Padre del chitarrista Jonh Pizzarelli e del bassista Martin Pizzarelli collaborò con Stephane Grappelli, Benny Goodman ed altri artisti. Era considerato una leggenda nell'ambito della musica Jazz e swing. Bucki è morto per coronavirus all'età di 94 anni.

La sua famiglia era originaria d'Ischitella i suoi genitori furono tra quei tanti ischitellani che all'inizio del secolo scorso approdarono a Paterson, citta', a 35 km da New York, che accolse la maggior parte degli ischitellani emigrati in America. Con affetto ce lo ricorda Nancy Triggiani Musco, anch'essa di Paterson e di origine Ischitellana che lo conosceva da sempre.

"I miei nonni, ci dice, possedevano una rosticceria italiana all'angolo tra Union e Preakness Park Avenue. La nostra rosticceria di famiglia era a diversi isolati dal negozio di alimentari dei genitori di Bucki, anche su Union Avenue .Quando era giovane, mio padre Art, che suonava il sax tenore ogni tanto mi portava a sentire Bucki ad esibirsi, dopo di che, ci salutavano sempre con un sorriso e condividevano quei momenti con gioia.

Pizzarelli e Triggiani erano due famiglie di immigranti italiani, originari d'Ischitella, che si trasferirono a Paterson facendo la loro vita con cibo e musica. Seguendo la tradizione familiare, anch'io sono diventata musicista professionista e ho sposato il chitarrista classico, Vinnie Musco. Insieme abbiamo istituito una scuola di musica Westwood Music Studios. Io e Winnie andavamo spesso a sentire Bucky che si esibiva in tutto il NeW Jersey e New York e passavamo sempre del tempo con Bucki a chiacchierare di Paterson, musica, e soprattutto di chitarre.

Bucki era la " rock star" che tutti volevano incontrare. Osservavo attentamente le sue movenze: come salutava i suoi ammiratori sempre con un grande sorriso. Bucki era così felice di condividere musica e anche di parlarne con tutti: dai giovani studenti, agli adulti a quelli che hanno suonato uno strumento come hobby, e altri professionisti. Sul palco il suo sorriso emanava gioia. La sua musica, la sua speciale chitarra, emanava passione.

Un ricordo chiaro che ho di Bucki è del giorno che venne a visitare la nostra scuola di musica, a 3 miglia da casa sua.. Arrivò su una Mercedes nera, e quando scese è come se indossasse il sorriso. Un sorriso più grande che abbia mai visto. Si è divertito a suonare la chitarra con mio marito e si godè la vista sul Westwood. N.J. Era un camion di diciotto ruote: sì Bucki ha riso"Wow", guardando le dimensioni di quel camion !

E' stata una grande giornata piena di sorrisi e musica, Negli ultimi anni visitavamo Bucki a casa sua, a volte suonando musica sempre con gioia. Alla sua scomparsa ho capito che in tutti quegli anni Bucki mi aveva insegnato una lezione di vita: perseguire felicemente le tue passioni, trovare gioia in tutti gli aspetti della musica, e riconoscere la bellezza della musica, Cosa più importante, mi ha insegnato a vivere con il sorriso. So che ci stai sorridendo….Buck e ti sorrido…

Grazie di tutto e per favore saluta mio papà da parte mia.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Coronavirus

Noi qui sottocritti amministratori di questa Mag.Università d'Ischitella in Provincia di Lucera hanno potuto essere di persona e personalmente intervenire nella città di Napoli perchè impediti nell' incerenza nei pubblici affari ,fidati perciò nella proibità e dottrina del Dr. Sig. Don Giuseppe Marasco nella stessa degente il medesimo quantunque assente,come presente,eligemmo e costituimmo nostro vero Procuratore ,con quella facoltà che basta a potere in nostro nome ,a parte e in nome della Suddetta Università comparire nella regia Camera e della Sommaria e ivi insistere con scritture e ragioni per la liberazione dei ducati 200 circa,che si trovano depositati nella Regia Percettoria di Lucera,per mano del Mag.co Leonardo Ventrella,della terra suddetta pervenutili dall'affitto delle difese e paludi demaniali della stessa,come dagli atti e provvisioni della Camera suddetta,,per il preciso e special bisogno che si ha di accomodare le pubbliche strade ,per rendere piu' espedito il commercio ,e così recare notilissimo utile,; non manchi ai cittadini ,che agli esteri. E fare in fine tutto ciò che per la liberanza suddetta facesssimo e ,e far potessimo noi predetti costituenti ,se di persona fossimo in detta città di Napoli .Dandoli percio' vices,voces ac totu posse ,il tutto promettendo de rato sotto l'obbligo dei nostri beni. Ischitella,17/10/1783.

FRANCESCO ANTONIO PROTANO SINDACO.

l'ho eseguito come sopra.

Don Francesco Eustachio Agricola capo eletto come sopra.

Ambrosio Agricola eletto si costituiva come sopra.

Io Domenico d'Avoilo eletto costituisco come sopra,

Così ed in fede di Giuseppe Vigilante Cancelliere. Continua

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Regia Camera fanno istanza spedirsi gli ordini a tenore delle sue istanze fiscali ordinando ad esso regio percettore di introitarsi di ducati 200 per il debito di essa Università della loro amministrazione così dicano e fanno istanza salvi uomini in modo migliore.

DIE 12/12/1783 ordina detta presente.

Dia 3/1/1784 I giusti fiscali emendati dal Regio Percettore per ciò si portano a conoscenza per gli emendamenti esistenti nella stessa nella compiuta quantita' di detta regia giurisdizione e detta ordine che nella stessa procura è dedicata a tutti confezionata per detta annata e e ai posteri fosse inferta la cosa del residuo reddito datata da questi rispettivi amministratori tenga a rendere compiuti salvi come sopra.

A dì 7 /1/1784.

E ordini a giusta istanza del Regio Fisco. Segue Firma non leggibile Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Die 14 NOV 1783 d. Angelus Cavalcanti MEZ.

dON aNDREAS DE sARNO.

VAROLUS SPEZIANO Mag.co attuario

VINCENTIUS NEGRI attuario.

Die 12 Dicembre 1783 presentate per con il Procuratore per Negri attuario.

Nella Regia Camera della Sommaria compare l'attuale amministrazione della terra d'Ischitella e dicono che essendo presso il Regio precettore di Lucera un credito di ducati 200 spettante alla predetta Università gli amministratori passati pretesero in essa Regia camera che in vigore di quanto ordinato e per licenziare i bisogni di questa amministrazione le liti in loro beneficio oppure ritenerle essa Regia che quello che allora L'Università andava dicendo per i pesi fiscali ed infatti attesa detta petizione a pubblico parlamento e precedente  per giacenze fiscali e a quello che la Regia Camera aveva ordinato in data 18 Maggo 1782 di ducati 200 si attenda presso la medesima per avanzo degli anni passati introiti che si avessero in beneficio della regia Camera per debito di detta Università di detto anno 1782 .Su dalla della suddetta somma di che rappresentava ragioni il credito di Leonardo Ventrella il quale teneva a suo favore altro pubblico parlamento acciò una tale somma pagata si fosse quello stesso ed avendo ottenuto il anche il consenso del Procuratore di qualche tempo de essa Università rimessi di affare al citato al Sig.avvocato fiscale ordinò la la rinnovazione de li antecedenti ordini sin da quel tempo sin oggi delli passati amministratori non sicuri di chiedere la spedizione di detti ordini acciò esso percettore avesse introitato a beneficio della Regia Camera detta somma ,ma pagarne lo stesso in loro debito .Premeva ora ai comparenti per le attuali correnti miserie che tale somma rimise da esso regio percettore introitata per corso di quella che dovendo per conto della Regia Corte ricorrono perciò in questa-Continua.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

 Die 25 Febbraio 1783. Regio fisco Ordiniamo B.Je Lorus.  die 28 MESE DI mAGGIO 1783 Aiello Fisus non impedì le provissioni altre da impedire come provvisioni regie.

Il Mag.co percettore Presentata la seguente come come per questa regia camera sotto il 18 Maggio del passato anno 1782 furono spedite le seguenti provvisioni  fl 4. Al presente ci è stata la seguente composizione R. Fol.E rimessosi il tutto al Sig. D. Nicola Daiello  Presidente ed avvocato fiscale di questa regia camera ,dal medesimo è stata fatta la istanza fiscale.E proposto il tutto all'infrascritto Commissario del medesimo è stato ordinato che le presenti provvisioni per questa regia Camera spedite sotto il 18 maggio del passato anno 1782 Precedente istanza fiscale fatta eseguire ed osservare per la loro serie,continenza e a tenore e così eseguite :data esecuzione e dalla Regia Camera-Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Sono tutte le controversie e se n'è formato Parlamento .Attendo dunque tale concordia non si intende il comparente più tirare avanti le sue pretenzioni  contro detta università perciò ricorre nella medesima e fa istanza  di non essere più la detta Università molestata da tutte le cause del componente : introdotte, espediti gli ordini diversi ad esso regio percettore per l'osservante ed il convenuto e così dice per ora,essa istanza stata opposta o si impone.Il Procuratore dell'Università d'Ischitella avendo osservato la presente istanza come pure tutti gli atti formati ad istanza della presente ed il componente ed in particolare il Parlamento tenuto per l'apprezzata competizione ; ed avendo presente le lettere ricevute dal Sindaco di detta Università non impedito quello eseguito sempre che si stimerà giusto da essa regia Camera salva.

Don Francesco Antonio Panella Procuratore

Attesto io sotto attuario della della regia Camera qualmente il suddetto consenso è stato presentato dal come sopra Don Francescantonio Panella Procuratore dell'Università d'ischitella ed in fede sempre lì 22 FEBBRAIO 1783.Negri attuario -Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Giorno 22 Febbraio 1783 presentata da regia camera V.S domandata da Don Antonio Petiso personalmnte. Negri attuario.

Nella Regia Camera della Sommaria e presso gli atti comparisce il M.co Leonardo Ventrella della terra d'Ischitella ,e dice che varie pretenzioni qui affacciate si sono del comparente contro dell'Università di detta terra per cui la stessa per non farle andare avanti , e per non pagare ciò che doveva non ha cessato più volte di ricorrerre in essa Regia Camera ed apporre le sue miserie ,per cui in vigore di un parlamento celebrato il 3 Maggio spirato anno 1782 ottenne precedente istanza fiscale ,replicati ordini in data del 18 Maggio e 19 Giugno detto anno diretti al percettore provinciale di servirsi dei 200 ducati esistenti presso esso percettore ,e sequestrati a istanza del comparente. Questi tali ordini non ebbero la loro esecuzione per avere il regio percettore formata la sua relazione in data del 20 Luglio dell'anno corrente e nell'atto che questo discute vi doveva detta Università si è con il comparente quietata ,e cessate- Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

E requisiti il Procuratore di questa suddetta Università le adempisca in vigore del presente parlamento con darsi a tale oggetto tutta quella facoltà che conduce alla fermezza della transazione suddetta ed alla quieta di questo pubblico finalmente che rispetto all'attrasso si vuole nel libro del passato anno,li deputati ne facciano il il pieno in quello del corrente - Il Mag.ro Francesco de Angelis e dall'istesso a parere del Sig. Eustachio D. Agricola,Sig.Giuseppe Ventrella,Leonardo Giordano,Pietrantonio Panella,Eustachio Carbonelli,Angelo d'errico, Giuseppe Antonio Santucci,Pietro Tusino,Giuseppe di Blasio,Sebastiano Zirillo,Giambattista Comparelli,Donato Notarangelo,Giov. Ciardone,Francesco Venditto,Sig.Pasquale di  Grazia,Mro Leonardo Triggiani,il Sig.Dr Giuseppe Ventrella,Antonio Perna,Leonardo d'Errico,Donato Paduanello,Michele di Leonardo di monte,Giuseppe Maria Valente,,Mro Giuseppe Gio Moritti,Raffaele Iacovino,Leonardo Piccolo,Sig.Girolamo Agricola,Fran.co Valente,Mag.co Francesco Agricola,Mro Pasquale d'Angelis,Domenico d'Augelli,Dom.co Triggiani,Michele Caputo,Giuseppe del Duca,santo di Lella,,e così unanimamente si è concluso da sopra detti cittadini votanti ,ed in fede per Gabriele Blanchi Governatore Gio Antonio d'errico cancelliere.

Estracta est presente copia a suo proprio originali penas me esistente ,a libro generale conclusionum cum quo facta collatione concordat ,salvo semper miliore revisiones et in fidem.

Ioannes Antonio d'Errico cancelliere,.

Ita est et impdem.

  1. Franc.Antonio Protano ab Ischitella, segue sigillo notarile dello stesso notaio. Continua.

Giuseppe Laganella 

Pubblicato in Cultura

Oggi che sono il 17/11/1782 a Ischitella con l'assistenza e presenza dell'attuale governatore Blanchi e precedente licenza ordinata e ratificata dal Reverendo foraneo Vicario dalli detti per essere giorno di domenica convocato e radunato pubblico parlamento a suon di campana a prendersi banni e costumi dentro la chiesa dei gloriosi San Eustachio  e per li Mag.ci Francesco Montanaro sindaco e suoi compagni eletti di buon governo di questa magnifica Università d'Ischitella egualmente si è proposto parimenti stimarsi necessario per evitare ulteriori spese ed interessi che soffrirebbe giusta l'Università nel proseguo della lite col Sig. Leonardo Ventrella toccare la reddizione dei suoi costi di due anni di amministrazione come sindaco della stessa e costringersi la pretenzione del medesimo con doversi far liberare a beneficio del detto Sig. Ventrella la somma di ducati centonovanta cinque grana e ottantatre ,che sono depositati presso il percettore provinciale come pure rilasciarli lì 150 degli affitti dele difese dell'anno passato che sono in suo potere attendere essendone stato lui l'affittatore e ben uso li vi devono unire da benestanti ducati 50,essendone essi medesimi compromessi per la quiete di questo pubblico,anche sia franco di collette e di ogni altra imposizione per questo anno solamente,che perciò restano dismessi le difese che le paludi siano in affitto per coprire dell'estaglio  il mancante che ne è nel libro di questo corrente anno ,perciò diano il loro libero voto e parere.Il Sig. Don Eustachio agriola Capovoto è di parere che cge si eseguisca tutto ciò di è proposto dalli suddetti del Mag.co governo per mettere la pace a questo pubblico a pagare unitamente a li lui vantaggi e di rispetto alla alla suddetta transazione tanto l'Avvocato di questa Università quanto quello del suddetto Ventrella ne prestassero negli atti formalmente il consenso in norma dei loro rispettivi principali per ottenerne gli ordini corrispondenti della Regia Camera per validare la suddetta transazione nell'intelligenza ancora,che bisognando altri scritti-Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 67

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -