Articoli filtrati per data: Giovedì, 08 Agosto 2019 - Rete Gargano

Il 10 agosto è una delle notti più attese dell'anno: è la notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti che, se avvistate, possono esaudire i nostri sogni. E allora dove andare per vedere le stelle cadenti? Noi vi consigliamo un posto magico dove il compianto Lucio Dalla andava a vedere il buio e ad ascoltare il silenzio. La Valle Carbonara con l'annessa località Sitizzo, alle falde di Monte Spigno, uno dei luoghi più suggestivi del Gargano. Ci troviamo in territorio di Monte Sant'Angelo a quasi 900 metri di quota. Un posto caro anche al geologo Mario Tozzi che recentemente lo ha inserito tra i luoghi intatti d'Italia, l'unico del Gargano. E allora viviamo questa magica notte a Monte Sant'Angelo, nella Valle Carbonara o sulle alture di Sitizzo. Non ve ne pentirete.

Pubblicato in Notizie

"La conferma della piena operatività per il laboratorio analisi di Vieste è il simbolo di una visione più attenta alla conformità del territorio garganico. Per questo non si può ragionare di servizi sanitari senza considerare la particolarità del Gargano. La legge dei numeri può andare bene per l'estrazione del lotto o per le statistiche dello sport, non per la salute dei cittadini, che chiedono meno disagi e più servizi. Il metodo applicato per il laboratorio di Vieste dovrebbe valere anche per gli altri laboratori di analisi operativi in città nodali per le popolazioni garganiche, che non possono essere considerate figli di un dio minore. La deroga a Vieste deve valere anche per gli altri laboratori di analisi del Gargano per evitare inutili privilegi e discriminazioni territoriali. In questo senso sarebbe auspicabile un tavolo tecnico tra Regione, Asl e Comuni per una mappa ragionata sui servizi sanitari da tenere aperti, oltre le questioni legate alle presenze turistiche, per i cittadini che vivono sul Gargano tutto l'anno". Lo ha setto il presidente del Gruppo i Popolari alla Regione Puglia

Pubblicato in Notizie

Nella giornata di ieri è venuto a mancare Michele Circiello, l’artista che ha saputo ridare nuova vita al passato più antico della nostra terra. Tante le sue opere, divenute ormai un segno distintivo in tanti luoghi di Vieste. Più che enumerarle, oggi vi invitiamo a cercarle in giro per la città e guardarle con più attenzione, quasi a cercarvi dentro quello spirito che ne ha ispirato la realizzazione.

Ci lascia un amico, un innamorato di Vieste, città che l’ha fatto cittadino onorario nel 2015. Ora Michele avrà altri luoghi dove poter realizzare le sue opere ed affascinare con la sua gentilezza sincera e spontanea.

Avendolo conosciuto e stimato in tempi lontani, godendo della sua amicizia, alle commemorazioni di maniera preferiamo per farvelo rivedere e riascoltare in questa intervista realizzata poco prima del conferimento della cittadinanza onoraria. Ciao Michele.

Pubblicato in Personaggi

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, accompagnato dal direttore generale dell'Asl di Foggia, Vito Piazzolla, e dall’assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese, ha fatto visita lo scorso 7 agosto alla Fondazione Turati di Vieste, dove è stato accolto dal direttore Angelo Tomaro e dal personale medico e amministrativo.

Il governatore ha visitato la struttura con interesse, mostrandosi soddisfatto per l’operato costante e proficuo del Centro. Con i pazienti e i ragazzi della colonia estiva, che lo hanno accolto con entusiasmo, ha condiviso un momento di confronto e dialogo.

La visita al Centro socio-sanitario ha visto coinvolti anche il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, il vicesindaco e assessore al Turismo, Rossella Falcone, l’assessore comunale alle Politiche sociali, Graziamaria Starace e l’assessore allo Sport, Dario Carlino, i quali assieme al presidente Emiliano sono stati guidati dal personale socio-sanitario attraverso un percorso al'interno degli spazi della Fondazione.

Ai visitatori è stato così possibile approfondire la conoscenza dell'innovazione tecnologica che caratterizza il Centro di riabilitazione presente nel plesso e delle nuove strumentazioni robotiche, Hunova e Sinfonia di Movendo Tecnology, da esso recentemente acquisite. In particolare, tali apparecchiature rendono interattiva ed efficace la riabilitazione sensitivo-motoria rispettivamente del tronco nonché degli arti inferiori e degli arti superiori, portando un contributo notevole alla pratica clinica e alla salute del paziente. Il presidente Emiliano ha  avuto modo apprezzare l’utilizzo di questi macchinari di ultima generazione nel programma riabilitativo degli assistiti del Centro. Al termine dell’incontro, il direttore Tomaro e il personale della Turati hanno ringraziato il governatore per la disponibilità, così come per il prezioso coinvolgimento e l'interesse mostrati durante la visita.

Pubblicato in Sanità

Alto Tavoliere San Severo, Aletico Vieste, Audace Barletta, Barletta 1922, Corato, Deghi Calcio, Fortis Altamura, Gallipoli, Martina, Molfetta Calcio, Otranto, San Marco, Team Orta Nova, Ugento, Unione Calcio Bisceglie e Vigor Trani.

Pubblicato in Sport

Gigi e Andrea saranno con noi per farci divertire e regalarvi tanti sorrisi. Così potranno sorridere anche i tanti bambini della comunità di Kuffu, in Uganda. E allora prendete nota. L'appuntamento è per lunedì prossimo, 12 agosto, alle ore 21:30 presso il Centro Visite di Via Varano a Rodi Garganico.
Info 320.2913323 - 339.1418370

www.ibambinidiantonio.it

Pubblicato in Manifestazioni

Alcuni anziani, negli anni scorsi, mi parlavano di una festa notturna che anticamente si svolgeva a Vieste nella notte di san Lorenzo. Ma non mi veniva fornita alcuna prova a convalida.

Per caso don Pasquale Vescera, innamorato e profondo conoscitore delle antiche tradizioni e storie di Vieste, mi ha suggerito di consultare “Il Faro di Vieste”, storico giornale locale la cui raccolta racchiude fatti ed articoli dall’anno 1950 all’ anno 1970. Conservo una copia anastatica di tutti i numeri. E proprio nelle primissime pagine, al n. 6 del giugno 1950 mi sono imbattuto nell’articoletto che ho fotografato e riportato nell’immagine pubblicata sopra.

Devo però dedurre che, nonostante gli auspici dell’articolista, l’iniziativa non fu ripresa ma andò a morire definitivamente soprattutto perché la Chiesetta non era più officiata ed era stata abbandonata e diventata pericolante.

Nel 1980, contemporaneamente ai lavori di radicale restauro della Cattedrale, e – se non erro - su iniziativa del circolo culturale Niccolò Cimaglia anche la Chiesetta di San Lorenzo fu restaurata radicalmente a spese della Sovrintendenza ai beni ambientali e culturali di Bari. Riaperta al culto, riprese a vivere.

Ora, essendo stata recentemente affidata alla Parrocchia di Gesù Buon Pastore, abbiamo inteso riproporre tale festa auspicata, proprio nella notte di san Lorenzo.

Non vuole essere un’ ulteriore festa che si aggiunge alle tante già esistenti. Abbiamo voluto infatti chiamarla “Scintille di cielo” come invito a guardare il cielo non perché è la notte delle stelle cadenti ma come una nuova opportunità, nel caos quasi naturale dell’estate, per capire che la nostra veloce vita terrena è tanto più bella quanto più è orientata alla contemplazione del cielo inteso come Paradiso, che è il fine ultimo del nostro camminare sulla terra.

La notte del dieci agosto ci sarà anche un momento di festa e di folklore ma soprattutto cammineremo insieme illuminati dalle fiaccole accese, nel buio della notte, lungo la riva del mare, segno della nostra vita bella ma anche spesso tumultuosa. La preghiera e i canti, in cammino verso l’antico tempio, ci aiuteranno a lodare Iddio e a celebrare il suo amore nel Sacramento dell’Eucaristia. Il martirio del giovane Diacono San Lorenzo sarà inoltre un esempio e una nuova opportunità per formarci all’amore verso i fratelli, soprattutto verso i più poveri.                                          

                                                                                                    

Don Tonino Baldi

Pubblicato in Manifestazioni

Questa mattina il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore regionale Raffaele Piemontese, insieme con il dirigente della Sezione regionale Protezione Civile Mario Lerario, i responsabili dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri Forestali nonché i funzionari regionali di protezione Civile, hanno visitato il campo gemellato operativo di lotta all’Antincendio Boschivo presso la Caserma Aeronautica di Jacotenente, in territorio di Vico del Gargano, in provincia di Foggia.

L’incontro è stata l’occasione per fare il punto della situazione sull’andamento della campagna antincendi boschivi (AIB) 2019, con i primi risultati e la presentazione dei primi dati aggiornati al 05 agosto 2019.

Ad oggi si sono registrati 14 interventi aerei e 1788 incendi (già superato il numero degli incendi del 2018, altra stagione sfavorevole agli incendi) distribuiti nelle sei province pugliesi.

Tra queste la provincia di Lecce è quella più interessata, anche se, guardando solo gli incendi boschivi, senza dubbio la Provincia di Foggia è la più colpita, con particolare riferimento all'area garganica in cui si evidenzia un numero di incendi maggiore (la metà degli incendi nella provincia dauna infatti ricade proprio in questa area).

La Regione Puglia ha compiuto un grande sforzo nella pianificazione Antincendi boschivi ( e i dati presentati oggi lo confermano) creando due strutture decentrate proprio nelle due province più a rischio, una a Campi Salentina, in provincia di Lecce e l’altra a Foggia (Gargano). I due campi operativi sono funzionanti dal 15 giugno al 15 settembre di ogni anno.

“Il modello organizzativo pugliese – ha continuato Emiliano - rappresenta un’esperienza di grande rilievo, insieme a quella del Piemonte e dell’Emilia Romagna, proprio per la massima collaborazione e il continuo scambio di comunicazione che si riesce a produrre all’interno di tutto il sistema operativo. Noi oggi siamo in una sala operativa interforze. La Protezione civile coordina tutte le forze che sono impegnate nell'antincendio e più in generale della Protezione civile. È indubbiamente un esperimento che prevede una grande generosità di ogni organizzazione perché bisogna accedere a informazioni e collaborare. L’io viene sostituito dal noi e, questo, è un risultato che qui a Jacotenente è stato ottenuto grazie alla collaborazione tra tutte le forze impegnate, Carabinieri forestali, Vigili del Fuoco, Arif, volontari. Vorrei ringraziarli di cuore davvero tutti, per il loro enorme altruismo”.

  

“Tutto questo – ha continuato Emiliano - è ospitato dall' Aeronautica militare perché qui le economie di scala sono totali. Il trentaduesimo Stormo ha la gestione di questa fase che è una fase gestita ovviamente anche con caratteristiche militari perché fa parte della difesa aerea, però noi le Forze armate le facciamo funzionare anche al servizio della popolazione civile e questo ovviamente è una caratteristica tutta italiana che rende le Forze armate italiane sempre parte della nostra vita quotidiana”.  

“L’invito infine – ha concluso Emiliano - che vorrei rivolgere a tutti i cittadini è quello di essere sempre prudenti – ha detto il presidente della Regione Puglia intervenendo questa mattina - abbiate sempre cura di non lasciare fiamme non controllate. In questo modo compite un’operazione antincendio fondamentale, cioè non innescate nessun incendio. Poi se c'è qualcuno che ancora si diverte ad appiccare incendi dolosi, sappiate che oggi ci sono anche i satelliti che possono controllare”.

“La Regione Puglia ha finanziato – ha aggiunto l’assessore regionale Raffaele Piemontese -  tre interventi di presidio in mare dei Vigili del Fuoco per fare in modo che sul Gargano, nel sud del barese in Valle d'Itria e in Salento, i nostri turisti fossero più protetti e la nostra costa meglio pattugliata. Oggi abbiamo visitato una base interforze con la nostra Protezione civile, con i Carabinieri forestali, con i Vigili del Fuoco ospitati dall'Aeronautica militare per prevenire gli incendi e quindi la Regione Puglia – ha concluso Piemontese - interviene per tutelare il nostro territorio dal rischio incendi con la collaborazione di tutte le istituzioni. Un modello organizzativo indubbiamente vincente”.

Complessa la macchina dell'Antincendio Boschivo pugliese che sotto il coordinamento regionale della SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente) istituita presso la sede della Protezione Civile regionale, vede la partecipazione attiva e la piena sinergia tra i Vigili del Fuoco, l’ARIF (Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali) ed i Carabinieri Forestali che possono contare  anche sul preziosissimo contributo di circa 160 Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile convenzionate con la Regione.


In particolare nel territorio del Gargano, l’istituzione del Campo Gemellato AIB, d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, consente di inviare un contingente di circa 550 Volontari provenienti oltre che dalla Puglia anche dal Corpo AIB del Piemonte e dall’Associazione Nazionale Alpini, che svolgono oltre alle attività di spegnimento, anche attività di presidio e pattugliamento, tutte attività che rendono efficace ed efficiente la prevenzione degli incendi boschivi in Puglia.


A completare il dispositivo di prevenzione e lotta aerea agli incendi boschivi, due velivoli Fire Boss schierati presso l’Aeroporto di Protezione Civile Gino Lisa di Foggia, in grado di intervenire sul territorio garganico in pochi minuti.


Quest'anno la quantità molto elevata di precipitazioni su tutto il territorio pugliese fino a maggio 2019, ha determinato un aumento, rispetto alle medie storiche, dell'umidità del combustibile creando condizioni sfavorevoli, pur non evitandole come si evince dai dati presentati, all'innesco degli incendi.


Ricordiamo infine che la Protezione Civile regionale dirama quotidianamente il bollettino di previsione incendi boschivi a tutti i Comuni oltre ad uno specifico allertamento in caso di superamento delle soglie di rischio di tipo elevato.

Pubblicato in Ambiente

Super lavoro per gli Ispettori del lavoro, nelle località balneari della nostra provincia, dove hanno effettuato 21 accessi ispettivi. Dai controlli effettuati presso alberghi, villaggi turistici, pizzerie e pub, sono emerse 21 aziende irregolari su 21 controllate e sono state riscontrate violazioni che hanno riguardato l’occupazione in nero di 12 lavoratori. Sono stati adottati 6 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per un totale di € 12.000 in applicazione della normativa vigente e verranno irrogate 18 sanzioni amministrative per un importo pari a € 58.850.

Pubblicato in Cronaca

Il 10 Agosto parte il primo corso di formazione di istruttori yoga a Vieste, presso il Residence Villa Candida organizzato dalla Scuola di Formazione Yoga Planet di Bologna (Diplomi Yoga Alliance e Csen) www.yogaformazione.itin collaborazione con www.ViesteYoga.com (associazione che da alcuni anni è presente sul territorio proponendo vari tipi di yoga associato ad esperienze naturalistiche).

Il Corso intensivo di 15 giorni prevede una giornata densa di pratica e teoria per preparare adeguatamente l'ingresso nel vastissimo mondo dello yoga. Ogni due giorni si alterneranno insegnanti specializzati nelle varie discipline di formazione (anatomia, pranayama, filosofia, umanologia etc...) per fornire un ventaglio ampio e dettagliato delle varie materie oggetto del corso di formazione. Gli ultimi due giorni si terranno gli esami e successivamente il rilascio dei diplomi.

Tra gli iscritti, solo 8 persone per il primo corso, aspiranti yogi provenienti da tutta italia, da Milano a Peschici.

Questo è sicuramente un passo importante per diffondere l'autentico messaggio dello yoga, tramite la preparazione di istruttori che a loro volta accenderanno l'interesse di questa disciplina sia nel Gargano che nella loro terra, portando con sè al ritorno un pezzetto della nostra.

Per sempre è ciò che si impara, anche se tutto cambia.

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Reporter della tua città

12 Agosto 2019 - 15:39:52

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Regine. Carolina e Antonietta di Paolo Sciortino

Alla corte di Vienna, dove sono nate entrambe, arciduchesse, figlie dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, l'infanzia di Carolina e Maria Antonietta scorre serena, tra i…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -