Petrantonio de Cola Verro al N° 95

Francescantonio e Diana mogli e figlie del quidam,

Jannunzio de Pastino al n°104Martello de Lutia al n° 105

Antonio de Benedicto de Matheo al n° 106,

Michele Febna con figli al 120°

Nardo de antonello al n° 121,

Antonio de Onofrio al N° 125

Antonio de Collicza al n° 128

Vito di Vito de Meo al n° 131,

jacomo de Giama de Antonio de Martino al n° 135.

Cola Francesco de Matheo di lorotundo al n° 137

Cola Vizzarro al n° 140.Berardino de Santo vegano al n° 142

Francscantonio de Blasio alo n° 152

Cola de Onofrio de Turchio al n°161

Nardo de grappone al n° 162, Continua-

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Francescantonia moglie al n° 44,

Angelo Benardo de Ognissanto con moglie e figli al n° 46,

Jois de Biase e Carmonsina la moglie 53,

Serio de M° biase al n° 59,

Francescantonio de Antonio de sterro al n°61,

Nardo de Gasparro de Gema al n° 62,

Pantaleo de Besceglia al n° 70,

Francescantonio de Cola grosso al n° 331,

Ber.no de santa agata caterina sua moglie et Cola sua figlia al n° 75,

Thomasa de Zara al N° 78,

Antonio alias antonaczio de florita al N° 86,

joe de de prorobontigeni ,

Francescantonio de rasello al N° 91. Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Cola de Grappone al n° 163

Cola de iarezza Cola de Raso al n° 167.

Cola delalb?(anese? al n° 169

Silvestro de Amato al n° 173.

joe de Visco alb(anese?)al n° 179.

Pertanto vi diciamo e officiamo con autorità che dello suo posto dobbiate pigliare diligentemente informazione giusta la formazione della istruzione per l’Università per questa Regia Camera .

Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Nofrio de Marno Joa uxor al n° primo

Antonio de luto de Capo d'Autello con moglie e figli al n° 7,

Petro Calabrese e Antonio figlio al n° 4,

m° Francesco de fava Antonio detto Leone n° 18,

Pasco de Ciocco de Ferro al n°20,

Jac de Colia de Rita al n°21,

Francesco de Canio di Gio con Angela la moglie al n°22,

Joe de Princivallo al n°26 ,

Francescantonio de Lombardo al n° 30

Francesco Zoppo al N° 43

Francescantonio de Princivallo al n° 162

Conntinua.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

Narda relita del q. dam Bartholomeo de Pietro de Catherina n° 366

Pasca relicta del q.dam lillo de renzo al n° 96,

Saberta relicta del q. dam mattheo de turchio n° 146,

Matteo Calabrese n° 156

Franc.a relicta del q. Lauranzo de Canzellero n°158,

Bartolomea relicta del q. dam Joe Grana ditto Montanaro n° 162,

Menectia vidua fine viro e fillis n ° 103.

Li Extinti sono come sopra: - Continua.

Giuseppe Laghanella

Pubblicato in Cultura

Il formichiere si è riprodotto sul Gargano e vi è presente da almeno quindici anni, è questa la conclusione a cui sono arrivato dopo reali riscontri. Non poteva essere altrimenti, le numerose segnalazioni sulla sua presenza (almeno sei, compresa la mia, non potevano essere il frutto di ipotetici visionari o mitomani. La scetticità e incredulità sulla sua presenza palesata da molti, era conseguenza della sua rarità e del fatto che il mammifero in questione si fa vivo quasi sempre di notte per cui è molto difficile incontrarlo. Quelle che hanno tagliato la testa al toro sono state le dichiarazioni della Dr.ssa Anna Peres ex direttrice del" Crsech di Vico del Gargano".

" Il formichiere è presente da molti anni sul Gargano, tanto che, circa quindici anni fa organizzammo un convegno a Vico del Gargano, in cui si parlò delle caratteristiche di questo mammifero e venne un esperto da Bari". In ogni modo ha avuto altri riscontri di conoscenza anche di altri della sua presenza, tanto da convincere della sua reale presenza anche i più scettici.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Ambiente

Yscitelle.

M.co Commissario perché compie al servizio di questa e Carta Maestà ha avuto informazione delli infrascritti fuochi fuochi dati di vedove dedotte per il foglio e gli infrascritti fuochi dat per estinti perl'Università d'Ischitella di questa e di decreti dell'Università presentati per i quali non sono stati aggregati per i fuochi e sono come sopra : Joella relicta del q.Jamuzio dello Varro al n° 15- Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Resteranno a detta Università fuochi centocinquantotto alli quali si aggrega il fuoco di Autila nipote de Rosa dedotto in liquidazione al foglio 118.

Perchè consta di avere due figlioli come sopra per i quali concordiamo ordiniamo e comandiamo dobbiate esigere da detta Università che non obstano che dobbiate esigere da detta Università altrimenti. In loro foculario tassato e così' ricavereste il fondo dell'erario per quanto ha cara la grazia Curia e e la Carta di sua Maestà a pena di ducati mille per detta terra ordinati.Data in questa Regia Camera Sommaria il giorno 16/1/1524.

Hieronimo de Francescantonio.

Andrea Gastulo.

151

164

6 dedotti

150 re

1 aggregato.

159 restano trovati in Curia

Ro.ria 8                                                                       Hirolaus Francescantonio Vitaliano ta ostatis

                                                                                    Vitensius Craffus magr. Acctari.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

E se si fossero riprodotti pure nella nostra zona ?
E' questa l'ipotesi che sta prendendo piede dopo la diffusione della notizia e le testimonianze di altre persone in posti diversi.

Infatti,il collega Giuseppe Scaldutto, ne avrebbe visto uno aggirarsi nei pressi del bosco Incoronata qualche mese fa. Un'altra segnalazione arriva da Sannicandro Garganico Michele Giagnorio, sostiene di averne visto uno nell'ottobre scorso nei pressi di Sannicandro Garganico.

Un'altra ragazza l'avrebbe visto spesso aggirarsi nei pressi di Lido del Sole. Almeno tre segnalazioni compresa la mia, hanno un elemento in comune, quello di averlo visto al buio, perchè sembra che prediligano le ore notturne. E' qiundi questa la domanda da girare agli esperti:” E' possibile che questo mammifero si sia riprodotto anche dalle nostre parti pur essendo originario di un altro continente?-

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Ambiente

Stamattina verso le 5, era ancora buio, mentre mi stavo recando a Rodi, sulla strada Ischitella-Rodi, mi è uscito davanti la macchina uno strano e buffo animale, che se non avessi frenato sicuramente non esisterebbe più. Questo mammifero ha subito suscitato la mia curiosità dal momento che durante la mia vita non mi ero mai imbattuto in un animale simile. Documentadomi ho potuto accertare che il mammifero che avevo visto altro non era che un raririssimo formichiere. Il formichiere infatti è rarissimo in Italia perché il suo habitat è nell'America Centrale e Merdionale. Tuttavia un mio collega mi ha riferito che tempo fa ne fu avvistato anche uno nel boschetto dell'Incoronata. La spiegazione della sua presenza potrebbe essere quella che qualche turista in vacanza da noi potrebbe averlo lasciato libero nei nostri boschi. L'esemplare da me avvistato, dal momento che ne esistono varie specie, dovrebbe essere della specie “ Tamanda tetradacyyla”che corrisponde alla misura da me avvistata che è compresa tra i 34 e gli 88 cm.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Ambiente

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -