Con un seminario di apertura che si terrà alle ore 10 del 17 febbraio 2020 nell’Aula Magna del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia (Via Arpi 176) verrà inaugurata la Mostra “Stereotipando” che prende la sua titolazione dal progetto omonimo finanziato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio.

Alla realizzazione del progetto hanno dato un contributo fondamentale l’Associazione Impegno Donna, in qualità di capofila, e i vari partner che hanno lavorato in stretta sinergia e collaborazione: l’Università di Foggia, l’Ipsia “A. Pacinotti”, il Comune di San Giovanni Rotondo, il Comune di San Nicandro Garganico.

L’obiettivo dell’intero progetto consiste nel rilevare, far emergere e contrastare gli stereotipi di genere che influenzano in maniera rilevante la vita di tutti noi, condizionando le nostre scelte e i nostri comportamenti in maniera negativa e costrittiva.

Nella mostra, che rimarrà aperta nei giorni 17, 18 e 19 febbraio 2020 nei locali del Dipartimento di Studi Umanistici (Piano Terra in Via Arpi 155), verrà esposto tutto il materiale prodotto dagli studenti e dalle studentesse delle tre scuole coinvolte - Liceo Scientifico “G. Marconi”, Ipsia “A. Pacinotti”, IISS De Rogatis-Fioritto - che hanno progettato vari elaborati durante i laboratori coordinati dalla prof.ssa Antonella Cagnolati con l’apporto delle prof.sse Marina D’Errico, Eleonora Benvenuto, Maria De Santis, Anna Ciaccia.

Pubblicato in Cultura

Un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere, ieri notte, davanti alla saracinesca di Baby Fashion, un negozio di abbigliamento per bambini in via Foggia a Lucera. L’attività avrebbe aperto al pubblico nei prossimi giorni. La bomba ha causato danni alla saracinesca.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia. E questa mattina a Foggia è arrivato il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per inaugurare la sezione della Dia, la Direzione investigativa antimafia.

«Ho parlato con il prefetto di Foggia Raffaele Grassi e credo che il segnale che abbiamo dato oggi sia importantissimo perché l’apertura di una sezione della Dia in così poco tempo e con un organico già ben definito è un segnale concreto della presenza Stato».

Lo ha detto a Foggia la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, nel capoluogo Dauno per inaugurare la sezione della Dia ospitata nella caserma Miale, ex scuola della Polizia. «Tutto questo, in tempi così ravvicinati - spiega - non sarebbe stato possibile senza la sinergia che c’è in questo territorio».

La decisione di aprire una sezione della Dia a Foggia è stata presa dopo i numerosi attentati ai danni di imprenditori e commercianti compiuti negli ultimi tempi in città. «Il problema di questo territorio sono sempre le denunce che sono troppo poche».

Lo ha detto la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo alla domanda di un cronista sul numero sempre basso di cittadini che denunciano il malaffare a Foggia. «Anche su quello lavoreremo: ci sarà un cambio di rotta - aggiunge -. Il 10 marzo sarò qui a Foggia all’inaugurazione dell’anno accademico perché ritengo importante la presenza del Ministro dell’Interno che possa parlare ai giovani di legalità in questo territorio.

Tutti operiamo per il bene di questo paese e Foggia e i suoi cittadini hanno il diritto di esercitare i propri diritti di libertà».

Pubblicato in Società

Nota dei Coordinatori provinciali Rosa Cicolella e Aldo Ragni

Il servizio delle Iene sulla mafia foggiana ci ha messi di fronte a una verità impietosa: la città capoluogo non è assalita da una ristretta minoranza di assassini, ma convive con un antistato pericoloso e aggressivo, che ha una sua area di consenso e una capacità intimidatoria tale da indurre persino le sue vittime dirette ad un negazionismo ostinato.

La battaglia si conferma non solo repressiva: la preziosa e infaticabile opera della magistratura e delle forze dell’ordine non può di per sé bastare. È una sfida politica, economica e culturale. Che riteniamo vada condotta in forme meno tragicomiche di quelle seguite ieri in Consiglio Comunale.

Arrivare a votare all’unanimità due distinti documenti profondamente diversi fra loro significa non essere all’altezza della sfida a cui tutti noi siamo chiamati.

Italia Viva crede che la politica debba prendersi le sue responsabilità, sia in proprio sia a supporto delle associazioni e delle diverse articolazioni della società civile. Con un impegno per il lavoro e per la crescita, per la quale ribadiamo l’efficacia, anche per la Capitanata del “piano shock” proposto dal nostro partito e una forte azione per la coesione, la vicinanza, la solidarietà fra i tanti cittadini onesti di questo territorio. Per questo il nostro appello, che non ha pretese di primato o di primogenitura, è rivolto a tutti, fuori e dentro le istituzioni.

ROSA CICOLELLA

 ALDO RAGNI

Pubblicato in Politica

Le aziende sono consapevoli delle opportunità dell'economia circolare?

Quanto può essere remunerativo applicare nuovi modelli di sviluppo in cui il ciclo di vita di un prodotto possa rigenerarsi il più a lungo possibile, riducendo magari drasticamente la produzione di rifiuti?

Sono questi i temi dell'appuntamento in programma in Camera di Commercio a Foggia per mercoledì 19 febbraio con inizio alle ore 15. L'incontro è rivolto a imprese, associazioni e ogni altro soggetto che intenda approfondire l'argomento.

Dal X Rapporto Greenitaly della Fondazione Symbola e di Unioncamere risulta che negli ultimi cinque anni più di 430 mila imprese, per superare la crisi, hanno investito nella green economy. Ma ancora l’impegno delle aziende italiane sull’economia circolare è discontinuo ed è concentrato in alcuni ambiti di attività e in alcuni settori.

La Camera di commercio di Foggia intraprende, dunque, una nuova sfida e lo fa anche utilizzando le opportunità dei programmi comunitari come nel caso di Circle In, progetto transfrontaliero a valere proprio su risorse del programma INTERREG Italia Grecia. I partner del progetto, accanto all'Ente foggiano sono le Camere di Commercio di Ioannina e Lefkada, per la Grecia e l'Università del Salento – Laboratorio di Ingegneria Economico-Gestionale che si incontreranno in Camera di Commercio a Foggia il prossimo 18 e 19 febbraio, per una due giorni che ha un unico obiettivo, accompagnare il sistema delle imprese ad adottare modelli di produzione e di gestione più sostenibili.

Tra le prossime attività di progetto che saranno illustrate nell'incontro del 19 anche l’erogazione di voucher per le imprese che intendano adottare il modello circolare di economia. Il momento pubblico sarà preceduto martedì 18 da un incontro riservato ai partners di progetto, per confrontarsi sul percorso già intrapreso e sulle prossime azioni da svolgere.

Vogliamo aiutare i nostri imprenditori a conoscere i processi che sono alla base dello sviluppo di una economia circolare,condividendo esperienze e diffondendo l’idea di una competitività sostenibile non solo nei nostri settori tradizionali come agroalimentare e turismo” dichiara Damiano Gelsomino, Presidente della Camera di Commercio.“Vogliamo sensibilizzare la comunità locale, acquisendo nel contempo istanze e fabbisogni in tema di competenze innovative per lo sviluppo di processi di economia circolare. Un impegno che – prosegue Gelsomino – portiamo avanti con convinzione impegnandoci anche con Unioncamere Puglia e Unioncamere nazionale con i quali a breve attiveremo nuove azioni.

Pubblicato in Economia
Giovedì, 13 Febbraio 2020 15:21

DIA Foggia/ Il 15 febbraio l'inaugurazione

Sarà il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ad inaugurare a Foggia la sezione della DIA, Direzione Investigativa Antimafia. La cerimonia dopodomani15 febbraio presso il locali della Caserma Miale. La dotazione organica della sezione operativa sarà di circa 20 unità, di cui 15 neo assegnati, cinque per ogni forza di polizia, mentre il restante personale sarà individuato tra quello già in servizio sempre presso la direzione investigativa.

Pubblicato in Società

Venerdì 14 Febbraio alle ore 17:00, presso la sede della nuova Associazione di Promozione Sociale “Daunia in Italy”, in Via Arpi, angolo Piazza Federico II n. 1 (ex Singer), si terrà un convegno dal titolo:

EVENTI SPORTIVI E PROMOZIONE DEL TERRITORIO – PROGETTAZIONE SOCIALE E FINANZIARIA

Interverranno, con la conduzione di Cesare GAUDIANO (coordinatore Regionale FICTUS), i seguenti relatori:

Renato MARIOTTI (Presidente International Football Museum)

Anna CHINNI (Consulente in Finanza Agevolata)

Pasquale MARCHESE (Presidente CSV Foggia)

Michele NOTARANGELO (Responsabile eventi e campionati AICS)

Mario FURORE (Europarlamentare Commissione Turismo)

Renato MARTINO (Presidente della commissione immagine della Federazione Italiana Scherma)

Luca GIANNETTI (Eurocamp 2027)

Mariella NOBILETTI (Presidente Consorzio Gargano Mare Vieste)

Raffaele MANTUANO (Responsabile FISO – Subappennino Dauno Federazione Italiana Sport Orientamento)

Raffaele Piemontese (Assessore allo Sport Regione Puglia)

Pasquale PAZIENZA (Presidente Ente Parco Nazionale del Gargano)

Giuseppe DE LILLO (Presidente APS Daunia in Italy) 

Pubblicato in Società

Una delegazione di parla­mentari e consiglieri regionali Cinquestelle della provincia di Foggia ha incontrato il premier Conte per discutere della que­stione giustizia a Foggia. Riba­dita la richiesta dell’istituzione a Foggia della Corte d’appello (anche come sezione) con la Dda, del Tribunale per i minorenni e del Tar. Conte ha assicurato massima attenzione. A giorni un vertice col ministro Bonafede.

Pubblicato in Società

In provincia di Foggia non piove ormai da circa tre mesi e molti raccolti sono già compromessi. E allora, così come un tempo l’antica tribù di pellerossa dei Cherokee, in periodi di siccità chiedeva aiuto ai loro spiriti con la dan­za della pioggia gli agricoltori foggiani, in particolare quelli di Lucera, si affidano a San Francesco Antonio Fasani, un santo locale ricordato dai fe­deli proprio come il «santo delle piogge».

Nei giorni scorsi diversi agricoltori delle campagne federiciane si sono rivolti diret­tamente a monsignor Giusep­pe Giuliano, vescovo della diocesi di Lucerà e Troia chie­dendo un suo aiuto e una pre­ghiera affinché tomi a piovere in Capitanata e a bagnare le terre della provincia ormai aride e molto simili ad un vero e proprio deserto.

«Accogliendo l’invito degli agricoltori locali - spiega al Corriere monsignor Giuliano - l’iniziativa nasce affinché si chieda al Padre il dono della pioggia, così come nell’episo­dio del primo libro del Re, quando Elia pregò e il cielo diede la pioggia. Non è infan­tilismo, non si tratta di super­stizione: senza vergogna dob­biamo riconoscere il giusto valore alla preghiera che im­petra sempre grazie.

Un tri­duo - pro pluvia-, così come la liturgia ci propone di celebra­re, consapevoli che se il rac­colto è in pericolo, le famiglie restano senza lavoro e cibo».
Per ottenere la pioggia, è stato organizzato un triduo di preghiera, ossia un ciclo di preghiere da svolgersi in tre giorni, proprio come prevede la liturgia cristiana e come è consuetudine nella devozione popolare in preparazione di una determinata festa o per ricevere una grazia particola­re. In questo caso un triduo di preghiera, per ottenere la gra­zia della pioggia, con l’inter­cessione di San Francesco An­tonio Fasani. Anche la scelta del santo non è causale.

San Fasani è stato il primo santo della provincia di Foggia, nato a Lucerà nel 1681 e morto nella stessa città nel 1742. Un santo a cui tutti i fedeli si rivolgeva­no, anche quando era in vita, per la guarigione di una ma­ lattia e anche per far piovere quando la siccità metteva a ri­schio le colture del territorio. Pioggia che, stando alle testimonianze dell’epoca, dopo le sue preghiere arrivava pun­tualmente.

Le parrocchie coinvolte nel­le celebrazioni saranno la ba­silica Cattedrale, dove don Antonio Moreno presiederà una funzione religiosa vener­dì prossimo alle 18; la parroc­chia San Giacomo maggiore apostolo, dove la funzione è prevista per sabato 15, alle ore 18.30, con il parroco don Do­nato D’Amico e la Basilica- Santuario Sari Francesco, ove padre Alexander Carrillo presiederà l’Eucarestia delle ore 18.00, domenica 16 febbraio.

«Dobbiamo garantire - continua monsignor Giuliano - tutela per la nostra terra. Co­me ci ricorda nel Laudato si’ Papa Francesco la terra non è un’eredità che noi abbiamo ri­cevuto dai nostri genitori, ma un prestito che fanno i nostri figli a noi, perché noi la custo­diamo e la facciamo andare avanti per riportarla a loro. La terra è generosa e non fa man­care nulla a chi la custodisce. La terra, che è madre per tutti, chiede rispetto e non violenza o peggio ancora arroganza da padroni. Dobbiamo riportarla ai nostri figli migliorata, cu­stodita, perché è stato un pre­stito che loro hanno fatto a noi».

«In questi momenti serve tutto, anche la preghiera» commenta Pietro di Mola agricoltore e proprietario di un’azienda agricola tra Foggia e Lucerà. «La situazione è molto seria. Anche le colture arboree stanno soffrendo. Or­mai l’annata è compromessa ma visto che ci sono le pre­ghiere davvero speriamo in ima grazia. In un miracolo».
 
Luca Pernice

corrieremezzogiorno

Pubblicato in Ambiente

In calo furti e rapine a gen­naio 2020 rispetto allo stesso mese dell’anno prima: questo il bilancio tracciato dalla Polizia che da qua­si un mese ha 32 agenti di rinforzo, destinati ad aumentare le pattuglie in città e scortare le vittime di intimidazioni mafiose, inviati a Foggia dal ministro dell’Interno in eseguito all’escalation crimina­le di inizio anno: ben 5 attentati incendiari e dinamitardi e un omi­cidio, tutti casi irrisolti. Tra le 14 persone arrestate dalla Polizia an­che 4 per estorsioni.

Pubblicato in Società

Tre nuovi corsi di formazione sono prossimi alla partenza. Il primo è relativo alla “Formazione attività commerciale al dettaglio, all’ingrosso e di somministrazione di alimenti e bevande”, utile per l’apertura di attività commerciali di vendita o somministrazione di alimenti e bevande; il secondo è per “Agente e Rappresentante di commercio”, che fornisce le conoscenze nell’ambito dell’intermediazione commerciale; ed infine una nuova edizione del corso abilitante “Agente di affari in mediazione”, volto a creare una figura professionale che metta in relazione due o più parti per la conclusione di un affare.

Tutti i corsi avranno luogo presso la sede del CAT INNOVA CONFESERCENTI, sita a Foggia via Monfalcone 46/48. Per informazioni e per le iscrizioni gli interessati possono rivolgersi direttamente agli uffici del CAT o telefonare allo 0881.720915.

Pubblicato in Economia

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -