Veramente una bella storia quella di Denis D'addante residente nello stato di Wyoming(USA) ,che dal lontano 1909,quando suo nonno Matteo D'Addante emigrò negli Stati Uniti ha avuto sempre il sogno di ritornare nel paese nativo di suo nonno, e sua nonna Triggiani Carmela entrambi d'Ischitella,figlio di Leonardo D'addante e Isabella Laganella(ironia della sorte mia lontana parente),entrambi ischitellani. Un sogno covato quello di Denis sin dalla nascita ,ma che vede la sua realizzazione quando dopo aver ricercato i vari D'Addante su facebook,riesce a mettersi in contatto con i suoi cugini d'Ischitella,quelli che sono figli di un fratello,del nonno, l'unico rimasto a Ischitella,perchè altri due emigrarono come lui negli Stati Uniti,e dei cinque figli fu l'unico che rimase a Ischitella. Mettendosi in contatto con i suoi cugini in particolare con Michelina D'addante,promette di venire a Ischitella già dall'Ottobre scorso,ma la venuta è solo rimandata perchè finalmente l'altro ieri abbraccia i cugini di oltreoceano. Un sogno che più bello ,non si può, spiega Davids, che si porta anche sua moglie,da me intervistata con l'ausilio di mia figlia,che fa da interprete,perchè lui non mastica una sola parola in Italiano e con centinaia di foto ricordo scattate dal collega Giuseppe Saldutto,con il quale insieme conduciamo il servizio. Ma le sorprese per Davids che ha perfino l'albero genealogico della famiglia non finiscono qui, lo accompagniamo al cimitero d'Ischitella dove gli mostriamo la tomba dell'unico fratello del nonno rimasto a Ischitella. Gli mostriamo in piazza la lapide dei caduti in piazza che mostra un caduto in guerra suo nipote. Andiamo poi al Comune d'Ischitella,dove il presidente del Consiglio Comunale Dr. Mario de Cristofaro l'accoglie come un figlio d'Ischitella. Scendendo le scale riceve i saluti in inglese anche del Sindaco d'Ischitella, Carlo Guerra. " Non mi aspettavo un accoglienza del genere ci dice Davids,sono stato accolto come una star". L'Ultima piacevole sorpresa dopo aver avuto l'atto di nascita del nonno dall'ufficiale d'anagrafe Laura Angellilis ,la riceve riuscendo a rintracciare,cosa non facile,la casa dove è nato suo nonno. La cosa si presenta a prima vista impossibile,perchè nel frattempo le vie rispetto a più di un secolo fa,hanno cambiato nome. Partiamo da un elemento una sua cugina, ci dice,di aver saputo che era nato nei pressi del largo del gelso.Ci rechiamo presso il suddetto rione ci sono non più di quattro case. Due sono da secoli della famiglia Panella e quindi da escludersi,ne rimangono altre due. In una delle due chiediamo alla proprietaria da chi l'avesse acquistata,la risposta esclude che sia quella. La mia attenzione si sofferma sull'altra,ma c'è bisogno di una conferma. E' allora che ho un intuizione che mi ricordà che là vicino abita un signore ,tale Voto Rocco, di mia conoscenza che ha 95 anni ed è l'unico essendo ancora molto lucido, che ci può dire qualcosa. Il Sig.Voto si presta a darci le informazioni richieste e ci conferma che un figlio di suo nonno abitava in quella casa ed erano anche molti amici. Dìenis ha avuto allora tutte le risposte cercate,ma il sig.Voto Rocco ci fa entrare a casa sua regalando a Denis dell'olio ischitellano di sua produzione affinchè lo faccia conoscere anche in America. Denis può dirsi più che soddistatto della sua venuta a Ischitella e godersi altri due giorni di permanenza a Ischitella ospitato dai sui cugini e non è escluso che a breve, anche i suoi due figli e i cugini in America potrebbero venire a far visita a Ischitella. Giuseppe Laganella
Pubblicato in Personaggi

Con ordinanza della Pro­vincia di Foggia, disposta la chiusura temporanea e par­ziale al transito veicolare e pedonale della strada S. Nicandro-Torre Mileto-Stazione di Ischitella, in prossimità del ponte ubicato sul canale di Capojale: da ieri e oggi 10 aprile, quindi anche domani 11 e il 12 aprile, dalle ore 8.30 alle 17.30, sarà chiusa al traf­fico veicolare e pedonale il tratto di strada provinciale n. 41 nella zona del ponte ubi­cato sul canale di Capojale. Dalle 17,30 istituito il senso unico alternato, con impianto semaforico di cantiere per la regolamentazione del traffico sul percorso in questione.

Pubblicato in Avvisi

Il Festival Naturista lascia dopo due anni la spiaggia della Bassona, sulla costa ravennate, per approdare nel Parco del Gar­gano. L’edizione 2019, ha annunciato l’Aner (Associazione natur­ista Emilia-Romagna), si terrà dall’l al 7 luglio al Naturist Sporting Club di Ischitella. Una decisione, spiega al Corriere Romagna l’avvocato Jean Pascal Marcacci, presidente Aner, dettata dal ritardo dei lavori nel­la riserva di Lido di Dante e dal mancato incontro tra l’associazi­one e il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, per formalizzare con un’ordinanza la presenza naturista per tutta la stagione bal­neare e non solo per i giorni del festival, come fatto l’anno scorso. Il ‘Nat Fest’ - arrivato nel 2017 in Romagna dopo aver fatto tap­pa a Capalbio, Marina di Camerota e Orbetello - ha richiamato una media di 500 partecipanti al giorno nella spiaggia consider­ata storica e tra le più estese d’Italia per i fan della tintarella in­tegrale. In programma giochi, discipline olistiche, convegni, cor­si e musica.

Pubblicato in Manifestazioni

Pertanto vi diciamo et ufficializziamo con autorità che fungemmo vi ordiniamo e comandiamo che dello sopradetto esposto dobbiate pigliare diligente informazione per l’Università di questa terra e per questa Regia Camera avuta quale informazione per questa Università vi per mano avrete in questa Regia Camera chiusa e sigillata di questa terra è stata supposta per procedere e deposta in questa regia corte e così esperrita e per ciò farete per quanto necessita alla curia con la grazia de la cart di sua Maestà a pena di ducati mille a cui segue fede .Dato in Napoli nella STESSA Regia Camera il giorno 2/6/1524 Hieronimo de Francescantonio. Andrea de Gestulo.

Nicola Francescantonio Vitaliano. Informazione per curia foglio 56. Vincentius . non decifrabile.

Fine

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Petrantonio de Cola Verro al N° 95

Francescantonio e Diana mogli e figlie del quidam,

Jannunzio de Pastino al n°104Martello de Lutia al n° 105

Antonio de Benedicto de Matheo al n° 106,

Michele Febna con figli al 120°

Nardo de antonello al n° 121,

Antonio de Onofrio al N° 125

Antonio de Collicza al n° 128

Vito di Vito de Meo al n° 131,

jacomo de Giama de Antonio de Martino al n° 135.

Cola Francesco de Matheo di lorotundo al n° 137

Cola Vizzarro al n° 140.Berardino de Santo vegano al n° 142

Francscantonio de Blasio alo n° 152

Cola de Onofrio de Turchio al n°161

Nardo de grappone al n° 162, Continua-

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Francescantonia moglie al n° 44,

Angelo Benardo de Ognissanto con moglie e figli al n° 46,

Jois de Biase e Carmonsina la moglie 53,

Serio de M° biase al n° 59,

Francescantonio de Antonio de sterro al n°61,

Nardo de Gasparro de Gema al n° 62,

Pantaleo de Besceglia al n° 70,

Francescantonio de Cola grosso al n° 331,

Ber.no de santa agata caterina sua moglie et Cola sua figlia al n° 75,

Thomasa de Zara al N° 78,

Antonio alias antonaczio de florita al N° 86,

joe de de prorobontigeni ,

Francescantonio de rasello al N° 91. Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Cola de Grappone al n° 163

Cola de iarezza Cola de Raso al n° 167.

Cola delalb?(anese? al n° 169

Silvestro de Amato al n° 173.

joe de Visco alb(anese?)al n° 179.

Pertanto vi diciamo e officiamo con autorità che dello suo posto dobbiate pigliare diligentemente informazione giusta la formazione della istruzione per l’Università per questa Regia Camera .

Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Nofrio de Marno Joa uxor al n° primo

Antonio de luto de Capo d'Autello con moglie e figli al n° 7,

Petro Calabrese e Antonio figlio al n° 4,

m° Francesco de fava Antonio detto Leone n° 18,

Pasco de Ciocco de Ferro al n°20,

Jac de Colia de Rita al n°21,

Francesco de Canio di Gio con Angela la moglie al n°22,

Joe de Princivallo al n°26 ,

Francescantonio de Lombardo al n° 30

Francesco Zoppo al N° 43

Francescantonio de Princivallo al n° 162

Conntinua.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

Narda relita del q. dam Bartholomeo de Pietro de Catherina n° 366

Pasca relicta del q.dam lillo de renzo al n° 96,

Saberta relicta del q. dam mattheo de turchio n° 146,

Matteo Calabrese n° 156

Franc.a relicta del q. Lauranzo de Canzellero n°158,

Bartolomea relicta del q. dam Joe Grana ditto Montanaro n° 162,

Menectia vidua fine viro e fillis n ° 103.

Li Extinti sono come sopra: - Continua.

Giuseppe Laghanella

Pubblicato in Cultura

Il formichiere si è riprodotto sul Gargano e vi è presente da almeno quindici anni, è questa la conclusione a cui sono arrivato dopo reali riscontri. Non poteva essere altrimenti, le numerose segnalazioni sulla sua presenza (almeno sei, compresa la mia, non potevano essere il frutto di ipotetici visionari o mitomani. La scetticità e incredulità sulla sua presenza palesata da molti, era conseguenza della sua rarità e del fatto che il mammifero in questione si fa vivo quasi sempre di notte per cui è molto difficile incontrarlo. Quelle che hanno tagliato la testa al toro sono state le dichiarazioni della Dr.ssa Anna Peres ex direttrice del" Crsech di Vico del Gargano".

" Il formichiere è presente da molti anni sul Gargano, tanto che, circa quindici anni fa organizzammo un convegno a Vico del Gargano, in cui si parlò delle caratteristiche di questo mammifero e venne un esperto da Bari". In ogni modo ha avuto altri riscontri di conoscenza anche di altri della sua presenza, tanto da convincere della sua reale presenza anche i più scettici.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 57
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -