Articoli filtrati per data: Lunedì, 04 Maggio 2020

Nel suo intervento nel corso della videoconferenza dei sindaci del “G20s” con con il Sottosegretario al Turismo Lorenza Bonaccorsi, il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti ha evidenziato varie questioni: l’urgenza la necessità di un sostegno economico concreto per le aziende del comparto turistico e per i lavoratori stagionali; l’importanza di prevedere l’apertura delle scuole ad ottobre per aiutare il turismo stagionale; lavorare per la promozione dei nostri territori insieme all’ENIT. Qui di seguito il video dell’intervento del primo cittadino di Vieste.

Pubblicato in Turismo

Si è svolta questo pomeriggio una videoconferenza dei sindaci del “G20s”, fra cui quello di Vieste, con la Sottosegretaria al Turismo Lorenza Bonaccorsi per dibattere delle problematiche del settore turistico a seguito dell’emergenza sanitaria. Gli amministratori delle maggiori destinazioni balneari italiane hanno chiesto al rappresentante del Governo di avere una data certa di apertura per le aziende del settore turistico e dei protocolli sanitari per poter ripartire. Il sottosegretario Bonaccorsi ha spiegato che entro questa settimana sarà definito il documento in cui sono inserite le misure economiche a sostegno dei Comuni e di tutte le aziende del comparto turistico, inclusi bar, ristoranti, attività artigianali alimentari e non. Sulle indicazioni per una data per la riapertura delle aziende turistiche bisognerà attendere il 18 maggio per verificare le evoluzioni della curva dei contagi. E’ stato assicurato invece che entro questa settimana saranno disponibili presso il Ministero i protocolli elaborati dal Comitato tecnico scientifico con le indicazioni a cui dovranno attenersi le imprese e le destinazioni turistiche.

Pubblicato in Turismo

[Cliccando BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 04/05/2020 potrete consultare il report completo] ------

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 4 maggio 2020 in Puglia, sono stati registrati 724 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 9 casi, così suddivisi:

6 nella Provincia di Bari;

0 nella Provincia Bat;

0 nella Provincia di Brindisi;

2 nella Provincia di Foggia;

0 nella Provincia di Lecce;

1 nella Provincia di Taranto.

Sono stati registrati 5 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 provincia di  Brindisi, 2 in provincia Bat, 1 in provincia di Foggia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 67.167 test.

Sono 779 i pazienti guariti.

2945 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.153 così divisi:

1328 nella Provincia di Bari;

379 nella Provincia di Bat;

582 nella Provincia di Brindisi;

1070 nella Provincia di Foggia;

497 nella Provincia di Lecce;

265 nella Provincia di Taranto;

29 attribuiti a residenti fuori regione;

23 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Pubblicato in Coronavirus

E’ venuta a mancare questa mattina, dopo la gran partita contro la carogna malattia, Michele De Leo. Prima che presidente dell’Atletico Vieste fu calciatore. Visse la prima ora. Dalla stagione 94/95 e per i successivi quattro campionati ricoprì la carica di presidente.

Affranti per la dolorosa perdita i tuoi amici di vecchia data, gli sportivi, i tifosi dell’Atletico, non ti dimenticheranno. Il tuo entusiasmo, la tua passione e lo spirito vitale che hai spigionato continuerà a sostenerci, nel tuo ricordo, rallegrando le nostre “sportive” giornate.

Un abbraccio alla famiglia.

Dall’Arbitro: De Leo…..Michele 2 - 5

Evidentemente è proprio vero che tutti siamo di una stoffa nella quale la prima piega non scompare mai più. A Bisceglie, trovammo un ben di dio, un campo completamente in erba, fatto inusuale per i nostri tempi.

Era una delle nostre prime trasferte di seconda categoria, come era uso, prima della partita c’era sempre un dirigente della squadra che distribuiva le “cicche”. Eravamo già in campo, l’arbitro stava per dare il fischio d’inizio, quando scorgo Michele scattare verso la linea di fondo: non riusciva a trovare il punto giusto dove buttare la carta della “cigomma”.

Questo era il tizio. Non poteva sporcare quel campo con un pezzettino di carta. Terzino destro dai piedi puliti. Parlare e ricordare Michele significa dissertare sul concetto di pulizia, anzi di igiene. Michele non era ordinato e pulito solo in campo. Lo era soprattutto fuori.

Mai scomposto, mai visto sputare in campo, ordinato nel vestire, nel calzare scarpe sempre lucide e nelle mansioni. Terzino di fascia che sapeva difendere e all’occorrenza attaccare. Non disdegnava di giocare al centro della difesa. Sempre con ordine. Innato il suo senso di posizione.

Ma rappresentava soprattutto il senso dell’educazione e dell’onestà in campo e negli spogliatoi. Certo, l’educazione è il pane dell’anima!. Parlava poco e quando lo faceva sempre a ragion veduta. Mai una protesta, mai buttato fuori dal campo, un’entrata di gioco scomposta.

All’occorrenza sapeva farsi rispettare, ma sempre con lealtà. Non ricordo un solo fallo cattivo, né una alzata di voce fuori luogo. Quando l’uomo onesto agisce, gli è impossibile evitare la menzogna e il tradimento.

E lui non tradiva né mentiva mai. E quando non ce la faceva era il primo a riconoscerlo. Non era dei nostri, arrivava da Manfredonia, era il figlio del comandante del porto ma non ci volle molto per capire di che pasta fosse.

Un lord in campo e fuori. L’Atletico divenne per lui un atto di fede. Ricoprì la carica da presidente anni dopo. Dopo aver smesso. Carica che si cucì addosso come da giocatore, con passione, dedizione, pulizia…anzi igiene!

Da Campanile Sera all’alba dell’Atletico Vieste

ninì delli Santi

Pubblicato in Personaggi

Il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, ha sfiduciato il presidente del Consiglio Comunale, Paolo Prudente, esponente di Italia in Comune, invitandolo a dimettersi. "​Con una proposta di delibera consiliare pienamente condivisa dagli altri consiglieri di maggioranza del gruppo consiliare di Viesteseitu e che verrà trattata nella prossima seduta di Consiglio, comunico di aver promosso la revoca dalla carica di Presidente del Consiglio comunale, del consigliere Paolo Prudente.

La decisione di sfiduciare Prudente alla presidenza assembleare trova ampia e giustificata motivazione in una sequela di episodi che, nel loro insieme, contrassegnano un atteggiamento scorretto e riprovevole assunto nei confronti della maggioranza dei componenti consiglieri, tanto da maturare negli stessi la convinzione di non sentirsi più garantiti dalla imparzialità e dalla terzietà implicita nell'esercizio della carica di presidente del consiglio a suo tempo assegnatagli.

Avremmo evitato questa decisione, ma di fronte alla periodica reiterazione di comportamenti, dichiarazioni, atti, prese di posizione pubbliche, che hanno di fatto minato la rappresentanza unitaria dei consiglieri, a salvaguardia di una guida autorevole ed imparziale del Consiglio Comunale ci vediamo costretti a sollevare Prudente dalla carica.

Abusi di esercizio delle funzioni, quali il rifiuto di convocare l'assemblea nonostante il nullaosta della Capigruppo, le inaudite imposizioni di voto su accapi da lui proposti in solitario, così come meglio si specifica nella proposta consiliare di revoca, come anche l'annuncio di candidatura alle regionali in distonia con la lista di maggioranza grazie alla quale è stato eletto; l'uso improprio della sala consiliare per una recente campagna referendaria, l'appropriazione indebita dell'operato dell'amministrazione comunale per mere convenienze elettorali; l'apporto "zero virgola" all'attuazione del programma amministrativo di consiliatura e degli impegni assunti verso i cittadini costituiscono una serie di valide motivazioni per promuovere la revoca di Prudente e di proporne la condivisione al Consiglio comunale attraverso la sua approvazione.

Il Consigliere Prudente ha una sola modalità per scongiurare l'approvazione della mozione di cui trattasi: rassegnare le dimissioni spontaneamente e risparmiare ai consiglieri il patetico disbrigo di una procedura dall'esito scontato".

Pubblicato in Notizie

In esecuzione della delibera di Giunta comunale n. 97 del 04.05.2020, si avvisa che è possibile chiedere il rimborso dei buoni mensa non utilizzati ed in proprio possesso.

La domanda dovrà essere consegnata, secondo il modello allegato, all’ingresso del Palazzo comunale con allegati i buoni in originale e il documento d’identità del firmatario della richiesta.

Per informazioni telefonare ai seguenti numeri telefonici: 0884-712215; 0884-712235.

Pubblicato in Avvisi

“Nonostante la situazione di emergenza sanitaria, con tutte le sue conseguenze anche nella vita economica di famiglie ed imprese, il GAL Gargano sta proseguendo regolarmente, e con maggiore celerità, nell’attività di istruttoria relativa agli interventi previsti dal nostro Piano di Azione Locale #FacciamoFuturo.

Dal 20 marzo ad oggi sono stati firmati decreti di concessione in favore di privati per oltre 650 mila euro a fondo perduto a valere sulla creazione di star-up extra agricole e sul potenziamento di quelle esistenti. È stata chiusa l’istruttoria per oltre 1 milione e 600 mila euro a favore delle amministrazioni comunali per la riqualificazione e manutenzione di sentieri che valorizzino le nostre filiere locali.

Due risultati per i quali voglio ringraziare personalmente, ed a nome di tutto il Consiglio di Amministrazione, i privati che anche in questo periodo emergenziale hanno deciso di investire e continuare a credere nel territorio e le amministrazioni comunali che, lontane da logiche campanilistiche, hanno favorito un lavoro di squadra che ha premiato tutti, soprattutto grazie al lavoro della Direzione Tecnica del GAL Gargano.

Abbiamo inoltre accolto positivamente la chiusura positiva da parte della Regione Puglia dell’istruttoria relativa all’intervento 2.1 del nostro GAL che permetterà di finanziare il progetto presentato dall’Amministrazione Comunale di Lesina per circa 750 mila euro e indirizzato alla realizzazione del centro multifunzionale dei prodotti degli ambienti vallivi a favore degli operatori ittici del territorio”.

È quanto dichiara Biagio Di Iasio, Presidente del Consiglio di Amministrazione del GAL Gargano nel comunicare i risultati raggiunti dalla società incaricata di attuare la propria Strategia di Sviluppo Locale nell’ambito del PSR Puglia 2014/2020 ai tempi del coronavirus.

Di Iasio annuncia anche l’attuale disponibilità di risorse in favore dei privati per oltre 2 milioni di euro derivanti dalle proroghe e riapertura termini degli interventi 3.2 e 1.3 ed utili anche a poter effettuare lavori di adeguamento e ristrutturazione per ottemperare alle norme previste in tema di distanziamento sociale. “Tutte le informazioni - dichiara il Presidente del GAL - sono disponibili sul nostro sito istituzionale dove ci sono anche i contatti dello staff tecnico e di animazione, che di cuore ringrazio per la professionalità mostrata e per non aver mai smesso di essere sempre disponibile e reperibile per fornire ogni chiarimento ai potenziali beneficiari dei nostri interventi adeguando l’attività anche mediante l’utilizzo di piattaforme virtuali per l’organizzazione di incontri e webinar”.

Per Biagio Di Iasio, che è anche direttore provinciale della Confcommercio, l’auspicio di poter ulteriormente adeguare la Strategia di Sviluppo Locale ad essere sempre più rispondente alle reali esigenze del territorio, consapevole dell’importante ruolo cui il GAL è chiamato ad essere protagonista e non spettatore. “I mesi che verranno - conclude il Presidente - saranno difficili per tutti: per questo motivo stiamo cercando anche di trovare, compatibilmente con i vincoli comunitari, le soluzioni migliori per rendere ulteriormente attrattiva la nostra Strategia di Sviluppo Locale contribuendo, per quanto di nostra competenza ed in un’ottica di leale collaborazione con tutti gli attori della Capitanata chiamati a fare la propria parte, ad essere un punto importante per la ripartenza sociale ed economica della nostra terra”.

Pubblicato in Economia

Amici di Vieste,

e’ forte il nostro rammarico per la festa mancata di questo anno 2020. Ci siamo riuniti tante volte durante la fine del 2019 e gli inizi del 2020 perché volevamo programmare, cosi come abbiamo fatto, una festa diversa dagli altri anni. Una festa piu’ sfarzosa nelle luminarie, ed avevamo riservato una sorpresa che sicuramente sarebbe piaciuta a molte persone, e con un finale ancora piu’bello e su questo ci avrebbe aiutato l’Amministrazione Comunale.

Ma, per dirla con un vecchio proverbio, se l’uomo propone, poi Dio dispone. E quello che mai avremmo immaginato, è purtroppo accaduto con i tanti problemi che si sono verificati e che non sto qui a ricordare in quanto già ampiamente conosciuti.

Ora siamo vicinissimi alla grande festa che quest’anno sarà tutta particolare, anzi rimarrà particolare nei nostri ricordi fatti di nostalgia perché la Madonna passerà nelle nostre contrade solo spiritualmente, ma sarà viva nei nostri ricordi e nella nostra voglia irresistibile che questo momento passi in fretta e che ci siano subito le condizioni per poterci rimettere nel nostro cammino.

Noi desideriamo ardentemente che ci venga data la possibilità, quando tutto questo sarà passato, di poter almeno partecipare alla processione. E con noi lo desiderano tutti i viestani devozionalmente legati a Santa Maria di Merino. Ma siamo purtroppo sottomessi, oltre che alle condizioni della pandemia, anche alle disposizioni della Chiesa e delle Autorità locali cui non faremo mancare il nostro sostegno ogni volta che ce lo chiederanno.

Per il momento sentiamo forte il dovere di ringraziare le Autorità per la loro dedizione costante, la Chiesa di Vieste con il nostro Pastore padre Franco Moscone e i media locali. Ma fra i ringraziamenti non può mancare quello piu’ ricco di riconoscenza verso gli operatori di Gargano TV di cui, sappiamo bene, quanto sia elevato il sacrificio e la disponibilità. Se non ci fossero stati questi amici avremmo sicuramente trascorso una festa patronale ancora piu’ triste e melanconica.

Grazie anche a voi perché, siamo certi, con il tempo non ci farete mancare il sostegno economico e la vostra preghiera, perché la nostra festa verso Santa Maria di Merino torni ad essere uno degli eventi piu’ desiderati dell’intero anno.

IL PRESIDENTE

ALFREDO MICALE

E TUTTI I MEMBRI DEL COMITATO

Pubblicato in Coronavirus

Sono stati approvati e finanziati dal GAL Gargano quattro progetti elaborati dal Consorzio di Bonifica Montana del Gargano per il ripristino e la valorizzazione di antiche mulattiere, nonchéper la strutturazione di itinerari escursionistici a forte valenza storico-naturalistica.

I quattro interventi, finanziati per circa 675.000 euro nell’ambito della Sottomisura 19.2 – Intervento 2.6 “Sentieri di incontro" del PSR Puglia 2014-2020, sono stati realizzati in collaborazione istituzionale con i Comuni di Cagnano Varano, Monte Sant'Angelo, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis. In particolare, i progetti ammessi a finanziamento sono: “Sentiero dei due conventi”, dal Convento di San Pio a quello di San Matteo; “Sentiero delle anguille”, dal centro storico di Cagnano Varano a quello di San Giovanni Rotondo; “Sentiero dell'Arcangelo”, dalla Grotta di San Michele di Monte Sant'Angelo a quella omonima di Cagnano Varano; “Sentiero Rocilavacca-Dolina Centopozzi”, dal Centro storico di San Marco in Lamis a quello di Rignano Garganico.

"Siamo particolarmente soddisfatti – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Eligio Giovan Battista Terrenzio - poichè questi progetti costituiscono assi portanti delle attività sia per la tutela del comprensorio garganico, sia per un nuovo sviluppo socio-economico legato anche all'offerta turistica. Continua il nostro contributo per la ripresa di un settore economico strategico, poichè questi interventi favoriscono la destagionalizzazione, attirandone i flussi verso le aree interne dove è possibile osservare ed apprezzare peculiarità naturalistiche e paesaggistiche per lo più sconosciute. Nel contempo – ha concluso il Presidente Terrenzio - incoraggiamo anche attività economiche di tipo ricettivo e legate ad una agricoltura di nicchia ma di elevatissima qualità e tipicità”.

Particolarmente impegnativo il percorso progettuale sia per gli aspetti amministrativi – il Consorzio ha supportato i Comuni nella predisposizione delle associazioni temporanee di scopo previste dal bando e nella elaborazione di tutti gli altri atti amministrativi - sia per l'individuazione dei percorsi e dei relativi tematismi storici, grazie alla puntuale conoscenza del territorio dei tecnici del Settore Forestale consortile.

Da evidenziare, inoltre, i sempre più saldi rapporti istituzionali tra Consorzio,Comuni del Gargano, GAL ed Ente Parco Nazionale del Gargano, poichè si generano sinergie cheportano risultati concreti su tutto il territorio, anche attraverso processi di condivisione con alcune associazioni locali di escursionismo e di mountain bike.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Libro & disco della settimana

26 Maggio 2020 - 17:14:55

IL DISCO DELLA SETTIMANA - Inhaler - Falling In

Non esistono più le rock band di una volta. Sicuramente molti di noi lo sosteniamo da anni. In un mondo dove rap, trap e hip pop spopolano soprattutto tra i giovani,…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -