Articoli filtrati per data: Martedì, 06 Agosto 2019 - Rete Gargano

Nella kermesse di artisti del cartellone Caro amico ti dico… cosi mi racconto un po’, è stato Paolo Trincia a raccontarsi con il suo Veleno, l’agghiacciante storia che vide 16 bambini strappati alle loro famiglie con conseguenze disastrose per i piccoli e per i loro parenti. Una serata intima, in un piccolo luogo a causa della pioggia che ha creato la giusta atmosfera per inchiodare gli spettatori con il modo di raccontare di Pablo Trincia.  Non sono certamente mancati i riferimenti all’attuale situazione di Bibbiano che vede ripetersi alcuni scenari troppo simili a quelli degli anni novanta. Poi il giorno dopo con il sole e San Nicola distante, dall’isola di San Domino, abbiamo strappato un saluto dell’autore di Veleno.

Gaetano Simone

Pubblicato in Personaggi

Stop alle cartelle del fisco a Ferragosto. Agenzia delle entrate-Riscossione, d’intesa con gli operatori postali, sospende dal 10 al 25 agosto l’attività di notifica di circa 800 mila atti che sarebbero stati altrimenti recapitati nelle due settimane centrali del mese, per evitare disagi ai contribuenti che in questo periodo sono in vacanza. Si tratta, in particolare, di 492.885 atti tra cartelle e avvisi che sarebbero arrivati per posta e 305.726 da notificare attraverso la Pec (posta elettronica certificata), per un totale di 798.611 comunicazioni che saranno temporaneamente congelate.

La sospensione non riguarderà invece i cosiddetti atti inderogabili (circa 25 mila) che saranno ugualmente notificati con la Pec o tramite gli operatori postali.

L’attività di notifica riprenderà regolarmente dopo il periodo di sospensione.

LOMBARDIA, LAZIO E TOSCANA IN TESTA ALLA CLASSIFICA. Vediamo nel dettaglio i numeri delle regioni (in Sicilia Agenzia delle entrate-Riscossione non opera). Al primo posto c’è la Lombardia in cui saranno congelati 160.462 atti, seguita da Lazio (89.910), Toscana (79.322), Campania (77.658), Piemonte (64.774) e Veneto (53.972). Subito dopo la Puglia (52.752) e a seguire Sardegna (33.498), Calabria (31.757), Abruzzo (24.694), Friuli Venezia Giulia (23.034), Umbria (19.870), Emilia Romagna (19.585), Liguria (17.223), Marche (15.504), Basilicata (14.490), Trentino Alto Adige (10.110), Molise (5.166) e infine la Valle d’Aosta con 4.830 cartelle e avvisi sospesi nelle settimane centrali di agosto.

CON I SERVIZI WEB SITUAZIONE SEMPRE SOTTO CONTROLLO. I contribuenti possono utilizzare i servizi di Agenzia delle entrate-Riscossione, alternativi allo sportello, che consentono di evitare sorprese e di avere sempre sotto controllo la propria situazione debitoria. Nell’area riservata del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, e anche con l’app Equiclick per smartphone e tablet, è disponibile il servizio “Controlla la tua situazione-Estratto conto” con cui l’utente, accedendo con le credenziali personali, può verificare cartelle e avvisi a partire dall'anno 2000, i versamenti già effettuati o da effettuare, le rateizzazioni e le procedure in corso, nonché effettuare i pagamenti. È possibile controllare se ci sono cartelle in sospeso non solo sul web, ma anche agli sportelli bancomat abilitati dove il contribuente potrà con comodità procedere anche al pagamento di quanto dovuto.

Pubblicato in Economia

E’ stato il violinista Alessandro Quarta, accompagnato da Giuseppe Magagnino al pianoforte, a chiudere la XV edizione di FestambienteSud. E’ stato un viaggio dalle grandi composizioni di Astor Piazzolla alle composizioni jazz che hanno segnato in maniera trasversale l’evoluzione della cultura afroamericana (passando da Ellington, Porter, Gershwin, Schifrin, Corea) e la grande musica classica. Abbiamo incontrato Quarta prima del concerto. Qui di seguito il report video dell’intervista.

Pubblicato in Manifestazioni

Approvato il Piano regionale per il Diritto allo studio per l’anno 2019. La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Istruzione dott. Sebastiano Leo, nella seduta di venerdì 2 agosto ha deliberato il riparto dei contributi di cui alla Legge Regionale n. 31 del 4.12.2009 “Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione”.

Si tratta di uno stanziamento complessivo di 10milioni e 800mila euro, destinato ad interventi di primaria importanza finalizzati alla promozione e al sostegno di azioni volte a rendere effettivo il diritto allo studio degli alunni pugliesi di ogni ordine e grado (98.236 frequentanti le scuole dell’infanzia statali e paritarie; 179.052 frequentanti le primarie; 119.661 frequentanti le secondarie di 1° grado; 205.410 frequentanti le scuole di 2° grado).

Tenendo conto delle risorse regionali disponibili e dei programmi comunali predisposti sulla base di apposita circolare della Sezione Istruzione e Università, che ha definito gli ambiti e le tipologie di interventi finanziabili fra quelli previsti dalla legge, sono stati concessi contributi per il servizio mensa, servizio trasporto, interventi vari, gestione scuole dell’infanzia paritarie senza fini di lucro convenzionate con i Comuni, acquisto scuolabus e interventi straordinari.

In particolare, per la mensa scolastica è stato previsto il contributo di euro 0,45 per ogni pasto preventivato dai Comuni, per un massimo di 180 giorni. L’importo totale assegnato per il servizio gestito dai Comuni ammonta a 6.018.354 euro, mentre quello assegnato per il servizio mensa svolto nelle scuole dell’infanzia paritarie convenzionate con i Comuni ammonta a 553.272 euro.

Per il trasporto scolastico garantito dai Comuni sono stati assegnati complessivamente 1.899.081 euro, con contributi differenziati tenendo conto del numero degli scuolabus utilizzati e della tipologia e complessità del servizio.

Il criterio per la quantificazione dei contributi regionali per “Interventi vari”, come l’acquisto di sussidi scolastici e speciali sussidi e attrezzature didattiche per disabili, è stato quello di assegnare, qualora richiesto, un contributo corrispondente al prodotto di 1 euro per il numero degli alunni frequentanti le scuole dei singoli Comuni

A 24 Comuni che occupano le prime posizioni della graduatoria, sono stati concessi contributi per acquisto scuolabus fino ad un massimo di 40.000 euro.

Contributi di gestione sono stati destinati alle scuole dell’infanzia paritarie private e degli Enti locali (916 euro a sezione), per un importo totale di 800mila euro.

“Quello dell’approvazione del Piano regionale per il Diritto allo studio – commenta l’assessore Leo – è un momento importante della nostra attività istituzionale annuale. L’attenzione che riserviamo ai nostri alunni e al sistema regionale dell’istruzione è sempre massima. Siamo convinti, fra l’altro, che l’obiettivo di incrementare il tempo di permanenza degli studenti nelle istituzioni scolastiche incida non poco sulla riduzione del rischio di dispersione scolastica. Ecco perché la nostra strategia di intervento ha l’obiettivo, in primo luogo, di sostenere servizi scolastici fondamentali quali, appunto, la mensa e il trasporto, destinando ad essi buona parte delle risorse regionali disponibili”.

Pubblicato in Società

Meglio la Puglia, misticamente parlando. A questa conclusione Elio Paoloni arriva dopo centinaia di chilometri di sudore, dopo vesciche e cerotti, dopo infiammazioni alle ginocchia e risentimenti alle caviglie sul Cammino di Santiago: peggio per lui e meglio per noi che comodamente seduti sul divano possiamo disdire le prenotazioni per la Spagna, o finalmente smetterla di fantasticare sul pellegrinaggio di Galizia. In Abbronzati a sinistra (Melville), titolo ambiguo dove la prima parola è un aggettivo sostantivato, non un verbo, lo scrittore pugliese osserva il Cammino con lo sguardo raro del conservatore, del cattolico poco praticante e però piuttosto ratzingeriano. Dunque lungo l'itinerario nota innanzitutto i segni di decadenza, i troppi cartelli vendesi ossia la crisi immobiliare, l'assenza di bambini ossia la crisi demografica, le chiese sprangate e i frati senza tonaca ossia la crisi religiosa, «lo spiritualismo vago che vede tutti intruppati in questa sorta di marcia della pace che snatura il pellegrinaggio». C'è di tutto sulla pista che conduce alla tomba dell'Apostolo Giacomo ma nel complesso si coglie più turismo che misticismo, più escursione che conversione. E pensare che Paoloni era decollato da Brindisi per tonificare una fede indebolita dai dubbi. Alcuni teologici: «Credere o no alla Resurrezione. Il resto segue, anche se un Cristo della stessa sostanza del Padre è ancor più duro da ingoiare». Altri liturgici: «A messa ci vado di rado: una volta il sacerdote faceva il sacerdote, era la punta avanzata di uno schieramento che lo delegava a parlamentare con Dio. Ora a Dio volge le spalle per condurre un'assemblea di condominio, in un italiano scipito se non sciatto». Atterrato a Madrid, partito a piedi da León con le omelie di Ratzinger (non di Bergoglio) dentro lo zaino, il nostro pellegrino nutriva grandi speranze: «Voglio che il Santo mi converta, che me lo attesti durante il Cammino, che mi dia segnali, anticipazioni della vita eterna». Salvo poi, lungo la strada, in assenza di apostolici segni, rimpiangere più volte i santuari della sua regione. San Giovanni Rotondo, ovvio, Monte Sant'Angelo, giusto, ma pure Trani e Latiano, il paese dove vive. Karl Kraus sarebbe stato d'accordo: l'origine è la meta. E ancor più Carmelo Bene che definiva la propria terra, il medesimo Salento di Paoloni, «il sud del sud dei Santi». Che senso ha fare migliaia di chilometri per cercare una santità che hai sotto casa? E così, molto opportunamente, Abbronzati a sinistra a un certo punto si trasforma e può essere letto come il diario di un Cammino di Puglia tutto da sperimentare. Io, da quel certo punto, l'ho letto così anche per motivi personali: pochi giorni fa, strana coincidenza, mi trovavo proprio a Trani, invitato a un matrimonio proprio nella cattedrale dove Paoloni ha vissuto quanto racconta a pagina 168. «C'era questa colonna nella cripta, verso il fondo, lontano dall'altare, uguale a tutte le altre, ma quando ci passai vicino mi sentii calamitato. Non potevo farci nulla, dovetti avvicinarmi e toccarla, starci attaccato. Semplicemente non riuscivo a staccarmene. Era il mio posto, punto. La colonna mi stava aspettando da secoli. La cinsi con le braccia per quanto potevo, con gli occhi chiusi, un po' vergognoso». Prima dell'arrivo degli sposi ho identificato la colonna, la terza dal fondo, ma non ho percepito nulla di strano. Nessuna sensazione particolare. E nessuna particolare delusione: l'esperienza mistica è quanto di più personale, nella grotta di Lourdes la Bella Signora appariva a Bernadette e a nessun altro dei numerosi presenti. Sul Cammino di Santiago, il pellegrino pugliese ricorda Trani e si dispiace di non essere a Latiano, paese del Beato Bartolo Longo, cugino del bisnonno: «C'ho il parente Beato, insomma, Apostolo del Rosario, Padre degli Orfani e avversario del Lombroso; potrei chiedergli qualsiasi miracolo, che se lo compisse diventerebbe pure Santo, e me ne sto qua a fare lo sciccoso sul trekking modaiolo. Ho la casa di Bartolo Longo dietro l'angolo e me ne vado al presunto sepolcro di San Giacomo, che potrebbe essere, somma beffa, il sepolcro dell'eretico vescovo Priscilliano. Pfui». Paoloni, al contempo scettico e tradizionalista e dunque vicino alla sensibilità di un Gómez Dávila, ci avverte che la presenza di San Giacomo a Santiago è alquanto leggendaria, non certo un dogma di fede, mentre in Puglia la presenza dei Santi è molto più reale. Il campionissimo della santità pugliese, Padre Pio, è un uomo prossimo e concreto, a cominciare dalle stimmate. Sulla via di Santiago, Paoloni ritorna con la mente alla via di San Giovanni Rotondo e dopo aver messo in guardia dalla nuova chiesa di Renzo Piano (sorta di capannone, si limitava a rappresentare l'idea di spiritualità del progettista, light, cosmopolita ed estranea al luogo) spinge a visitare il vecchio convento: Nella cripta, davanti alla Sua tomba, dopo decenni mi venne voglia di pregare. Meglio la Puglia, allora.

Camillo Langone

Pubblicato in Società

"Esattamente un anno fa, tra il 4 e il 6 agosto, sedici lavoratori agricoli hanno perso la vita in due terribili incidenti stradali nelle campagne della provincia di Foggia. Viaggiavano in condizioni estreme e inaccettabili. Li voglio ricordare leggendo i loro nomi uno per uno, perché dietro ciascuno di essi c'è una storia che è stata spezzata. E li voglio ricordare mostrandovi, con grande emozione, le prime immagini che ci arrivano in queste ore da quelle stesse campagne, immagini a dir poco storiche per il territorio pugliese. Come vedete decine di braccianti stagionali stanno usufruendo del servizio di trasporto finanziato dalla Regione Puglia per raggiungere i campi. Non era mai accaduto prima. Un'azione concreta di legalità, sicurezza, rispetto della dignità umana.
Abbiamo destinato, infatti, 100mila euro più ulteriori 30mila in favore della Provincia di Foggia, 15mila euro per la Provincia di Lecce e 15mila euro per la provincia di Taranto al fine di garantire un servizio di trasporto pubblico per i lavoratori del comparto agricolo. È un piccolo inizio, ma di fondamentale importanza, per contrastare le dinamiche legate al sistema mafioso del caporalato, offrendo un'alternativa di legalità a lavoratori e aziende. Un percorso che tende al pieno riconoscimento dei diritti umani fondamentali nei confronti di migliaia di lavoratori. Stiamo costruendo un sistema virtuoso connesso alla filiera agroalimentare pugliese, che passa dalle foresterie sino al trasporto. Sono diverse le aziende che hanno aderito a questa iniziativa e stiamo lavorando incessantemente per coinvolgere tutti i datori di lavoro. Il loro ruolo è fondamentale, perché abbiamo bisogno delle mappe dei luoghi ove queste persone si recano giornalmente a svolgere il proprio lavoro. C'è la possibilità, infatti, di ulteriori stanziamenti di bilancio da destinare al servizio di trasporto. Essere terra di accoglienza significa, soprattutto, liberare questi nostri fratelli dalla drammatica piaga dello sfruttamento lavorativo dell’uomo sull’uomo. Dopo i tragici fatti dello scorso agosto non può esistere memoria senza impegno. Trasformiamo quel dolore insanabile in forza istituzionale e individuale per migliorare le cose.

La Regione Puglia non dimentica 
Aladjie CEESAY, Gambia
Moussa KANDE,Guinea Bissau
Amadou BALDE, Guinea Bissau
Alì DEMBELE, Mali
Alagie CEESAY, Gambia
Alasanna DARBOE, Gambia
Musa TOURAY, Gambia
Lhassan GOULTAINE, Marocco
Lachen HADDOUCH, Marocco
Cammara BAFOUDI, Guinea Conakry
Romanus MBEKE, Nigeria
Ebere UJUNWA, Nigeria
Eric KWARTENG, Ghana
Anane KWASE, Ghana
Joseph AWUKU, Ghana
Djoumana DJIRE, Mali

Pubblicato in Notizie

Il “Premio Internazionale di cultura Re Manfredi” (giunto alla sua XXVIII^ edizione) si evolve e diventa un Festival che si appresta a dare linfa all’estate di Manfredonia. La presentazione di tutte le novità della “Fondazione Re Manfredi”, a partire dal nuovo management, è in programma mercoledì 7 agosto p.v. alle ore 19 presso la terrazza panoramica dell’Infopoint di Piazzetta Marcato. Ad illustrarle saranno Michele De Meo (Presidente della “Fondazione Re Manfredi”), Michele d’Errico(Presidente del Gal DaunOfantino) e Giovanni Tricarico (storico patron della manifestazione), moderati dal giornalista Micky De Finis.

L’opening del Festival sarà una serata spettacolo con musica dal vivo del "Sometimes acoustic duo" e degustazioni di prodotti tipici locali, alla quale prenderà parte, Pinuccio (al secolo Alessio Giannone)  il noto inviato pugliese di “Striscia la Notizia”, al quale la Fondazione conferirà un Premio speciale. Non solo l’irriverenza e lo spirito satirico che lo caratterizza: Pinuccio dialogherà su temi importanti legati alla tutela e valorizzazione della Puglia.

 

Pubblicato in Notizie

 Ultimo consiglio provinciale prima della lunga pausa estiva. All’appello del Segretario Generale, Giacomo Scalzulli, erano presenti oltre al Presidente Nicola Gatta, i Consiglieri: Azzone Mattia Luciano; Di Pasqua Consalvo; Fusco Luigi; Lombardi Angela Maria; Rignanese Generoso; Torelli Anna Maria e Zuccaro Antonio.

In apertura dei lavori il Consiglio ha preso atto della decadenza dalla carica di Consigliere Provinciale di: Ursitti Raimondo, La Torre Francesco Paolo, Marasco Augusto Umberto e Stornelli Antonio ed ha provveduto alla surroga dei citati Consiglieri, attribuendo i seggi resisi vacanti ai neo Consiglieri: Agnelli Andrea (Consigliere del Comune di Carapelle), D’Arenzo Salvatore (Consigliere del Comune di Peschici), Moccia Marcello (Consigliere del Comune di Cerignola) e Voto Maria ( Consigliere del Comune di Rodi Garganico).

Dopo gli auguri del Presidente Gatta ai neo Consiglieri Provinciali, sono state approvate dal Consiglio le variazione al bilancio di previsione 2019-2021 – Annualità 2019 – Utilizzo avanzo di amministrazione 2018. La salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio finanziario 2019 ex artt. 175, comma 8 e 193 del D.Lgs. n. 267/2000 oltre agli accapi relativi all’ adeguamento degli schemi di bilancio del rendiconto di gestione 2018 contabilità economico – patrimoniale – alla piattaforma BDAP e la rettifica della deliberazione di Consiglio Provinciale n. 16 del 04.07.2019 avente ad oggetto: “Riconoscimento debiti fuori bilancio ex art.194 c.1 lettera a), D.lgs 267/2000 - sentenze esecutive”.

Nel corso dei lavori oltre al Presidente Nicola Gatta ed alla Dirigente del Settore Finanziario, Rosa Lombardi, sono intervenuti i Consiglieri: Moccia, D’Arenzo, Rignanese, Di Pasqua e Fusco.

Pubblicato in Notizie

Sarò in vacanza a Vieste dal 10 al 24 agosto.

Info: 349/2716057

Pubblicato in Avvisi

Si svolgerà oggi 6 agosto la Terza Edizio­ne della "Francigena al Crepuscolo", evento organizzato dall'asso­ciazione 'Monte Sant' Angelo Francigena' in collaborazione con l'Ass. 'Nel Silenzio dei passi' e con il patroci­nio del Comune di Monte Sant' Angelo. Quest'anno ci sarà sul percorso Micaelico e della via Francigena del Sud, l'installazione della Croce del Pelle­grino con l'intento di divenire punto di riferi­mento per i Viandanti e i tanti Pellegrini che giungono alla Sacra Grotta di San Michele sul Gargano. Ecco il programmatane ore 15:30 ritrovo presso la sede di Senso Civico in via Reale Basilica 76 per poi dirigersi, in na­vetta, in località Cassa­no. Alle 16:15 Inizio cammino a piedi, ver­so Monte Sant'Angelo e alle 18:30 giunti nei pressi del 'Radar' in di­rezione Madonna degli Angeli ci saranno i sa­luti delle autorità civili e religiose e la benedi­zione della Croce del Pellegrino. Alle 20 infine all'arrivo della Chiesa della Ma­donna degli Angeli, aperta per l'occasione, seguirà il momento culturale-musicale con la violoncellista Michela Celozzi a chiusura della serata.       

P.T.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Reporter della tua città

12 Agosto 2019 - 15:39:52

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Regine. Carolina e Antonietta di Paolo Sciortino

Alla corte di Vienna, dove sono nate entrambe, arciduchesse, figlie dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, l'infanzia di Carolina e Maria Antonietta scorre serena, tra i…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -