Articoli filtrati per data: Lunedì, 06 Gennaio 2020 - Rete Gargano

Sull'ipotesi di completare il periplo della ferrovia garganica, si accende il dibattito e ai nostri microfoni interviene il presidente del Parco nazionale del Gargano, Pasquale Pazienza, il quale ribadisce che queste sono scelte che spettano a chi amministra il nostro territorio, e non certo al Parco. "Sono consapevole del fatto che la possibilità di infrastrutturare il territorio locale con un prolungamento del tracciato ferroviario è argomento che riguarda le scelte di livelli istituzionali superiori (oltre che di investimenti privati) le quali hanno titolo ad esprimersi ancor prima del Parco. Inoltre ho notizia che durante un convegno che si è svolto al Politecnico di Bari è prevalsa la necessità di realizzare investimenti per migliorare lo stato del tracciato ferroviario esistente . Non facendo ciò addirittura si corre il rischio di dismettere tratti di ferrovia oggi esistenti. Già per questi due principali motivi la Presidenza del parco è consapevole che la proposta di allungare i tracciati ferroviari diventa inappropriata. Tuttavia si ha la consapevolezza che una maggiore accessibilità del territorio basata su una migliore infrastrutturazione non può che giocare un ruolo per lo sviluppo socio economico delle comunità locali e del territorio in cui esse insistono".

Pubblicato in Notizie
ll livello del Mediterraneo si sta innalzando più velocemente del previsto a causa degli effetti del riscaldamento globale questo significa che entro pochi decenni alcune delle più importanti città italiane saranno invase dal mare, stiamo parlando di una stima che va da un incremento di 0,94-1,035 metri a 1,31-1,45 metri. Ma non è finita qui. Vediamo insieme quali sono i rischi dell’innalzamento del livello del mare troppo spesso sottovalutato. E' quanto riporta l'autorevole giornale on line Fanpage.it vhe aggiunge
Innalzamento del mare e rischi. Il nuovo report ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, non ha dubbi: le coste italiane sono sotto ‘l’attacco’ dell’innalzamento del livello del mare. Se parlare di un incremento di 1 metro può sembrarci cosa da poco, in realtà, su larga scala, ha conseguenze potenzialmente catastrofiche.
Innalzamento del mare e store surge. Infatti, all’incremento del livello del mare è collegato anche un fenomeno chiamato storm surge, “la coesistenza di bassa pressione, onde e vento, variabile da zona a zona, che in particolari condizioni determina un aumento del livello del mare rispetto al litorale di circa 1 metro” spiega ENEA.
http://scienze.fanpage.it/
Pubblicato in Notizie

Cristiano Romani rompe con Forza Italia e con il consigliere regionale Giandiego Gatta, suo fedele collaboratore e amico di battaglie politiche, prima con Alleanza Nazionle e poi co Forz Italia. Ha annunciato di lasciare Forza Italia e avviare un nuovo percorso politico sempre in ambito centrodestra. Dove? Due le ipotesi: Fratelli d'Italia o Lega. Nei prossimi giorni sapremo di più. "Ho una nuova idea di fare politica. Le trasformazioni e i cambiamenti politici di questi mesi sono sfide da affrontare con il dialogo, e all'interno di Forza Italia il dialogo non c'è più. Non ci sono interlocutori come una volta. Allora meglio voltare pagina".

Pubblicato in Notizie
EMILIANO IL 10 GENNAIO ALLA MOBILITAZIONE ANTIMAFIA PROMOSSA DA LIBERA: “SIAMO TUTTI FOGGIANI”
“Il 10 gennaio saremo a Foggia con tutti i sindaci della Puglia e cittadini pugliesi che vorranno dare solidarietà e sostegno alla città di Foggia minacciata e intimidita dalla mafia. 
Tutti al fianco dei cittadini di Foggia, di don Luigi Ciotti, di Libera, di Avviso Pubblico senza bandiere di partito per far sentire a tutti i testimoni che stanno denunciando questi criminali, alle Forze dell’Ordine ed alla Magistratura la nostra vicinanza e il nostro sostegno. Tutta la Puglia è Foggia e così sarà per sempre. Solidarietà anche all’ex sindaco di Ostuni Domenico Tanzarella al quale per due volte hanno sparato all’auto per intimidirlo e assoggettarlo. Siamo vicini anche a lui che ha sempre fatto con determinazione il suo lavoro di amministratore.  La Puglia non torna indietro e non si farà fermare da questi criminali”. Lo ha scritto questa mattina il presidente della Regione Puglia sulla sua pagina Facebook annunciando la sua partecipazione il 10 gennaio alla manifestazione promossa dall’associazione Libera di Don Ciotti.
Pubblicato in Notizie

Dopo i tre attentati intimidatori ed un omicidio compiuti a Foggia nei primi quattro giorni del 2020, Libera. Associazione, Nomi e Numeri Contro le Mafie ha organizzato ‘Foggia Libera Foggia’, la mobilitazione in programma venerdì 10 gennaio, alle ore 16, nel capoluogo dauno per rispondere alla violenza criminale. “Un invito alla partecipazione di tutti, dalla cittadinanza, alle associazioni, alle forze sindacali, agli studenti, agli amministratori, al mondo della chiesa – si legge nella nota –. Nessuno si senta escluso”. Alla manifestazione sarà presente Luigi Ciotti, presidente e fondatore di Libera, che in tutti questi anni non ha mai fatto mancare la sua presenza e la sua vicinanza ad un territorio troppo spesso macchiato da episodi criminali e da omicidi di stampo mafioso.

“Davanti a questa violenza mafiosa, una cosa è certa bisogna schierarsi – è l’appello dello stesso don Ciotti – per non lasciare sole le vittime di questa violenza, per non lasciare soli i rappresentati dello Stato, le forze dell’ordine, la magistratura impegnati quotidianamente in operazioni importanti ed efficaci. Per non lasciare soli i cittadini. Bisogna schierarsi come cittadinanza responsabile e valorizzare il lavoro di resistenza delle tante realtà di quel territorio che provano a costruire percorsi di bellezza e di cambiamento. Bisogna schierarsi per chiamare il male per nome e non girarsi dall’altra parte, perché il male non è solo di chi lo commette ma anche di chi assiste senza fare nulla per contrastarlo. Tutti insieme a Foggia – conclude Luigi Ciotti – perché serve coraggio di avere più coraggio da parte di tutti”.

Non va dimenticato che il 21 marzo 2018 la ‘Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie’, promossa da Libera e Avviso Pubblico, si svolse proprio per le strade di Foggia per rilanciare l’attenzione sulla escalation di episodi di mafia e criminalità che hanno portato ad identificare la Capitanata come ‘quarta mafia’ in Italia. In quell’occasione a marciare furono in migliaia, provenienti da tutta Italia. Oggi evidentemente c’è ancora bisogno di far sentire la voce e di metterci, mai come in questo caso, la faccia.

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 06 Gennaio 2020 09:48

Attentati Foggia: 100 perquisizioni

Circa cento perquisizioni sono state compiute nella notte nei quartieri ad alta densità delinquenziale di Foggia da polizia, carabinieri e militari della Guardia di finanza. Gli investigatori hanno cercato armi e droga. Si tratta di una risposta dopo i due incendi dolosi ai danni di due bar, la bomba che ha fatto saltare in aria l'auto di un manager sanitario e l'omicidio di Roberto D'Angelo.
    Alle operazioni hanno partecipato uomini del Servizio centrale operativo, Ros, Gico, Reparto prevenzione crimine, Cacciatori di Puglia, Baschi Verdi, Reggimento Carabinieri Puglia, unità cinofile ed elicotteri. Sono stati circondati interi edifici soprattutto in viale Candelaro, quartiere dove giovedì sera è stato ucciso D'Angelo. L'obiettivo - affermano gli investigatori - è di ribadire la forte presenza dello Stato sul territorio e restituire fiducia ai cittadini foggiani.

Pubblicato in Cronaca

BISANUM VIESTE            81

CASTELLANETA  73

 

BISANUM VIAGGI VIESTE Guzzon 8, Nicosia 2, Monier 20, Compagnoni 9, Ordi­ne 26, Vranjkovic 1,6, Vieste

NE, Feyzulla NE,Tavaglione NE, Sentrad.

All. Ciociola.

 

CASTELLANETA De la Cruz 10, Moliterni5, Ricciardi, Mascoli 13, Gaudiano 9, Budrys 15, Malalu 7, Pancallo, Lonardelli NE, Ianuale 14.

All. Leale.

 

ARBITRI Calisi e Stanzione.

 PARZIAL1: 15-16; 37-38, 60-58, 81-73

 

I RISULTATI

Pallacanestro Lupa Lecce

83

Angel Manfredonia

73

 

Libertas Altamura

80

Pallacanestro Molfetta

83

 

Bisanum Vieste

81

Valentino Castellaneta

73

 

Cestistica Ostuni

81

N.P. Monteroni

61

 

Mola New Basket

69

Action Now Monopoli

79

 

Cus Jonico

84

Basket 1963 Francavilla

72

 

 LA PROSSIMA 2° DI RITORNO

 

Valentino Castellaneta

Pallacanestro Lupa Lecce

12 Gen 18:00

 

Action Now Monopoli

Libertas Altamura

12 Gen 18:00

 

N.P. Monteroni

Cus Jonico

12 Gen 18:00

 

Basket 1963 Francavilla

Mola New Basket

12 Gen 18:00

 

Pallacanestro Molfetta

Sunshine Basket Vieste

12 Gen 19:00

 

Angel Manfredonia

Cestistica Ostuni

12 Gen 19:00

 

 Classifica

Pubblicato in Sport
Lunedì, 06 Gennaio 2020 09:37

6 Gennaio/ LE PORZIONI DEI POVERI

La gente santifica le feste: i ricchi sedendosi a tavola, i poveri digiunando.

 SYDNEY G. SMITH

Le feste natalizie con l'Epifania si avviano al loro epilogo. In tutte le religioni il far festa comprende anche un aspetto conviviale che è espressione della comunione tra anima e corpo e delle persone tra loro. Nella Bibbia, al termine della lettura della Legge davanti al popolo ebraico riunito alla Porta delle Acque di Gerusalemme, il sacerdote Esdra e il governatore Neemia così esortano il popolo commosso e pentito per le proprie colpe: «Questo giorno è consacrato al Signore, non fate lutto e non piangete... Andate, mangiate carni grasse e bevete vini dolci e mandate porzioni a quelli che non hanno nulla di prepara­to, perché questo giorno è consacrato al Signore nostro; non vi rattri­state perché la gioia del Signore è la nostra forza!» (Neemia 8,9-10).

Significativo è quell'appello a «mandare porzioni» ai poveri, per­ché tutti, e non solo i benestanti, possano festeggiare. Purtroppo spesso, anche tra i cristiani, l'egoismo e il quieto vivere hanno il so­pravvento e, con la scusa che non si può pensare a tutti né sfamare ogni misero della terra, ci si mette a tavola senza remore (le abbuffa­te sono, infatti, il solito tema dei servizi televisivi natalizi).

A ricor­darci il digiuno dei poveri durante le feste è la battuta sopra citata del poeta scozzese (ma nato nel 1915 in Nuova Zelanda) Sydney G. Smith, morto nel 1975. Certo, la nostra piccola rinuncia, il gesto mo­desto è solo una goccia nell'oceano della miseria di tante persone. Ma è proprio di gocce che è fatto anche il mare del bene e della gene­rosità: se nessuno facesse mancare la sua goccia, esso sazierebbe l'immensa distesa arida della povertà.

Gianfranco Ravasi

Pubblicato in Società

Domenica 12 gennaio avranno luogo le primarie per le scelta del candidato Presidente della coalizione di centrosinistra per le Regionali 2020.

Possono esprimere il proprio voto nelle Primarie tutte le cittadine e i cittadini italiani, dell’Unione Europea o di altri paesi extra europei (purchè in possesso di permesso di soggiorno) residenti nei comuni pugliesi, che abbiano compiuto sedici anni entro il 31 dicembre 2019. Per esercitare il diritto di voto dovranno esibire un valido documento d’identità e, se possessori, la tessera elettorale.

Il diritto di voto potrà essere esercitato esclusivamente nel seggio di pertinenza, individuato alla luce della residenza attestata sul documento d’identità.

Potranno inoltre partecipare al voto gli studenti fuorisede iscritti nelle Università pugliesi e gli studenti pugliesi che studiano fuori Puglia. Costoro dovranno esibire un documento che attesti l’iscrizione all’Università.

Gli studenti fuorisede, i migranti e i sedicenni devono registrarsi entro 3 giorni prima del voto attraverso il sito web www.primariepuglia2020.it

A Vico del Gargano il seggio sarà aperto dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e sarà allestito nella Sala Consiliare del Comune sito in  Piazza San Domenico,1

Pubblicato in Politica

Trinitapoli e Ascoli Satriano splendide realtà nel campionato di seconda categoria in attesa del Peschici che giocherà la sua gara (quella di ieri) con la Ruvese il prossimo 12 gennaio quando tutto il torneo osserverà un turno di riposo. Bene anche il Castelluccio dei Sauri che resta in zona play-off.

Continua la sua marcia verso la vetta il Tri­nitapoli del tecnico Giuseppe Scaringella che batte lo United Monte Sant’Angelo (4-0) con le doppiette di Antonio Stefanini e Nicola Di Francesco. Non da meno l’Ascoli Satriano del tecnico Nicola Montemorra che passa sul terreno della Gioventù Calcio San Severo (3-2) con una doppietta di Cariucci ed una rete di Melillo. Buon pari (2-2), ma con tanto rammarico per il Castelluccio dei Sauri sul terreno del Canosium.

Il Trinitapoli del presidente Giu­seppe Di Benedetto a pochi punti dalla vetta, ma un dieci e lode va all’Ascoli Satriano, matricola nel torneo dove gli uomini del presidente Marcello D’Adamo sono in piena zona play off. Anche il primo cittadino Vincenzo Sarcone, fin dall’inizio al fianco della neonata società, ha fatto i complimenti alla dirigenza e alla squadra: la possibilità di un passaggio alla prima categoria non è affatto un miraggio. Numeri e opinioni. Dati e sensazioni. Insieme in un bilancio che accende il semaforo verde.

La compagine dei dirigenti Lucio Balzano, An­drea Zingariello e Potito Priore può sorridere: l’in­tero movimento prosegue la propria crescita. Dal riassetto societario in poi, i gialloblu hanno co­struito una struttura in grado di articolarsi e di reggersi autonomamente. Tacita, silenziosa, la for­mazione guidata dal tecnico Montemorra è uscita quatta quatta dal suo guscio, mostrando sinora una solidità che nessuno s’immaginava. D’Agrosa, Vai­vano, Mastrulli, Tobia e Di Trani stanno davvero impressionando.

I RISULTATI

Ruvese-Peschici (si gioca il 12 gennaio)

Trinitapoli-United Monte Sant’Angelo 4-0

Palese-Minervino 1-0

Canosium-Castelluccio dei Sauri 2-2

Gioventù San Severo-Ascoli Satriano 2-3

Virtus Bisceglie-Fulgor Moffetta 11-0

 

LA CLASSIFICA

Palese 30

Trinitapoli 28

Vir­tus Biceglie 25

Peschici 23

Ascoli Satriano 22

Castelluccio dei Sauri 22

Canosium 16

Ruvese 15

United Monte Sant’Angelo 12

Gioventù San Severo 6

Top Player Minervino 4

Fulgor Moffetta 0

 

A Vill.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

16 Gennaio 2020 - 11:10:54

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Meglio che sto zitto di Lucio Palazzo

Perchè? La domanda d’obbligo. Perché scriverci un libro? E che ne so? In realtà non avevo nessuna intenzione di scrivere un libro, ma alla fine, messe insieme, sono risultate…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -