Per la bottega di Mro Alessandro di giorgio per detti mesi dove si è tenuto l’orzo 5 ----------------------

Ed in più per ordine del Sig.re pagati ducati duecentoottantaquattro tt due ed egna otto a Matalena Cugnidoro a compimento dei mille 284-2-8-----------------------------------------------------------------------

Portatimi ha fatto buoni che si dovevano dare a dal notaio Francesco de Stazio per il conto della mastrodattia ducati centosessantuno tt tre ed egna dieci e in più fattomi buoni 161-30-10

per Giovanni de radaco ducati uno---------------------------------------------------------------------------------

Per li mille denari dati dati alla voce per possederne e averne il grano per ordine del sig.re ricevetti orzo a carlini sei al tumulo e si è pattuito 225 e q 1 che sono ducati centotrentuno et uno egna due e mezzo che divisi sono ducati sessantasette et tre e egna e carlini undici e il guadagno a carlini nove et altrettanto a carlini unici e guadagni a carlini otto per otto mesi si devono far buoni a me Marco ducati Cento due tt grana uno ed un terzo----------------------------------------------------------------------100-2-1/2/3------

Continua

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

L'associazione culturale-teatrale "Ars Nova" di Peschici, organizza un laboratorio teatrale di 12 ore con l’attore Gabriele Granito, nei giorni di sabato 6 e domenica 7 aprile 2019, dal titolo: "METTITI NEI MIEI PANNI". 

Trattasi di un Workshop di recitazione condotto da Gabriele Granito. La full immersion verterà sullo studio psicologico dei personaggi e su come renderli “propri” mettendosi, appunto, nei panni degli altri attraverso training emotivo, analisi della scena e la ricostruzione sensoriale di esperienze di vita propria (metodo Strasberg) da mettere a servizio della scena. L’obiettivo consiste nel capire come rendere realmente vivido un personaggio al di là del testo scritto.

Per info chiamare : 3472439764

Stefano Biscotti

Pubblicato in Spettacolo

E in più deve per una tta e mezzo di pane per il vignarolo per mesi tre e giorni diciasette di un tumulo e mezzo al dì ducati sei e due---------------------------6--2----------------------------------------

E in più deve per un tt e mezzo di pane in diversi luoghi e per il castello sottoil q.   3--------

E in più il 4 gennaio per il pane fatto per il sig.re nel castello tt uno ducati due-------------2-----

A dì detto 7 dato in castello tt sette e mezzo di grano a a ducati due il…..15--------------------------

Per some quattro di cechi dati per odrine del Sig.re al notaio Gio Franceso de Stasio-------------------------------6-4-----------------------------------------------------------------------

E in più ducati 54 per il prezzo della casa che comprò Giuseppe Bono a lume di candela e dal sig.re affittata a a Francesco Bodnizza et in quella dove abitano al presente il detto Francesco------54--

A Bartolo di Lucera a conto del magazzino ducati 11----------------------------------------------------

E in più ducati trecento pagati in Foggia in potere di Piero saguino il primo luglio 1605---300---

Ducati trentacinque dati per grani a------ Geronimo Fratese et consegnati a Carli Parente ----35---

E in carlini venticinque per lo censo della della vigna al fattore di Calena------2-2-10-Continua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

“La Regione Puglia non si ferma e continua a promuovere e finanziare opere contro il dissesto idrogeologico. In particolare ci è stata comunicata la conclusione dell’iter istruttorio per 21 interventi relativi a questa tipologia per 100 milioni di euro, a valere sulle risorse FSC 2014/2020. Le province coinvolte sono quelle di Foggia con 12 interventi, di Bari con 6 interventi, della BT con 2 interventi e di Lecce con 1 intervento”.

Così l’assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture Giovanni Giannini, annunciando il finanziamento di altri 21 interventi in Puglia contro il dissesto idrogeologico. I comuni interessati sono San Giovanni Rotondo, Peschici, Castelluccio Valmaggiore, Troia, Faeto, Celle san Vito, San Severo, Apricena, Carpino, Foggia, Volturara Appula e Rodi Garganico per la provincia di Foggia, Andria e Barletta per la BT, Bari, Bitritto, Binetto, Giovinazzo, Modugno, Molfetta e Triggiano per la provincia di Bari e Casarano per Lecce.

“Ora, i nostri uffici – ha continuato Giannini - oltre ad avvisare i sindaci dei 21 comuni interessati, hanno trasmesso al Commissario di Governo delegato per la mitigazione del rischio idrogeologico nella Regione Puglia, tutti i progetti perché possa procedere e curarne l’attuazione”.

“Tra i 21 progetti – ha sottolineato Giannini -  ricordiamo 2 progetti relativi alla mitigazione del rischio idraulico del canale Ciappetta/Camaggio, il primo che riguarda il comune di Barletta, per il tratto da completare dalla Statale 16 bis alla statale 170 per un importo di 10 milioni 371mila euro, e il secondo che riguarda il comune di Andria, per la conservazione

statica del tratto tombato e la sistemazione fino al canale deviatore per un importo di 9 milioni 383mila di euro. Nel comune di Molfetta partiranno invece gli interventi di salvaguardia idraulica nella zona ASI per un importo di 13 milioni e 361mila euro e di mitigazione del rischio idraulico dell’area PIP per un importo di 13 milioni e 136mila euro. Poi ad esempio ci sono oltre 8 milioni di euro per la messa in sicurezza contro le inondazioni della Piana di Peschici (Canale Ulse) e oltre 2 milioni per il centro abitato di Carpino (in allegato l’elenco completo dei 21 interventi ndr). Questo ulteriore passo in avanti - ha concluso Giannini - per la tutela dei nostri territori e delle nostre popolazioni dimostra quanto siano importanti solamente i fatti concreti e realizzati  e non invece le troppe frottole mal raccontate”.

Con delibera della Giunta Regionale n. 1202 del 28/07/2017 è stato approvato l'elenco degli interventi da finanziare con queste risorse FSC 2014-2020 e, successivamente, l'elenco di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico è stato trasmesso alla Direzione Generale per la Salvaguardia del Territorio e delle Acque del MATTM in data 01/08/2017. Tali interventi, in adempimento a quanto previsto dalla normativa vigente, sono stati sottoposti al parere preventivo di ammissibilità della competente Autorità di Distretto ed all'istruttoria tecnico-documentale a cura della suddetta Direzione Generale del MATTM.
Dal 01/08/2017, solo in data 11/03/2019 il Ministero dell'Ambiente ha comunicato alla Regione Puglia la conclusione positiva dell'iter istruttorio relativo ai suddetti interventi contro il dissesto idrogeologico già finanziati con le risorse FSC 2014-2020 nell'ambito del Patto per lo Sviluppo della Regione Puglia.

Pubblicato in Ambiente

In seguito al successo di pubblico e critica della V Edizione dello spettacolo, "La Nostra Magia è il Vostro Sogno", andato in scena domenica 10 marzo 2019 nell'Auditorium Comunale "Paolo Granieri" , sento il dovere di fare alcuni ringraziamenti: 

 - La famiglia Vincenzo Granieri; 

- La famiglia Raffaella Caputo; 

- La famiglia Luigi Darenzo. 

Per aver accettato l'invito e per aver gradito il video realizzato da Luciano Biscotti, la lettera scritta da Francesco D'arenzo e interpretata da Mattias Vescia. Spero che da lassù anche voi avete visto e ascoltato tutto...Max, Paolo, Luigi. 

Grazie a te, Fortunato Fumarola, per avermi ancora una volta convinto a portare in scena questa V edizione: Grazie per il lavoro che hai egregiamente svolto dalla scelta artistica, alla regia impeccabile; 

Grazie anche a te, Michela Rita Olivieri, per l'impegno tra sponsor, pulizie, prove, scuola, nonostante un esame in arrivo; 

Grazie anche a te, Annamaria Olivieri, per essere stata presente alle prove, anche raffreddata e influenzata; 

Grazie a te, Sonia Salafica, e a tutta la tua nuova associazione "Noi siamo liberi", per il lavoro svolto in sala e per la sigla iniziale, con a capo Alessia Travaglini; 

Grazie ai ragazzi del dietro le quinte: Cristian Quercia, Bruno Maviglia, Lazzaro, Teodoro.

Grazie a tutti i maghi professionisti (spero di citarvi tutti): 

Pino Strianese I Borealis; 

Borealis Natalia Prikazchikova; 

Mago Leon De Borealis; 

Leo Barbato; 

Vito la Tegola; 

Nino Ficco; 

Antonio Altavilla; 

Mago Alex Fumarola; 

Sandro Perrotta; 

Simuan; 

Jak. 

Grazie anche a te, Ivo Farinaccia, per la fiducia che mi hai dato e per aver accettato il mio invito a vestire i panni di presentatore, che nn è per niente facile...sei stato impeccabile!

Grazie al Comune di Peschici ( all'Assessore Luca Esposito, per disponibilità e presenza; 

Grazie all'Associazione "Amici dei Bambini"; 

Grazie agli sponsor; 

GRAZIE PUBBLICO! 

GRAZIE PESCHICI!

CI VEDIAMO ALLA  VI EDIZIONE...

Pierpaolo Olivieri

Pubblicato in Spettacolo

A 15 Novembre a Giuseppe di trani per ordine del Sig.re carlini quindici-------------1--------10------------

Per una bestia che portò il vino e il riso in Ischitella-----------------------------------------0-1------------------

A Scarinico per il vino che gli toccava per il servimento fatto alla vigna et per accomodare li ferri carlini ventiquattro 2-2-----------------------------------------------------------------------------------------------

A 13 Novembre a due donno che hanno careggiato l’acqua alli palmeti-------------------------0-1---

Per una soma di cerchi per le botti carlini quindici 1----------------------------2----------------------10------

Per un’altra comprata nel bosco e portata dalli muli del Sig.re -----------------------------------1---------

A 28 Novembre a m.ro Bartolomeo a conto della fabbrica del magazzino------------------3-----------

Òòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

L’amministrazione dell’erario del barone d’Ischitella e Peschici per rispettivi feudi dal 1602 a 1605- (35° parte).

A Primo dicembre dato a Tonno mulattiero ,che portò alò Sig.re in Ischitella ducati trenta---------30---

A dì detto ducati centoeotto e carlini nove per il prezzo di 12 tonnellate d’orzo comprato da Paulo de Giorgio---------------------------108-------------------------------------4------10---------------------------------------

A mastro Bartolomeo per tonnellate trecento di calce avuta da mastro Gio Abruzzese-----------12---

Per un porco selvaggio che mandò il Sig.re a presentare al sig. Cesare Sanfelice et al mulo che lo portò in Rodi-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------3-3-10-

A Lazzaro Slenicchio ducati sette fattoli boni presentati che doveva il Sig. a Paulo Boconio per la compra di un cavallo--------------------------------------------------------------------------------------------7--------------------------------

Ducati settantasette esatti da Carlo Parente da Gio Francesco de Giulianis per conto della piazza da esso affittata da l’anno 1603 a tutto l’Agosto 1604.--------------------------------------------------67------

òòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

L’amministrazione dell’erario del barone d’Ischitella e Peschici dal 1602 al 1605- 36 a parte.

Ducati quaranta esatti da per Carlo Parente da Nicola Givoya prestato che mi doveva 40--------------

Ducati ventiquattro esatti da Carlo che prestato mi doveva Jurasmo Marano per il conto dei grani---24—

Ducati quarantuno et egna uno per il prezzo di some 28 e cannate sei di vino esatti da Gio Francesco de giulianis per il detto Carlo………………………………………………………………………………………..41-------------------

Per tonnellate 312 e terzo uno di orzo consegnate a Carlo Parente mandato in Ischitella e date in castello ducati centoottantasette----------------------------187-----------------------------------------------------------

Per 187 tonnellate di grano consegnate a Carlo Parente a due il tumulo-------------------------374----

Per tonnellate 125 di orzo che hanno dato a diversi e per la metà a carlini ventuno il tumulo ducati duecentosessantatre due egna e quindici----------------------------------------------263 2-15-----------------------

E in più per tonnellate e un quarto di grano per il pane e per il vignarolo per mesi tre e giorni diciasette di un tumulo e mezzo il dì ducati sei et due--------------------------------------6-2-----

----Continua

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

A dì 18 Ottobre 1604 spesa per le spese due ducati ed uno di caciocavalli comprati dall’arciprete a carlini ventisette il caso e et a 28 li caciocavalli -------------------------------------------------8-1---------------------------

A dì 28 ad Simmio de Mastromatteo et al Comparello per compassare le vigne per giornate sette a carlini cinque il giorno per uomo ducati sette----------------------------------------------------------------7---------------------

Ad Andrea Russo che è venuto per segnare le vigne ----------------------------------------------------1-------------------

Per le spese dei sopradetti per otto giorni ducati tre------------------------------------------3-----------------------

A dì detto a m.ro Bartolomeo di Lucera e m° ro Battista in conto della fabbrica per il magazzino—10-----

Per fattura e tiratura di due tracci fatti per la casa del centimolo--------------------------------1--------

A d’ 30 detto mandato al Sig.re in Ischitella per Nicola di Marco di Paulo ducati settantacinque ---75—

Continua .

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Dopo l’incontro di ieri a Monte S. Angelo continua oggi la presentazione dei bandi e degli interventi del Piano di Azione Locale del GAL Gargano. L’appuntamento è nella sala canisliare di Peschici, alle ore 18,00. Ad intervenire ci saranno il Presidente del GAL Gargano, Biagio Di Iasio, i Sindaci dei Comuni e la struttura tecnica del GAL che, al termine della presentazione si fornirà ogni utile informazione sulle modalità di partecipazione, le ammissibilità delle spese e le tempistiche delle procedure. A questi primi incontri previsti seguiranno ulteriori appuntamenti che coinvolgeranno tutti i 15 Comuni dell’area GAL.

“Dopo l’adempimento di tutte le procedure burocratiche previste - dichiara il Presidente DI Iasio - il GAL è ormai pronto ad avviare gradualmente tutti gli interventi attuativi della propria strategia di sviluppo locale. L’attività di animazione sul territorio è in tal senso uno strumento efficace per incontrare i beneficiari dei singoli interventi e per fornire tutta l’assistenza tecnica e amministrativa per la partecipazione ai bandi”.

Particolare attenzione, nella presentazione dell’intero Piano di Azione Locale del GAL, sarà rivolta al bando “Sviluppo locale e reti” (intervento 2.5) che vede come obiettivo principale, all’interno di una dotazione finanziaria di complessivi € 200.000,00, la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali tra diversi operatori del territorio da parte di forme aggregative di PMI della filiera alimentare del territorio rurale del GAL, ed al bando di prossima pubblicazione “L’anello mancante - un piano d’azione garganica per l’economia circolare” (intervento 1.3) per sostenere la transizione delle imprese artigianali ed industriali verso un’economia efficiente in termini di risorse, promuovere la crescita verde, l’eco-innovazione e la gestione delle prestazioni ambientali nel privato attraverso una copertura finanziaria di € 1.500.000,00.

Pubblicato in Economia

A dì 9/2/1604 ducati 24 pagati a Domenico Calella a compimento dei ducati 44 per il prezzo di scrofe sette e porcelli 34----------------------------------------------------------------------------------------------24------------------------

Al figlio dello stesso per che lo pagò detti porci in Ischitella----------------------------------0-0-5---------------------

Per un capretto per la nutriccia quando il Sig. andò in Ischitella ---------------------0-1----5

Per cinque egna due e mezzo-------------------------------------------------0-0-2-------------------------------------------

Per broccoli per le femmine---------------------------------------------------------------0-0-23-------------------------------

Per il vino per le donne del castello dal 7 Febbraio per tutto lunedì 23 detto--------------------0-2-14----

A 23 detto a Gio Francesco de Giulianis ducati sessantasei per il Sig.re per some 30di vino a carlini 22 la soma---------------------------------------------------------------------------------------------------------66------------------

Per la paglia per le donne del castello 0-0-1----------------------------------------------------------------------------

Per un quarto di capretto per dette donne------------------------------------------------------------------------0-030---

A dì 2 detto per un rotulo di carne-------------------------------------------------------------------------------------0-0-4---

òòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

L’amministrazione dell’erario del barone d’Ischitella e Peschici dal 1602 al 1605.

Al Sindaco per una soma di legna--------------------------------------------------0-0-10--------------------

Per due schiavine date in castello ducati cinque………………………………………5----------------------------

A dì 29 detto detto a Giulio Lancianese …..per ordine del Sig.re ---------------------6----------------------------

A dì detto a Marcellone et al capitano per ordine del Sig.re ------------------------------7---------------------

A dì’ detto a Francesco Paggio altri ducati cinque-------------------------------------------5----------------------

A dì detto a Francesco Paggio per ordine del Sig.re ducati ventiquattro---------------24--------

A dì 7 detto a mastro Giuseppe Abruzzese ducati cinque a compimento della tarantola delle gonnelle ,che fece il Sig.re per amore di Dio------------------------------------------5-------------------------------------------------

A 8 Marzo al notaio Marco Antonio Palumbo per ordine del Sig.re ducati tenta-------------------30-----------------

A dì 9 detto a Giuseppe Russo altri ducati dieci------------------------------------------------------------10------------

A dì detto al Sig. in chiesa per far l’elemosina 0-2----------------------------------------------------------------

A dì 18 al sopradetto Russo altri ducati 10--------------------------------------------------------------------------

A dì 25 detto al detto Russo altri ducati due--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------1147-2-14.

Continua

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

A dì 18 contati in castello ducati ento cinquanta------------------------------150-------------------------

A dì 26 detto ducati sessanta contati al Sig. de Giorgis per ordine del Signore-----60---------------

A dì 15 dati a a Giuseppe ducati 10 che dette al mulattiero che andò in Puglia-------10----------

A dì 18 detto ducati cinquanta contati ad Alessandro de Giorgis per ordine del Sig.re d-50----

A Dì 30 detto presentati dati al detto ducati dieci in essa------------------------------10------

E in più deve per due terze esatte da Colantonio de Vera per lo fitto della mastrodattia 90-----

E in più deve a ducati cento esatti da Carlo Marcellone e Cesare Papalano in conto della decima mag------100------------------------------------------------------------------------

E in più deve ducati venti fatti buoni al sindaco per conto della 3 a aggiunta per Gio de Giulianis-----------------------------------------------------------------20------------------------------

E in più deve ducati settantuno et uno egna diciotto e mezzo per il compimento dei porci comprati in fiera di Latella----------------------------------------------------171-1-18/1/2/-----

E in più deve tonnellate 177 d'orzo per consegnate a carlini quattro al tumulo ducati settantacinque------------------------------------------------------------------75 0-15-----

E in più deve per some 48 e cannate due di vini comprate a carlini quindici la soma---72-0-15- C

CONTINUA

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -