Articoli filtrati per data: Lunedì, 08 Luglio 2019 - Rete Gargano

Se non usi smartphone a ristorante il dolce è gratis, in hotel no wifi è servizio hotel di lusso  ---------

La nuova felicità? Restare offline. Per il bene di tutti. Se non usi lo smartphone al ristorante, ad esempio, il dolce è gratis nelle catene Le Pain Quotidien degli Stati Uniti. In alcuni hotel di lusso, come il Mandarin Oriental di New York, si può richiedere il servizio ‘no wi-fi’ fra le amenities e la ‘digital detox’ è nel menù della Spa, dove i telefonini vanno depositati all’ingresso (e all’uscita vengono riconsegnati puliti e lucidati). Chi ama il ‘fai da te’ può invece provare le nuove App per lo smartphone che frenano a monte il flusso di connessioni e il bombardamento social oppure passare al dumb-phone (cellulari vecchi stampo, senza connessione internet), come fanno sempre più manager e ricconi londinesi.
Siamo troppo appiccicati al telefonino e dopo l’abbuffata digital seguirà la dieta. Il 2019 è infatti l’anno dell’astinenza digitale e delle vacanze dal telefonino? Niente internet, niente social, niente followers è il nuovo lusso per i sempre più numerosi ‘tecnofobici’ che non vogliono più essere sempre reperibili e vanno alla ricerca di nuovo relax, contemplazione, rapporti con gente in carne ed ossa e natura come fonte di felicità, pace e nuove forze.
Il fenomeno è stato analizzato all’ultimo Global Wellness Summit (GWS) svolto a Cesena. Gli ‘scollegati’ nel 2018 sono scesi al 37%, erano il 50% nel 2017. Il lavoro richiede di essere sempre più reperibili e la fame da rapporti social fa il resto perciò non si riesce più a staccare gli occhi dallo schermo dello smartphone. Cresce così il popolo degli infelici digitali sempre sotto pressione. Ha dichiarato l’economista inglese Thierry Malleret al Summit di Cesena: “Non siamo tutti già tecnofobici ma il 2018 è stato l’anno del battesimo di chi, a forza di essere sempre reperibile o dipendente da internet, si sente male, più infelice e perfino meno produttivo. Il 2019 sarà quindi l’anno del recupero del proprio stato mentale restando ‘unplugged’.
Il 59% degli americani si sente troppo distratto a causa del lavoro che lo segue con lo smartphone anche durante le vacanze, attesta una vasta indagine sulle famiglie in viaggio negli States condotta da Alamo Rent a Car. La percentuale media dei ‘sempre connessi’ nel tempo libero è scesa dal 36% al 27% nel 2018. Anche ‘condividere’ le proprie vacanze con i colleghi tramite selfie e fotografie postate sui social è in declino. I millennials sono i più ‘tecnofobici’ e i nati fra il 1980 e il 2000 che non si staccano mai dai social anche durante le ferie sono scesi dal 68% al 38% in un anno.
Spiegano gli analisti del report GWS: “La reazione contro Big-Tech è appena iniziata. Aumentano le ricerche che attestano i disastrosi effetti delle connessioni digital e social costanti sul nostro cervello e sulla felicità. Siamo al punto che la tech-addiction è pari alla dipendenza da fumo di una decina di anni fa’, in cui si assistiva ad una iniziale riluttanza dei cittadini a riconoscerne gli effetti negativi sulla salute ma anche ad una presa di coscienza che è aumentata di anno in anno. Il mondo del wellness di lusso quindi si focalizza sempre di più su questo aspetto e offre soprattutto tempo ‘off’ e cure per digital addicted”.
Il business del benessere abbandona la tecnologia e prende una piega perfino monastica in nome del silenzio rigenerante e trattamenti rilassanti a zero innovazione hi-tech, niente wi-fi e niente social. Il report mondiale cita l’Italia come fonte per ritemprarsi dall’overdose di smarpthone: dall’ Eremito di Parrano, monastero ristrutturato vicino ad Orvieto che propone pacchetti silenzio, nessun wi-fi, sale illuminate da candele e ‘ritiri benessere’ di 50 ore, al faro di Capel Rosso, sull’Isola del Giglio, che offre corsi di digital detox immersi nella natura. Aumenta inoltre il numero dei club del fitness, dei centri yoga, tai-chi e di meditazione in cui è caldamente sconsigliato l’uso del cellulare.
Per contenere il generale e crescente malcontento ‘digitale’ è possibile infine modificare le impostazioni del proprio smartphone con applicazioni anti-social. Di successo l’App ‘Off the Grip-digital detox’ che filtra l’uso del cellulare a cena, la notte e blocca il tempo in cui si è online se si supera il limite stabilito. Supera i 100.000 download l’App ‘Stay Focused – App Block’ che aiuta a concentrarsi sul lavoro o durante lo studio bloccano i social a tempo. Il business si fa interessante tanto che anche la rinomata giornalista fondatrice dell’Huffington Post, Arianna Huffington, ha fiutato le nuove dipendenze digitali fondando l’App ‘ThriveAway’ per settare limiti orari ad email, Apps, notifiche e tempo passato avanti allo schermo. (fonte: ANSA)

Pubblicato in Società

“…Quell’uomo aveva fatto tremare i palazzi del potere…   Contro di lui s’erano mossi capi di Stato e di governo, re e dittatori, ministri e spioni, feroci energumeni e donnine assoldate, nemici palesi e amici fraudolenti, ma minacce di morte e appetibili lusinghe non erano bastate a frenare la sua corsa verso la verità.”

Raffaele Vescera, giornalista e scrittore. Appassionato studioso del Meridione d’Italia, autore di INGANNI ( 1992 ), CACCIABRIGANTI ( 1994 ), LA MALA VITA DI NICOLA MORRA (2003), IL BARONE CONTRO ( 2014 ), presenta il suo ultimo lavoro “ Il Giudice e Mussolini “.

Vico del Gargano, piazzetta Del Conte, sabato 13 ore 21.30

Pubblicato in Cultura

Si tratta del tredicesimo evento, l’ultimo della prima parte stagione intitolata “Fatti ad arte”   organizzata dagli Amici della musica di Lucera e da L’Opera bvs di Foggia.

“Frichigno!” è il racconto di una città, Foggia, abituata a indossare la maglia nera del Sole24ore. Una città alla quale i foggiani sono legati a doppia mandata, andata e ritorno. Vi si narrano le peripezie di una generazione, chiamata generazione X, delle sue paure e delle sue sfide, passando attraverso due leggende degli anni ’90, Zdeněk Zeman e Kurt Cobain, e le storie della mafia foggiana, che da decenni detta legge in città, al di fuori della legge. “Frichigno!” porta sul palco la Società, la criminalità organizzata della quale così poco si parla. Frichigno!, come urlano i bambini foggiani quando, durante una qualsiasi partita di calcio in strada, il portiere tocca la palla con le mani, fuori dalla sua area, e fa finta di nulla.

Sul palco ci sarà l’attore Pierluigi Bevilacqua, che è anche il regista di questa produzione della Piccola compagnia impertinente di Foggia. I testi sono di Enrico Cibelli con le musiche originali di Valerio De Santis.

“Con questo spettacolo, che è più di una riflessione su una città e il male che la attanaglia – spiega Francesco Mastromatteo, direttore artistico di Musicalis Daunia - si chiude la prima parte di un’esaltante stagione concertistica che ha portato in Capitanata artisti internazionali di altissimo livello. Un sentito ringraziamento lo rivolgiamo all’Amministrazione comunale di Vico, ente partner della nostra stagione, che accoglie sempre con entusiasmo le nostre proposte artistiche”.

L’appuntamento è ad ingresso libero.

Fatta eccezione per le date di settembre a Foggia e di ottobre a Ordona, in autunno la rassegna proseguirà con altri cinque straordinari eventi nella Sala concerti Paisiello, gioiello che da un trentennio ospita tra i migliori appuntamenti con la classica di tutta la Puglia.

Musicalis Daunia è realizzato con il contributo della Regione Puglia - “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Clivio pianoforti.

Pubblicato in Spettacolo

 Gustare la qualità significa consumare consapevolmente nel tempo informandosi e aggiornandosi su spazi e luoghi d’origine della produzione che spesso si trasformano in proposta turistica di alta gamma. Dalle masserie didattiche ai tour esperienziali nei luoghi della produzione agroalimentare: la Puglia offre al turismo green un patrimonio identitario complesso che necessita di una comunicazione ragionata e orientata all’utente.

Le eccellenze agroalimentari rappresentano territori e culture da promuovere attraverso un attento uso di percorsi, strumenti e tecniche di comunicazione. L’incontro tra il prodotto agroalimentare a marchio ed il ristoratore, favorisce l’ottimizzazione della relazione produttore/consumatore e promuovere il saper fare del turismo green pugliese.

Il progetto “Biotour Puglia” mira a creare uno spazio di condivisione tra l’informazione di settore e i produttori dell’agroalimentare biologico pugliese impegnati anche in progetti di ricettività e edutainment nei territori di riferimento.

Le produzioni biologiche si presentano come modelli per la natura promuovendo valori, idee e relazioni di microterritori da comunicare. Valorizzare la progettualità turistico-culturale dei produttori biologici pugliesi e l’informazione curata dal giornalismo di settore è l’obiettivo primario del “Biotour Puglia”.

“Biotour Puglia” in Puglia è pensato per incentivare il turismo green e slow pugliese favorendo il contatto diretto a più livelli con l’offerta turistica: i ristoratori selezionati avranno la possibilità di partecipare ad un fam trip da parte delle aziende biologiche attive nella ricettività e nella didattica e produttori biologici impegnati anche nella commercializzazione di tour guidati alla scoperta dei territori di produzione. “Biotour Puglia” presenta i protagonisti del biologico made in Puglia come custodi di beni e presidi culturali dei microterritori comunicando l’impegno diretto nella bioricettività e nell’edutainment come elemento distintivo dell’offerta turistica pugliese.

“Biotour Puglia” si propone di migliorare la veicolazione dell’offerta turistica green pugliese promuovendo il valore della filiera corta nell’ospitalità e le garanzie di trasparenza e qualità dell’informazione di settore.

“Biotour Puglia” riconosce come target il turista informato e consapevole che ricerca occasioni esperienziali genuine a diretto contatto con la natura e i suoi “custodi” e predilige proposte turistiche che si presentano nella formula del format.

I ristoratori ospiti prenderanno parte ad un programma di laboratori di trasformazione dei prodotti e cooking class, a sessioni di orientamento e di edutainment, ad esperienze di trekking enogastronomico. “Biotour Puglia” si presenta come progetto integrato di conoscenza e diffusione delle eccellenze pugliesi tradotte in persone, relazioni e idee.

“Biotour Puglia” il Villaggio Del Gusto

Programma delle attività previste

02 Agosto 2019.

Ore 10:00 Inizio accoglienza Espositori del Villaggio del Gusto, si attendono oltre 120 Aziende

A SEGUIRE

-              Tavola Rotonda dal tema, L’Agroalimentare e gli Effetti Collaterali: Turismo - Salute

-              Incontro con Istituzioni, Ristoratori, Cittadini, Tecnici, Esperti di Settore, altro

Ore 19:00 Cooking Start: Le Stelle a Tavola

-              La cucina futurista

-              Frutta Party

Per l’occasione prevediamo l’intervento di:

-              Rappresentanti, della Regione Puglia

-              Sindaco ed Amministratori del Comune di Trani

-              Presidenti e referenti di GAL, Consorzi di Imprese Agricole ed Associazioni di categoria

-              Chef esperti e stellati, tra cui:

o             Enrico DERFLINGHER Pres. Euro Toques

o             Rocco POZZULO Pres. F.I.C.  (Federazione Italiana Cuochi

o             Alessandro CIRCIELLO Opinion leader ed esperto di benessere, portavoce del Cuoco come promotore di salute,  ospite e titolare di rubriche in Rai , Mediaset e Sky

-              Agronomi / Tecnologi / Sommelier / Esperti nella comunicazione del Cibo

Ore 24:00

-              Chiusura degli Stand

03 Agosto 2019.

Ore 17:00

-              Apertura del Villaggio del Gusto

Ore 17:10

-              Laboratori didattici presso il  Villaggio Del Gusto

Ore 18:00

-              Trekking del Gusto: Incontro con Ristoratori, Tecnici, Esperti di Settore, altro

Ore 24:00

-              Chiusura degli Stand

04 Agosto 2019.

Ore 17:00

-              Apertura del Villaggio del Gusto

Ore 17:10

-              Laboratori didattici presso il  Villaggio Del Gusto 

Ore 18:00

-              Trekking del Gusto: Incontro con Ristoratori, Tecnici, Esperti di Settore, altro

Ore 24:00

-              Chiusura degli Stand

05 Agosto 2019.

Ore 17:00

-              Apertura del Villaggio del Gusto

Ore 18:00

-              Incontri di Gusto: Chef di varie Etnie a Confronto, con prodotti dell’Agroalimentare Pugliese;

un modo per esportare i prodotti dell’Agroalimentare Pugliese a Marchio.

Ore 18:30

-              Incontri di GUSTO a ritmo di  MUSICA FOLK

Ore 24:00

-              Chiusura degli Stand – FINE DELLA MANIFESTAZIONE

Solutiongroups Srl

#BiotourPuglia  #ilVillaggioDelGusto  #SOLUTIONGROUPS.IT

Pubblicato in Economia

Il prossimo venerdì 12 luglio Stefano Ruggiero, studente di Apricena che frequenta l’ites Fraccacreta di San Severo, giovane innovatore e già vincitore di startup weekend Foggia 2016, sarà ricevuto all’ONU a New York per i suoi elevati meriti scolastici e per essere stato premiato tra i migliori studenti d’Italia.

I rappresentati del nostro territorio a New York per la settimana dell'Onu saranno complessivamente quattro: parteciperanno alla settimana dell'ONU sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030. Saranno presenti alla Summer School per diventare 'climate shapers' con la FAO e con l'ecosistema internazionale che si occupa di innovazione applicata al settore agroalimentare 'Future Food Institute'. Con Ruggiero ci saranno Mariarosaria Lombardi, docente dell'Università degli Studi di Foggia, l'artista Michela Muserra e Claudia Laricchia, attivista ambientale vincitrice del Premio Argos Hippium del nostro territorio.

Ruggiero ha scritto nelle ultime ore una bella lettera all’Amministrazione Comunale di San Severo: “E’ giusto che questa lettera non resti riservata - dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – e venga divulgata perché rappresenta la parte buona della nostra giovane comunità che vuole emergere e dimostra tanta intraprendenza, intelligenza e doti non comuni. A Stefano Ruggiero esprimo le nostre felicitazioni più sentite e partecipate. Siamo convinti che i riconoscimenti più importanti per lui dovranno ancora giungere e che quanto di buono fatto in questi anni all’ITES Fraccacreta di San Severo si rivelerà davvero utile per il futuro. Per il momento, caro Stefano, goditi queste soddisfazioni e che la vita ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi!”.

Ecco la lettera del giovane studente Ruggiero.

Vorrei raccontarle la mia storia perché lei può darle importanza e perché voglio far rendere conto a tutte le persone lì fuori che niente è impossibile. Sono un 18enne di Apricena che frequenta il Fraccacreta di San Severo e nel corso dei miei 5 anni alla ragioneria ho fatto delle esperienze incredibili. Ho vinto un concorso comunale per il Premio del Mosaico a 15 anni e una competizione nazionale di startup innovative e ho visto realizzare la mia idea a soli 16 anni. L'esperienza più importante l'ho fatta però poco tempo fa, dopo circa 7 mesi di lavoro, io e altri 18 ragazzi abbiamo rappresentato il Ministero dell'Istruzione università e ricerca in Canada. Sono stato annunciato come uno tra i 19 migliori studenti d'Italia. Lí abbiamo esportato una nuova metodologia di apprendimento completamente sviluppata da noi ragazzi italiani. Sono fiero e orgoglioso di quello che ho fatto perché al solo pensiero di una tale responsabilità mi si gela ancora il sangue. Perché le sto raccontando la mia storia? Perché sono un ragazzo normalissimo che ha fatto delle esperienze che poche persone al mondo possono dire di aver già fatto, ma voglio condividere questa storia con tutti i ragazzi di San Severo per dimostrare che anche noi del sud ce la possiamo fare. Vorrei dare qualcosa in cui credere a tutti i giovani del nostro territorio. Io sono la dimostrazione che tutti possono riuscire a realizzare i propri sogni. Grazie mille per la sua attenzione. Per favore mi aiuti a organizzare questa cosa, vorrei seminare speranza e voglia di fare in tutti i ragazzi. Stefano Ruggiero.

Pubblicato in Società

E’ partita domenica 7 la kermesse di stelle nel cielo delle Isole Tremiti.

La proloco di Tremiti in collaborazione con l’Hotel Eden, hanno dato vita ad una serie di appuntamenti con personaggi del cinema, radio e letteratura in un vero e proprio salotto all’aperto sulla zona del Montone di San Nicola. Con alle spalle lo splendido panorama notturno dell’Isola di San Domino, il cielo stellato che non manca mai, un pubblico intimo e selezionato dalla stessa Isola, gli ospiti si raccontano. Il titolo delle serate è preso a prestito da L’anno che verrà di Lucio Dalla: “Caro amico ti dico… così mi racconto un po’”.

La manifestazione rientra nella celebrazione del trentennale della Riserva Marina delle Isole Tremiti, e vede gli ospiti raccontarsi sulla scelta di un libro e un disco che abbiano avuto una certa rilevanza nella loro vita. A volte può capitare che il libro o il disco sia dell’artista in questione, come il caso della sera scorsa che ha visto l’attore Marco Bonini presentare il suo primo libro “Se ami qualcuno dillo”. L’attore si è raccontato generosamente al pubblico tramite gli svariati film e le opere presentate a teatro, in parte di terzi e molti scritti in proprio. Tra i tanti scritti per il grande schermo o le fiction televisive, il suo editore Longanesi, ha scelto questo titolo per pubblicare il suo primo libro. “Se ami qualcuno dillo” può sembrare un titolo solo accattivante e di mocciana memoria, poi leggendo ed ascoltando l’autore si scopre uno scrittore preparato, che da uomo affronta l’annosa questione di genere tra il machismo avuto come imprint nato con Adamo ed Eva, e la presa di coscienza di un universo femminile che a fatica cerca di emergere sin da Lilith. La storia è condita con situazioni da tipica commedia italiana e non compare esplicitamente l’argomento principale di cui sopra.

Impegnato per le prossime riprese di un film, opera prima di una giovane regista italiana, ha salutato dando appuntamento al prossimo anno nello splendido arcipelago delle Tremiti dove spesso approda con la sua barca.

Caro amico di dico… così mi racconto un po… continua per tutta l’estate, ma di questo e della prossima stella, lo racconteremo il 25 luglio.

Gaetano Simone

(FOTO DI VALERIO SORCI)

Pubblicato in Turismo

Le furie è il libro più bello di Guido Piovene ed è an­che il nuovo titolo del pia­no di ristampe Bompiani. Il volume recupera anche la prefazione ecce­zionale di Guido Ceronetti. Con que­sto romanzo, Piovene tornava alla narrativa dopo 14 anni. L’autobio­grafia si mescola con il saggio, la Sto­ria con la finzione, il presente col passato. La violenza con quella «vio­lenza subdola che è l'atonia quoti­diana del cuore». Le Furie vogliono fornirci un'anima posticcia e trasci­narci nel gorgo delle ideologie.

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria  “Ospedali Riuniti” di Foggia ha attivato il Centro di orientamento Oncologico (COrO), che rappresenta la porta di accesso alla Rete Oncologica Pugliese. 

Il COrO dell “Ospedali Riuniti” di Foggia è ubicato presso la Struttura di Oncologia sita al terzo piano del Terzo Lotto con la presenza di un’opportuna segnaletica all’interno dell’ospedale. Il numero di telefono diretto a cui ogni cittadino può rivolgersi è 0881/736159 con orario dalle 08.00 alle 14.00  dal Lunedì al Venerdì e  Martedì e Giovedì dalle 14.00 alle 16.00.

Il COrO è il centro oncologico di riferimento che ha il compito di informare e accogliere ogni nuovo paziente con una diagnosi o un sospetto di diagnosi di malattia neoplastica e accompagnarlo in tutto il suo percorso di cura.

Pubblicato in Sanità

Il cantautore, amico e collega di Lucio Dalla, con il linguaggio universale della musica e del canto, proprio nel luogo dove ha condiviso con lui importanti e significativi momenti di vita, intratterrà turisti e residenti.
Ron, Dalla e le Tremiti, da più di trent’anni, testimoni e artefici di un rapporto intenso e passionale. Il compianto Lucio, tra una vacanza ed il lavoro nella sala d’incisione allestita nella sua casa affacciata su Cala Matano, ha scritto proprio a San Domino, alcune delle più belle canzoni.
Il concerto-evento, di elevato spessore artistico, ripercorrerà le canzoni più amate di Dalla, in una versione rivisitata e riarrangiata con nuove sonorità, più vicine allo stile di Ron.
Previsti contributi video e fotografici, aneddoti e storie inconsuete legate alla vita del cantautore.
«Non potevamo scegliere diversamente - commenta il sindaco Antonio Fentini - il nome di Ron è da sempre legato alla nostra terra, che ha sempre amato e che ha promosso in tutto il mondo. Anche noi siamo legati alla sua musica ed al suo stile, nel ricordo sempre vivo dell’altro grande amico delle Tremiti, l’indimenticato Lucio.
Voglio sperare - ha concluso Fentini - che tutti contribuiscano a proteggere e preservare il nostro incomparabile patrimonio floro-faunistico, obiettivo principale e motivo d’orgoglio, e che ci sia la massima attenzione per gli importanti progetti che coinvolgeranno le Isole Tremiti nei prossimi anni. Buon anniversario a tutti».

Comune di Isole Tremiti

Pubblicato in Spettacolo

BomboleGas assicurate, collaudate,. Quantità e qualità garantita. Controllo del collegamento alle apparecchiature. Verifica e sostituzione regolatore e tubo da un operatore abilitato.

SIVESTRIGAS a Vieste in via Puglia, 27

 

Tel. 0884/ 701611 - 339-29-94-372 – 348/ 22-62-297.

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

12 Agosto 2019 - 15:39:52

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Regine. Carolina e Antonietta di Paolo Sciortino

Alla corte di Vienna, dove sono nate entrambe, arciduchesse, figlie dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, l'infanzia di Carolina e Maria Antonietta scorre serena, tra i…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -