banner_Edicola Mastromatteo
Articoli filtrati per data: Sabato, 08 Febbraio 2020 - Rete Gargano

Giornata numero 22 domani pomeriggio in Eccellenza pugliese, settima del girone di ritorno. L’Ugento è atteso a San Marco in Lamis dalla penultima forza del girone, con l’obiettivo di dare continuità alla vittoria di domenica scorsa col Martina. Proprio i biancazzurri di Antonio Caroli avranno forse il compito più difficile, spitando al Tursi il Corato, neo vincitore della Coppa Italia. Trasferta nel Foggiano anche per il Gallipoli che se la vedrà con l’Orta Nova a Cerignola, scontro diretto per la salvezza da non fallire assolutamente. Match abbastanza complicato anche per la Deghi, desiderosa di cancellare il passo falso di San Severo. A San Pietro in Lama arriva il Barletta 1922 di Antonio Pignataro. L’Otranto sfiderà l’Atletico Vieste sul proprio terreno.

Il programma e gli arbitri della 22° giornata:

 

ORE 15.00

 Barletta-AT San Severo: Gianluca Lovascio di Molfetta (D’Ambrosio-Curci)

Deghi-Barletta 1922: Roberto Aratri di Bari (Grimaldi-De Musso)

 Altamura-Molfetta: Bruno Spina di Barletta (Rizzi-Gogroglione)

Martina-Corato: Fabrizio Consales di Foggia (Miceli-Favilla)

Otranto-Vieste: Nico Valentini di Brindisi (Luggeri-spagnolo)

San Marco-Ugento: Riccardo Tropiano di Bari (Alessandrino-Latini)

Orta Nova-Gallipoli: Andrea Mazzer di Conegliano (Magnifico-Giordano) – a Cerignola

UC Bisceglie-Vigor Trani: Andrea Palmieri di Brindisi (Battista-Miccoli)

CLASSIFICA

Molfetta 48
Corato 46
V. Trani 37
Ugento, A. Barletta e Barletta 1922 31
UC Bisceglie 28
Martina e Gallipoli 27;
Otranto 26
Vieste e F. Altamura 24
Orta Nova 23
Deghi 21
San Marco 19
AT San Severo 12

Pubblicato in Sport

Proseguono gli incontri territoriali di animazione per presentare gli avvisi pubblici di recente pubblicazione del GAL Gargano, che sono:

  1. l’intervento 3.2 “Creazione di start-up extra agricole” che sostiene la diversificazione delle imprese nel settore agricolo e per le imprese non agricole.
  2. l’intervento 1.3 “L’anello mancante: un piano d’azione garganico per l’economia circolare” che favorisce le imprese extra-agricole che intendono realizzare investimenti finalizzati ad un uso efficiente delle risorse, rendendo le produzioni e i processi produttivi ecocompatibili e rispettosi dell’ambiente.

Gli incontri di animazione, sono previsti:

  • Martedì 11 febbraio 2020 ore 17:00 a San Giovanni Rotondo–Sala Consiliare, Piazza dei Martiri n. 5;
  • Mercoledì 12 febbraio 2020 ore 18:30 a San Marco in Lamis– Laboratori Urbani Artefacendo, Via Dante Alighieri presso la villetta; - NUOVA DATA - 
  • Giovedì 13 febbraio 2020 ore 17:00 a ViesteSala Consiliare, Via Lorenzo Fazzini n. 29.

L’investimento massimo ammissibile per entrambi gli interventi ammonta ad euro 70.000,00 con un contributo pubblico a fondo perduto massimo di euro 35.000,00.

Per ulteriori informazioni e dettagli potete consultare il nostro sito internet www.galgargano.com, oppure visitare i nostri profili social su Facebook, Twitter e Instagram, oppure iscrivervi al nostro canale Telegram.

Pubblicato in Economia

Il Mercatino di Terrarancia animerà le piazze e le strade di Vico del Gargano, dal 14 al 16 febbraio 2020, con le eccellenze del territorio.

Gastronomia, artigianato e associazioni di promozione sociale saranno protagonisti in Piazza Castello, piazza Fuoriporta e corso Umberto durante la tre giorni di festa che si celebra ogni anno nel paese dell’amore in occasione del santo patrono: San Valentino.

In mostra prodotti a base di arance, oggetti costruiti da mani sapienti, tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, per valorizzare saperi e sapori che caratterizzano la storia, la cultura e l’economia della cittadina annoverata tra i Borghi più Belli d’Italia.

Immancabili gli agrumi, il cui protettore è San Valentino, che nei giorni della festa vengono utilizzati per decorare l’intero centro storico di origine medievale.

Gli agrumi saranno protagonisti anche nel Mercatino di Terrarancia con il Consorzio di tutela dell’Arancia del Gargano IGP e del Limone del Gargano IGP. Si potranno degustare liquori a base di agrumi o con foglie di olivo e bucce di Limone del Gargano dell’azienda Essenza Garganica di Rocco Afferrante, lavorati in maniera artigianale seguendo antiche ricette o i prodotti dell’azienda agricola Fausta Munno che utilizza materie prime del posto, tra cui l’arancia bionda, il limone femminello e il melangolo (arancia amara).

Durante la tre giorni sarà possibile degustare prodotti di nicchia dell’enogastronomia pugliese. Le conserve artigianali di pomodori e datterini di Agricola Turco, dai profumi inconfondibili che riportano alla memoria i momenti della produzione fatta in casa dalle madri e dalle nonne.

L’olio extravergine di oliva, le conserve, le farine e la pasta artigianale di Mio padre è un albero, la cui storia è fatta di radici profonde e di una straordinaria eredità, tramandata di generazione in generazione e raccolta da Lidia Antonacci che l’ha reinterpretata con uno sguardo attento al futuro. L’olio e le conserve da agricoltura biologica di Bioricci, azienda che valorizza le varietà autoctone rispettando la terra, la storia e la cultura del territorio.

L’olio, i sottoli e i condimenti di Cinzia Olearia, azienda in cui Cinzia e Federica - madre e figlia - portano avanti il progetto tramandato dai nonni materni. Ancora l’olio extravergine di oliva Cherie dell’azienda agricola Fiorentino Nicola, che è la naturale evoluzione della tradizione dei maestri oleari di famiglia. E poi la salicornia, detta anche asparago di mare, di Daunia e Tradizione.

Non mancheranno i saluti tipici del Gargano (tra cui la famosa Muscisca) lavorati in maniera artigianale da Salcuno; gli insaccati di Flora Norcineria e i prodotti caseari del Caseificio della Daunia.

E ancora diverse qualità di miele e prodotti apistici di Apicoltura Salentina.

Al Mercatino di Terrarancia si potranno assaporare i panini di Barbacar, accompagnati dai vini biologici Caiaffa - cantina con sede a Cerignola - o alle birre artigianali Ebers, fatte con materie prime legate al territorio come il grano duro Senatore Cappelli e le scorze d’arancia I.G.P. del Gargano.

Ci saranno anche i prodotti dermocosmetici a base di aloe vera di Aloe Vera Casciaro. Diversi e originali i manufatti degli artigiani che contribuiranno a rendere ancor più caratteristico il Mercatino di Terrarancia.

Gli oggetti in legno di Legno Selvaggio, segheria di Vico del Gargano che recupera e valorizza il legno locale; i centrini e i ricami di Le creazioni di Adriana; l’artigianato artistico di Maria Luigia Cirillo; pannolenci e stoffe di Fiorando; ricami e lavori punto croce di Punti e Spunti; cuscini, borse, sciarpe e tessili per la casa realizzati da Marilena Chinni - Sogni di stoffa con lenzuola vecchie tessute a telaio in puro lino, cotone e canapa; stoffe lavorate di Maria Pilla Artigianato; bijoux, libri/sculture e gessetti profumati realizzati da Anna Maria Perdonò dell’associazione sociale e culturale Creare con stile che promuove l’artigianato artistico e le arti manuali; i gioielli e gli oggetti in rame, ottone, legni di mare di Tommart.

E per la prima volta a Vico del Gargano arriverà la ricetta iPez: due foggiane, mescolate a tessuti vivaci e fantasiosi, con grafiche inedite. Federica Tonti e Giulia Ricciardi, laureate all’Accademia di Belle Arti di Foggia, recuperano stoffe al mercato delle pezze per realizzare oggetti particolari - come taccuini, tovagliette, shopper, segnalibri e tanto altro - sui quali sono riportate frasi tipiche foggiane.

 L’inaugurazione ufficiale del Mercatino di Terrarancia si terrà venerdì 14 febbraio alle ore 10.00 su Corso Umberto in presenza del Sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino, dell’intera amministrazione comunale e dell’ideatrice di Terrarancia Ester Fracasso. La terza edizione della manifestazione è promossa dal Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Patroni di Puglia e Città dell’Olio.

Pubblicato in Manifestazioni
Sabato, 08 Febbraio 2020 10:11

8 Febbraio/ DOVE ANDREMO A FINIRE?

Non chiedetevi dove andremo a finire, perché ci siamo già.

ENNIO FLAIANO

È, questa, una battuta spesso citata dello scrittore e giornalista En­nio Flaiano (1910-72), straordinario creatore di motti fulminanti. Es­sa si basa su un luogo comune, molto amato dai conservatori e, in genere, da chi ha incorporato nella mente e nelle parole il disco del lamento perpetuo sulla nequizia dei tempi e sul destino fatale di questa umanità corrotta e perversa. Intendiamoci bene: non è che ci sia da stare allegri sempre né da immaginare che questo sia il migliore dei mondi possibili.

Tuttavia la domanda - in questo caso non formulata in modo retorico - sul «dove andremo a finire» non è solo legittima ma fondamentale nella concezione cristiana (e, se si vuole, in tutte le visioni generali della storia e del mondo).

In questa linea è illuminante proprio l'ultimo libro biblico, l'Apo­calisse che - come spesso si ripete - non ha tanto lo scopo di mo­strarci quale sarà la fine del mondo quanto piuttosto quello di deli­neare il fine di questa storia nella quale siamo immersi e che così spesso ci sconcerta.

E l'appello che quel libro ci propone non è, certo, all'evasione illusoria in un ottimismo di maniera né alla caduta nelle spire di un pessimismo soffocante. E, invece, l'invito a lottare in un presente aspro e amaro tenendo ben alta e accesa la fiaccola della speranza.

Non per nulla se ben venti capitoli di quel libro sono mar­cati dal sangue, dalle prove, dalla prepotenza, gli ultimi due domi­nano la scena col loro splendore, ricordandoci che l'approdo non è nel baratro del nulla ma in una città degli uomini in cui finalmente brillano la vita, la pace e la presenza piena di Dio.

Gianfranco Ravasi

Pubblicato in Società

[pubblicità redazionale] --------

VENDITA AUTO PLURIMARCHE

Offriamo una vasta gamma di auto usate a prezzi concorrenziali.

Alcune delle occasioni di questo mese:

  • Fiat fiorino 1300 cc mtj km 75000 unico proprietario
  • Audi A4 sw 2000 cc 177 cv cambio automatico anno 2014- -
  • 500 Abarth anno 2013 km 17000 cambio automatico

Offerte Noleggio Auto Breve Termine

Offerte Noleggio Lungo Termine

Occhio all’offerta di questo periodo:

FURGONE DA 9 POSTI A PARTIRE DA 30 EURO

Noleggio BICI E SCOOTER

SOCCORSO STRADALE

Loc.tà CALMA, 3 - VIESTE

Info: 366/5324231 – 333/7335726

Pubblicato in Avvisi

Ancora una volta la capillare presenza sul territorio e la sua perfetta conoscenza da parte dei Carabinieri sono risultate determinanti per l'arresto di un pericoloso ricercato, già sfuggito nel gennaio scorso all'esecuzione di un'Ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Per quanto circospetti, infatti, alcuni movimenti in un casolare abbandonato nelle campagne della periferia sud della città alcuni giorni addietro non erano passati del tutto inosservati, ed il sospetto che qualcuno potesse avervi trovato momentaneo rifugio per un qualche motivo si era fatto concreto. E i Carabinieri lo erano venuti a sapere.

Il Comando della Compagnia cittadina, quindi, acquisita la notizia, aveva disposto un discreto servizio di osservazione, da effettuare a grande distanza con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, sia per verificare e valutare la situazione che per decidere il tipo di intervento più idoneo.

Il team incaricato di questa prima delicata fase, formato sia dai Cacciatori che da personale della Sezione Operativa del NORM, aveva poi quasi immediatamente trovato la conferma di una presenza tanto anomala quanto sfuggente. La particolare prudenza di un uomo, molto attento a non mostrarsi all'esterno, aveva quindi ulteriormente insospettito i militari, spingendoli a prolungare l'osservazione fino a quando, grazie ai potenti strumenti di visione in dotazione, sia ottici che digitali di ultima generazione, erano riusciti a carpire un'utile immagine fotografica del viso del misterioso sconosciuto. A questo punto, mentre nel loro nascondiglio Cacciatori e investigatori proseguivano l'osservazione per accertare se lo sconosciuto venisse raggiunto da qualche altra persona, negli uffici si lavorava per dare un nome a quel volto.

Dopo nemmeno due giorni l'esito di tanti sforzi.

L'uomo che si nascondeva così attentamente altri non era che un noto pregiudicato 51enne di nazionalità albanese, ricercato dallo scorso mese di gennaio, da quando cioè era riuscito a sottrarsi all'esecuzione di una Ordinanza di custodia cautelare in carcere perché ritenuto far parte di una pericolosa organizzazione criminale italo-albanese implicata in un traffico transnazionale di sostanze stupefacenti e armi attiva tra diverse regioni del sud Italia e paesi del nord Europa.

L’Ordinanza di custodia cautelare era stata emessa dal Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia dello stesso capoluogo, che aveva diretto le indagini, nei confronti di 22 indagati in tutto, sia italiani che albanesi.

Identificato il sospetto, verificato che si trattava di un catturando e valutatane la potenziale pericolosità, il Comando della Compagnia di Foggia, anche grazie al corposo e diversificato dispositivo recentemente fatto giungere in rinforzo dal Comando Legione Puglia, ha potuto rapidissimamente organizzare un intervento che, pur nella sua complessità, ha perfettamente coniugato le esigenze di sicurezza di tutto il personale con quelle di rapidità ed efficacia.

Nella notte tra giovedi e venerdi della scorsa settimana, quindi, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, dei Cacciatori, le unità cinofile e l'Aliquota di Intervento Operativo del XI Reggimento Carabinieri di Bari sono stati schierati, ciascuno con propri compiti, in attesa che dal punto di oeeservazione venisse dato il segnale di via che, puntuale all'alba, è arrivato.

Il casolare è stato fulmineamente circondato, ed il fuggiasco, vistesi chiuse tutte le vie di fuga, non ha potuto tentare altro che di nascondersi sul tetto, venendo però visto dai militari che si trovavano ancora nel punto di osservazione.

È stato così catturato e poi condotto in carcere il 51enne albanese che nello scorso gennaio era riuscito a sfuggire all'arresto nell'ambito dell'operazione della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari che aveva disarticolato la sua pericolosa organizzazione criminale che dall’area tra il nord barese, Andria, Barletta, Cerignola e Foggia, inondava di cocaina, eroina, marijuana e hashish le regioni del nostro meridione.

Pubblicato in Cronaca

Questo il tema dell'incontro - dibattito voluto dalla 3a commissione consiliare "Ambiente e Territorio" del comune di Foggia, mirato alla valorizzazione del patrimonio storico della daunia, in una rete di proposte necessarie e costruttive, per accendere i riflettori su tematiche legate alla valorizzazione integrata delle eccellenze di carattere culturale, religioso, paesaggistico della daunia attraverso l'antica via Francigena.

L'incontro, previsto giovedi 13 febbraio, alle 16:30, presso la Sala Rosa del Palazzetto dell'Arte, in Via Galliani, 1 - a Foggia, vedrà l'intervento di Aldo Patruno (Dipartimento Turismo Cultura e Valorizzazione del Territorio Regione Puglia), Lorenzo Infante (Università di Foggia - Vie e cammini storici della provincia), Pasquale Pazienza (Università di Foggia - Il turismo lento e le prospettive economiche per il territorio), Michele del Giudice (Comitato Regionale dei Cammini), Renato Di Gregorio (Impresa Insieme, organizzazione territoriale per lo sviluppo del territorio), Gaetano Cusenza (Associazioni Comuni Foggiani), Rosalia Di Mucci (Lo snodo della Via Francigena in Puglia - comune di Troia), Caterina Forcella (CAI Foggia), Luigi Colapietro (Associazione Ipogei - Gli Itinerari Urbani).

La terza Commissione consiliare del comune di Foggia "Ambiente e Territorio" intende, attraverso questo incontro, creare nuove sinergie con enti ed associazioni culturali per aprire la strada a nuove proposte culturali per la crescita e la  valorizzazione del territorio coinvolgendo tutta la comunità in una prospettiva comune di sviluppo.

L'incontro sarà introdotto e moderato dall'Ingegner Giovanni Quarato, della 3a commissione "Ambiente e Territorio", con i saluti dell'assessore alla cultura del comune di Foggia Anna Paola Giuliani e le conclusioni di Francesco D'Emilio (Programmazione di Area Vasta).

Pubblicato in Cultura
Sabato, 08 Febbraio 2020 09:59

La Vestesène, bit fiera Milano

Il prossimo 9 Febbraio saremo a Milano, ospiti della 40°edizione della BIT- Borsa Internazionale-Turismo, che vede la presenza di migliaia di visitatori ed operatori del settore turistico da tutto il mondo.

É un grande onore per noi contribuire a portare all'attenzione di una platea così vasta la nostra splendida città. Le tradizioni folkloriche sono ormai un aspetto molto importante dell'offerta turistica di Vieste, e noi, con il gruppo "La Vestesène" siamo orgogliosi di farle conoscere ed apprezzare.

Appuntamento quindi a Milano per scoprire e gradire in anteprima la musica ed i colori del nostro Gargano. Ringraziamo il comune di Vieste per averci dato la possibilità di essere presenti.

Pubblicato in Turismo

ReteGargano consiglia...

OLMO generico

Reporter della tua città

13 Febbraio 2020 - 15:20:14

IL LIBRO DELLA SETTIMANA / LE MIE LETTURE di don Giussani

Si può spiegare cos'è il cristianesimo leggendo Leopardi o Pascoli? Come una personalità appassionata all'esperienza religiosa incontra o legge un'opera d'arte? Le "Letture" di…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -