Articoli filtrati per data: Giovedì, 19 Marzo 2020 - Rete Gargano

Un anziano a San Severo, una donna in età avanzata a San Severo. Sono le ultime due vittime mietute dal coronavirus. Intanto oggi 19 marzo (dato aggiornato alle ore 15) sono stati effettuati 613 test in tutta la regione per l'infezione da Covid-19 Coronavirus.

Il totale dei casi positivi Covid è 478, di cui:

466 attribuiti a residenti nelle province della regione;

2 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia;

10 attribuiti a residenti di altre regioni.

I nuovi casi risultati positivi a Covid-19 oggi 19/03/2020 sono 42, cosi suddivisi:18 in Provincia di Bari;
1 in Provincia Bat;
4 in Provincia di Brindisi;
16 in Provincia di Foggia;
1 in Provincia di Lecce;
2 in provincia di Taranto.

Risultano decedute  anche due persone, una di 79 anni nella provincia Bat e una nella provincia di Bari.

Con questo aggiornamento salgono a 466 i casi positivi di cittadini residenti in Puglia per l'infezione da Covid-19 Coronavirus, rispetto ai 424 di ieri comunicati alle 20.30.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. Intanto dopo aver riscontrato la positività al coronavirus su un agente della polizia locale di Cerignola, il comando è stato momentaneamente chiuso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Coronavirus

Un altro bollettino di guerra. In Italia aumentano i contagi, superato il tetto dei 33 mila malati di coronavirus. Solo oggi sono stati registrati ben 4480 nuovi casi. Aumentano anche le vittime: oggi altre 427 persone decedute per un totale 3405. Più della Cina. D'altra parte si riscontra l'aumento anche delle persone guarite: 415 in più di ieri per un numero complessivo di 4440. Salgono i contagi in Puglia dove siamo arrivati a 449, 87 in più rispetto a ieri. 25 le vittime nella nostra regione. Poco da stare allegri. Intanto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha firmato poco fa un'ordinanza con la quale vieta a tutti di andare dai medici di base per la prescrizione dei medicinali che potranno essere ritirati direttamente in farmacia con un codice che sarà comunicato dai medici di famiglia.

Pubblicato in Coronavirus

In caso di necessità al plesso scolastico “Fusco” sarà allocata l’unità per l’effettuazione dei tamponi  ----

Come già predisposto in prossimità di molti presidi sanitari, anche negli spazi antistanti il Poliambulatorio di Vieste è stata montata una tenda per effettuare il cosiddetto pre-triage nell’ambito delle misure di prevenzione al contagio da Coronavirus. La tenda sarà una sorta di filtro per poter accedere al pronto soccorso.

L’Amministrazione comunale ha anche individuato nel plesso scolastico “Fusco” (nelle vicinanze del lungomare Mattei) il sito in cui, nel caso si rendesse necessario, sarà ubicata l’unita operativa per l’effettuazione dei cosiddetti tamponi.

Qui di seguito il sindaco spiega gli obiettivi delle due iniziative.

Pubblicato in Coronavirus

Sarà consentita la vendita ambulante con controlli anti-assembramento  ------

Con apposita ordinanza il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, ha disposto la chiusura dei mercati di frutta e verdura di piazzale Paolo VI e di piazzale Jenner. La misura si è resa necessaria nell’ambito delle per il contenimento della diffusione del coronavirus. Alla decisione si è arrivati in quanto sono stati notati spesso assembramenti di persone. Sarà però possibile, per i venditori ambulanti di frutta e verdura, svolgere la vendita per le strade ma dovranno essere evitati gli assembramenti ed osservate le opportune distanze di sicurezza come prescritto dalla recenti norme sanitarie. Qui di seguito l’intervento del sindaco che spiega il provvedimento.  

In allegato il testo dell'ordinanza.

 

Pubblicato in Coronavirus
Giovedì, 19 Marzo 2020 16:56

Peschici piange la Maestra buona, Filomena!

Oggi, 19 marzo 2020, la Comunità peschiciana si è svegliata con una triste notizia: la scomparsa della Maestra Filomena, simbolo dell'istruzione scolastica. 

In queste ore, tanti i messaggi di stima che si leggono sui social, soprattutto da suoi ex alunni, come quello che riportiamo qui di seguito, scritto da Giovanna Jervolino. 

Testo integrale preso dalla sua pagina Facebook:

Oggi per me non è un giorno triste perché la mia Maestra Filomena di Padova non c'è più, ma è un giorno di gioia! Ora è libera di volare, giocare a carte con la sua amica Claudia, rivedere l'amato marito .

È stata una maestra speciale, diversa dalle altre, un po' pazza ma professionalmente ed umanamente impeccabile! Per noi andare a scuola non era un peso, ma una gioia, poiché era capace di unire l'utile al dilettevole con leggerezza e professionalità! Ci faceva cantare, disegnare, suonare, recitare, passeggiate nella natura ma ollo stesso tempo organizzava gare di grammatica e matematica con le classi "avversarie"...purtroppo per loro, vincevamo sempre noi...eravamo il suo orgoglio! Aveva fede e le nostre lezioni iniziavano sempre col segno della croce .Le preghiere finivano così: "Dolce cuore di Gesù, fa che io ti ami sempre più. Dolce cuore di Maria, siate la salvezza dell'anima mia!" Era una donna a 360 gradi, un po' estrosa si ...ma tutti i suoi alunni lo sono  e di questo le saremo sempre grati. 

Grazie Maestra

Giovanna Jervolino

Articolo segnalato da Francesco D'arenzo

Pubblicato in Personaggi

“La Asl di Foggia ha acquistato i kit di protezione individuale per il personale del 118. Ebbene, gli operatori del settore, con un certo sgomento, hanno preso atto che i dispositivi ricevuti non sarebbero idonei a proteggerli dalla minaccia e dal pericolo di contagio da "Coronavirus". Si va, infatti, dalle tute monouso adatte solo a rischi minori derivanti, per esempio, da attività di giardinaggio o lavori di hobbistica, ai guanti monouso che lasciano scoperti lembi di pelle. Non c’è da fare allarmismi, ma è chiaro che non si possa accettare una “parvenza” di sicurezza proprio nei confronti di lavoratori che sono in prima linea e  fortemente esposti al pericolo di contagio. L’arrivo di un kit non idoneo a garantirne la sicurezza non è risolvere un problema, anzi: può mettere ulteriormente in pericolo il personale. Ci rendiamo perfettamente conto delle difficoltà di reperimento dei dispositivi in tutto il Paese e del momento di gravissima difficoltà, ma l’Italia ha l’obbligo morale di proteggere coloro che stanno profondendo impegno con straordinaria generosità.

Pubblicato in Coronavirus

L’assessore allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino dichiara:

“Sempre nell’ottica di arginare le ricadute negative sulle attività economiche pugliesi causate dal diffondersi dell’epidemia da COVID-19, è stata approvata ieri, mercoledì 18 marzo, una determinazione dirigenziale a firma della Dirigente della Sezione Attività Economiche Artigianali e Commerciali, dott.ssa Francesca Zampano, con la quale sono stati prorogati di tre mesi i termini per la realizzazione delle attività previste dai Distretti Urbani per il Commercio e dalle relative amministrazioni comunali.

I DUC, ricordo, nascono dalla constatazione preliminare che il commercio rappresenta non solo un settore economico rilevante, ma anche un elemento di integrazione e coesione sociale, di sviluppo e salvaguardia del territorio e di contrasto alla marginalizzazione. 

Il Governo regionale e, in particolare, l’Assessorato allo Sviluppo Economico che ho l’onore di guidare, crede molto in questo strumento e, per questo, ha investito ingenti risorse, sia in termini finanziari che di fiducia, implementando una politica organica di sostegno al commercio e alle imprese che rappresenta una scelta strategica innovativa. 

Riteniamo, infatti, che il commercio possa rappresentare un fattore di integrazione e di valorizzazione delle risorse di cui dispone il territorio, in modo da affermare un modello di sviluppo armonico e sostenibile per le città nel quale le persone, le imprese e le amministrazioni pubbliche, si aggregano e collaborano per il perseguimento di obiettivi condivisi.

Per favorire questa strategia sono stati emanati, nel 2017 e nel 2018, due distinti bandi. 

A tutt’oggi ben 62 Distretti Urbani, in forma singola o associata, hanno presentato istanza di partecipazione al primo bando, coinvolgendo complessivamente 97 comuni pugliesi con un finanziamento complessivo di circa 4 milioni di euro, mentre sul secondo bando, dedicato ai Comuni che abbiano già avviato le politiche dei distretti e siano pronti a portare avanti anche le più complesse fasi successive, hanno presentato istanza e ricevuto l’ammissibilità 46 Comuni pugliesi, con una concessione provvisoria di risorse pari, complessivamente, a 8,5 milioni di euro.

Dalle associazioni di categoria e dagli enti locali ci è giunta in questi giorni la pressante richiesta di prorogare il termine per la realizzazione delle attività previste dai DUC dal momento che riguardano la formazione degli addetti e l’animazione delle comunità locale, tutte attività che, al momento, in ragione delle limitazioni causate dal diffondersi dell’epidemia, non possono svolgersi.

Come Assessorato abbiamo accolto favorevolmente questa richiesta, prorogando di tre mesi, decorrenti dalla data prevista per il completamento delle attività, il termine per la realizzazione effettiva delle stesse. Tale proroga, ovviamente, riguarda i progetti dei Distretti e delle Amministrazioni Comunali le cui istanze siano state ammesse al contributo previsto da uno dei due bandi.

Si tratta di un ulteriore segnale di vicinanza della Regione Puglia alle Amministrazioni locali e, soprattutto, alle attività economiche del territorio che stanno attraversando una durissima crisi per effetto dell’epidemia in corso che speriamo, presto, di poterci mettere alle spalle”.

Pubblicato in Economia

Continuano ad aumentare i casi positivi registrati in Puglia per l'infezione da Covid-19 Coronavirus. Gli ultimi dati forniti dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, parlano di 438 contagiati. 

Una situazione allarmante e preoccupante, anche in Capitanata che si conferma tra le provincie più colpite, che rende necessario sempre più il rispetto delle regole per contenere al massimo la diffusione del virus. 

“Ci appelliamo al senso di responsabilità di tutti per seguire le indicazioni delle autorità su questa drammatica emergenza sanitaria – affermano i coordinatori provinciali di Italia Viva Foggia, Aldo Ragni e Rosa Cicolella –. Le immagini che ci arrivano da Bergamo potrebbero essere vissute presto dalle nostre comunità se dalle Istituzioni, a partire da quelle locali, non arriva un unico ed inequivocabile messaggio: bisogna stare a casa”.

“Non è questo il tempo per riaprire mercati o tenere aperti spazi pubblici – hanno concluso Cicolella e Ragni-. Qualsiasi iniziativa che possa apparire come una sottovalutazione della drammaticità della situazione ritarderà il blocco del virus e quindi la ripresa di una vita regolare”.

Intanto, anche il coordinamento provinciale di Foggia invita tutti i propri iscritti e non a sostenere la petizione, promossa da Ettore Rosato, di assegnare il Nobel per la Pace a medici, infermieri e personale sanitario che stanno combattendo contro l’emergenza del Coronavirus.

E’ possibile firmare la petizione sul sito www.italiaviva.it.

Pubblicato in Coronavirus

Ieri pomeriggio una delegazione rappresentativa di tutti gli Ordini Professionali di Puglia formata dal Coordinatore Regionale degli Ordini dei Commercialisti Pugliesi Elbano de Nuccio, dal presidente dell’Ordine degli Avvocati Giovanni Stefanì e dal Presidente dell’Ordine dei Notai Bruno Volpe ha incontrato l’Assessore Regionale al Lavoro Sebastiano Leo, il Capo di Gabinetto Claudio Stefanazzi e il consigliere del Presidente Domenico De Santis.

Al centro dell’incontro la crisi economica che sta attanagliando i professionisti a causa dell’emergenza COVID-19. Gli Ordini hanno evidenziato come il decreto “Cura Italia” non preveda una grande tutela dei professionisti e hanno chiesto a Regione Puglia di intervenire per aiutare tutto il comparto anche attraverso l’attivazione della Cassa in Deroga a favore dei dipendenti degli studi professionali. Regione si è impegnata a prevedere la copertura degli ammortizzatori sociali sia ai dipendenti degli studi professionali sia ai “soci lavoratori” in caso di cooperative tra professionisti.

“Si tratta di un importante risultato per i Professionisti, hanno dichiarato unanimemente i Presidenti degli Ordini intervenuti, i professionisti pugliesi devono sapere che non sono soli. Esprimiamo grande apprezzamento per la immediata disponibilità manifestata dalla Regione nel venire incontro alle esigenze dei professionisti pugliesi. L’attivazione della Cassa Integrazione in deroga consentirà a  ciascun professionista con dipendenti, attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali e la riduzione o sospensione dell'attività lavorativa, di garantire la messa in sicurezza degli studi professionali”.

“Il Governo Regionale sta seguendo con grande attenzione l’evolversi dell’emergenza sanitaria ed economica in Puglia – comunica l’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo – e stiamo cercando di intervenire lì dove anche il Governo nazionale ha avuto qualche difficoltà. I professionisti pugliesi avvertono quanto tutti gli altri operatori economici la criticità del momento e pertanto abbiamo ritenuto opportuno intervenire garantendo anche a questa categoria strumenti di sostegno economico. Quanto più la Puglia si sentirà comunità, quanto più saremo pronti a stringerci in un grande abbraccio virtuale, tanto più saremo capaci di superare questo momento”.

Pubblicato in Economia

In ottemperanza alle misure in materie di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, l’entrata nel supermercato Olmo sarà consentita a cinque clienti per volta. Si richiede alla gentile clientela la massima collaborazione evitando assembramenti all’interno del supermercato, di rispettare una distanza di almeno un metro tra clienti e tra questi e il personale, e per quanto possibile non intrattenersi oltre i tempi necessari per i propri acquisti.

DA OGGI LA SPESA LA PUOI PRENOTARE BASTA TELEFONARE AL 0884/707165 O O VIA WHASTAPP 3687772409

ATTENZIONE, DOMENICA IL SUPERMERCATO RESTERA' CHIUSO

 E mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Specificando l’ora del ritiro e il proprio recapito telefonico. Alla prenotazione comunicare eventuali altre modalità di consegna.

 GRAZIE.

#andratuttobene La direzione

SUPERMERCATO OLMO

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

BELLA NAPOLI

Il libro della settimana

30 Marzo 2020 - 10:43:28

Il Libro della Settimana/ Fratelli d’Italia di Alberto Arbasino

Fratelli d’Italia nacque come uno sfrenato «viaggio in Italia» degli anni Sessanta, uno smisurato Grand Tour di ventenni on the road. Quando fu pubblicato nel 1963, era un romanzo…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -