Articoli filtrati per data: Venerdì, 08 Maggio 2020

Con la ripresa delle attività lavorative presso le aziende, sono iniziati i controlli dedicati da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia: le Compagnie e le Stazioni territorialmente competenti, con l’ausilio del personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro, stanno effettuando le verifiche per il rispetto delle misure di sicurezza “anti Covid” nei luoghi di lavoro. Come è noto, il D.P.C.M. del 26 marzo 2020 (all’allegato 6) prevede una serie di misure di prevenzione e contenimento della diffusione del COVID-19, che devono essere attuate sia dai datori di lavoro sia dai dipendenti, in modo da rendere gli ambienti ove si esplica l’attività lavorativa il più possibile asettici.

Sono state effettuate sin qui 58 ispezioni ad aziende nel territorio della provincia e contestate 5 violazioni amministrative per inosservanza dell'art. 4 D.L. 25 marzo 2020 nr. 19 (mancanza di affissione in azienda dei depliants informativi, mancanza di pulizia giornaliera e sanificazione periodica dei locali, degli ambienti e delle postazioni di lavoro, assenza di idonei detergenti per le mani, assenza di controllo temperatura corporea al personale che accede in azienda) ai titolari che non avevano osservato le misure attuative previste dal protocollo d'intesa sottoscritto dalle parti sociali e allegati al citato DPCM. Elevate ammende per un importo totale di 15mila euro, con l’ammonimento per i datori di lavoro sulla necessità di osservare la normativa vigente anti contagio per la tutela dei propri dipendenti.

La verifica sull'attuazione delle misure di tutela della sicurezza del lavoro proseguiranno anche nei prossimi giorni su molteplici aziende con lo scopo primario di garantire il più alto livello di prevenzione della diffusione del virus. Le aziende sono monitorate anche per evitare l’impiego di lavoratori in “nero” che, soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria, non godono di alcuna tutela sia dal punto di vista contrattuale che sanitario, diventando anche potenziali veicoli di epidemia e contagio.

Pubblicato in Coronavirus

Partite le nuove offerte all’OLMO Despar con una vasta gamma di prodotti in promo

Sfoglia il nuovo volantino dal banner in alto al sito.

Vi aspettiamo siamo sul viale XXIV Maggio a Vieste

Pubblicato in Info pubblicitarie


“L’8 maggio 1978 alle 6.40 del mattino un pullman diretto a Foggia da San Giovanni Rotondo e pieno di pendolari, studenti e lavoratori, rischiò di precipitare nel dirupo della prima curva della strada provinciale. Il mezzo restò in bilico: l’autista Michele Lecce, e un passeggero, Giovanni Scala, persero la vita mentre tutti gli altri viaggiatori rimasero illesi. La cittadinanza attribuì il miracolo a San Michele, l’8 maggio infatti ricorre la sua apparizione sul Gargano, e fu eretto il monumento al Santo.


La “curva di San Michele”, ribattezzata così dopo l’incidente, è un importante luogo storico della nostra città, passaggio obbligato nei ricordi di chi ha vissuto quegli anni e di chi si appresta a conoscerli attraverso le voci e i racconti di quelli che non si stancano mai di tramandarne la memoria.⠀


È solo così che una comunità non smarrisce il significato e il senso più profondo della propria identità.

Teniamo vivi i ricordi del nostro paese, fotografia di eventi che non si possono, e non si devono, dimenticare mai”.

Pubblicato in Notizie

Buone notizie oggi dal fronte coronavirus. In Puglia su 1928 test effettuati sono stati registrati solo 11 casi, con 5 nella sola provincia di Foggia dove non c'è stato nessun morto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 74.724 test. Sono 1.080 i pazienti guariti. 2.733 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.256 così divisi:

1.371 nella Provincia di Bari;

380 nella Provincia di Bat;

600 nella Provincia di Brindisi;

1.103 nella Provincia di Foggia;

503 nella Provincia di Lecce;

270 nella Provincia di Taranto.

Pubblicato in Coronavirus

[Cliccando BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 08/05/2020 potrete consultare il report completo] ------

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì 8 maggio 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.928 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 11 casi, così suddivisi:

5 nella Provincia di Bari;

0 nella Provincia Bat;

0 nella Provincia di Brindisi;

5 nella Provincia di Foggia;

1 nella Provincia di Lecce;

0 nella Provincia di Taranto.

Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 74.724 test.

Sono 1.080 i pazienti guariti.

2.733 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.256 così divisi:

1.371 nella Provincia di Bari;

380 nella Provincia di Bat;

600 nella Provincia di Brindisi;

1.103 nella Provincia di Foggia;

503 nella Provincia di Lecce;

270 nella Provincia di Taranto;

28 attribuiti a residenti fuori regione;

1 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. 

Pubblicato in Coronavirus

L'ultima Superluna del 2020, ci ha fatto tornare ad alzare la testa dopo un lunghissimo lockdown, è stata ammirata in tutto il mondo. Ma ha avuto un osservatorio speciale a Vieste.

Quella che è stata ribattezzata come "Luna dei fiori" dai nativi americani è stata vista e immortalata dal trabucco di Punta Lunga ricostruito integralmente 3 anni fa dall’associazione onlus LA RINASCITA DEI TRABUCCHI STORICI.

Nel video di Francesco Ruggeri la luna spunta dal faro di Santa Eufemia

Buona visione

Pubblicato in Turismo
Venerdì, 08 Maggio 2020 14:48

I Giornali locali: venerdì 8 maggio

Pubblicato in Notizie

Con la ripresa delle attività lavorative presso le aziende, sono iniziati i controlli dedicati da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia: le Compagnie e le Stazioni territorialmente competenti, con l’ausilio del personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro,stanno effettuando le verifiche per il rispetto delle misure di sicurezza “anti Covid” nei luoghi di lavoro. Come è noto, il D.P.C.M. del 26 marzo 2020 (all’allegato 6) prevede una serie di misure di prevenzione e contenimento della diffusione del COVID-19, che devono essere attuate sia dai datori di lavoro sia dai dipendenti, in modo da rendere gli ambienti ove si esplica l’attività lavorativa il più possibile asettici.

Sono state effettuate sin qui 58 ispezioni ad aziende nel territorio della provincia e contestate 5 violazioni amministrative per inosservanza dell'art. 4 D.L. 25 marzo 2020 nr. 19 (mancanza diaffissione in azienda dei depliants informativi, mancanza di pulizia giornaliera e sanificazione periodica dei locali, degli ambienti e delle postazioni di lavoro, assenza di idonei detergenti per le mani, assenza di controllo temperatura corporea al personale che accede in azienda) ai titolari che non avevano osservato le misure attuative previste dal protocollo d'intesa sottoscritto dalle parti sociali e allegati al citato DPCM. Elevate ammende per un importo totale di 15mila euro, con l’ammonimento per i datori di lavoro sulla necessità di osservare la normativa vigente anti contagio per la tutela dei propri dipendenti.

La verifica sull'attuazione delle misure di tutela della sicurezza del lavoro proseguirannoanche nei prossimi giorni su molteplici aziende con lo scopo primario di garantire il più alto livello di prevenzione della diffusione del virus. Le aziende sono monitorate anche per evitare l’impiego di lavoratori in “nero” che, soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria, non godono di alcuna tutela sia dal punto di vista contrattuale che sanitario, diventando anche potenziali veicoli di epidemia e contagio.

Pubblicato in Coronavirus

Nell’ambito degli incontri promossi dal “G20s”, l’organismo che raggruppa le principali località del  turismo balneare d’Italia (fra cui Vieste), ieri pomeriggio si svolta una videoconferenza con Pier Paolo Baretta  Sottosegretario all’Economia e Finanza. Il rappresentante del Governo ha fatto il quadro sui provvedimenti che si stanno per approvare nell’ambito “Decreto Maggio”.

In particolare,  come ha riferito l’assessore comunale al Turismo Rossella Falcone che ha partecipato alla videoconferenza con il sindaco Giuseppe Nobiletti, il sottosegretario Baretta ha annunciato la proroga della Naspi e l’attivazione della cassa integrazione per i lavoratori del comparto turistico stagionale, il reddito di emergenza per tutti coloro che non potranno accedere a Naspi e cassa integrazione, per i canoni demaniali si sta discutendo per eliminarne il pagamento per quest’anno, si vuole attivare un “bonus vacanze” con il meccanismo del credito d’imposta al 100%, per le aziende che operano nel settore turistico si stanno valutando cinque ipotesi di protocolli sanitari.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Libro & disco della settimana

26 Maggio 2020 - 17:14:55

IL DISCO DELLA SETTIMANA - Inhaler - Falling In

Non esistono più le rock band di una volta. Sicuramente molti di noi lo sosteniamo da anni. In un mondo dove rap, trap e hip pop spopolano soprattutto tra i giovani,…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -