cessione del compendio militare, al fine di ristrutturare gli immobili esistenti e riconvertire il sito in area turistico-commerciale a servizio della comunità locale. Sulla riconversione dell’ex-stazione idrovolanti sono stati presentati una serie di progetti pubblici e pubblico-privati che miravano al rilancio dell’area, ma per varie vicissitudini non hanno mai avuto seguito. Ora, grazie all'intesa fra l’Amministrazione comunale, Ministero della Difesa e Agenzia del Demanio, si aprono prospettive concrete e molto interessanti non solo per il recupero della stazione idrovolanti, ma per l’intero territorio».
I contenuti del Protocollo d’Intesa e le tappe di questo percorso condiviso fra le tre istituzioni firmatarie dell’accordo verranno illustrati negli interventi in programma:  la Presentazione storica a cura della prof.ssa Leonarda Crisetti, l'Inquadramento tecnico a cura di PhD ing. Andrea Giuliano (Università Politecnica delle Marche) e a seguire la Presentazione Protocollo a cura Direttore Task Force Immobili .
"Siamo certi che questa alleanza inter-istituzionale – conclude il sindaco Costanzucci – sia la strada più giusta per il rilancio di aree di interesse pubblico con grandi potenzialità di sviluppo come quelle che gravitano sulla laguna di Varano. Territori dalla bellezza incomparabile ma dagli equilibri molto delicati, che possono imboccare la strada dello sviluppo eco-sostenibile solo se le istituzioni pubbliche ai vari livelli sapranno creare le condizioni perché anche i soggetti privati possano trovare interesse ad investire in questi luoghi nel rispetto dell’ambiente, che rimane la più grande ricchezza del Gargano".

Pubblicato in Ambiente

E’ un girone dantesco di adem­pimenti burocratici e fiscali in cui si muovono gli agriturismi in Puglia, con una norma regionale già perfet­tibile sin dall’approvazione e succes­sivamente rimaneggiata senza crit­eri logici e un numero di strutture in attesa di verifica. Di questo si è dis­cusso nel corso dell’incontro sull’Ag­riturismo 4.0 la giusta via amminis­trativa, fiscale e tributaria con tecni­ci ed esperti del settore. “Nella selva oscura della buro­crazia e della fiscalità le strutture agrituristiche, massima espressi­one della multifunzionalità agricola, si muovono con difficoltà, sottoposte spesso a controlli interforze che nel caos normativo regionale sono cost­retti ad interpretare una codificazi­one confusa degli adempimenti, con evidenti danni a carico delle imprese agrituristiche. Stessa confusione al­berga nei numeri, quando per la Re­gione Puglia gli agriturismi iscritti all’elenco regionale sono ben 1860, mentre per l’Istat le strutture attive sono solo 750”, ha segnalato Filip­po De Miccolis Angelini, presidente di Terranostra Puglia, all’incontro di formazione e informazione per gli agriturismi ad Ostuni. “La legge regionale approva­ta nel 2013 sin dall’approvazione è risultata perfettibile - ha aggiunto il presidente De Miccolis - ma con i successivi rimaneggiamenti incoer­enti l’ha resa ancor più inadatta a governare un comparto che è dive­nuto, volano importante per lo svi­luppo dell’intero settore turistico pugliese. Grande attenzione ai pro­dotti agroalimentari del territorio e un evidente snellimento delle pra­tiche burocratiche sono buoni punti di partenza di una legge che andrà modellata attraverso provvedimenti applicativi efficaci, a tutela degli op­eratori agrituristici e dei consuma­tori”.

Pubblicato in Turismo

I Cantori di Carpino, unica formazione tra i big ospiti ad esibirsi dal vivo insieme alla Nuova Compagnia di Canto Popolare agli Stati Generali della Musica Emergente del Sud svoltisi presso l'Aula Magna del Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università “Federico” di Napoli e al PalaPartenope di Napoli. L'evento è stato realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali e con l’Osservatorio Giovani dell’Università di Napoli Federico II, con il MEI, il NAPULE’S POWER, la SIAE, il NUOVO IMAIE, l’ARCI, il Comune di Napoli, Campania Music Commission, Lazio Sound, l’AIA, Classic Rock On Air, Vinile, Prog, F2Radio Lab e DiscoDays.

A questo importante appuntamento per tutta la musica del Sud e per il futuro dei suoi giovani artisti hanno partecipato, nel corso dei vari appuntamenti della manifestazione, come ospiti d’onore dello spazio Napule’s Power, i Cantori di Carpino che hanno eseguito brani della tradizione musicale carpinese nell'evento partenopeo con partner Ferrovie del Gargano. La manifestazione è stata curata da Giordano Sangiorgi, presidente del MEI, che ha ideato e sostenuto anche nel Lazio, in Emilia e Romagna e in Lombardia gli Stati Generali della Musica, dal prof. Lello Savonardo, docente della “Federico II”, da Nicola Iuppariello, direttore del DiscoDays, e da Renato Marengo, ideatore del Napule’s Power, autore e produttore discografico che proprio con la collaborazione di Lello Savonardo ha percorso la storia, ricordandone i successi internazionali, dei tanti artisti appartenenti a questo “Movimento… in movimento”, molti dei quali da lui prodotti; artisti che Marengo ha scoperto e contribuito concretamente a portare alla grande discografia e al successo.

Proprio in questa occasione Renato Marengo ha voluto ufficializzare pubblicamente sul palco degli Stati Generali della musica del, Sud l’ingresso dei Cantori di Carpino, a pieno diritto e nel posto d’onore che meritano da sempre, nel Napule’s Power. “Oggi è tempo di dare il giusto spazio e il dovuto rilievo - ha dichiarato Marengo - a questi grandi maestri depositari della nostra cultura popolare la cui musica, nata dalla tradizione nel territorio del Gargano, in costante riproposizione e rielaborazione, è alle origini di buona parte di quei brani portati al successo da molti degli artisti del “Napule’s Power”, come la NCCP, Eugenio Bennato e Musicanova, Teresa De Sio, Napoli Centrale, Osanna, Enzo Gragnaniello, Lina Sastri”.

I Cantori di Carpino, che nell’attuale formazione sono Nicola Gentile, Rocco Di Lorenzo, Gennaro di Lella, Antonio Rignanese e Rosa Menonna (a cui i grandi padri della storica formazione Andrea Sacco, Antonio Piccininno e Antonio Maccarone affidarono il compito di continuare a testimoniare e a divulgare le loro creazioni musicali) hanno eseguito sul palco del Disco Days, tra gli applausi di un pubblico di ogni età, tre brani di quel repertorio di tarantelle e serenate che agli inizi degli anni ’60 alcuni grandi ricercatori internazionali come Alan Lomax, Diego Carpitella della “Sapienza” di Roma e Roberto De Simone, uno dei nostri maggiori compositori contemporanei, scoprirono, registrarono e divulgarono nel resto del mondo. Al loro fianco, in perfetta linea col tema sulla musica emergente, anche due giovanissimi loro allievi: Dario Fiscarelli e Michele Totaro.

Pubblicato in Spettacolo

Un atto di beneficenza, un atto di reale utilità, vale tutti i sentimenti astratti del mondo. Così abbiamo pensato di organizzare una serata particolare con l’aiuto di aziende e chef del territorio che ci aiuti ad acquistare un defibrillatore. Sei invitato mercoledì 15 maggio, dalle ore 19.30, nella sala Sagittario dell’IPSSAR Mattei.

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

20 Maggio 2019 - 09:19:05

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Il nostro ampio presente di Hans Ulrich Gumbrecht

Disneyland, una piccola città della Louisiana, il centro di Vienna durante i campionati europei di calcio, la Silicon Valley: tutti luoghi apparentemente slegati che in questo…
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -