Silvestri gas

Articoli filtrati per data: Mercoledì, 24 Giugno 2020

Contro Michele Emiliano anche la ministra Teresa Bellanova, punto di riferimento nazionale di Italia Viva. La parlamentare brindisina, intervenendo alla trasmissione di Radio Uno, Un Giorno da Pecora, ha letteralmente massacrato il presidente della Puglia, candidato del centrosinistra. "E' il peggior candidato che il centrosinistra potesse presentare". Bellanova inizia dalla dichiarazione del segretario del PD, Nicola Zingaretti, che ha definito ridicola la posizione assunta da Italia Viva che sostiene il Governo e poi sputa veleno sui territori. "Sottoscrivo la dichiarazione di Zingaretti, ma ricordo a Nicola che è ridicolo insistere su candidati che hanno dimostrato di non sapere governare. E penso alla mia Puglia, regione dove il sistema sanitario non funziona, il settore agricolo è stato smontato pezzo pezzo dai ricorsi giudiziari, l'industria peggio di peggio. Allora dico a Zingaretti di andare oltre le parole e candidiamo una personalità forte, non certo Emiliano. E poi non è vero che abbiamo candidato Scalfarotto per far perdere Emiliano. Emiliano non ce la farebbe comunque. Noi con il sottosegretario agli Esteri, abbiamo presentato una nostra proposta di governo su temi concreti, dal profilo produttivo alla valorizzazione del binomio agricoltura-turismo. Se Zingaretti ha il coraggio di ritirare la candidatura Emiliano noi ritiriamo Scalfarotto e siamo pronti a fare una operazione unitaria. Altrimenti sono il PD e Emiliano che giocano a perdere".

Pubblicato in Notizie

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato l’ordinanza n.266 con disposizioni in materia di trasporto non di linea - noleggio con conducente per i servizi atipici.

Con decorrenza immediata e sino al 14 luglio 2020​, fermo restando l’obbligo vigente sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi confinati aperti al pubblico inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente la distanza di sicurezza, ​per le attività di trasporto per i servizi non di linea, fermo restando il rispetto di tutte le altre prescrizioni contenute nel protocollo di settore sottoscritto il 20 marzo 2020, allegato 14 al D.P.C.M. 11 giugno 2020 – nonché di quanto prescritto nelle Linee guida per l’informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del covid-19 in materia di trasporto pubblico, allegato 15 al D.P.C.M. 11 giugno 2020:

1) è consentito il trasporto di gruppi di lavoratori che comunemente condividono lo stesso luogo di lavoro e si muovono su predefinite relazioni casa-lavoro, nonché il trasporto di gruppi di pazienti che condividono gli stessi ambienti assistenziali e si muovono su predefinite relazioni casa-strutture di assistenza, riducendo ​la distanza interpersonale a bordo, ai fini di un maggiore indice di riempimento dei mezzi, nei limiti di quanto consentito dalla carta di circolazione, nel rispetto​ ​delle seguenti regole

a) uso delle protezioni delle vie respiratorie;

b) divieto di far salire a bordo soggetti con febbre (temperatura >37,5 C°) o sintomi respiratori;

c) garanzia dell’apertura dei finestrini o di altre prese d’aria aturale per il ricambio dell’aria;

d) esclusione del posizionamento dei passeggeri c.d. faccia a faccia, evitando comunque che vengano occupati posti vicino al conducente.

In allegato il testo completo dell’ordinanza n.266

Pubblicato in Turismo
Mercoledì, 24 Giugno 2020 14:38

BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO 24 GIUGNO 2020

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 24 giugno 2020 in Puglia, sono stati registrati 2.790 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e NON sono risultati positivi casi.

E’ stato registrato un decesso di un residente in provincia di Bari.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 168.388 test.
Sono 3809 i pazienti guariti.
177 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.529 così divisi:

1.491 nella provincia di Bari 
380 nella Provincia di Bat 
659 nella Provincia di Brindisi;
1.170 nella Provincia di Foggia;
520 nella Provincia di Lecce;
280 nella Provincia di Taranto;
29 attribuiti a residenti fuori regione.

Pubblicato in Coronavirus

"Emiliano ha dovuto ricorrere alle primarie perché non aveva nemmeno il consenso della sua coalizione. Un problema che non si pone per Raffaele Fitto che ha il consenso della coalizione e dei pugliesi e che non è tipo che si fa imporre le decisioni da Roma. E noi da Roma non abbiamo decisioni da imporre a nessuno".

Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, durante la conferenza stampa a Bari di presentazione di Raffaele Fitto, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia. "Stiamo costruendo una grande forza - ha continuato - che possa governare la Regione Puglia, sono molto fiera che sia Fratelli d'Italia a fare da porta bandiera in questa sfida per la presidenza della Regione Puglia.

Abbiamo scelto di investire sulla Puglia, sul Mezzogiorno da sempre. Siamo un partito nazionale, l'Italia senza sviluppo adeguato del Mezzogiorno non si può salvare. La Puglia sarà la regione capofila di questa riscossa.

Alla Puglia non manca nulla per dimostrare il suo valore, una regione bellissima, di grandi prodotti, con grande storia e con frizzante attività produttiva. Alla Puglia manca solo una classe dirigente all'altezza delle sue speranze e ambizioni".

Sulla scelta di Fitto, ha aggiunto: "Lo abbiamo indicato perché ha una storia di amore per questa regione e una storia fatta di concretezza. Non è mai superficiale, hanno cercato di convincerci che uno vale uno, ma non funziona così.

Raffaele è una persona competente che ha già dimostrato di sapere dare tanto alla Puglia, una persona che oggi fa una scelta di amore: non so quanti altri avrebbero scelto di tornare nella propria terra mentre è copresidente di uno dei più importanti gruppi europei. Con Fitto la Puglia la portiamo in Europa. Quando parliamo di Xylella, bene Fitto in Europa cercava aiuti mentre Emiliano strizzava l'occhio ai 5Stelle".

Pubblicato in Politica

Monte Sant’Angelo e il Gargano si apprestano a celebrare il compleanno dei suoi due Siti inseriti nella prestigiosissima Lista dei Beni Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelati dall’U.N.E.S.C.O. (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura). In programma due serate/evento, un contest social e un cammino. Il 25 giugno “Monte Sant’Angelo longobarda” e il 7 luglio “Buon compleanno Faggete”, due serate-evento in diretta streaming sui canali social del Comune e dei partner con interventi musicali e istituzionali. Dal 25 giugno al 7 luglio il contest social “Buon compleanno @ #LaCittàdeidueSitiUNESCO”, dove ognuno potrà partecipare pubblicando sui propri profili social un video o una foto per augurare buon compleanno a Monte Sant’Angelo e alle sue bellezze. Domenica 5 luglio parte “Il cammino dei due Siti UNESCO”, passeggiata dal Santuario alla Foresta. Il Sindaco d’Arienzo: “Un unicum eccezionale per il Gargano e la Puglia ma due siti sono una grande responsabilità”.

A fregiarsi del marchio UNESCO - il più grande e importante riconoscimento al mondo per i Beni culturali e naturali - sono solo 1121 siti nel mondo, 55 in Italia, 4 in Puglia, 2 a Monte Sant’Angelo.

Per la Città che ospita il Santuario dell’Arcangelo Michele più importante dell’Occidente e per il Gargano si tratta di due siti seriali: il 25 giugno si celebra il nono compleanno dal riconoscimento delle tracce longobarde nel Santuario di San Michele Arcangelo all’interno del Sito seriale “I Longobardi in Italia” (2011) e il 7 luglio il terzo compleanno dal riconoscimento delle faggete vetuste della Foresta Umbra nel Bene transnazionale “Antiche faggete primordiali” (2017).

Per questo motivo, dal 2018, Monte Sant’Angelo ha lanciato il suo nuovo brand: #LaCittàdeidueSitiUNESCO. Al nuovo brand, oltre agli strumenti di comunicazione, sono stati associati un calendario unico annuale degli eventi (con 5 eventi dedicati proprio all’UNESCO, tra cui il festival Michael e la Settimana dell’Educazione) e un progetto strategico nazionale ed internazionale di promozione che ha già portato alla rete con la Sacra di San Michele in Piemonte e al gemellaggio con l’abbazia francese di Mont Saint-Michel, fondata da una pietra del Santuario garganico.

 “Buon compleanno alla nostra meravigliosa città che ci rende orgogliosi della sua infinita bellezza, per il suo straordinario patrimonio storico-culturale, per il suo patrimonio naturalistico. Un riconoscimento ambito, quello dell’UNESCO, che ci ha proiettato sul tetto del mondo e ci ha consegnato la grande responsabilità di proteggere e tutelare il nostro patrimonio, di valorizzarlo e promuoverlo, di custodirlo come il bene più prezioso” – dichiara il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, che aggiunge – “In questi anni abbiamo concentrato ogni sforzo per promuovere al meglio i nostri tesori con progetti nazionali ed internazionali e continueremo ad investire affinchè la Città dei due Siti UNESCO continui il suo percorso straordinario, perché siamo convinti che la cultura e la bellezza meritano di essere condivise”.

Giovedì 25 giugno, dalle ore 21, in diretta streaming dall’atrio superiore del Santuario di San Michele Arcangelo, si terrà “Monte Sant’Angelo longobarda”. Il pianoforte del Maestro Gianna Fratta (tra i più grandi direttori d’orchestra italiani) insieme al violino del Maestro Dino de Palma saranno al centro della serata/evento, con lo sfondo della facciata del Santuario illuminata. Insieme al Sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo e all’Assessore alla cultura e al turismo Rosa Palomba, interverranno, inoltre, per i saluti istituzionali: l’Assessore al bilancio della Regione Puglia Raffaele Piemontese, il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza, il professore emerito dell’Università degli Studi di Bari Giorgio Otranto, la Direttrice del Centro Studi Micaelici e Garganici Immacolata Aulisa e il Rettore del Santuario di San Michele Arcangelo Padre Ladislao Suchy. Attesi, tra gli altri, anche i messaggi del Ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, del Presidente dell’ENIT (Agenzia nazionale italiana del Turismo) Giorgio Palmucci e del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. La serata sarà condotta da Marilena Farinola.

Domenica 5 luglio, promosso con la collaborazione dell’Associazione Monte Sant’Angelo Francigena, parte anche “Il cammino dei due Siti UNESCO”, una passeggiata di circa 30 chilometri che collega il Santuario alla Foresta. Partenza ore 7.30, info/costi/iscrizioni al numero 347 1700419.

Il 7 luglio, invece, l’evento in Foresta Umbra per celebrare le faggete vetuste insieme all’Ente Parco Nazionale del Gargano.

Gli eventi – promossi dall’Assessorato alla cultura e al turismo e dall’Ente Parco Nazionale del Gargano in collaborazione con i Padri Micheliti del Santuario di San Michele Arcangelo, il Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari, l’Associazione Italia Langobardorum e con il supporto della Proloco - saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina facebook istituzionale del Comune di Monte Sant’Angelo (www.facebook.com/ComuneMonteSantAngelo) e su quelle dei partner.

 

Maggiori info: Spot https://bit.ly/2E72FTH | Opuscolo “La Città dei due Siti UNESCO” https://bit.ly/2tI6hFo

#LaCittàdeidueSitiUNESCO | www.montesantangelo.it

ilgiornaledimonte.it

Pubblicato in Cultura

Lieve scossa di terremoto sul promontorio garganico. Il sisma registrato dall’istituto Ingv alle ore 11:30 di questa mattina con epicentro a 3 chilometri da Mattinata. Magnitudo 2,2 ad una profondità di 19,7 km. Il terremoto è stato localizzato da Sala Sismica INGV-Roma.

Pubblicato in Ambiente

Riceviamo e pubblichiamo.

“Alle elezioni comunali noi ci saremo. Il nostro impegno viene da lontano e lontano intende arrivare. Vogliamo dare a Mattinata una nuova prospettiva basata su un progetto condiviso con tutti i mattinatesi che intendono realmente scrivere una nuova pagina di storia per il loro paese”. 

Attraverso una nota stampa ufficiale, è “Noi Comunità” ad annunciare che alle elezioni comunali di settembre presenterà una propria lista e un proprio candidato sindaco. Il gruppo è ampio, mette insieme donne e uomini di tutte le età, professionisti, lavoratrici e lavoratori di diversi settori, studenti, casalinghe, impiegati, imprenditori, tecnici, operai e insegnanti.

Una parte importante del gruppo proviene dall’impegno attivo negli ambiti della legalità e dell’antimafia-sociale, un esperimento di confronto su temi e questioni fondamentali come l’integrazione comunitaria, lo sviluppo sostenibile, il lavoro, il sostegno alle imprese, l’innovazione capace di generare opportunità concrete.

“Bisogna migliorare e ottimizzare i servizi per i cittadini, dialogando con franchezza e serenità con i funzionari e i dipendenti comunali, persone che quotidianamente si impegnano per far funzionare la macchina amministrativa. Vogliamo avere un sindaco e degli amministratori comunali capaci per cinque anni di restare aperti al confronto, alla verifica democratica del loro operato, alla partecipazione attiva della Comunità alle scelte decisive per il suo presente e il suo futuro. 

Obiettivi che intendiamo realizzare anche attraverso nuovi strumenti di partecipazione democratica. In questi anni, abbiamo dimostrato che quegli obiettivi sono coerenti con il percorso che abbiamo intrapreso nell’associazionismo, nel lavoro, nella vita di tutti i giorni, continuando a interessarci attivamente di tenere insieme un tessuto collettivo fatto di persone perbene, di gente che ha a cuore Mattinata e crede davvero in questo paese, nelle sue enormi potenzialità, nella forza e nelle eccellenze espresse dalla sua gente, dalle sue imprese, dagli ambiti di impegno sociale sia laico che religioso. 

Pensiamo che per uscire da un recente passato caratterizzato dai problemi che tutti conosciamo non ci sia alternativa: fare di Mattinata un esempio di buona e sana amministrazione pubblica, un modello di sviluppo che trasformi le potenzialità in progresso reale, sostenibile, capace di moltiplicare le opportunità di lavoro e di impresa, di costruire un paese in cui si vive, si studia e si lavora bene, in un clima sociale e culturale aperto alle esperienze di collaborazione e cooperazione. 

Siamo e vogliamo tornare ad essere Comunità nel senso migliore e più ampio del termine, alla luce del sole di Mattinata, con un orizzonte che sia all’altezza delle migliori aspettative coltivate quotidianamente dai cittadini che credono nel loro paese. Noi ci siamo, Noi Comunità c’è”.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 24 Giugno 2020 13:20

I Giornali locali: mercoledì 24 giugno

Pubblicato in Notizie

I volontari del 118, alcuni an­che dopo dieci anni di lavoro pre­cario, tra qualche mese potranno essere assunti dalla Sanitaservice, società in house dell’Asl di Fog­gia. Il direttore generale Vito Piazzolla ha firmato la delibera lunedì sera, ieri mattina quando i lavo­ratori si sono recati davanti alla sede dell’Asl per l’annunciata pro­testa hanno invece ricevuto la bel­la notizia. Saranno internalizzate 19 postazioni in Capitanata, tutte quelle finora gestite dalle associa­zioni.

Pubblicato in Sanità

Dal primo luglio in Italia sarà vietato pagare in contanti per spese superiori ai 1999,99 euro. Per spese superiori a 2mila euro si dovranno utilizzare sistemi di pagamento tracciabili: bonifico bancario, assegno o carta di credito. Sarà così per 18 me­si, poi il limite scenderà a 999,99 eu­ro, rendendo proibito il pagamento in contanti da mille euro in su. Da giovedì 1° luglio, a commercianti, artigiani e professionisti spetterà un credito d’imposta nella misura del 30% delle commissioni applicate dai prestatori di servizi di pagamento elettronici tracciabili. L’accesso all’incentivo fiscale è riservato ai soli operatori con ricavi o compensi, nell’anno d’imposta precedente, per un ammontare non superiore a 400mila euro. Per ottenere il credito dovrà essere inviata comunicazione all’Agenzia delle Entrate. La man­cata accettazione del pagamento elettronico da parte di commerciati e artigiani porterà ad una multa di 30 euro con 1’aggiunta del 4 % del valore della transazione.

Dal 30 giugno i dipendenti pub­blici in pensione con quota 100 po­tranno richiedere l’anticipo massi­mo di 45.000 euro del TFR presen­tando domanda nelle banche auto­rizzate. Nel termine di tre mesi dalla maturazione del diritto al pagamen­to della prima rata o dell’importo erogato in un’unica soluzione, l’Ente che eroga l’anticipo (Inps o altro ente responsabile) provvede a rimborsa­re la banca l’importo dell’anticipo. Il richiedente, una volta in possesso della certificazione del diritto all’an­ticipo del TFS/TFR, deve presentare la domanda alla banca corredata dai seguenti documenti: certificazione del diritto all’anticipo TFS/TFR ri­lasciata dall’ente erogatore; propo­sta di contratto di anticipo TFS/TFR sottoscritta dal richiedente; dichia­razione sullo stato di famiglia e, in caso di separazione o divorzio, l’in­dicazione dell’importo dell’assegno previsto per l’ex coniuge se dovuto.

In caso di lunghe code in auto­strada derivanti da lavori in corso si ha diritto ad uno sconto sulla tariffa. Lo ha stabilito l’Antitrust che ha avviato una istruttoria nei confronti di Autostrade per l’Italia SpA per carenze informative e mancato ade­guamento del pedaggio in alcuni tratti della rete. Sul fratto autostra­dale A/16 Napoli/Canosa, Autostra­de ha mancato di adeguare il pe­daggio a fronte della riduzione delle corsie di marcia nonché di speci­fiche limitazioni ad 80 km/h della velocità massima consentita, nei due sensi di marcia, per lunghi tratti del percorso, con conseguente rilevante aumento dei tempi di percor­renza. Per le altre tratte della rete autostradale gestite da ASPI, la so­cietà ha fornito modalità informa­tive riguardanti le procedure di rim­borso attivabili in caso di peggio­ramento del servizio per riduzioni delle corsie di marcia o per speci­fiche limitazioni alla viabilità.

Per la Cassazione, la quota per la depurazione dell’ac­qua deve essere rimborsata agli utenti se il depuratore è obsoleto e non funzionante. Secondo gli Ermel­lini la tariffa del servizio idrico integrato, in tutte le sue componenti equivale al corrispettivo di una pre­stazione commerciale complessa. Il gestore, quindi, come esercente del servizio, non può pretendere il pa­gamento anche degli oneri relativi al servizio di depurazione delle acque reflue domestiche, se non dimostra che rimpianto di depurazione sia funzionante nel periodo oggetto del­la fatturazione, e per cui si pretenda la riscossione.

Il divieto di inversione di marcia vale non solo per carreggiate, rampe e svincoli, ma anche per le aree at­torno ai caselli autostradali ed è pu­nibile con una sanzione ammini­strativa che va da 2.006 a 8.025 euro. Lo ha confermato la Cassazione se­condo cui gli spazi per l’incolonnamento dei veicoli ai caselli fanno parte delle autostrade e come tali devono considerati per il Codice del­la Strada.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni nella lotta al baga­rinaggio online, ha sanzionato i tre principali siti di rivendita di bigliet­ti di eventi e concerti Viagogo, Stubhub e Mywayticket per un totale di 5.580.000 euro, diffidando allo stesso tempo tali piattaforme dal porre in essere ulteriori comportamenti in violazione delle disposizioni di leg­ge. L’Autorità ha verificato che le società vendevano biglietti per spet­tacoli e concerti ad un prezzo su­periore al prezzo nominale. Tale pra­tica, in violazione della normativa, ha anche l’effetto di inflazionare i prezzi dei biglietti e di creare scarsità artificiale di titoli di accesso agli spettacoli a danno degli utenti e della comunità degli artisti, degli organizzatori di eventi e dei rivenditori autorizzati.. Tra gli eventi per i quali sono stati venduti biglietti a prezzi non consentiti vi sono i concerti di Vasco Rossi.

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Libro & disco della settimana

06 Luglio 2020 - 11:27:42

IL DISCO DELLA SETTIMANA/ NORAH JONES Pick me up...

Dopo un esordio di enorme successo spes­so ci si perde per sempre. Ma qualche volta, come nel caso di Norah Jones diventata cele­bre nel 2002 con lo «smooth jazz» di Come away…

Statistiche di accesso

Ora online:

30
Visitatori

Domenica, 12 Luglio 2020 01:25

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -