Articoli filtrati per data: Giovedì, 15 Agosto 2019 - Rete Gargano

-29

  15 AGOSTO 2019

     Quando parliamo, e mi riferisco particolarmente ai sacerdoti, lo facciamo come se tutti comprendessero il nostro linguaggio, che spesso si esprime in gergo incomprensibile ai più. Non siamo maestri nella comunicazione. E allora approfitto per farvi conoscere alcuni termini   che ricorrono nel cammino di santità riconosciuta dalla Chiesa. Si tratta dell’inchiesta di canonizzazione che il candidato alla sanità deve “subire” (lo metto tra virgolette) peer giungere alla meta. È una vera inchiesta o processo. Con un tribunale e tutti i personaggi che un tribunale conosce. A significare che la santità di un soggetto deve essere provata e comprovata, vagliata in tutti gli aspetti della vita. La santità, parliamo della santità riconosciuta dalla Chiesa, è un fatto serio, che non più essere attribuito alla leggera. Molti cartelli sono apparsi alla morta di Giovanni Paolo II che dicevano: Santo subito! Il nostro sentimento di fronte a un fenomeno di santità così evidente e universale, vuole essere appagato subito. E invece anche quella santità, deve essere esaminata e vagliata e poi proposta.

Pubblicato in Personaggi

Grande afflusso di turisti in Foresta Umbra tanto che si parla ormai di record di presenze nel più imponente polmone verde del Mediterraneo situato sul Gargano. Oggi, giorno di Ferragosto, tra feste patronali, sagre e concerti, non mancheranno le puntate sul litorale del promontorio e della riviera sud da Siponto a Margherita di Savoia e soprattutto le regine Rodi-Peschici-Vieste.

Pubblicato in Turismo

Commette reato di rifiuto di atti di ufficio il medico che rifiuta di effet­tuare la visita domiciliare richiestagli da un paziente. Lo ha stabilito la Cas­sazione. Il medico, secondo gli Ermel­lini, durante il suo turno deve restare a disposizione dei pazienti anche per eseguire gli interventi domiciliari che gli sono richiesti. Il medico di guardia ha comunque sempre la facoltà di va­lutare la necessità o meno di visitare il paziente che faccia richiesta di inter­vento domiciliare, sulla base della sin­tomatologia che gli è riferita.

Basta con i costi extra, (come quelli per le pulizie) e con i sovrapprezzi sco­perti solo in fase di prenotazione. Air-bnb modificherà, dopo il varo delle norme stabilite dall’unione Europea, le condizioni di servizio e si adeguerà a quanto stabilito in fatto di tutela dei consumatori. Grazie alle nuove nor­me, i prezzi sulla piattaforma saranno più trasparenti. Ricercando un allog­gio in determinate date, infatti, gli utenti vedranno sulla pagina dei ri­sultati il prezzo totale, comprensivo degli oneri e dei supplementi obbli­gatori, come le spese di pulizia e le tasse locali. Sarà inoltre possibile di­stinguere chiaramente le offerte im­messe sul mercato da un privato da quelle dei professionisti. In caso di con­troversie, inoltre, sul proprio sito Air-bnb mette a disposizione un link e tutte le informazioni necessarie per la ri­soluzione delle problematiche.

La Cassazione ha stabilito definiti­vamente che non possono essere col­locati autovelox fissi in città e che tutte le multe elevate con questi mezzi sono nulle. Gli autovelox infatti possono essere soltanto mobili e con l'obbligo della presenza degli agenti accertatori che dovranno contestare nell'imme­diato l'infrazione. Diversamente le multe rilevate con autovelox fissi sa­ranno nulle. Sulle strade extraurbane invece gli autovelox fissi saranno am­missibili purché le strade ove sono col­locati possano definirsi a «scorrimen­to». Sono a scorrimento tutte le strade extraurbane che presentano determi­nate caratteristiche. Laddove la strada definita a «scorrimento» manchi di uno dei requisiti stabiliti l'infrazione rilevata con autovelox fissi e non con­testata nell'immediato sarà annullabi­le in quanto non valida. La Cassazione puntualizza altresì che l'infrazione ri­levata con autovelox su strada urbana di scorrimento è illegittima se manca il provvedimento prefettizio di installa­zione.

Commette il reato di maltrattamenti in famiglia il coniuge, in crisi di cop­pia, che porta l'amante a vivere nel­l'appartamento accanto a quello del­l'altro partner, ovvero nello stesso immobile e collegato dalla stessa scala seppur con accessi separati. Secondo la Cassazione nonostante la separa­zione, anche di fatto, restano sempre dei doveri di rispetto nei confronti del­l'ex.

Caricare il tettuccio della propria auto non tenendo conto del carico sporgente e dei limiti della sagoma, potrebbe costare molto caro. Ingolfare l'auto all'inverosimile è un comportamento pericoloso per sé e per gli altri utenti della strada. Oltre a li­mitare la visuale, potrebbe sbilanciare la vettura in movimento con conse­guenze gravissime. Chiunque viola le disposizioni in materia di sistemazio­ne del carico rischia una sanzione am­ministrativa il cui importo oscilla tra 85 e 338 euro. Il veicolo con un carico posizionato in maniera erronea, non potrà proseguire il viaggio se il con­ducente non provvede a sistemarlo se­condo le modalità stabilite dal Codice della Strada. Oltre alla sanzione pe­cuniario, gli agenti potranno anche procedere al ritiro immediato della carta di circolazione e della patente di guida provvedendo, con tutte le cau­tele, a condurre il veicolo in luogo ido­neo per la detta sistemazione. I do­cumenti saranno restituiti all'avente diritto quando il carico sarà stato si­stemato in conformità.

I famigliari di un uomo morto dopo aver convissuto per anni in ufficio con due colleghi fumatori accaniti devono essere risarciti. A stabilirlo la Cassa­zione che ha riconosciuto il collegamento diretto tra il fumo e l’insorgenza del tumore, autorizzando un risarci­mento di 200.000 euro. Anche in as­senza di una normativa specifica, se­condo gli Ermellini, sul datore di la­voro grava un obbligo generale di adot­tare tutte le misure idonee a tutelare la salute dei propri dipendenti.

I Gestori telefonici non hanno fornito o hanno omesso tutte le informazioni re­lativi alla fibra. Per questo motivo l’Antitrust ha irrogato a Italia S.p.A. una sanzione amministrativa pecunia­ria di 200.000 euro, a Wind Tre S.p.A. di 350.000, a Fastweb di 125.000, a Voda­fone di 200.000. Le società avevano omesso o non adeguatamente eviden­ziato informazioni su: caratteristiche dell’offerta di connettività a internet in fibra ottica; esistenza di limitazioni tecnologiche, geografiche di copertura della rete, di capacità trasmissiva dei servizi in fibra ottica; differenze di ser­vizi disponibili e di performance in funzione dell’infrastruttura utilizzata per offrire il collegamento in fibra. Con queste premesse il consumatore, a fronte dell’uso del termine onnicomprensivo «fibra» e di claim volti a en­fatizzare le massime prestazioni in ter­mini di velocità e affidabilità di na­vigazione non è stato messo nelle con­dizioni di individuare gli elementi che caratterizzano il servizio pubblicizza­to. Le campagne pubblicitarie esami­nate hanno, infine, omesso o indicato in modo non sufficientemente chiaro e visibile che, per raggiungere le mas­sime velocità pubblicizzate, fosse ne­cessario attivare un’opzione aggiun­tiva a pagamento (gratuita solo per un periodo limitato).

Pubblicato in Società

Vieste anche quest’anno capitale della tarantella. La città garganica si appresta a vivere uno degli appuntamenti più attesi del cartellone estivo: il concertone di Serenata alla Tarantella che si terrà sulla spiaggia del Pizzomunno lunedì prossimo 19 agosto con inizio alle ore 21. Organizzato dalla omonima associazione, l’evento mira a valorizzare una delle tradizioni popolari più importanti della cultura garganica e punta ad esaltare la magia di questa musica che non è solo salentina, anzi è soprattutto figlia di questa terra. Vieste il 19 agosto sarà il centro nevralgico della musica popolare, antica custode di leggende e storie passate come quella del Pizzomunno. Ed è proprio all’ombra del faraglione che si suonerà e si danzerà, sulla sabbia e in riva al mare per uno spettacolo che inizierà al tramonto del 19 agosto e si protrarrà fino all’alba del giorno dopo. Tanti gli ospiti che si esibiranno, ad iniziare dal maestro de La Notte della Taranta di Melpignano, Antonio Castrignanò che sarà preceduto dal cantautore del Gargano, Michele Merla e ancor prima dal preconcerto del gruppo folk de “La v estesen”. Grande novità di quest’anno, l’Orchestra popolare di Serenata alla Tarantella diretta dal maestro concertatore Giovanni Delle Fave, unito al corpo di ballo della “Vestesene coreografato da Antonio e Simona Russo del progetto Aria Sonora.

Sul palco della spiaggia Pizzomunno anche altri nomi di rilievo della musica popolare, da Franco Nasuti a Katia Palermo al cantastorie folk di San Giovanni Rotondo Michele Merla e Carmen De Ronzo,

“Vogliamo diventare il punto di riferimento della musica popolare, ma soprattutto della tarantella garganica. Spesso – spiega il presidente dell’associazione, Saverio Cota, si identifica la tradizione musicale della Puglia con il Salento, dimenticando l’importanza del Gargano che con la sua tarantella non è da meno a nessuno. Ecco, il messaggio che vogliamo lanciare da Vieste è proprio questo”. Per il direttore artistico e voce inconfondibile dell’orchestra popolare, Carmen De Ronzo, il 19 agosto a Vieste c’è tanto da divertirsi. “Divertimento, ma anche cultura delle tradizioni popolari. Si inizia già da domenica 18 agosto con un itinerante del Gruppo Folk la Vestesène nelle vie del paese.

Serenata alla Tarantella è un evento organizzato dalla omonima associazione culturale con il sostegno del Gruppo Ferrovie del Gargano e con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Vieste e del Parco Nazionale del Gargano. Presenta il comico di Made in Sud Santino Caravella. Diretta sulla pagina facebook de La Tua Tv. Ingresso gratuito.

Pubblicato in Manifestazioni

E' stata approvata dalla Giunta municipale di Vieste la progettazione esecutiva per il Distretto Urbano del Commercio. Il progetto prevede la riqualificazione delle aree commerciali centrali e del centro storico con interventi di manutenzione ed arredo urbano. Fa parte della progettazione la riqualificazione dell'area mercatale di Piazza Paolo VI, attraverso interventi straordinari di pavimentazione, posa in opera di cordoli, taglio e posa in opera di elementi verdi (leccio). L'area sarà dotata anche di un servizio igienico di tipo autopulente.
Importo Complessivo della progettazione € 288.111,94 di cui € 200.000 con contributo regionale ed € 88.111,94 con impegno dell'Ente comunale.

Soddisfatta l’assessore ai Lavori pubblici, Mariella Pecorelli. “Attraverso questo intervento ci attendiamo numerosi benefici per tutta Vieste, soprattutto per gli operatori commerciali e per i pubblici esercizi. Si tratta di un progetto che i commercianti e la nostra amministrazione comunale attendevano da tempo, mirato alla riqualificazione dell’abitato, soprattutto del centro storico”. “Si tratta di un atto dovuto per questa amministrazione – afferma l’assessore al turismo Rossella Falcone -. E’ un progetto importante, portato avanti insieme alle forze attive della città per affrontare un tema strategico per la città, in un’ottica di collaborazione continua fra i commercianti e il Comune”.

Pubblicato in Economia
Giovedì, 15 Agosto 2019 09:53

Monte S.Angelo/ Garganart, 6 giorni di feste

Dopo Cagnano Varano il festival «GarganArt» sbarca da do­mani al 21 agosto a Monte Sant’Angelo. «Ci stiamo preparando ad una grande iniziativa in cui l’arte sarà al centro di tutto» fanno sapere dall’organizzazione di «Senso civico». Il pezzo forte sarà il posizionamento di set­tanta vasi tra le vie del centro storico della città di San Michele Arcangelo. Tre le lo­cation al centro della manifestazione che du­rerà sei giorni: «Junno in fiore» domani; «la notte colorata» il 19 agosto; e chiusura con «Green night» il 21 agosto. Prosegue quindi a gonfie vele la festa dell’artigianato itinerante del Gargano. Il cartellone annovera un ricco menù di spet­tacoli lungo la direttrice Monte Sant’Angelo-Rignano-Cagnano. Interamente finanziato dall’ente parco nazionale del Gargano, «Gar­ganart» prevede 12 serate con musica, poesia, teatro, artigianato, enogastronomia. Nello specifico 10 laboratori di arti antiche e arte del riciclo; 2 giornate del bianco e 3 giornate dei fiori. Partita il 1 agosto da Rignano Garganico con «Rione Junno in concerto», la festa è proseguita il 5,6,7 agosto a Cagnano Varano con «Cavù» e «Calici nel borgo» il 10 e 11 agosto. Da domani sarà la volta di Monte Sant’Angelo con Junno in fiore (16 agosto), la Notte colorata (19 agosto) e Green night (21 agosto). Per gli organizzatori «“GarganArt è la festa che porta bellezza. Ringraziamo l’ente parco nazionale del Gargano per aver creduto e finanziato il progetto, la Pro Loco di Cagnano, l’associazione cuochi Gargano e Capitanata, Senso Civico, Dove andiamo sul Gargano, Rhymers’ club, C’era una volta, per aver pro­gettato insieme. Ringraziamo inoltre i Comuni di Rignano Garganico, Monte Sant’Angelo e Cagnano Varano per l’ospitalità e supporto». Al progetto hanno collaborato a che la Pro Loco Cagnano Varano e l’associazione cuochi Gargano e Capitanata delegazione di Foggia. Di forte richiamo per turisti e abitanti si sono dimostrate le «giornata del bianco» e quella dei fiori con i volontari all’opera per dipingere interamente di bianco il centro storico dei tre paesi coinvolti, a loro volta abbelliti anche da centinaia omaggi floreali. Un colpo d’occhio carico di mille suggestioni. Non solo. Dal 30 luglio e fino al 2 agosto l’ex idroscalo Ivo Monti di San Nico Imbuti a Cagnano si è acceso con gli spettacoli della Bottega degli Apocrifi e le degustazioni di Vazapp per “Mille di queste notti”, promosso sempre dall’ente parco.

f.t.

Pubblicato in Manifestazioni
Il timore è che con l’even­tuale scioglimento del Parla­mento possa arenarsi il dise­gno di legge presentato dai Cinquestelle per l’istituzione a Foggia della Corte d’appello e della Direzione distrettuale an­timafia. Per questo motivo le delegazioni parlamentari in­tendono accelerare l’iter istitutivo. Potrebbe invece esserci una svolta per l’istituzione a Foggia della Dia, la Direzione Investigativa Antimafia. Il provvedimento è stato annun­ciato dal ministro Salvini e non richiede alcuna legge ma solo un provvedimento di carattere amministrativo del ministero degli Interni.
Pubblicato in Società

ReteGargano consiglia...

Reporter della tua città

13 Settembre 2019 - 10:15:45

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Tancredi, il Gargano negli occhi e nel cuore nei fascinosi “Racconti di viaggio”

Il Gargano di Antonio Beltramelli, di Riccardo Bacchelli, di Anna Maria Ortese, di Pier Paolo Pasolini è stato raccontato con roc­chio del forestiero che s’inoltra in una realtà…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -