Articoli filtrati per data: Martedì, 28 Gennaio 2020

Per confrontarsi sul tema del completamento della Strada a Scorrimento Veloce del Gargano, meglio nota come “superstrada" del Gargano, su iniziativa della deputata Marialuisa Faro del M5S, per sabato prossimo 1° febbraio alle 16,00 è stato organizzato un tavolo di confronto a Peschici. All’incontro sono stati invitato i sindaci dei Comuni interessati al completamento di questa importante infrastruttura, oltre alla Regione, al Parco del Gargano e le altre Istituzioni coinvolte. In rappresentanza del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti dovrebbe essere presente anche un sottosegretario.  

Pubblicato in Politica

E’ iniziata ieri sera, con lo spettacolo di “Nuie’ Simm D’o’ Sud” con Marisa Laurito e Charlie Cannon, la seconda stagione di “Adriatico… in Scena”, la proposta teatrale del Cine Teatro Adriatico realizzata in collaborazione con  il Comune di Vieste. Marisa Laurito è tornata sulla scena della musica napoletana in veste di chansonnier e tra una canzone ed una butade, ha dialogato, improvvisando ed appassionando il pubblico cantando insieme a Charlie e interpretando successi internazionali oltre alle canzoni napoletane. Qui di seguito l’intervista a Marisa Laurito realizzata da Gaetano Simone.

Pubblicato in Spettacolo
Martedì, 28 Gennaio 2020 15:23

Nasce il brand “Visit Puglia Imperiale”

Lavorare sul marketing territoriale della Puglia imperiale attraverso uno strumento innovativo, capace di fare rete tra pubblico e privato e di ottimizzare la fruizione del territorio da parte del turista. È il progetto "Visit Puglia Imperiale", realizzato da Esselle Consulting, dal Patto Territoriale Nord barese ofantino, dalla Rete del Mediterraneo, dal Fondo Consul e presentato questa mattina a Barletta.

Un brand territoriale comprendente tutti i comuni della Bat e che si estende anche a Corato, Ruvo e Terlizzi, che riconduce sotto uno stesso marchio le eccellenze del territorio proponendo percorsi, attività, soggiorni, esperienze enogastronomiche e visite guidate al turista, ma ancor prima agli stessi cittadini.

 

Una rete per fare rete


«Visit Puglia Imperiale – ha spiegato la Presidente di Rete Visit Puglia Imperiale, Nicoletta Lombardi – è una rete contratto che ha come obiettivo quello di creare un'offerta turistica più ampia e complessa in maniera tale da valorizzare al massimo il territorio della Puglia Imperiale. L'obiettivo è quello di coinvolgere tutti gli attori del territorio, così che tutti si sentano protagonisti del territorio stesso e possano far vivere al turista le nostre peculiarità e i nostri prodotti».

«Il Patto Territoriale –
ha evidenziato Michele Patruno, Presidente Patto territoriale nord barese ofantino e vice presidente della Rete Visit Puglia Imperiale – deve essere centrale in questa iniziativa perché rientra nella mission del Patto lo sviluppo territoriale. Lo spirito di questo progetto è di mettere in rete un territorio e farlo lavorare in sintonia per evitare che ci sia dispersione da parte dei turisti e dei visitatori, che siano complementare l'azione dei vari Comuni e dei vari territori, perché noi siamo un unico ed importante territorio».

Il portale online

Riscoprire e valorizzare la Puglia Imperiale, quindi, sulla scorta di esperienze di marketing e turismo territoriale già in atto in altre parti d'Italia, attraverso un portale online, fruibile a partire dalla fine di febbraio (www.visitpugliaimperiale.com) aperto agli operatori turistici e completamente gratuito, che ricomponga un'offerta promozionale coesa, superandone la frammentazione sino ad oggi esistente.

È questo l'obiettivo di "Visit Puglia Imperiale" che, elaborando un processo innovativo, offrirà uno strumento al passo con i tempi e capace di ottimizzare un prodotto di eccellenza, quello pugliese, attraverso l'interazione degli utenti. «Il nostro sarà un portale che permetterà a tutti di utilizzarlo e rendersi tutti partecipi di questo progetto – ha proseguito Nicoletta Lombardi – È un progetto di marketing turistico integrato caratterizzato non da un' innovazione di prodotto, ma di processo».

«Le imprese del territorio –
ha detto Enzo Dota, Presidente Rete del Mediterraneo – sono il fulcro di tutto ciò che viene realizzato in un territorio. Tutta la zona ricettiva della Bat avrà a disposizione un brand che dovrà inserire in tutte le strutture e un metodo nuovo che si concretizza con il digitale. È un po' quello che succede in Trentino Alto Adige da circa 40 anni e che ha permesso al Trentino di destagionalizzare il turismo».

«Tutto il territorio deve prendere consapevolezza di un brand –
ha concluso Enzo Dota – La cosa interessante è che anche la parte pubblica dovrà utilizzare lo stesso brand per vestire il proprio Comune. Dovremo entrare nel campo visivo sia del turista che del cittadino, per comunicare che esiste una terra organizzata che può essere vissuta, anche perché il primo turista di un territorio è proprio quello che lo abita, dato che non lo conosce».

Pubblicato in Turismo

L’impresa si fa in Puglia, dall’idea di business alla creazione e sviluppo di una startup innovativa. Con quest’obiettivo l’intervento Estrazione dei Talenti fornisce percorsi personalizzati di accompagnamento imprenditoriale a Team di aspiranti imprenditori innovativi, per potenziarne le competenze in modo che le loro idee di business abbiano maggiori possibilità di successo.

Un investimento per un ammontare complessivo di 10 milioni di euro che la Regione Puglia, attraverso l’ARTI - Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, ha destinato alla realizzazione di circa 400 percorsi di accompagnamento personalizzati che hanno l’obiettivo di valorizzare le idee imprenditoriali innovative e aiutare a trasformarle in nuove imprese.

 Tali percorsi saranno forniti da 25 Factory selezionate con avviso pubblico, che sono raggruppamenti di 255 soggetti pubblici e privati, tra cui Università, Enti Pubblici di Ricerca, incubatori, acceleratori d’impresa, investitori, distretti produttivi e tecnologici, organismi formativi accreditati e Its. Di questi soggetti, 7 sono stranieri e 248 italiani di cui 124 pugliesi.​

Le 25 Factory saranno presentate mercoledì 29 gennaio nella Sala 2 del Padiglione 152 della Fiera del Levante di Bari (ingresso lato fontana, inizio ore 10.00). 

Parteciperanno: il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano; gli assessori regionali Cosimo Borraccino (Sviluppo economico) e Sebastiano Leo (Formazione e Lavoro); il direttore del Dipartimento dello Sviluppo economico della Regione Puglia Domenico Laforgia; la dirigente della Sezione Competitività e ricerca dei sistemi produttivi della Regione Puglia Gianna Elisa Berlingerio.

Dopo l’introduzione del presidente di ARTI Vito Albino, l’iniziativa verrà illustrata da Crescenzo Antonio Marino, dirigente della Sezione Ricerca, innovazione e capacità istituzionale della Regione Puglia.

Seguiranno le presentazioni delle singole Factory, introdotte da Stefano Marastoni, responsabile per ARTI dell’intervento Estrazione dei Talenti, e le conclusioni a cura dei referenti della Regione Puglia.

Pubblicato in Società

In una riunione tenutasi nella sede provinciale del partito guidato da Matteo Salvini, oggi il Segretario Provinciale Lega Foggia, Daniele Cusmai, e il Responsabile agli Enti Locali, Raimondo Ursitti, hanno incontrato i tre Consiglieri Provinciali Lega: Anna Maria Torelli, Andrea Agnelli e Salvatore D’Arenzo.

È stata concordata ad una unanimità la nomina del Consigliere Provinciale Salvatore D’Arenzo, proveniente da Peschici, a Capogruppo del partito. Inoltre si è discusso del momento importante che ci vedrà impegnati fra qualche mese con le elezioni regionali e per arrivare forti e compatti c’è bisogno di fare squadra e di lavorare per raggiungere l’unico grande obiettivo che è mandare a casa 15 anni di malgoverno di sinistra.

La Provincia di Foggia è l’unica in mano al centrodestra in tutta la Puglia e non può permettersi fughe in avanti non concordate o autoreferenzialità che danneggiano i partiti di Centrodestra che hanno determinato la vittoria alle ultime Elezioni Provinciali.

La Lega sente particolarmente il peso della responsabilità, rappresentando il partito del centrodestra più suffragato ed avendo il gruppo Consiliare più numeroso in seno alla maggioranza, ma per essere fattivi e concreti per il nostro territorio c’è bisogno di rimettere al centro gli interessi e le istanze dei Comuni della Capitanata dei quali, la coalizione che ha saputo portare alla vittoria di Nicola Gatta, vuole rendersi parte attiva e propositiva in tutti i livelli istituzionali a mezzo dei propri rappresentanti eletti.

Daniele Cusmai

Segretario Provinciale Lega Foggia 

Pubblicato in Politica

Al Sindaco del Comune di Vieste

All’Assessore con delega all’ambiente e igiene urbana

Al Presidente del Consiglio Comunale di Vieste

Al Dirigente settore ambiente

LORO SEDI 

Premesso che

nella seduta del 24 ottobre 2019 la Camera ha approvato il disegno di legge del Governo, “Disposizioni per il recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne e per la promozione dell’economia circolare” cd. Legge salva mare;

il disegno di legge detta disposizioni che anticipano la direttiva 2019/883/UE sugli impianti portuali di raccolta per il conferimento dei rifiuti delle navi;

la legge si pone l'obiettivo di contribuire al risanamento dell'ecosistema marino e alla promozione dell'economia circolare ed in particolare di favorire il recupero dei rifiuti accidentalmente pescati, incentivare campagne volontarie di pulizia del mare e sensibilizzare la collettività alla prevenzione del fenomeno dell'abbandono dei rifiuti in mare;

il Comune è individuato dalla predetta legge come autorità territorialmente competente sia come “soggetto promotore della campagna di pulizia” sia come soggetto deputato alla gestione dei rifiuti ed in particolare dei rifiuti accidentalmente pescati che sono equiparati ai rifiuti solidi urbani;

la legge, una volta promulgata, consentirà ai marinai di non sostenere costi per la raccolta di plastica e rifiuti in generale e per il loro conferimento e smaltimento a terra.

Rilevato che

il nostro Comune è interessato dal fenomeno dell’abbandono di rifiuti in mare e sulle coste specie per quanto riguarda la plastica;

molti Comuni hanno già attivato modalità di gestione dei rifiuti accidentalmente pescati e di quelli volontariamente raccolti in accordo con le ditte che si occupano di smaltimento dei rifiuti;

è in corso presso la SUA della provincia di Foggia la gara ponte per la procedura di affidamento dei servizi di raccolta e

trasporto dei rifiuti solidi urbani e assimilati che dovrebbe partire da giugno 2020;

nel capitolato di gara non vi è menzione dei rifiuti accidentalmente pescati né di quelli volontariamente raccolti in mare.

Si chiede al Sindaco e all’Assessorato di competenza

 

  • Se è intenzione di questa Amministrazione integrare nel sistema di raccolta dei rifiuti comunali i rifiuti raccolti in mare;
  • se sia previsto un impianto portuale di raccolta dei rifiuti in prossimità degli ormeggi;
  • se sono previste campagne di sensibilizzazione finalizzate a promuovere e a diffondere la tutela del mare e delle coste.

In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti

I consiglieri comunali:

Cons. Rita Incoronata Cannarozzi

Cons. Paolo Prudente

Pubblicato in Politica

Non ce l'ha fatta il cucciolo femmina di foca monaca del Mediterraneo, ritrovato ieri su una spiaggia di Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo (Brindisi). E' morto questa mattina, dopo che per tutta la notte i veterinari lo hanno curato in una abitazione privata messa a disposizione da un cittadino.

A dare notizia del triste epilogo della vicenda è l'Ispra, in una nota. Quando è stato soccorso, l'animale era emaciato, letargico e aveva difficoltà respiratorie e non è sopravvissuto malgrado le terapie cui è stato immediatamente sottoposto.

L'esemplare sarà analizzato in maniera conservativa, evitando cioè di danneggiare scheletro e pelliccia, per consentirne poi l'esposizione, per fini didattico-scientifici. La foca monaca è una specie protetta, nel Mediterraneo se ne contano poche centinaia di esemplari. L'animale è probabilmente lo stesso che era stato avvistato il 25 gennaio scorso nei pressi della spiaggia di Frigole in Salento.

Pubblicato in Ambiente

Proseguono senza sosta i controlli da parte dei Carabinieri di Foggia che il 24 gennaio u.s. hanno tratto in arresto quattro persone del posto ritenute responsabili dei reati di detenzione di ordigni artigianali micidiali, munizioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Alle prime luci dell’alba di venerdì i militari, insieme a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Puglia e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, a seguito di una corposa ed incessante attività informativa sviluppatasi a seguito dei noti eventi incendiari, hanno individuato un’abitazione all’interno della quale ritenevano potessero essere custodite armi ed esplosivi.

Quando i Carabinieri si sono presentati al cancello d’ingresso della tenuta, resisi conto della scomoda presenza, gli occupanti dell’abitazione hanno tentato di prendere tempo, per permettere ad uno dei familiari di disfarsi di un chilo di marijuana già pronto per essere smerciato, tuttavia prontamente, i Carabinieri hanno scavalcato il muro di cinta per precipitarsi all’inseguimento del malvivente e recuperare la droga.

Nel corso della conseguente perquisizione, con l’ausilio delle unità cinofile, sono stati rinvenuti altri 6.5kg di marijuana custodita in un secchio, occultato in un ricovero di animali; nel medesimo contesto operativo è stato deferito in s.l. un 34enne foggiano, poiché all’esito delle perquisizioni locale e personale è stato trovato in possesso di gr.24 (ventiquattro) di sostanza stupefacente del tipo cocaina; ma il dato più importante dell’attività posta in essere è il rinvenimento di 6 ordigni artigianali di elevata potenza, verosimilmente assimilabili a quelli utilizzati nei recenti attentati dinamitardi, interrati in diversi luoghi dell’appezzamento di terreno pertinente all’immobile insieme ad altri105 artifizi pirotecnici a forma cilindrica, la cui vendita al pubblico è vietata, e 177 munizioni di vario calibro e materiale utile presumibilmente utilizzato per la produzione di altri ordigni artigianali.

Gli ordigni esplosivi, dopo la messa in sicurezza da parte degli artificieri appositamente intervenuti da Bari, sono stati sottoposti a sequestro insieme aisette chili di droga ele munizioni.

Pubblicato in Cronaca

Giovedì 30 gennaio dalle ore 15,00 alle ore 18,00 e venerdì 31 gennaio dalle 14,30 alle 17,30,presso il Cine-Teatro Adriatico di Vieste, il dottor Stefano Rossi - psicopedagogista scolastico, Direttore del Centro Didattica Cooperativa,formatore e autore di testi sull'innovazione didattica, -terrà il corso di formazione “Come trasformare uno scontro in un incontro”, organizzato dall’Istituto Comprensivo “Rodari – Alighieri – Spalatro” in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Vieste.

Il corso verterà sul tema dei “Disturbi oppositivo - provocatori” dei ragazzi in età scolare e sarà rivolto ai docenti delle scuole del territorio, agli operatori del mondo della scuola e alle famiglie.

L’opportunità formativa sarà occasione per approfondire la tematica ed acquisire ulteriori strumenti e tecniche per la messa in atto di migliori strategie educative, relazionali e gestionali con gli alunni.

Il Dirigente Scolastico 

Prof. Pietro Loconte 

Pubblicato in Società

 «Bisogna denunciare gli estorsori e agli imprenditori di­co che lo Stato sarà sempre vi­cino alle imprese oneste». E’ uno dei passaggi del procuratore na­zionale antimafia, De Raho, che si è soffermato anche sulle zone grigie e l’intreccio tra mafia, af­fari e politica come dimostrato dallo «scioglimento dei consigli comunali di Manfredonia, Cerignola, Mattinata. Gli imprenditori sani devono restare tali, perché chi apre le porte alle criminalità diventa, poi, schiavo». Duro il pre­fetto di Foggia Grassi: «Bisogna evitare la creazione di comitati d’affari».

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Lucatelli arredamento

Libro & disco della settimana

06 Luglio 2020 - 11:27:42

IL DISCO DELLA SETTIMANA/ NORAH JONES Pick me up...

Dopo un esordio di enorme successo spes­so ci si perde per sempre. Ma qualche volta, come nel caso di Norah Jones diventata cele­bre nel 2002 con lo «smooth jazz» di Come away…

Statistiche di accesso

1.png0.png2.png3.png5.png
Oggi517
Ieri9718
Questa settimana10235
Questo mese10235
Totale10235

Ora online:

29
Visitatori

07-07-2020

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -