Articoli filtrati per data: Lunedì, 19 Agosto 2019 - Rete Gargano

Ha il colore del cielo agostano e del mare garganico l'ultima scommessa di promozione e valorizzazione della Farfalla Bianca del Gargano targata Circolo Ricreativo OASIS.

Dopo il successo, sia in termini di presenze che di risonanza mediatica del Festival dei Colori, che si svolge a Mattinata nel periodo estivo, è in programma il 21 agosto pv la NOTTE AZZURRA: una serie di eventi e spettacoli che immergeranno turisti e visitatori in una piacevole atmosfera dipinta di blu.

A partire dalle ore 19.00 Mattinata si trasformerà in una scala cromatica dell'Azzurro. Per il Corso Matino ed per altre vie, allestite ed addobbate a tema, sono previsti spettacoli, eventi enogastronomici, mostre, mercatini, concerti e tanto altro.

L'evento è ideato dal team del Circolo Ricreativo OASIS.

Il 21 agosto tingiamoci di AZZURRO a Mattinata

Pubblicato in Manifestazioni
Dalla Toscana alla Liguria, dall’Abruzzo alla Lombardia, dalla vicina Bari, ma anche da Zurigo. In queste settimane sono tantissimi i viaggiatori che hanno scelto di provare l’esperienza unica di dormire sotto le stelle nella bubble room di Biccari, nei Monti Dauni, dove la Puglia semisconosciuta e montana si tocca con il beneventano ed il Molise. 
Installata dalla Cooperativa di Comunità di Biccari (un altro interessante esperimento avviato da un paio di anni in collaborazione con l’associazione Borghi Autentici d’Italia) nei pressi di Lago Pescara, nell’area naturalistica di Monte Cornacchia (che con i suoi 1151 metri rappresenta il punto più alto dell’intera Puglia), la bubble è una mini casa pop up, un alloggio temporaneo concepito e realizzato in Belgio da un team di designer e progettisti che hanno voluto dare una svolta al concetto di pernottamento nella natura coniugando il comfort di una stanza di un hotel con la suggestione del soffitto trasparente per far sentire gli ospiti completamente immersi nella natura. 
Entusiasti i commenti lasciati dei primissimi ospiti: 
“Un’esperienza sensoriale. Entrare nella bolla vuol dire lasciarsi fuori il mondo esterno. Dai rumori, allo stress, problemi, preoccupazioni, nella bolla ci si sente protetti dalle braccia degli alberi e coccolati dai fruscii della natura. Un posto meraviglioso dove non bisogna fare altro che svuotare la mente e godersi questo momento unico! Un consiglio: lasciatevi trasportare! Grazie per averci fatto passare un momento così bello”;
Alla famiglia Entu, fanno eco Elisa e Davide: 
“Da tempo sognavamo di passare una notte immersi nella natura, sotto le stelle…. Il sogno si è realizzato con la notte nella bubble a Biccari! Il turbinio moderno non ci permette di apprezzare il silenzio, posti come questo riconciliano il contatto con le nostre origini: il fruscio del vento tra gli alberi, il gracidare delle rane nel laghetto ed il buio assoluto illuminato solo dalla luna piena ci hanno accompagnato in questa notte. Grazie per questa esperienza!”.
Ed ancora:
“Un’esperienza mozzafiato nella bellezza selvaggia della Puglia”; 
“Bellissima esperienza a cielo aperto. Accoglienza ottima, piena di coccole! Un nuovo modo di dormire immersi nella natura. Da rifare!”; 
“Vedere le stelle come se fossimo nel bosco a cielo aperto di notte è davvero impagabile!”. 
Sono solo alcuni dei numerosi commenti postati sulle pagine social della Cooperativa di Comunità. Diversi anche i complimenti per l’ospitalità, l’accoglienza e la disponibilità assicurate da Antonella e Marinella (le due socie della cooperativa che si occupano degli ospiti), per i buonissimi cesti da picnic a base di prodotti tipici locali e per gli altri servizi offerti dalla Cooperativa di Comunità alla scoperta di un territorio davvero sorprendente. 
Particolarmente emozionanti, infine, le parole di chi, come la famiglia Rotolo, ha regalato un sogno ai propri bambini oppure di Michela ed Angelo che nella bubble hanno deciso di festeggiare il loro primo anniversario di matrimonio in compagnia del loro piccolo Alessio di soli 45 giorni:    
“Una notte sotto le stelle. Un’esperienza magica dormire nella bubble room sul Monte Cornacchia (Biccari) a due passi dal lago Pescara è stato splendido. I nostri bimbi ci avevano detto: “Mamma e Papà vogliamo dormire sotto le stelle!” e noi grazie alla cooperativa di comunità di Biccari abbiamo potuto realizzare il loro sogno. Siete persone meravigliose, gentilissime e disponibilissime, continuate così, continuate a regalare sogni a grandi e piccini! Grazie di vero cuore”;
“Un’accoglienza molto calorosa. Un anniversario di matrimonio festeggiato nel migliore dei modi. Un piccolo di 45 giorni che ha vissuto un’esperienza sicuramente diversa con mamma e papà. Stare in mezzo alla natura, dormire nel bosco, vicino al lago, con tanti confort, ammirare le stelle, sentire il fruscio del vento, godersi ogni attimo…. Per noi la bubble room non è stata una piccola, ma una grande avventura! Grazie mille e complimenti a tutti voi della cooperativa di comunità di Biccari, per le idee, l’impegno e la realizzazione delle attività… continuate così!”
Per tutti gli ospiti, quindi, un’esperienza davvero unica. Per la piccola Biccari un modo intelligente e coraggioso per farsi conoscere e creare opportunità, sposando formule innovative di turismo sostenibile che non ha bisogno di grosse risorse, di costruire o di intervenire sul paesaggio per proporre esperienze e valorizzare i territori. 
“I dati di Travel Appeal, la startup specializzata in Intelligenza Artificiale al servizio della Travel Industry, parlano chiaro: in Italia cresce sempre di più il numero dei turisti che quando viaggiano scelgono dei soggiorni alternativi” – commenta il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna – “Il turismo ambientale, sostenibile ed esperienzale, come dimostra l’esperienza che stiamo facendo a Biccari non solo con la bubble room, ma anche con il Bed&Tree del Parco Avventura (le case sugli alberi nel bosco) ed altre iniziative, può essere una grande opportunità per i piccoli borghi delle aree interne fuori dai grandi circuiti ma con tante risorse da far conoscere. Noi ci crediamo e nonostante le tante difficoltà andiamo avanti su questa strada, presto con nuove proposte ed offerte per chi vorrà venire a trovarci”.
Pubblicato in Notizie

Massimo Casanova, eurodeputato della Lega, eletto nella circoscrizione Sud, è pronto a diventare il punto di riferimento di Matteo Salvini nel Mezzogiorno. Anzi, già lo è, visti gliultimi risultati ottenuti dal Carroccio. Casanova è il proprietario dell'ormai celeberrimo "Papete Beach" di Milano Marittima, ma è anche colui che vuole trasformare il Gargano in un divertimentificio stile Romagna. Il suo quartier generale è a Lesina dove spesso ospita Matteo Salvini che lo vorrebbe a capo della coalizione di centrodestra per sfidare Michele Emiliano alle prossime elezioni regionali. In una intervista su Il Mattino, Casanova non lo ha rescluso ma si è detto pronto anche a candidarsi sindaco a Napoli. "Se me lo chiedesse Salvini farei anche questo. Non è difficile fare peggio di Emiliano e di de Magistris".

Casanova si è poi soffermato su quanto sta avvenendo a livello nazionale. "Per un anno abbiamo governato bene con i 5 Stelle, poi non capisco perchè tutti questi attacchi nei riguardi di Salvini. Persino perchè è venuto a torso nudo a ballare al Papete, ma noi siamo fatti così, siamo persone normali, mica in giacca e cravatta".

Pubblicato in Notizie

- 25

19 Agosto 2019

Ci è facile immaginare quale importanza ha un santo nella vita della Chiesa. È il fratello maggiore che si prende cura del fratello bisognoso per condurlo più facilmente e dolcemente a Dio, alla casa del Padre verso la quale ciascuno è incamminato. Nasce da questo bisogno la necessità di presentare alla comunità dei fedeli maestri di santità, perché con il loro esempio e la loro intercessione aiutino i più deboli verso la salvezza. E i più deboli non sono solo gli infermi, i poveri, siamo tutti noi che fatichiamo nel cammino della vita, che lottiamo col peccato per far vincere la grazia. Chi si sta impegnando a portare alla luce la santità di don Antonio Spalatro è consapevole di tutto questo. E lavora con fede ed entusiasmo. Non lo fa per un motivo puramente umano: portare fuori dalla massa un personaggio e rivestirlo di celebrità. Sarebbe una magra consolazione. Lo fa per innalzare un vessillo di richiamo per tutti: religiosi e non, perché ciascuno scopra che vivere i valori umani e cristiani legati a una vita santa, è il valore dell’esistenza umana.

Pubblicato in Personaggi

A settembre, mentre la campanella suonerà per dare il via all'anno scolastico 2019/2020 e le prime luminarie dell'estate inizieranno a spegnersi, il talent-show "Tu sci che val" aprirà le iscrizioni della IV Edizione, dove cantanti, ballerini, maghi, comici, strumentisti, imitatori, attori, e...chi più ne ha, più ne metta...potranno esibirsi sul Palcoscenico più amato. 

Tante le novità e le serate previste per la stagione autunno-inverno!!! 

Tutti ma proprio tutti potranno partecipare, senza limiti di età...

Il Progetto Artistico-Culturale è firmato da Anna Costante, Francesco D'Arenzo, Mirko Losito, anche organizzatori e conduttori. 

Peschici c'è. 

Pubblicato in Spettacolo

Finita la missione di Goletta verde, la campagna di Legambiente, che ogni anno misura lo stato delle coste italiane Cinque campionamenti su ventinove ese­guiti lungo le coste pugliesi ri­sultano fuori dai limiti di legge e di questi tre sono «fortemente in­quinati». Nel mirino ci sono sem­pre canali e foci che continuano a riversare in mare scarichi non adeguatamente depurati come nel caso dello sbocco della vasca di Boccadoro a Trani (Bat), la foce del canale in contrada Posticeddu sul litorale Apani, a Brindisi, e il canale di scarico di Marina di Leuca a Castrignano del Capo.

Questo in Sintesi l’esito del monitoraggio svolto lungo le co­ste pugliesi dall’equipe tecnica di Goletta Verde, la storica campa­gna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane. «E’ ora dì dire basta àff’ogni forma di alibi - dichiara Mattia Lolli portavoce della Goletta Ver­de - e di intervenire in maniera decisa per porre fine a queste emergenze che causano danni all’economia, al turismo e soprat­tutto all’ambiente, a partire dalla gestione delle acque reflue e al miglioramento del nostro sistema depurativo. Non va dimenticato che sono già quattro le procedure di infrazione comminate all’Italia dall’Ue con un nuovo deferimento alla Corte di Giu­stizia arrivato po­chi mesi fa. Soldi che avremmo po­tuto spendere per progetti innovati­vi a tutela del ma­re. L'obiettivo del nostro viaggio è mantenere alta l’attenzione con­tro la mala depu­razione, le trivel­lazioni di petrolio, il cemento illegale e il marine litter. Crediamo siano questi i veri nemici del mare da fermare ad ogni costo, purtroppo ci sembra che l'attenzione del Go­verno, e spesso anche della am­ministrazioni locali, sia diretta su tutt’altro».

«Il risultato del monitoraggio di Goletta Verde è positivo nel suo complesso - afferma Francesco Tarantini, presidente di Legam­biente Puglia - anche se perman­gono criticità su tutti i tratti di mare interessati dalle foci di fiu­mi e canali. Rispetto alla scorso anno non cambia di molto la si­tuazione sul fronte della depura­zione: restano tre gli impianti che continuano a scaricare nel sotto­suolo e salgono a quarantaquattro quelli soggetti a scarichi anomali. Il 23 % dei depuratori pugliesi continua a non essere conforme alla direttiva europea sulla depurazio­ne mentre procedono gli interven­ti di potenziamento/adeguamento, compresi quelli per il conte­nimento delle emissioni odorigene. Viste le numerose iniziative finalizzate ad affinare le acque re­flue depurate, chiediamo alla Re­gione Puglia di lavorare per pun­tare al massimo riutilizzo di que­ste in agricoltura». In provincia di Foggia sono sta­ti monitorati tre punti e tutti sono risultati entro i limiti di legge: a Peschici, in Baia Monte Pucci presso spiaggia libera La Catenel­la; a Ischitella, in località Foce Varano presso Lido del Sole e a Manfredonia presso spiaggia Castello. Dei sei punti campionati nella provincia Bat, l’unico risul­tato fortemente inquinato è lo sbocco della vasca di Boccadoro, a Trani. Risultano invece entro il limiti di legge i prelievi effettuati a Trani, presso il molo a destra sulla spiaggia Matinelle; a Mar­gherita di Savoia, nella Riserva Naturale della Salina, alla foce del torrente Carmosina e sulla spiag­gia presso il lungomare Cristoforo Colombo; a Bisceglie, in lo­calità Salsello sulla spiaggia del lungomare incrocio Mauro Dell’Olio e a Barletta, presso la spiaggia libera della litoranea di Ponente. Nella provincia di Bari, tutti e quattro punti campionati risultano entro i limiti di legge: a Molfetta, Torre Calderina, a Monopoli, spiaggia Cala Porto Rosso, a Polignano a Mare, spiaggia Lama Monachile e a Bari spiaggia si­nistra Lama Balice.

Pubblicato in Ambiente

Non è un caso che i temi ambientali, nell’area garganica, rappresentino la maggiore sfida sia nel contrasto degli abusi perpetrati sul demanio maritti­mo, all’interno della Zona Parco e in aree sottoposte a vincoli pae­saggistici e geomorfologici, sia per quanto riguarda l’attività di sensibilizzazione dei cittadini sull’importanza della tutela e sul­la collaborazione nel riferire pro­babili anomalie sul territorio. Proprio negli ultimi anni, principalmente dal 2015 ad oggi, nel corso di attività di iniziativa e su delega dell’autorità giudizia­ria, sono stati accertati numerosi abusi edilizi e demaniali, con re­lativi sequestri che hanno por­tato al ripristino dello stato dei luoghi tramite la demolizione delle opere abusive. Inoltre, l’attività di controllo e repressione poste in essere dal personale della Delegazione di spiaggia di Peschici, unitamente a tutti i militari del Circondario marittimo di Vieste, ha indotto gli stessi cittadini, autori di il­leciti in materia, a procedere au­tonomamente alla demolizione delle opere non autorizzate in tutto il territorio del Comune di Peschici e di Vico del Gargano (San Menaio). Proprio durante la prima set­timana di agosto è avvenuta l’ul­tima autodemolizione su di un’area sottoposta a vincoli pae­saggistici, nonché all’interno del demanio marittimo e relativa fa­scia di rispetto, e di cui numerose sono state le segnalazioni all’au­torità giudiziaria, con relativi se­questri di iniziativa e delegati susseguitisi negli ultimi quattro anni. La Guardia costiera continuerà tale azione repressiva sen­za soluzione di continuità con­trastando gli illeciti che compor­tano il deturpamento delle bel­lezze naturali del territorio. Si ricorda inoltre che la par­tecipazione attiva dei cittadini (anche tramite il numero 1530) alle varie vicissitudini legate non solo al mare, ma anche al territorio costiero, risulta essere un ottimo contributo a preser­vare la vita umana in mare e a garantire la protezione dell’inte­ro ambiente marino.

Pubblicato in Ambiente

Questo è la scempio a cui, noi, come staff di piazzetta Petrone Vieste, e cittadini in primis assistiamo ogni sera, ovvero all'inefficienza di un servizio essenziale per la collettività, L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA! Spero che questo feedback di carattere costruttivo accenda i riflettori su una situazione a dir poco fatiscente in uno dei luoghi più visitati e fotografati della nostra meravigliosa VIESTE.

N.B. Uno dei due lampioni è stato rimosso perché malfunzionamente più di tre anni fa, mai più ripristinato.

Con affetto Giovanni Monacis

Pubblicato in Società

L'occasione è la seconda edizione della Varanea  in programma il 18 e il 19 agosto in località Bagno di Varano.
Vivremo insieme due intensi giorni di attività, scoperte, assaggi, musica.
Con il Parco Nazionale del Gargano, i Comuni di Cagnano Varano e Ischitella, l'associazione Cuochi Gargano e Capitanata abbiamo definito un ricco e interessante programma di attività.
Vi aspettiamo in riva al lago di Varano.

Domenica 18 Agosto
ore 9.00 - trasferimento in barca da Capojale per Bagno di Varano
ore 10.00 - apertura del Museo della Civiltà Contadina in località Bagno di Varano
ore 10.00 - inaugurazione della mostra fotografica “I Laghi di Varano e Lesina” a cura di Giovanni Fiorentino
ORE 10.00 - inizio dell’estemporanea di pittura “Lago, io ti vedo così” 
ore 10.30 - partenza in barca da Bagno di Varano alla scoperta della costa del lago
ore 10.30 - passeggiate in riva al lago e visite guidate ai “Pannoni” e “la Tufara”
ore 12.30 - degustazione enogastronomica di prodotti locali
ore 15.30 - partenza da Bagno di Varano alla scoperta della costa del lago con destinazione San Nicola Imbuti
ore 16.30 - Aquiloni in volo e musica in riva al lago a San Nicola Imbuti
ore 18.00 - dimostrazione tecniche di pesca in laguna a Bagno di Varano
ore 18.30 - a Bagno di Varano incontro di animazione territoriale sul tema del miglioramento ambientale del lago di Varano e le connesse opportunità di lavoro, a cura dell’Ente Parco Nazionale del Gargano e progetto SAC-SISTEMI AMBIENTALI E CULTURALI
a seguire - proiezione del documentario sul Parco Nazionale del Gargano e i Laghi di Varano e Lesina a cura di Giovanni Fiorentino
ore 19.30 - Showcooking e degustazione a base di prodotti locali e vincotto di fichi
a seguire - Spettacolo musicale
ore 23.00 - Lanterne in volo a Bagno di Varano

Lunedì 19 Agosto
ore 9.00 - trasferimento in barca da Capojale per Bagno di Varano
ore 10.00 - apertura del Museo della Civiltà Contadina in località Bagno di Varano
ore 10.30 - partenza in barca da Bagno di Varano alla scoperta della costa del lago
ore 10.30 - passeggiate in riva al lago e visite guidate ai “Pannoni” e “la Tufara”
ore 13.00 - degustazione enogastronomica di prodotti locali. 
ore 15.00 - tour nel Lago con imbarcazioni in partenza da Bagno di Varano
ore 15.30 - partenza da Bagno di Varano alla scoperta della costa del lago con destinazione San Nicola Imbuti
ore 17.00 - partenza della processione nel lago da San Nicola Imbuti a Bagno di Varano
ore 19.00 - a Bagno di Varano videomapping artistico
ore 20.00 - Showcooking e degustazione a base di prodotti locali e vincotto di fichi
ore 21.00 - concerto finale con il “Parisi Quintet Social Club”
ore 24.00 - spettacolo di luci e colori nel Lago

Pubblicato in Manifestazioni

Questa manifestazione entra nel contesto della sagra dell’olio che si terrà a Vieste dal 28 Agosto al 30 Agosto 2019 promossa dal Comune di Vieste.
Non è un concorso pertanto tutti i poeti partecipanti leggeranno loro stessi il proprio componimento.
Si può partecipare con una poesia in lingua italiana.

La poesia, dattiloscritta, non deve superare i TRENTA VERSI.

Il partecipante dovrà spedire due copie, dattiloscritte, entro il 23 Agosto 2019 al M° SAVERIO SCIANCALEPORE alla via Trieste,12 - 71019 Vieste - FG –
Non è prevista alcuna quota di partecipazione.

La manifestazione si terrà alla Lega Navale Italiana Vieste il 28 Agosto 2019 alle ore 18.00. Alla manifestazione saranno presenti Autorità Regionali, Provinciali, Ente Parco Garganico, giornalisti i quali, dopo aver ascoltato le poesie, sceglieranno tre poesie che saranno lette, dagli stessi autori, la sera del 30 Agosto 2019 il Piazza del Fosso alle ore 20,00.
 

Il comitato organzzatore.
 
LEGA NAVALE ITALIANA            COMUNE DI VIESTE                        PUNTO D’ARTE CLUB
          VIESTE                           Ass.to All’Agricoltura                        Ass.ne Culturale VIESTE

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Reporter della tua città

13 Settembre 2019 - 10:15:45

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Tancredi, il Gargano negli occhi e nel cuore nei fascinosi “Racconti di viaggio”

Il Gargano di Antonio Beltramelli, di Riccardo Bacchelli, di Anna Maria Ortese, di Pier Paolo Pasolini è stato raccontato con roc­chio del forestiero che s’inoltra in una realtà…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -