Articoli filtrati per data: Martedì, 10 Settembre 2019 - Rete Gargano

Parte la rivoluzione in chiave pugliese nel mercato dei capitali. A cominciare da oggi le piccole e medie imprese potranno investire in Puglia grazie all’emissione di minibond.  Il nuovo strumento, voluto dalla Regione Puglia e realizzato dalla società regionale in house Puglia Sviluppo in collaborazione con UniCredit, affianca il tradizionale canale bancario perché sostiene in modo totalmente innovativo, attraverso l’ingresso nel mercato dei capitali, le imprese che hanno bisogno di risorse finanziarie per sviluppare il proprio business.  Con garanzie pubbliche per 25 milioni di euro i minibond svilupperanno 100 milioni di investimenti.

Sui portali istituzionali www.sistema.puglia.it e www.pugliasviluppo.eu è attiva la call per ricevere manifestazioni di interesse da parte delle aziende che intendono aderire all’iniziativa. Le candidate potranno essere piccole e medie imprese con sede legale o operativa in Puglia e non quotate in borsa. I singoli minibond dovranno essere compresi tra 2 e 10 milioni di euro e permetteranno di sostenere investimenti materiali e immateriali e spese in capitale circolante legato ad attività di sviluppo o espansione.

L’emissione dei minibond è possibile grazie a risorse finanziarie rese disponibili dalla Regione Puglia, attraverso Puglia Sviluppo, gestore degli strumenti finanziari per le imprese, e da investitori istituzionali e professionali che intendono sostenere il progetto.

Come funziona lo strumento

L’impresa interessata ad accedere ai minibond presenta la domanda di candidatura (scaricabile con la call dal portale www.sistema.puglia.it) a Puglia Sviluppo. La Società in house controlla i requisiti, il piano di investimento, svolge altre verifiche e, se l’esito è positivo, lo comunica all’Arranger, cioè all’operatore finanziario che ha il compito di strutturare e collocare il portafoglio di minibond. L’arranger, selezionato a giugno 2019 con un avviso pubblico, è UniCredit.

È dunque la stessa UniCredit in collaborazione con l’investitore principale, a realizzare l’analisi di merito sia sull’impresa che sull’investimento e, in seguito, a definire il portafoglio complessivo delle aziende idonee, per un importo totale di 100 milioni di euro. L’Arranger crea dunque la Società veicolo (Spv) che sottoscrive i minibond e, dopo averli cartolarizzati, li cede agli investitori istituzionali e professionali che li acquistano. Le aziende dunque ricevono dai 2 ai 10 milioni di euro a seconda dell’importo del minibond e possono investire in beni materiali o immateriali, ma anche ottenere sostegno per il capitale circolante legato ad attività di sviluppo o espansione.

(com)

Pubblicato in Economia

50 mila spettatori, 10 giorni di eventi, oltre 70 manifestazioni, 5 mila persone nella serata inaugurale, almeno 1000 a piazzetta Petrone per il concerto dedicato alle musiche di Ennio Morricone, 1500 persone per Solfrizzi e Stornaiolo, 5000 presenze per Love Circus, 1500 atleti per la Vieste Night Run, 400 attività commerciali  che hanno personalizzato i propri ambienti lavorativi con iniziative a tema. Sono gli straordinari numeri della prima edizione di Vieste in Love che ha chiuso i battenti con un bilancio più che positivo. Tutti innamorati pazzi di Vieste. Del suo mare, della cultura, del cibo, della sua gente. La prima edizione di Vieste in Love è stato un successo che va ogni previsione della vigilia. Una settimana ricca di eventi che hanno fatto registrare un notevole aumento  di turisti, in un periodo che abitualmente segna la fine delle vacanze. Invece, quest’anno, grazie a questa kermesse voluta dall’amministrazione comunale e organizzata dall’Agenzia  Studio 360, le cose sono andate diversamente per la gioia degli operatori turistici e dei commercianti che hanno lavorato a pieno ritmo fino a domenica 8 settembre. Un evento molto apprezzato anche dai viestani che mai come in questa circostanza hanno vissuto in modo straordinario l’intera settimana. Vieste in Love ha trasformato la città di Cristalda e Pizzomunno nella città dell’amore eterno. Un amore declinato in mille modi: per la natura e il territorio, per gli animali e i bambini, per lo sport, il sociale, la musica e lo spettacolo. Il primo grande esperimento, ben riuscito, di destagionalizzazione del turismo.  La luna artistica di Luke Jerram che ha illuminato e attratto tanta gente in piazzetta Petrone, le luci e i fuochi nel mare, il concerto dell’Orchestra Filarmonica Pugliese dedicato a Ennio Morricone, la rappresentazione teatrale su Cristalda e Pizzomunno, i tanti artisti di strada che hanno animato l’intera città, la Vieste Night Run che ha toccato i luoghi più belli e caratteristici di Vieste e dove hanno preso parte centinaia di atleti tutti vestiti di rosso, fino al grande spettacolo di Solfrizzi e Stornaiolo.  "Un'emozione fortissima, una bella sensazione. La città - ha rimarcato il sindaco, Giuseppe Nobiletti - si è vestita d'amore, oltre ai tanti turisti, quello che mi ha colpito maggiormente è stata la massiccia presenza dei nostri concittadini che hanno dato il proprio apporto".  "Crediamo nella destagionalizzazione turistica, e Vieste in Love - ha aggiunto l'assessore al Turismo, Rossella Falcone -  è stata solo la prima tappa di un percorso che ci vedrà protagonisti anche il prossimo anno con altre iniziative che avranno un unico obiettivo: allungare la stagione ed esaltare l'amore per Vieste e il Gargano. Vieste in Love ha fatto registrare numeri da capogiro. Ringraziamo gli organizzatori e tutti coloro che hanno contribuito all'ottima riuscita dell'evento che ripeteremo anche nel 2020, sempre la prima settimana di settembre, perchè da noi l'estate non finisce il 31 agosto".

(com)

Pubblicato in Manifestazioni

Riprese televisive in HD, un nuovo portale internet e il nuovo profilo biografico di san Pio da Pietrelcina. Queste le tre principali novità della novena e della festa liturgica del santo Cappuccino di quest’anno, per la quale giungeranno a San Giovanni Rotondo il card. Giuseppe Petrocchi, arcivescovo metropolita de L’Aquila; mons. Nunzio Galantino, presidente dell’APSA (Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica); mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione; fr. Roberto Genuin, ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini; mons. Carmelo Pellegrino, promotore della Fede della Congregazione delle Cause dei Santi e il prof. Gianluigi Pasquale, frate minore cappuccino e docente di Teologia alla Ponfificia Università Lateranense. Sin dal primo giorno della novena, Padre Pio Tv trasmetterà tutte le Celebrazioni Eucaristiche con l’intero sistema di ripresa in HD, con notevole miglioramento della definizione delle immagini, soprattutto per coloro che ricevono il segnale via satellite. Sempre dal 14 settembre sarà on line in forma rinnovata www.padrepio.it, il portale ufficiale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio che, con la supervisione di fr. Nicola Monopoli, raggruppa e coordina le realtà che fanno capo ai confratelli del Santo. Aggiornato quotidianamente con contenuti mirati e originali sulla vita, la storia e le opere del mistico Francescano, il portale vuole continuare a diffondere la sua spiritualità, il suo carisma ed il suo messaggio. Grande rilievo è riservato alle news che raccontano gli eventi, gli appuntamenti che i frati cappuccini e i tanti devoti sparsi nel mondo organizzano in suo onore. Una sezione è dedicata alla stampa per consentire ai giornalisti di consultare i comunicati ufficiali e di accreditarsi ad ogni evento compilando un semplice form. Le novità del riguardano anche gli aspetti grafici e tecnici. Il portale è pensato per essere facilmente e velocemente fruibile dagli utenti, facilitando la ricerca e l’individuazione dei contenuti desiderati. L’obiettivo del nuovo sito è anche quello di ampliare sui social network la diffusione dell’autentica spiritualità di Padre Pio. Infatti tutti i suoi contenuti saranno condivisi sui canali social. Nei primi due giorni della novena, il 14 e il 15 settembre, dalle 9,00 alle 20,00, sul sagrato del santuario di Santa Maria delle Grazie, verrà allestita la fiera del libro di san Pio da Pietrelcina, durante la quale verrà esposto in anteprima assoluta il nuovo profilo biografico aggiornato sul santo Cappuccino, intitolato Padre Pio. Il cammino di un santo, scritto dal Stefano Campanella, direttore di Padre Pio Tv, e introdotto dalla presentazione di padre Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, presidente di Casa Sollievo della Sofferenza e direttore generale dei Gruppi di preghiera di Padre Pio. Il testo, sintetico e scorrevole, contiene alcune notizie inedite sulla vita del mistico Frate e, in particolare, sull’origine di Casa Sollievo della Sofferenza e sulle visite di Karol Wojtyla a San Giovanni Rotondo.

 

Solenne Novenario 2019

 

Sabato 14 settembre: “Esaltazione della Santa Croce” “Primi vespri della XXIV Domenica del Tempo Ordinario”

chiesa di San Pio da Pietrelcina ore 18,00 Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Maurizio Placentino, OFM Cap. ministro provinciale della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio - Foggia.

 

Domenica 15 settembre: “Santi Cornelio papa e Cipriano vescovo”

“XXIV Domenica del Tempo Ordinario” chiesa di San Pio da Pietrelcina ore 11,30 Celebrazione Eucaristica presieduta dal card. Giuseppe Petrocchi, arcivescovo metropolita de L’Aquila.

 

Da domenica 15 a martedì 17 settembre:

chiesa di San Pio da Pietrelcina (15 settembre) e chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina (nei due giorni seguenti) ore 18,00 Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Carmelo Pellegrino promotore della Fede della Congregazione delle Cause dei Santi.

 

Da mercoledì 18 a sabato 21 settembre:

chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina (dal 18 al 20 settembre) e chiesa di San Pio da Pietrelcina (sabato 21 settembre) ore 18,00 celebrazione eucaristica presieduta da fr. Gianluigi Pasquale OFM Cap. docente di Teologia alla Pontificia Università Lateranense.

 

Venerdì 20 settembre: “Sant’Andrea Kim Taegon e compagni, martiri” 101° anniversario della stimmatizzazione di san Pio da Pietrelcina chiesa di Santa Maria delle Grazie ore 9,30, commemorazione della stimmatizzazione di san Pio da Pietrelcina presieduta da fr. Maurizio Placentino OFM Cap. ministro provinciale chiesa di Santa Maria delle Grazie ore 20,45, rievocazione drammatica della stimmatizzazione di san Pio da Pietrelcina regia di fr. Massimo Montagano OFM Cap. Ufficio Stampa dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa “Sant’Angelo e Padre Pio” Via De Nunzio n. 13 - 71013 San Giovanni Rotondo (Fg) - telefono 0882 413113 - fax 0882 418365

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per l’archivio dei comunicati: www.teleradiopadrepio.it

 

Sabato 21 settembre: “San Matteo apostolo” chiesa di Santa Maria delle Grazie ore 10,00 Celebrazione Eucaristica per il personale e i degenti di Casa Sollievo della Sofferenza, presieduta da padre Franco Moscone arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, presidente di Casa Sollievo della Sofferenza, direttore generale dei Gruppi di preghiera di Padre Pio chiesa di Santa Maria delle Grazie ore 21,00 fiaccolata mariana.

 

Domenica 22 settembre: “XXV Domenica del Tempo Ordinario” chiesa all’aperto di San Pio da Pietrelcina ore 11,00 Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Nunzio Galantino, presidente dell’APSA (Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica).

 

VEGLIA

 

Domenica 22 settembre: chiesa all’aperto di San Pio da Pietrelcina ore 18,00 Liturgia di Accoglienza presiede fr. Francesco Dileo OFM Cap. rettore del santuario di San Pio da Pietrelcina - San Giovanni Rotondo

ore 19,00 Celebrazione dei vespri presiede fr. Carlo M. Laborde OFM Cap. guardiano del Convento di San Giovanni Rotondo

ore 20,00 Adorazione eucaristica vocazionale presiede fr. Pasquale Cianci OFM Cap. responsabile del Servizio di Pastorale giovanile-vocazionale della Provincia religiosa di

Sant’Angelo e Padre Pio

ore 21,00 Preghiera sotto la croce presiede padre Franco Moscone arcivescovo

ore 22,30 Santo Rosario presiede fr. Luciano Lotti OFM Cap. segretario generale dei Gruppi di preghiera di Padre Pio.

 

FESTA

 

Lunedì 23 settembre:

chiesa all’aperto di San Pio da Pietrelcina ore 00,15 solenne Concelebrazione Eucaristica presiede fr. Roberto Genuin OFM Cap. ministro generale chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina ore 7,30 Concelebrazione Eucaristica presiede mons. Domenico D’Ambrosio arcivescovo emerito di Lecce chiesa di San Pio da Pietrelcina ore 09,30 recita del santo Rosario chiesa di San Pio da Pietrelcina ore 11,00 solenne Concelebrazione Eucaristica presiede mons. Rino Fisichella presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione ore 17,00 solenne Concelebrazione Eucaristica presiede padre Franco Moscone, arcivescovo. A seguire: “Atto di affidamento” dei bambini a san Pio da Pietrelcina e processione con l’immagine del Santo (Percorso: chiesa di San Pio da Pietrelcina, piazzale Santa Maria delle Grazie, viale Cappuccini, piazza Europa, corso Matteotti, piazza Padre Pio, corso Umberto I, piazza Europa, viale Cappuccini, Casa Sollievo della Sofferenza, piazzale Santa Maria delle Grazie, chiesa all’aperto di San Pio da Pietrelcina). Chiesa all’aperto di San Pio da Pietrelcina A conclusione della processione, artistico spettacolo di fuochi artificiali in musica.

 

Pubblicato in Manifestazioni
Martedì, 10 Settembre 2019 10:36

Vieste/ LEGGERE INSIEME per crescere felici

Anche in quest’anno scolastico l’Istituto Comprensivo ‘Rodari Alighieri Spalatro’ intende promuovere iniziative volte a sensibilizzare adulti e bambini al piacere della lettura.

Obiettivo strategico, in questo particolare periodo storico della nostra società quasi irrimediabilmente digitalizzata, è quello di fornire opportunità formative per genitori, educatori ed insegnanti affinché siano parte attiva del processo educativo delle nuove generazioni, con particolare attenzione all’amore verso la lettura.

Oggi alle ore 18.15 presso l’auditorium del plesso “Spalatro” si terrà un incontro con la Dott.ssa Alessia Canducci, attrice al servizio dei libri e formatrice accreditata per il progetto “Nati per leggere”; suo il compito di guidare gli adulti verso la costruzione di percorsi di consapevolezza sulla bellezza della lettura.

L’iniziativa rientra nel piano dell’attività formativa predisposta per i docenti della scuola Primaria, con l’obiettivo di rafforzare e qualificare le strategie utili all’innalzamento delle competenze in Lingua madre degli allievi.

Vi aspettiamo oggi al plesso Spalatro alle ore 18:15!!

Pubblicato in Cultura

Conto alla rovescia per l’inizio dei lavori sulla pista del Gino Lisa. Ieri la chiusura de­gli espropri, con la notifica da parte di Aeroporti di Puglia dell’atto di «pubblica utilità». Ora possono entrare gli arti­ficieri per la bonifica delle aree, nel frattempo l’Enac do­vrà approvare il progetto ese­cutivo che autorizzerà l’impre­sa ad aprire il cantiere. Nel frattempo partiranno i lavori per la costruzione della bre­tella di collegamento fra via Castelluccio (dove è previsto il prolungamento) e via Campo­reale. Ma i proprietari dei suoli chiedono più soldi per gli in­dennizzi.

Pubblicato in Economia

Dopo 4 anni a Castello di Cister­na nell’hinterland napoleta­no, dove ha comandato il nu­cleo Informativo del locale gruppo dei carabinieri, il maggiore Sante Picchi è sta­to destinato al comando del­la compagnia di Vico del Gargano.

Pubblicato in Società

Loredana Capone: “La strategia messa a punto con gli operatori turistici e culturali sta dando i suoi frutti. L’estate turistica 2019 in Puglia sta andando bene. Lo conferma il trend positivo del periodo giugno/agosto, misurato sulle trasmissioni dati SPOT di un campione del 75% delle 7.000 strutture ricettive iscritte al database regionale (e che ricoprono l’85% dei posti letto). Il trend provvisorio e parziale si attesta al +3% per gli arrivi e al +4% per le presenze rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente

             “Siamo soddisfatti e ottimisti. Prosegue la crescita ininterrotta del turismo pugliese, dopo gli ultimi anni con record di presenze, ed anche l’estate 2019 presenta dati più che positivi in un panorama nazionale in cui alcune regioni mostrano invece anche cali consistenti proprio sul prodotto balneare. In Puglia la crescita è tangibile sia nel primo semestre del 2019 (+2% sia per arrivi che per presenze), sia per i mesi estivi con un +3% per gli arrivi e un +4% per le presenze  – commenta l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - vola il turismo internazionale: per l’estate l’incremento dall’estero è stimato al +8% per gli arrivi e +12% per le presenze con risultati estremamente positivi in termini di internazionalizzazione e di diversificazione dei mercati, i principali obiettivi della strategia della Regione. Secondo i dati dell’Osservatorio regionale del turismo dal 2015 al 2018, gli arrivi e le presenze in regione sono aumentate del +18% e del +12%; la crescita dall’estero è stata del +43% e del +33%. Altri indicatori come lo sviluppo esponenziale del traffico di Aeroporti di Puglia, il sentiment e i sondaggi reputazionali, le attività di promozione in tutto il mondo, i riconoscimenti di Lonely Planet per Bari e del New York Times per la Puglia, non fanno che confermare le nostre stime positive”.

Tra i mercati in maggior crescita nell’estate 2019 si collocano, nell’ordine, la Germania, il Belgio, i Paesi Bassi, la Francia, la Bulgaria, la Russia, gli Stati Uniti d’America, la Polonia e la Spagna, mentre tra i mercati extra europei figurano l’Australia e il Brasile che nell’ultimo biennio hanno registrato ottime performance.

I dati confermano il consolidato aumento della notorietà della Puglia al di là dei confini europei. Abbiamo recuperato anche il calo dalla Germania che rientra, nei mesi estivi, tra i mercati cresciuti maggiormente- commenta Luca Scandale, dirigente Pianificazione strategica - La strategia di promozione che abbiamo messo a segno anche per i Paesi extraeuropei come Stati Uniti, Russia, Brasile, si rivela vincente”.

La crescita di arrivi e presenze in estate si distribuisce su tutta la regione: crescono soprattutto le località turisticamente rilevanti di Bari e la Costa, della Valle d’Itria e di Taranto e l’Arco Ionico.

Occorrerà attendere ottobre per tirare le somme di un’estate che diventa ogni anno più estesa e che ormai include anche il mese di settembre scelto per i soggiorni in Puglia soprattutto dai viaggiatori del Nord Europa per via di prezzi più convenienti e un clima mite che favorisce le escursioni in natura e nei borghi storici della Puglia. (com.)

Pubblicato in Turismo

- 3

10 Settembre 2019

     Una riflessione che riesce a mettermi in crisi: il difetto della vanità nella pietà. “Cos’è quel pensare che non sono come gli altri? Quel credermi superiore agli altri nella pratica delle virtù? Il pensiero è tra le riflessioni di don Antonio. Quando pensa questo, si concretizza nella sua mente la figura del fariseo evangelico: fariseo è colui che crede che il rapporto dell’uomo con Dio è tutto nell’esteriorità. Nella vita di fede del fariseo manca l’anima. Don Antonio osserva: “Manca l’anima vera alla pietà, quello stare unito a Dio Padre in intimità d’amore, riconoscendo la propria satanica superbia, il mio orgoglio che si manifesta dovunque, come il pus da un corpo in putrefazione.

     Penso che Dio debba guardarmi con compassione dall’alto, ora che Egli è Misericordia.

     Signore mio, guardate con pietà alla mia miseria!

     Mamma, datemi la mano per uscirne”.

     La rete dell’ipocrisia lo imprigiona e gli taglia le ali per volare a Dio, che lo può consolare.

Pubblicato in Personaggi

 "Interessare e appassionare al teatro chi vive nelle periferie geografiche, sociali o culturali in modo che ne facciano un'esperienza diretta come spettatori o come attori". È la sintesi proposta dall'assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria, Raffaele Piemontese, di "Periferie al Centro", l'avviso pubblico per raccogliere progetti artistico-culturali, elaborato e gestito dal Teatro Pubblico Pugliese e presentato alla Biblioteca "La Magna Capitana" di Foggia.

"Fortemente simbolica anche la stessa scelta di illustrare questo nuovo intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia nell'ex Biblioteca provinciale, ormai diventata regionale", ha proseguito Piemontese riferendosi a "un luogo che, prima di passare nella proprietà e nel governo pieno della Regione, aveva suscitato grandi e diffuse preoccupazioni sul suo futuro e che, oggi, vive una grande fase di rinnovamento e valorizzazione, grazie a investimenti che hanno concretamente aumentato ore di lavoro dei dipendenti e dotazioni fisiche e tecnologiche".

L'incontro, con la partecipazione del presidente e del direttore del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D'Urso e Sante Levante, ospiti della direttrice del Polo Biblio-Museale di Foggia, Gabriella Berardi, oltre agli organi di informazione ha catalizzato l'attenzione di sindaci, amministratori, associazioni, operatori culturali e compagnie teatrali, coinvolti in questa corale costruzione di una programmazione di attività di spettacolo dal vivo e iniziative culturali collaterali, da realizzare in Puglia nel periodo compreso tra il mese di ottobre 2019 e giugno 2020, con il sostegno di un budget di circa 500 mila euro che è già prevedibile sarà incrementato, dato il vasto interesse suscitato nelle sei settimane trascorse dal lancio dell'iniziativa, avvenuto il 23 luglio scorso.

I progetti, da candidare entro le ore 13:00 di lunedì 23 settembre prossimo,  dovranno essere elaborati pensando a rappresentazioni da realizzarsi all’interno di borghi o comuni con meno di 30 mila abitanti oppure in quartieri periferici di comuni con oltre 30 mila abitanti. Dovranno prevedere almeno due spettacoli dal vivo all’interno di un contenitore teatrale, almeno un laboratorio teatrale dedicato ai ragazzi, un laboratorio di musica o teatro o danza o circo rivolto a maggiorenni under 35 anni, almeno un evento culturale diverso da laboratori e da spettacoli come, ad esempio, un percorso di promozione della lettura. 

A eccezione delle due rappresentazioni da mettere in scena in un teatro, le altre attività dovranno svolgersi all’interno di contenitori e attrattori culturali, preferibilmente in luoghi non consueti di programmazione di spettacolo dal vivo.

"Ci siamo immaginati questa articolazione anche per mettere a valore in modo coinvolgente i diffusi investimenti che la Regione Puglia ha realizzato in questi anni in tutte le comunità pugliesi, nella cornice del Piano PiiilCulturainPugiia, il Piano Strategico della Cultura della Regione Puglia 2017-2026, con un occhio particolare per quei quartieri, quei comuni o periferie urbane, nei quali non sempre c’è stata una programmazione teatrale strutturata", ha osservato il presidente del TPP D'Urso.

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 2

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -