Articoli filtrati per data: Sabato, 21 Marzo 2020 - Rete Gargano

Per fronteggiare l'emergenza sanitaria legata al covid-19, il premier Giuseppe Conte ha firmato una nuova ordinanza che riduce ancora più drasticmente le attività produttive nel nostro Paese. "Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo: la decisione assunta dal governo è quella di chiudere sull'intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia assolutamente necessaria. 
Resteranno aperti tutti i supermercati, i negozi di generi alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie. Continueranno a venire assicurati i servizi bancari, postali e i trasporti pubblici. Rallentiamo il motore produttivo del Paese ma non lo fermiamo. Rinunciamo alle nostre abitudini più care, ma non rinunciamo alla speranza nel futuro. Quelle rinunce che oggi ci sembrano un passo indietro domani ci consentiranno di prendere la rincorsa. Uniti ce la faremo".

Pubblicato in Coronavirus

Una live scossa di terremoto di magnitudo 2.2 è stata registrata  alle 19,47 di oggi dai sismografi dell'Istituto nazionale di sismologia e vulcanologia di Roma. Epicentro a pochi chilometri da Monte Sant'Angelo. Non si segnalano danni a cose e persone.

Pubblicato in Notizie

 

Due casi distinti di persone positive al Covid-19 hanno provocato, nella giornata di ieri, la chiusura di alcuni reparti dell’Ospedale di Manfredonia.

Nel primo caso si è trattato di un paziente asintomatico, ricoverato in Chirurgia Generale dal 4 al 12 marzo scorso, per una patologia non collegabile al Covid-19.

Il paziente, in pratica, non presentava sintomi correlati al Coronavirus.

Una settimana dopo le dimissioni, però, il paziente è tornato al Pronto Soccorso in stato febbrile. All’interno della tenda, nell’ambito delle attività di pre-triage, è stato sottoposto a tampone. Il test è risultato positivo.

Ricostruita la catena del contagio, si stanno sottoponendo a tampone circa 25 operatori dei due reparti che avevano avuto contatti con il paziente. I primi 13 tamponi hanno avuto riscontro negativo. Si è in attesa dell’esito degli altri.

Le Strutture di Chirurgia Generale e Radiologia sono state immediatamente chiuse, sanificate. La Radiologia è stata già riaperta, la Chirurgia riaprirà a breve.

Il secondo caso riguarda un medico che lavora presso la Cardiologia dell’Ospedale. Da una prima ricostruzione dei fatti, è emerso che il sanitario, già lo scorso fine settimana, aveva lamentato uno stato febbrile a seguito del quale si era assentato.

Dopo due giorni è tornato in corsia, affermando di stare bene.

All’alba di venerdì, invece, mentre era in servizio, si è recato in Radiologia chiedendo di effettuare una Tac.

Il quadro sanitario “sospetto” emerso dalla Tac ha spinto i colleghi a sottoporlo a tampone. L’esame è risultato positivo.

È stata ricostruita con immediatezza la filiera dei contatti stretti e casuali del medico, sono stati messi in quarantena 33 operatori sanitari, tra infermieri e medici e sono stati sanificati i locali.

La Direzione Generale ha immediatamente aperto una inchiesta interna per verificare eventuali responsabilità rispetto alle procedure poste in essere.

La riapertura e la riprogrammazione delle attività della Struttura di Cardiologia sarà possibile al termine degli accertamenti a cui è stato sottoposto il personale.

La Direzione è intenzionata a prendere tutti i provvedimenti necessari qualora si dovessero ravvisare violazioni al protocollo previsto dalle disposizioni ministeriali, regionali e aziendali.

Pubblicato in Coronavirus

[Cliccando BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 21/03/2020 potrete consultare il report completo] ------

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi sabato 21 marzo, in Puglia, sono stati effettuati 828 test per l’infezione Covid19 coronavirus e sono risultati positivi 94 casi, così suddivisi:

29 nella Provincia di Bari;

2 nella Provincia Bat;

10 nella Provincia di Brindisi;

27 nella Provincia di Foggia;

15 nella Provincia di Lecce;

2 nella Provincia di Taranto;

1 attribuito a residente fuori regione;

8 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Sono stati registrati 3 decessi: uno nella provincia di Bari, uno nella provincia di Brindisi e uno in quella di Foggia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 5.617 test.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 675, così divisi:

194 nella Provincia di Bari;

32 nella Provincia di Bat;

94 nella Provincia di Brindisi;

190 nella Provincia di Foggia;

103 nella Provincia di Lecce;

35 nella Provincia di Taranto;

12 attribuiti a residenti fuori regione;

15 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Pubblicato in Coronavirus

Carissima Elisa,

ti ho sentita l’ultima volta al telefono il 4 dicembre 2019 per farti gli auguri per il tuo compleanno. Proprio in quell’occasione ti ho raccontato della mia nuova vita, del mio lavoro e che avevo deciso di trasferirmi a Forlì con la persona che amo.Ti ho ringraziato per le belle parole che mi hai detto.

Tu sei stata sempre una donna di larghe vedute e una delle poche che mi ha seguito e amato in ogni mia scelta.Ricordo che  quando ci siamo conosciuti avevo tredici anni, ti portavo di persona in radio le poesie che mia mamma Angela scriveva e che tu puntualmente leggevi nella tua trasmissione “elisaminiamoli” con la sigla indimenticabile di Carlos Santana-Samba Pa Ti.

Presto mi sono affezionato a te.Sei stata tu a introdurmi nel mondo della radio invitandomi tante volte nel tuo programma e per diversi anni ti ho anche aiutato nella regia. Con il tuo programma hai fatto tante battaglie per la nostra Vieste e con forza e senza alcuna paura hai parlato ai politici di turno e non solo !

Tu capivi le persone, sapevi ascoltare, avevi il talento magico di entrare in sintonia con il prossimo, avevi il coraggio di dire sempre quello che pensavi eri limpida e diretta, eri saggia e luminosa.
Un pezzetto di te resterà nelle moltissime persone che ti hanno voluto bene. perché è così che succede con le donne grandi e speciali.

ciao Elisa
Michele Pio Cardone

Pubblicato in Personaggi

Continua il pugno duro del sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti per contrastare l'emergenza sanitaria.

Da oggi è vietato: --- l'utilizzo di parchi e luoghi aperti al pubblico (lungomari e litorali, ville comunali, parchi, giardini e piazze comunali); --- la chiusura all'utenza del Cimitero comunale, al fine di evitare assembramenti di persone consentendo l'ingresso solo per le tumulazioni programmate e per i lavori di manutenzione straordinaria;  --- non è consentito il passeggio e lo svolgimento di attività di ludico - ricreativa all'aperto, resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, comunque entro e non oltre duecento metri dalla stessa e nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona; è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale comprese le seconde case utilizzate per vacanza;  --- il divieto d'ingresso nel territorio comunale ai venditori ambulanti al dettaglio provenienti da altri Comuni;  --- è possibile attendere alle esigenze primarie degli animali d'affezione per il tempo strettamente necessario e comunque in aree contigue ai propri residenza, domicilio o dimora ovvero nel raggio di 200 metri;  --- chiusura di tutti gli uffici comunali, salvo il garantire l'adempimento di tutti gli atti urgenti indifferibili. I servizi essenziali saranno erogati su richiesta ai numeri di telefono resi disponibili sul sito istituzionale;  --- le uscite per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci, vanno limitate ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare.

La decisione è stata adottata poiché, nonostante le indicazioni di evitare qualsiasi forma di aggregazione e forme di assembramento anche all'aperto, si sono verificati affollamenti nei giardini, nelle piazze, sugli arenili e sui lungomari pubblici comunali. Inoltre nonostante le indicazioni che gli spostamenti sono ammissibili solo nei casi previsti di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, molte persone non rispettano tali indicazioni.

Pubblicato in Coronavirus

La radio dalle nostre parti nacque nel 1977 e fino al 1995 e dal 2005 ha spezzato quel silenzio atavico che affliggeva il nostro territorio. Uno strumento che aiutò, ancor di più in quegli anni, il paese ad accelerare la discussione dialettica e a interrogarsi su quei processi di trasformazione che la “nuova società” aveva innescato. Uno strumento che ha avvicinato, e spesso ci è riuscito, la periferia al centro. L’avvento della radio fu lo straordinario spartiacque tra due ere, per Vieste, e la certezza che il progresso finalmente arrivasse in “diretta”. Mai nella sua storia millenaria Vieste ha goduto di tanta informazione come dopo l’avvento della radio. Con la nascita della radio iniziò per la “sperduta e “solitaria” com’era Vieste, l’era della compagnia. Il viestano dalla nascita della radio non rimase mai più”solo”. Prima della radio le notizie accadevano quando venivano pubblicate. E’ stato la radio a forgiare una nuova generazione di viestani sempre più affamata di notizie. Dove s’incontravano e s’incontrano in tanti. Una sorte di regno dei saperi diversi e dove si formavano e si formano, opinioni diverse: radice di ogni democrazia. “Saremo liberi, se avremo libera espressione”. Da slogan a dato di fatto per tanti viestani. La radio è diventata così in breve tempo la “piazza” dove si scambiano contenuti. Anche se non di rado capita, ancora oggi, a distanza di quattro lustri, che quella “piazza” resti  deserta.

Elisa Azzarone in Torre è stata una protagonista indiscussa. Coraggiosa oltre ogni misura e ordine. Amica sincera. Aveva fatto sua una citazione di Seneca: "non perchè le cose sono difficili che non osiamo, e perchè non osiamo che sono difficili".

Ci ha lasciato questa mattina. Aveva 86 anni.

Non la dimenticheremo....

Gli amici della TUA radio

Vi riproponiamo la sua ultima chiacchierata radiofonica, con Roberto Soldato, avvenuta il 24 agosto del 2013.

Pubblicato in Personaggi

Stop alle passeggiate in spiaggia, lungomari e giardini pubblici, niente più visite al cimitero, corsetta e uscita col cane solo nei paraggi di casa propria e spesa una volta al giorno ed una persona per famiglia. Queste le principali decisioni presenti nell'ordinanza emessa questa mattina dal Sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti e relative ai cittadini viestani. L'obiettivo è sempre lo stesso: evitare gli incontri con altre persone per ridurre il più possibile il diffondersi del coronavirus.

Ma ci sono indicazioni anche per chi proviene da fuori Vieste, come i venditori ambulanti e i proprietari della casa per le vacanze, a cui viene impedito l'accesso al territorio comunale.

Tutte iniziative queste, che sarebbero scontate ed inutili se ogni cittadino osservasse l'indicazione di non uscire di casa se non per lo stretto necessario.

In allegato è possibile leggere l'intera ordinanza.

Pubblicato in Coronavirus

Giulia Pia (1,9 kg), Sara Pia (1,6 kg) e Alessia Pia (1,7 kg) sono nate nel Punto Nascita di Casa Sollievo della Sofferenza. Ognuna ad un minuto dall’altra. Un grosso augurio a Mamma Maria e a papà Michele, di Ripacandida, in provincia di Potenza.

Un mese fa’, quando era necessario procedere al ricovero in un Ospedale con Terapia Intensiva Neonatale, non c’era disponibilità di posti nella loro regione. E oggi, dopo un mese di ricovero a San Giovanni Rotondo, assistita nell’Unità di Ostetricia e Ginecologia, per mamma Maria è arrivato il tempo di tornare a casa. Prestissimo sarà nuovamente qui.

Le piccole staranno al sicuro ancora per qualche settimana in Terapia Intensiva Neonatale, nutrite con il latte della Banca del Latte Umano Donato (dalle mamme donatrici) e accudite dal personale dell’Unità di Neonatologia.

È una bella storia d’amore che volevamo condividere con voi, in questi giorni così difficili per tutto il Paese. Grazie a mamma Maria e a papà Michele per avercelo permesso.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 3

ReteGargano consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Il libro della settimana

30 Marzo 2020 - 10:43:28

Il Libro della Settimana/ Fratelli d’Italia di Alberto Arbasino

Fratelli d’Italia nacque come uno sfrenato «viaggio in Italia» degli anni Sessanta, uno smisurato Grand Tour di ventenni on the road. Quando fu pubblicato nel 1963, era un romanzo…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -