Podisti in fibrillazione. Attesa tra gli appassionati per la terza edizione di “Ischi­tella Run”, la gara podistica a carattere provinciale sulla distanza di 10 km, che quest’anno si svolgerà domenica 8 settembre. Organizzata dalla “Runner Gym­nasium Ischitella” con la coorganizzazione dell’assessorato allo sport del Comune di Ischitella e il patrocinio della Regione Puglia e con l’approvazione tecnica del Comitato provinciale Fidai Foggia, la gara podistica ha come obiettivo la promozione della corsa come corretto stile di vita, mezzo di promozione del territorio e stru­mento di aggregazione. Tante le novità di questa terza edizione a cominciare dal nuovo percorso individuato per la gara podistica. Contestualmente alla Ischitella Run è in programma una corsa non competitiva di 10 km e tre gare per bambini e ragazzi e un Trofeo Fratres dedicato a tutti i donatori di sangue. Il comitato organizzatore dell’evento rin­grazia anticipatamente tutti i volontari che permetteranno di celebrare questa grande giornata di sport che vedrà arrivare ad Ischitella atleti in partenza da ogni parte della Regione Puglia nonché dalle regioni limitrofe.

Pubblicato in Sport

Era il giorno del solstizio d'estate e sulla torre del vecchio castello d'Ischitella, ora Palazzo Ventrella, apparve un immagine strana di un pesce con delle stelle che richiamava la caratteristiche dello stemma dei Dentice, feudatari d'Ischitella dal 1398 a metà cinquecento.

La cosa si presentava alquanto strana per la coincidenza di questi manufatti incisi nello stesso periodo a Siponto ed Otranto e anche su analoghi monumenti medioevali. Il riflesso appariva sulla torre del vecchio castello che aveva una storia che poteva essere quella dei feudatari d'Ischitella Dentice. Infatti la leggenda dice che uno dei feudatari, che poteva essere benissimo una della famiglia Dentice, buttava i suoi nemici dalla torre. Torre su cui si riflettono le caratteristiche dello stemma Dentice, e se non perivano per il volo fatto venivano trafitti da lance appuntite che si trovavano alla base della torre. Questo è suffragato dalla testimonianza del proprietario della torre che mi raccontò che da bambino scendendo alla base trovò resti di ossa umane. Cercai di darmi una spiegazione del fenomeno del riflesso e pensai subito ad un riflesso del sole sui vetri del palazzo di fronte, che momentaneamente era disabitato perchè i proprietari erano a Milano.Ieri finalmente, con l'arrivo dei proprietari e con l'architetto Graziano d'Ischitella abbiamo provato a coprire i vetri delle finestre, ma il risultato è stato analogo, il riflesso con le sue forme strane ha continuato a persistere e non è sparito. A questo punto diventa interessante la spiegazione del fenomeno da parte di un esperto di illuminotecnica…. O altro.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Partita la macchina organizzativa della III edizione di ISCHITELLA RUN, la gara podistica a carattere provinciale sulla distanza di 10 km, che quest’anno si svolgerà domenica 8 settembre a Ischitella.

Organizzata dalla ASD “RUNNERS” GYMNASIUM ISCHITELLA, con la coorganizzazione dell’Assessorato allo Sport del Comune di Ischitella e il patrocinio della Regione Puglia e con l’approvazione tecnica del Comitato Provinciale FIDAL Foggia, la gara podistica ha come obiettivo la promozione della corsa come corretto stile di vita, mezzo di promozione del territorio e strumento di aggregazione.

Determinante il supporto dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, grazie alla sensibilità manifestata da sempre verso questi eventi dal vicepresidente Claudio Costanzucci che ha accolto con entusiasmo la richiesta dell’assessorato allo sport del Comune di Ischitella di patrocinare e sostenere questa terza edizione di “Ischitella Run”.

Diversi i soggetti coinvolti nella realizzazione della manifestazione, coordinata quest’anno da Rina Salvatore, membro della ASD “RUNNERS” GYMNASIUM, la giovane società podistica che con coraggio e determinazione promuove da tre anni la gara podistica nella cittadina di Ischitella, trovando in Alessandro Nobiletti, assessore allo sport del Comune garganico, grande collaborazione per l’organizzazione dell’evento.

Tante le novità di questa terza edizione a cominciare dal nuovo percorso individuato per la gara podistica. Contestualmente alla 3° ISCHITELLA RUN è in programma inoltre una corsa non competitiva di 10 km e tre gare per bambini e ragazzi e un trofeo FRATRES dedicato a tutti i donatori di sangue.

Il comitato organizzatore dell’evento ringrazia anticipatamente tutti i volontari che permetteranno di celebrare questa grande giornata di sport che vedrà arrivare ad Ischitella atleti da ogni parte della Regione Puglia nonché dalle regioni limitrofe.

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 24 Luglio 2019 09:47

Dolmen a Ischitella ?

Che il territorio d'Ischitella fosse una miniera di reperti archeologici non è certo una novità, la conferma ci viene dal rinvenimento di alcuni dolmen presenti nel suo territorio. La notizia si era avuta già qualche settimana fa, ma si è aspettato di renderla nota dopo aver mostrato le foto degli stessi ad alcuni esperti che hanno confermato, sia pure in forma ufficiosa, che si tratta di dolmen. La conferma in maniera ufficiale dovrebbe pervenire a giorni. La scoperta è di alcuni ragazzi del gruppo GPR (gruppo regionale ricerche) di Ischitella, che hanno fatto le foto e mi hanno portato sul posto in località" San Martino" a circa 1 Km da Ischitella. I dolmen dovrebbero essere cinque, ma solo per due è stata data la certezza. In attesa che si pronunci la Soprintendenza per l'ufficialità, prova che non solo Monte Sant'Angelo, ma tutto il territorio del Gargano può riservarci continue sorprese.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Un volto senz'altro noto alla cronaca per essersi risposato per la terza volta alla soglia dei cento anni,essersi separato un anno dopo e adesso nel giorno del suo centotreesimo anno cerca la quarta moglie.-

Il tempo sembra essersi fermato per Domenico, che nonostante qualche acciacco in più, si presenta ancora arzillo e lucidissimo tanto da ricordare episodi della sua vita accaduti più di ottantanni fa:

Festeggiato da Rocco Graziano d'Ischitella e la sua compagna rumena che si sono presi le sue cure, presso un abitazione di campagna di un cugino dello stesso e dei suoi parenti, Domenico parla della sua vita intensamente vissuta tra applausi, abbracci, ovazioni,dopo un lauto pranzo, accompagnato da torta e champagne.

"Ho vissuto intensamente la mia vita arruolandomi in marina a vent'anni nel periodo della guerra civile spagnola del 1936-1939. Mussolini che era alleato di Franco ci mandò in suo supporto, ma non sparammo neppure un colpo, e un buon ricordo di lui perchè ogni qual volta scendevamo in un porto per rifocillarci in qualche locale, ci dicevano che era tutto pagato da Mussolini. Chiaramente oltre a rifocillarci io in ogni porto conoscevo nuove donne. Sono del parere che ogni uomo abbia un destino, perchè io a 22 anni nel 1938, sarei potuto morire. Su di una nave c'erano dei cannoni caricati a salve, che venivano poi sparate, ma una rimase all'interno e scoppiò nel procinto, dello sparo ,uccidendone che si trovava addetto ai cannoni,fino a due giorni prima l'addetto ero io, e se fossi rimasto lì sarei morto io".

Dopo il taglio della torta e lo champagne, la festa è proseguita nella piazza d'Ischitella, ancora altra torta e champagne e arrivi del Sindaco di Ischitella Carlo Guerra che ha fatto gli auguri a Domenico di superare il record di longevità dell'altra ultracenteneraia Maria Giuseppa Bonucci venuta a mancare recentemente all'età di 116 anni. Domenico ha dichiarato che il segreto della sua longevità non è da ricercarsi nell'alimentazione perchè mangia di tutto, ha smesso comunque di bere e fumare perchè ritiene che il fumo e l'alcol siano dannosi alla salute.

Secondo lui, la ricetta per vivere a lungo è quella ,anche di fronte ai dispiaceri, lutti e avversità della vita, è quello di non arrabbiarsi, vivere la vita con spensieratezza e fregarsene anche se, a volte la vita ci riserva momenti difficili, far finta di niente, come se, qualcosa di spiacevole non ci fosse mai accaduto.

Intanto è alla ricerca della quarta moglie e la migliore agenzia matrimoniale del Sud, la "UNIVERSAL ISTITUTE ITALIA" si è offerta di trovargli gratuitamente la nuova sospirata anima gemella.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Personaggi

L'incidente è avvenuto la notte scorsa al porticciolo di Foce Varano. A bordo della vettura, una Fiat Panda, c'era anche il fidanzato della giovane, riuscito però a mettersi in salvo. Sul posto i vigili del fuoco e il personale del 118. Quando l'auto è stata recuperata per la 24enne non c'era ormai più nulla da fare. Intanto è stata identificata la giovane vittima si tratta di Eleonora Ferraraccio di Vico del Gargano, era alla guida di una Fiat Panda quando, per motivi ancora da accertare, è finita in mare. I carabinieri della stazione locale hanno avviato le indagini per fare piena luce sull'accaduto.

Pubblicato in Cronaca

Oggi nella sede del Consiglio regionale della Puglia e in tanti altri comuni pugliesi si celebra la Giornata regionale della Disabilità istituita con la legge n. 24 del 2003. Un’occasione per portare i cittadini e le Istituzioni a non spegnere mai il faro sulle problematiche e sulle difficoltà sanitarie, sociali, scolastiche dei diversamente abili ma anche una opportunità per mettere in risalto grandi e piccoli successi che ben rappresentano esemplari di inclusione sociale e di partecipazione civica. Il comune di Ischitella ha aderito a tale importante iniziativa con un programma che comincerà dal pomeriggio fino a sera. Previsti percorsi sportivi e i giochi di atletica leggera per i bambini e laboratori creativi, proiezione di film, karaoke, danza con il momento dedicato al cerchio Folk e ai balli di zumba. Alle ore 20.00 l’evento si concluderà con un dibattito tra l’ente comune, l’APS Special…Mente, Floriana de Vivo (Presidente regionale Fisdir e vice Presidente Cip Puglia), Maurizio Alloggio (Presidente Ifun Foggia), Martina Sassani (campionessa del mondo nuoto sincronizzato), Marco Rossato (atleta paralimpico velista), Gaetano Sacco e genitori.

Pubblicato in Società
Veramente una bella storia quella di Denis D'addante residente nello stato di Wyoming(USA) ,che dal lontano 1909,quando suo nonno Matteo D'Addante emigrò negli Stati Uniti ha avuto sempre il sogno di ritornare nel paese nativo di suo nonno, e sua nonna Triggiani Carmela entrambi d'Ischitella,figlio di Leonardo D'addante e Isabella Laganella(ironia della sorte mia lontana parente),entrambi ischitellani. Un sogno covato quello di Denis sin dalla nascita ,ma che vede la sua realizzazione quando dopo aver ricercato i vari D'Addante su facebook,riesce a mettersi in contatto con i suoi cugini d'Ischitella,quelli che sono figli di un fratello,del nonno, l'unico rimasto a Ischitella,perchè altri due emigrarono come lui negli Stati Uniti,e dei cinque figli fu l'unico che rimase a Ischitella. Mettendosi in contatto con i suoi cugini in particolare con Michelina D'addante,promette di venire a Ischitella già dall'Ottobre scorso,ma la venuta è solo rimandata perchè finalmente l'altro ieri abbraccia i cugini di oltreoceano. Un sogno che più bello ,non si può, spiega Davids, che si porta anche sua moglie,da me intervistata con l'ausilio di mia figlia,che fa da interprete,perchè lui non mastica una sola parola in Italiano e con centinaia di foto ricordo scattate dal collega Giuseppe Saldutto,con il quale insieme conduciamo il servizio. Ma le sorprese per Davids che ha perfino l'albero genealogico della famiglia non finiscono qui, lo accompagniamo al cimitero d'Ischitella dove gli mostriamo la tomba dell'unico fratello del nonno rimasto a Ischitella. Gli mostriamo in piazza la lapide dei caduti in piazza che mostra un caduto in guerra suo nipote. Andiamo poi al Comune d'Ischitella,dove il presidente del Consiglio Comunale Dr. Mario de Cristofaro l'accoglie come un figlio d'Ischitella. Scendendo le scale riceve i saluti in inglese anche del Sindaco d'Ischitella, Carlo Guerra. " Non mi aspettavo un accoglienza del genere ci dice Davids,sono stato accolto come una star". L'Ultima piacevole sorpresa dopo aver avuto l'atto di nascita del nonno dall'ufficiale d'anagrafe Laura Angellilis ,la riceve riuscendo a rintracciare,cosa non facile,la casa dove è nato suo nonno. La cosa si presenta a prima vista impossibile,perchè nel frattempo le vie rispetto a più di un secolo fa,hanno cambiato nome. Partiamo da un elemento una sua cugina, ci dice,di aver saputo che era nato nei pressi del largo del gelso.Ci rechiamo presso il suddetto rione ci sono non più di quattro case. Due sono da secoli della famiglia Panella e quindi da escludersi,ne rimangono altre due. In una delle due chiediamo alla proprietaria da chi l'avesse acquistata,la risposta esclude che sia quella. La mia attenzione si sofferma sull'altra,ma c'è bisogno di una conferma. E' allora che ho un intuizione che mi ricordà che là vicino abita un signore ,tale Voto Rocco, di mia conoscenza che ha 95 anni ed è l'unico essendo ancora molto lucido, che ci può dire qualcosa. Il Sig.Voto si presta a darci le informazioni richieste e ci conferma che un figlio di suo nonno abitava in quella casa ed erano anche molti amici. Dìenis ha avuto allora tutte le risposte cercate,ma il sig.Voto Rocco ci fa entrare a casa sua regalando a Denis dell'olio ischitellano di sua produzione affinchè lo faccia conoscere anche in America. Denis può dirsi più che soddistatto della sua venuta a Ischitella e godersi altri due giorni di permanenza a Ischitella ospitato dai sui cugini e non è escluso che a breve, anche i suoi due figli e i cugini in America potrebbero venire a far visita a Ischitella. Giuseppe Laganella
Pubblicato in Personaggi

Con ordinanza della Pro­vincia di Foggia, disposta la chiusura temporanea e par­ziale al transito veicolare e pedonale della strada S. Nicandro-Torre Mileto-Stazione di Ischitella, in prossimità del ponte ubicato sul canale di Capojale: da ieri e oggi 10 aprile, quindi anche domani 11 e il 12 aprile, dalle ore 8.30 alle 17.30, sarà chiusa al traf­fico veicolare e pedonale il tratto di strada provinciale n. 41 nella zona del ponte ubi­cato sul canale di Capojale. Dalle 17,30 istituito il senso unico alternato, con impianto semaforico di cantiere per la regolamentazione del traffico sul percorso in questione.

Pubblicato in Avvisi

Il Festival Naturista lascia dopo due anni la spiaggia della Bassona, sulla costa ravennate, per approdare nel Parco del Gar­gano. L’edizione 2019, ha annunciato l’Aner (Associazione natur­ista Emilia-Romagna), si terrà dall’l al 7 luglio al Naturist Sporting Club di Ischitella. Una decisione, spiega al Corriere Romagna l’avvocato Jean Pascal Marcacci, presidente Aner, dettata dal ritardo dei lavori nel­la riserva di Lido di Dante e dal mancato incontro tra l’associazi­one e il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, per formalizzare con un’ordinanza la presenza naturista per tutta la stagione bal­neare e non solo per i giorni del festival, come fatto l’anno scorso. Il ‘Nat Fest’ - arrivato nel 2017 in Romagna dopo aver fatto tap­pa a Capalbio, Marina di Camerota e Orbetello - ha richiamato una media di 500 partecipanti al giorno nella spiaggia consider­ata storica e tra le più estese d’Italia per i fan della tintarella in­tegrale. In programma giochi, discipline olistiche, convegni, cor­si e musica.

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 57

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -