Articoli filtrati per data: Sabato, 11 Gennaio 2020 - Rete Gargano

Un’esperienza unica quella vissuta dal Presidio scolastico ”Hyso Telharay” di Vieste nella giornata del 10 gennaio 2020 con la partecipazione di allievi e docenti di tutte le scuole della cittadina di Vieste e del Dirigente scolastico dell’IPEOA "Enrico Mattei". Come Presidio abbiamo avuto l'onore di aprire il corteo della manifestazione di Libera e di ascoltare le testimonianze delle vittime della mafia e le parole di Don Ciotti.

Alla partenza del corteo, il Ministro dell’agricoltura Bellanova, notando il nostro banner e gli alunni, ha salutato la nostra delegazione complimentandosi per l’impegno profuso. E’ importante sottolineare, infatti, come ho avuto modo di raccontare al Ministro, che il nostro è l'unico Presidio scolastico non solo del Gargano ma di tutta la Puglia. Sfilare per le vie della città al grido di 20.000 persone, "Foggia libera" e ascoltare al termine le fortissime parole di Don Ciotti è stato per tutti noi un momento unico, in grado di cambiare per sempre il nostro essere persone e cittadini.

Un ringraziamento ai docenti che con me hanno condiviso questo momento di vita e in particolare al Comune di Vieste nella persona dell’assessore all’istruzione, Graziamaria Starace, che ha reso materialmente possibile un così ampio coinvolgimento del Presidio stesso.

Non nascondo l'orgoglio di essere oggi sulle principali testate giornalistiche nazionali a dimostrazione dell'impegno da parte della comunità scolastica di Vieste nella lotta alla mafia. Insieme si possono fare grandi cose e ieri lo abbiamo dimostrato.

Il Dirigente scolastico
prof.ssa Ettorina Tribò 

Presidio scolastico Libera di Vieste alla manifestazione Foggia Libera Foggia

 

Pubblicato in Manifestazioni
Come accade ai grandi eventi, anche il talent-show "Tu sci che val", avrà la sua attesissima conferenza ufficiale, dove si scopriranno i partecipanti, le date, le squadre, le novità e le curiosità della IV Edizione. 
L'anteprima si terrà domani, domenica 12 gennaio 2020, alle ore 18.00 nell'Auditorium Comunale "Paolo Granieri". 
Anche quest'anno è ideato, organizzato e condotto da Anna Costante, Francesco D'arenzo e Mirko Losito. 
Trattasi del più atteso, imponente e mediatico progetto artistico-culturale della Stagione!

Peschici c'è
Pubblicato in Manifestazioni

Come è noto la Polizia Stradale è una specialità della Polizia di Stato, incardinata nella Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato. Una serie di specifiche attività connesse alla sicurezza stradale sono sicuramente i campi più rilevanti della specialità. L’elevata professionalità, la passione e l’umanità con la quale tutto il personale della Stradale opera in questo delicato settore, hanno permesso di ottenere importanti riconoscimenti e considerazioni. Pertanto consapevoli degli impegni assunti, del proprio ruolo e delle proprie responsabilità, gli operatori della Polizia Stradale continuano ad operare con oneri e responsabilità. In questo scenario operativo posto al servizio dei cittadini, a volte già provati da tragedie umane ed economiche, particolare attenzione è stata dedicata ad arginare il fenomeno della guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, con la pianificazione di linee guida e presidi di controllo in ambito provinciale.

Conseguentemente all’operazione di polizia giudiziaria che ha impegnato la Sottosezione della Polizia Stradale con esclusiva competenza sulla rete autostradale, nella denuncia in stato di libertà di due giovani italiani ed al sequestro di 129 dosi di marjuana, il personale della Sottosezione della Polizia Stradale di Vieste, nella giornata di ieri 10/1/2020, ha tratto in stato di arresto un connazionale di anni 54, residente nella città di Vieste, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica, procedendo nel contempo al sequestro di circa 400 dosi di marjuana già confezionati e pronti per lo spaccio. Nel corso della perquisizione veniva rinvenuto anche un bilancino elettronico perfettamente funzionante e semini di sostanza stupefacente. Su disposizione dell’A.G. competente la persona è stata momentaneamente posto in stato di arresto presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Foggia. Il personale della Sottosezione della Polizia Stradale di Vieste e il suo Comandante impegnati quotidianamente nel contesto della specifica attività, restano comunque un riferimento per tutti i cittadini della zona garganica quale presidio di legalità contro ogni forma di criminalità.

Pubblicato in Cronaca

Due distinte operazioni di polizia demaniale sono state portate a termine da parte dei militari della Guardia Costiera di Manfredonia e dell’Ufficio Locale Marittimo di Lesina appartenenti all’aliquota del  nucleo operativo di Polizia Ambientale (NOPA) della direzione marittima di Bari.

Nella prima operazione i militari di Manfredonia hanno proceduto, su conforme avviso della Procura della Repubblica di Foggia, al sequestro di parte di un stabilimento balneare presente in localita’ Siponto nel Comune di Manfredonia e al deferimento del titolare per reati relativi all’occupazione abusiva.

Sulla vicenda pendeva un ricorso al Consiglio di Stato presentato dal concessionario e finalizzato ad ottenere l’autorizzazione al mantenimento annuale delle strutture.

I giudici di Palazzo Spada  rigettavano il ricorso presentato dal concessionario  sancendo di fatto l’obbligo allo smontaggio di  tutte le strutture di pertinenza dello stabilimento.

L’attivita’ posta in essere ha visto anche la collaborazione da parte del locale ente civico e della soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia.

Nella seconda operazione i militari dell’ufficio locale marittimo di Lesina procedevano alla verifica di una villetta in localita’ “Schiapparo” nel comune di Lesina. L’attenzione dei militari operanti nasceva da alcune lavorazioni edili in fase di effettuazione sulla stessa.

Da un controllo documentale piu’ approfondito emergeva come la villetta interessata dai lavori fosse priva di qualsivoglia titolo autorizzativo sia sotto il profilo demaniale (in quanto parte ricadente sul Demanio Marittimo) sia sotto il profilo edilizio e paesaggistico. Anche in questo caso, sentito il PM di turno presso la Procura del capoluogo Foggiano si procedeva al sequestro dell’intero stabile unitamente ad un’area di circa 2.500 mq a servizio della stessa.

L attivita’ di verifica di eventuali abusi demaniali da parte della Capitaneria di Manfredonia proseguiranno lungo il litorale di giurisdizione con il puntuale coordinamento da parte della Procura della Repubblica di Foggia.

Pubblicato in Cronaca

Apriranno domani alle 08.00 i 46 seggi allestiti per lo svolgimento delle primarie per la scelta del candidato alla Presidenza della Regione Puglia del centrosinistra.

In lizza 4 candidati: Fabiano Amati, Michele Emiliano, Elena Gentile e Leonardo Palmisano. I loro nomi sono stampati sulla scheda consegnata al seggio. Per votare uno dei candidati basta apporre una croce sul nome.

Possono partecipare al voto tutti i cittadini italiani ed europei maggiorenni e residenti in Puglia. Possono votare anche i 16enni, i migranti e gli studenti fuori sede iscritti negli atenei pugliesi, purché si registrino sulla piattaforma on line primariepuglia2020.it.

Gli elettori potranno votare nel proprio comune di residenza, o in uno limitrofo dov'è allestito il seggio, semplicemente mostrando un documento d'identità e versando il contributo di 1 euro per l'autofinanziamento delle primarie.

I seggi chiuderanno alle 20.00 e subito dopo si svolgerà lo scrutinio delle schede.

"Le primarie sono lo strumento che abbiamo scelto per favorire la partecipazione dei cittadini all'individuazione del miglior candidato alla guida della Regione Puglia - commenta la segretaria provinciale Lia Azzarone - Chiunque vinca avrà dalla sua un duplice vantaggio: la forza della legittimazione popolare a rappresentare il PD e l'alleanza politica e civica di cui è parte; i positivi esiti delle azioni realizzate dalla Giunta guidata da Michele Emiliano.

Domenica sera consceremo il nome del nostro candidato e da lunedì inizierà la campagna elettorale per garantire ai cittadini di Foggia, della Capitanata e della Puglia altri 5 anni di buon governo".

***

SEGGI PROVINCIA DI FOGGIA

FOGGIA / Via Scillitani, 17 - OPERA PIA SCILLITANI

ACCADIA / via Bonito, 10 - SEDE PD

ALBERONA / Corso Vittorio Emanuele 37-39

ANZANO DI PUGLIA / VOTA A MONTELEONE DI PUGLIA

APRICENA / Piazza dei Mille, 24 - SEDE PD

ASCOLI SATRIANO / via Garibaldi, 1 - SEDE PD

BICCARI / Piazza Umberto I

BOVINO / Piazza Duomo, 10

CAGNANO VARANO / Corso Giannone, 88 - SEDE PD

CANDELA / Piazza Plebiscito - SEDE PD

CARAPELLE / Via della Repubblica, 15 - SEDE PD

CARLANTINO / VOTA A PIETRAMONTECORVINO

CARPINO / via Roma, n. 100

CASALNUOVO MONTEROTARO / Piazza Municipio, 10

CASALVECCHIO DI PUGLIA / via Fabio Filzi n. 66 - SEDE MUNICIPALE

CASTELLUCCIO DEI SAURI / VOTA A TROIA

CASTELLUCCIO VALMAGGIORE / VOTA A TROIA

CASTELNUOVO DELLA DAUNIA / Corso Roma 29 - PALAZZO ROMANO

CELENZA VALFORTORE / VOTA A PIETRAMONTECORVINO

CELLE DI SAN VITO / VOTA A TROIA

CERIGNOLA / via Mameli, 42 - SEDE PD

CHIEUTI / VOTA A SERRACAPRIOLA

DELICETO / Piazza Europa, 14 - SEDE PD

FAETO / VOTA A TROIA

ISCHITELLA / via Michele Zannotti, 13 - SEDE PD

ISOLE TREMITI / Isola di San Domino - Centro polifunzionale

LESINA / Corso Vittorio Emanuele, 26 - SEDE PD

LUCERA / Via Federico II, 1

MANFREDONIA / via del Seminario, 1 - SEDE PD

MATTINATA / VOTA A MANFREDONIA

MONTE SANT'ANGELO / Corso Vittorio Emanuele, 137 - SEDE PD

MONTELEONE DI PUGLIA / Corso Umberto I, 63

MOTTA MONTECORVINO Piazza Aldo Moro - PALAZZO MUNICIPALE

ORDONA / VOTA A CARAPELLE

ORSARA DI PUGLIA / Via Garibaldi - SEDE PD

ORTANOVA / Piazza Pietro Nenni - SEDE MUNICIPALE

PANNI / VOTA A BOVINO

PESCHICI / Corso Garibaldi, 3

PIETRAMONTECORVINO / Via San Pardo - TEATRO COMUNALE

POGGIO IMPERIALE / Via Palazzina, 17 - SEDE PD

RIGNANO GARGANICO / VOTA A SAN MARCO IN LAMIS

ROCCHETTA SANT'ANTONIO / Piazza Aldo Moro - ATRIO PALAZZO MUNICIPALE

RODI GARGANICO / Via M. Fini - LOCALE PUBBLICO

ROSETO VALFORTORE / VOTA A BICCARI

SAN GIOVANNI ROTONDO / Via Luigi Cadorna, 3 - SEDE PD

SAN MARCO IN LAMIS / Via Pozzo Grande - LABORATORIO LUDICO

SAN MARCO LA CATOLA / VOTA A PIETRAMONTECORVINO

SAN NICANDRO GARGANICO / Piazza Enzo Fioritto

SAN PAOLO DI CIVITATE / Via Vittorio Veneto, 2 - SEDE PD

SAN SEVERO / Piazza Luigi Allegato

SANT'AGATA DI PUGLIA / Corso Vittorio Emanuele, 7 - SEDE PD

SERRACAPRIOLA / Via Vittoria - SEDE PD

STORNARA / Piazza della Repubblica  - SEDE MUNICIPALE

STORNARELLA Corso G. Garibaldi, 2 - ATRIO PALAZZO MUNICIPALE

TORREMAGGIORE / Corso Matteotti, 106

TROIA - Via R. Margherita - SEDE PD

VICO DEL GARGANO / Largo S. Domenico, 1 - SALA CONSILIARE

VIESTE Corso Lorenzo Fazzini

VOLTURARA APPULA / VOTA A MOTTA MONTECORVINO

VOLTURINO / VOTA A MOTTA MONTECORVINO

ZAPPONETA / Corso Manfredonia, 15

Pubblicato in Politica

Nella Gazzetta ufficiale n.5 dell’8 gennaio scorso è stato pubblicato il decreto 22 ottobre 2019: ”Definizione, forme, caratteristiche e modalità di attuazione dei Progetti utili alla collettività (PUC)”.

Chi percepisce il Reddito di Cittadinanza è tenuto ad offrire, nell’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale, la propria  disponibilità per collaborare gratuitamente a progetti  utili   alla collettività, da svolgere nel suo comune di residenza.  La mancata adesione ai PUC comporta la perdita del Reddito di cittadinanza.

Incaricati delle attività sono i Comuni e potranno riguardare gli ambiti culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e  di  tutela  dei  beni  comuni, purché non oggetto già di precedenti appalti  esterni.

La durata dell’impegno richiesto non può essere inferiore a 8 ore settimanali e può arrivare a 16 previo accordo, con una programmazione flessibile.

Non possono essere svolte attività in sostituzione di personale dipendente del Comune o dell’ente incaricato dei servizi, e non possono sostituire lavoratori assenti a causa di malattia, congedi  parentali, ferie.

Il Comune dovrà inserire i progetti attivati con il numero di posti disponibili nella Piattaforma GEPI dove possono essere valutati dai responsabili del Patto per l’inclusione sociale e dei Patti per il lavoro, per la programmazione.  In attesa della  realizzazione dell’apposita sezione della Piattaforma,  si procederà all’assegnazione degli incarichi secondo l’ordine di   convocazione dei beneficiari da parte dei Comuni e dei Centri per  l’impiego.

Pubblicato in Economia

Apprendiamo con amarezza e profondo cordoglio che in un incidente sul lavoro ha perso la propria vita un lavoratore edile, un padre di famiglia che per una manciata di euro al giorno ha visto sacrificata la propria esistenza.

Non è la prima volta e vorremmo che sia davvero l'ultima.

Da anni denunciamo e collaboriamo, con fattivi e positivi riscontri, con tutti gli organi ispettivi, in particolare con l'Ispettorato del Lavoro e l'Inail che pubblicamente ringraziamo, ma tutto ciò purtroppo non basta fino a quando non vi sarà la piena e partecipe collaborazione di tutta la cittadinanza.

Chiediamo ai lavoratori ed in particolare anche agli imprenditori di voltare pagina definitivamente.

Non è più accettabile far lavorare in nero e meno che mai scegliere di lavorare in nero e godere di prestazioni a sostegno del reddito e rischiare la propria vita inutilmente.

Chiediamo agli imprenditori tutti, non solo dell'edilizia, di farla finita con le assunzioni fittizie fatte proprio nel giorno dell'ispezione.

Basta alle assunzioni part time per eludere la contribuzione previdenziale e per risparmiare sulla pelle dei lavoratori.

Da anni questa città reclama legalità e rispetto delle regole e se non garantiremo finalmente lavoro nel pieno rispetto delle leggi è evidente che non potremo aspettarci per il futuro che il perseverare di illegalità e delinquenza.

Invitiamo quindi tutti i lavoratori ma anche gli imprenditori onesti a ribellarsi a questa grave situazione e denunciare presso il nostro sindacato e presso tutti gli uffici preposti ogni abuso, ogni irregolarità prima che sia di nuovo troppo tardi!

UIL CAMERA SINDACALE

VIESTE

Pubblicato in Società
Sabato, 11 Gennaio 2020 10:33

11 Gennaio/ CAMMINARE E CORRERE

Non si fa la felicità di molti facendoli correre prima che abbiano imparato a camminare.

JOHN FOWLES

Molti ricorderanno il raffinato film di Karl Reisz intitolato La don­na del tenente francese (1981) con una grande e intensa Meryl Streep nel ruolo dell'infelice Sarah, messa al bando nell'Inghilterra vittoria­na per la sua fugace relazione con un misterioso tenente francese.

Ora, il film (che in realtà era intrecciato con un'altra storia parallela) era basato sull'omonimo romanzo dello scrittore inglese contempo­raneo John Fowles. È da questa sua opera che traggo la battuta che ho oggi proposto come spunto di riflessione. L'idea è chiara: molti ignorano una legge fondamentale della vita che è la gradualità.

Certo, ci sono i geni che non hanno bisogno di transitare prima per i passaggi intermedi per approdare alla meta. Ma noi, persone nor­mali, dobbiamo con umiltà procedere un passo dopo l'altro, con fati­ca e costanza.

E questo comportamento lo dobbiamo adottare anche nel giudicare gli altri. Il genitore o l'educatore non può pretendere che il figlio o l'allievo corra prima che abbia imparato a camminare, così come il ragazzo non deve smaniare ritenendosi già maturo e ribellandosi a ogni esercizio di apprendistato e di formazione.

Pur­troppo la malattia dei nostri giorni è proprio la fretta, anzi, la frene­sia, spezzando ogni freno, ignorando ogni attesa, governati solo dal motto «Tutto e subito». Anche se per primo non aveva rispettato que­sto divieto, Ernest Hemingway ammoniva giustamente contro quella «perversione di vita che è la necessità di compiere qualcosa in un tempo minore di quanto in realtà ne occorra».

Gianfranco Ravasi

Pubblicato in Società

Ma un altro comparto è in crisi: quello olivico­lo. “Il crollo dei prezzi dell’olio extravergine d’oliva - ad oggi meno 40 per cento ri­spetto allo scorso anno - sta mettendo in ginocchio in Pu­glia l’olivicoltura, già vessata dalla gelata della scorsa pri­mavera e dalla ca­lamità Xylella Fastidiosa. La denun­cia è del Presidente della Sezione oli­vicola di Confagricoltura Foggia, Francesco de Stasio.

“In un anno in cui gli olivicoltori speravano di re­cuperare parte di quanto per­so lo scorso anno, il mercato ha deciso di penalizzare ol­tremodo un comparto vitale per l’agricoltura pugliese, mettendo a rischio la soprav­vivenza delle imprese agrico­le.

I prezzi delle olive sfiorano mediamente i 35 euro per quintale e quelli dell’olio extravergine si attestano a livelli oscillanti intorno ai 3,80 euro/litro: insomma al limite dei costi di produzione, se non inferiori”, spiega de Stasio. “Ma fa ancora più rabbia vedere offerte di olio extravergine in bottiglia, su alcuni scaffali della grande distribuzione, in certi casi al di sotto dei 3 eu­ro/litro. Per deStasio“è quanto mai indispensabile un in­tervento pubblico".

Pubblicato in Economia

L’Ente Ecclesiastico Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti ha ricevuto un importante traguardo per il trattamento del tumore della prostata, ovvero la certificazione UNI EN ISO 9001:2015 dell’Ente internazionale Bureau Veritas per il Percorso Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA).

In seguito a questo programma di certificazione, dunque, l’Ospedale Miulli si propone sempre in maniera maggiore come un punto di riferimento per la gestione e per un trattamento quanto più efficace possibile del paziente oncologico e, nel caso ancora più specifico, di quello affetto da neoplasie della prostata, più semplicemente conosciuto come tumore alla prostata.

Come ha dichiarato il Delegato del Governatore, il Mons. Domenico Laddaga, la missione dell’Ente Ecclesiastico dell’Ospedale resta sempre quella di restare attenti alle necessità del paziente. Il nuovo certificato, quindi, suggella il percorso della terapia oncologica a 360°, prevedendo quella chirurgica, medica e radioterapica.

Integrazione multidisciplinare per il malato oncologico

Per garantire al malato oncologico una corretta gestione clinico-assistenziale, dopotutto, è necessaria una piena integrazione multidisciplinare. Il carcinoma alla prostata, ad esempio, richiede, durante il percorso di diagnosi, l’intervento di molteplici figure specialistiche.

Il direttore dell’ U.O.C. Oncologia e Oncoematologia del Miulli, Gianmarco Surico, ha affermato che in Puglia negli ultimi anni si è verificato un aumento di incidenza di adenocarcinoma alla prostata. È proprio in seguito a questo dato, infatti, che si è deciso di dotare il nosocomio di Acquaviva delle Fonti del corretto approccio diagnostico e terapeutico, così come indicato nelle linee guida delle Società Scientifiche sia Nazionali che Internazionali.

Qual è l’obiettivo del PDTA

L’obiettivo del PDTA è proprio quello di assicurare al paziente una presa di carico rapida, che garantisca un’offerta ampia e innovativa di tutte le opportunità diagnostiche, terapeutiche e assistenziali.

La certificazione appena ottenuta, quindi, è un momento di qualificazione dell’ospedale ma non solo: come ha ricordato il direttore U.O.C di Urologia, questo è anche un modo per riconoscere ufficialmente l’ottimo lavoro svolto da tutti gli operatori che, in un ambito di multidisciplinarietà, contribuiscono all’erogazione di un’offerta sanitaria di eccellenza.

L’approccio multiplo nei confronti del paziente, ha affermato il direttore U.O.C di Radioterapia Alba Fiorentino, è fondamentale e comprende la presenza di un team costituito da urologo oncologo, oncologo medico e radioterapista oncologo. Da non sottovalutare, inoltre, è anche la richiesta necessaria di un trattamento psicologico.

Modello di PDTA certificato

Il modello di PDTA certificato, dunque, racchiude tutti i punti sovraesposti. Nel caso specifico dell’Ospedale Miulli, questo trattamento prevede i seguenti servizi:

  • di accoglienza e di diagnostica
  • per fase terapeutica con unità di radioterapia e chirurgia
  • di oncologia medica integrata con servizi di urologia

A questi, infine, bisogna aggiungere un team multi e interdisciplinare che si avvale di laboratori di analisi e di biologia molecolare di altissimo livello tecnologico per orientare sempre di più le terapie a seconda delle caratteristiche genetiche del cancro.

Pubblicato in Sanità
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

16 Gennaio 2020 - 11:10:54

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Meglio che sto zitto di Lucio Palazzo

Perchè? La domanda d’obbligo. Perché scriverci un libro? E che ne so? In realtà non avevo nessuna intenzione di scrivere un libro, ma alla fine, messe insieme, sono risultate…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -