Sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019, nell'Auditorium Comunale "Paolo Granieri" di Peschici, come annunciato più volte su questa testata, è andata in scena la terza edizione del talent-show, "Tu sci che val", con il coinvolgimento di ben 45 piccoli e giovani talenti, in varie forme d'arte. 

La manifestazione-spettacolo (nel weekend) è stata seguita orgogliosamente da 750 persone circa, che hanno applaudito ininterrottamente le 31 esibizioni, spalmate in 6 ore. 

L'eccellenza dei partecipanti, l'impeccabile staff organizzativo, l'imponente service audio/luci (stile concerto), la stellare scenografia, le coreografie mozzafiato, la cura dei particolari e..chi più ne ha, più ne metta...hanno annoverato il progetto artistico-culturale tra i migliori format della storia.

Anna Costante, Mirko Losito e Francesco D'arenzo, ideatori e conduttori della kermesse, ringraziano quanti (tanti, tanti, tanti) hanno supportato questo grande successo garganico, che continua a tenere alta l'attenzione su tutti i social. 

Qualità, eleganza, professionalità!!! 

Chi semina amore, raccoglie consensi!!!

Peschici c'è.

Pubblicato in Spettacolo

A dì 27 detto ad un corriere che andò per la manna a Vico----------------------------4-0-10-----------------

Per onze tre mano una quarta di manna 1-1-10---------------------------------------------------------------------

A dì 28 per un corriere che andò in Vico per il guardiano dei cappuccini 0-0-10----------------

Ad un altro corriere che andò al capitolo d’Ischitella per le esequie della Sig.ra 0-0-15----------------

Pagato per un mulo e un cavallo che portarono il Sig.re et ordini in Ischitella----------------0-2-0—

Per una rotula 5 ½ per far le candele ---------------------------------------------------2-1-----------------------

Per tre altre rotula da Giuliano Ballone ---------------------------------------------1-1-------------------------

Ad un uomo che accomodò il loculo dove si è posto il tavuto ----------------------0-0-15--------

Per tre tavole per far il tavuto della Sig.ra ---------------------------------------------------1-1---------------

Per chiodi per il tavuto e per il Castello 0-1---17---------------------------------------------------------------

Al maestro Orlando per fabbricare il tavuto ---------------------------------0-0-10--------------------------

Per la pece per pecularlo ---------------------------------------------------------0-1-10-----------------------------    

A Pietro Radaco   che andò in Napoli a portare la notizia dell’infermità ------------------3----------------

Per un cavallo che portò il medico Lancianese in Ischitella ----------------------------0-1-------------------

Per una soma di legna per fare loculata 0-0-10--------------------------------------------------

Alli giaconi per le campane nella morte della Sig.ra -------------------------0-1-10------------------------

-----Continua

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Tra i 23 Comuni foggiani destinatari di 1,0 milioni di euro per il rafforzamento dell’impiantistica sportiva elargi­ti dalla Regione Puglia figurano ben sei del promontorio garganico. La cerimonia per la firma dei relativi disciplinari per il poten­ziamento e la realizzazione di im­pianti sportivi comunali si è svol­ta nei giorni scorsi in Fiera a Bari. Sono intervenuti i sindaci e i de­legati di tutti i comuni che hanno partecipato al bando promosso dalla Regione. Per il Gargano ecco i sei Comuni destinatari dei fondi. Nell’ordine: 85mila euro a Peschi­ci - “grazie alla Regione Puglia” ha sottolineato il sindaco Franco Tavaglione, che ha partecipato al­la cerimonia in Fiera per la firma dei disciplinari- per lavori fina­lizzati al miglioramento funzio­nale ed adeguamento energetico della palestra a servizio della scuola media “G. Libetta” (spesa prevista 100mila euro). 100mila euro a Cagnano Varano per lavori di manutenzione straordinaria e recupero funzionale degli impian­ti sportivi esistenti in zona F5 del Piano regolatore generale (spesa prevista 135.140,00); 85mila euro a Rignano Garganico per la ristrut­turazione degli spogliatoi del campo sportivo (spesa prevista 100mila euro); 60mila euro a Vico del Gargano per la sostituzione del manto in erba sintetica dei campi da tennis comunali (spesa prevista 80mila euro); 85mila euro a Carpino per interventi per la rigenerazione e il completamento degli impianti sportivi, campo da calcio a 5, campo da tennis e in­fermeria pubblico (spesa prevista 100mila euro); 25.125,00 euro a Le­sina per l’adeguamento normati­vo del campo sportivo comunale (spesa prevista 33.500,00). In totale i fondi ammontano a 440.125,00 euro per riammodernare i sei im­pianti allocati negli altrettanti Co­muni garganici. “Si tratta in so­stanza di un intervento finaliz­zato a rafforzare impianti sportivi che non servono solo allo sport, ma anche a svolgere funzioni da contenitori sociali, vedi piccoli spettacoli, eventi legati alle scuo­le, manifestazioni culturali o di natura artistica” ha detto il pre­sidente della Regione Puglia Mi­chele Emiliano. “È un investi­mento soprattutto sociale che ab­biamo fatto in maniera imponen­te perché lo sport significa vita” ha aggiunto l’assessore Raffaele Piemontese. “Non ci sono prece­denti di politiche di questo genere in Regione Puglia - ha infine con­cluso Emiliano - è la prima volta che la Regione destina tante ri­sorse allo sport”.

Francesco Trotta

Pubblicato in Società

A fatica la capolista Peschici, in scioltezza la Gioventù Calcio San Severo in Terza categoria. I garganici, sempre in vetta, supe­rano per 2-1 un coriaceo Monte Sant’Angelo, i sanseveresi passa­no agevolmente sul campo del Poggio Imperiale e ne fanno 7. Be­ne il Sant’Agata che continua a tenere sotto tiro il podio della gra­duatoria. I ragazzi del tecnico Ma­rio Sollazzo passano sul campo dell’Audax San Severo con le reti di Buonomo e Rocco Messaggiero e si portano a due punti dalla terza piazza. Incredibile ad Ascoli: pa­droni di casa in vantaggio per 3-1, ma l’Elce Deliceto di Ivano Libe­ratore non molla e recupera fino al 3-3. Perde in casa la Dinamo San Meandro per mano dell’Ischitella che ne fa 6. Non si presenta l’Atle­tico Cagnano a San Marco in Lamis con la squadra granata di casa che potrebbe avere partita vinta qualora i cagnanesi non presen­tassero giusta documentazione che attesti l’impossibilità di ar­rivare a San Marco. Domenica prossima sarà scontro diretto per la terza piazza tra Sant’Agata-Ascoli Satriano.

 

I RISULTATI

 Sammarco-Atletico Cagnano nd

Ascoli Satriano-Elce Deliceto 3-3

Poggio Im­periale-Gioventù San Severo 0-7

Dinamo San Nicandro-Ischitella 1-6

Audax San Severo-Sant’Agata 0-2

Atletico Peschici-United Mon­te Sant’Angelo 2-1

 

LA CLASSIFICA

 Peschici 42

Gioventù Calcio San Severo 40;

Ascoli Satriano 34

Sant’Agata 32

Sammarco 25

Elce Deliceto 20

Atletico Cagnano 18

Audax San Severo 16

Ischitella 15

Monte Sant’Angelo 14

Dinamo San Ni­candro 11

Poggio Imperiale 3

 

LA PROSSIMA GIORNATA (3 MARZO)

 

Sant’Agata-Ascoli Satriano

Ischitella-Atletico Pe­schici

United Monte Sant’Ange­lo-Audax San Severo

Atletico Cagnano-Dinamo San Nicandro

El­ce Deliceto-Poggio Imperiale

Gio­ventù San Severo-Sammarco.

 

[Ant. Vill.]

Pubblicato in Sport

Nessun scontro diret­to tra le prime, oggi in terza categoria. In casa la capolista Peschici per la seconda volta consecuti­va. Oggi arriva lo United Monte. Inutile dire che i ragazzi del tecnico Teodoro Vlassis mirano al doppio successo. Capi­tan Gentile e soci stanno guidando la Gioventù San Severo verso il cam­pionato di Seconda cate­goria: questo pomerig­gio la squadra del tecnico Giovanni Ferrara sarà im­pegnata sul campo del Poggio Imperiale. Sul campo dell'Audax San Severo ci andrà questa mattina (ore 11 al Ricciardelli) il Sant'Agata. In ca­sa l'Ascoli che attende l'arrivo del Deliceto. Scontro per i play off tra Sammarco e Atletico Ca­gnano.

Il programma

Sammarco-Atletico Cagnano

Ascoli Satriano-Elce Deliceto

Poggio Imperia­le-Gioventù San Severo

Dinamo San Nicandro-lschitella

Audax San Severo-Sant'Agata

Atle­tico Peschici-United Monte Sant'Angelo

La classifica

Peschici 39

Gioventù Calcio San Se­vero 37

Ascoli Satriano 33

Sant'Agata 29

Sam­marco 25

Elce Deliceto 19

Atletico Cagnano 18

Audax San Severo 16

Monte Sant'Angelo 14

Ischitella 12

Dinamo San Nicandro 11

Poggio Im­periale 3

Pubblicato in Sport
Venerdì, 22 Febbraio 2019 10:32

Peschici/ " INDOSSIAMO LA MASCHERA"

Anche quest anno le Associazioni Peschiciane scenderanno in piazza nei giorni 3 e  5 Marzo  per sfoggiare abiti e usanze carnevalesche del posto il punto d' incontro è previsto in Piazza Sandro Pertini alle ore 15:00 e lo start al party sarà alle ore 15:30 con tanta musica e balli, non mancheranno le sorprese tra cui quella dell' Amministrazione Comunale che offrirà zucchero filato e popcorn a tutti i bambini,e per gli adulti Vin Brulè. Quindi armatevi di coriandoli e raggiungeteci... Passeremo insieme ore di divertimento assicurato... (si ringrazia il patrocinio del Comune di Peschici, la supervisione del Consigliere Comunale NICOLA MARTELLA, e tutte le associazioni Peschiciane).

Pubblicato in Manifestazioni

L’amministrazione dell’erario del barone Turbolo per i feudi d’Ischitella e Peschici dal 1602 al 1605. (22° parte).

Ad un corriere che se ne venne in Ischitella------------------------------------------------------------------0-1------------

Al sindaco d’Ischitella per ordine del Signore ducati 46----------------------------------------------------------------

Per stara sette d’olio comprate da un Di vesti a carlini sedici in Ischitella 11-1------------------------------

Per chiodi di incerate e per la cancella della finestra 00---1—113--------------------------------------------

Alli maestri per la fattura di dette opere 2-------------------------------------------------------------------------------

Per tre tavole d’abete per l’incerata ----------------------1-1-------------------------------------------------------

A 22 Dicembre a Giuseppe Bono per spese del castello ducati tre -------------------3------------------

A dì’ 23 dato ad un corriere che andò per il medico di Rodi 0---0-10-----------------------------------

A chi venne da Loreto per l’elemosina -----------------------------------0-2-------------------------

A Giuseppe Bono spese del castello altri ducati tre-------------------------------- 3----------------

A Cola Saritello spese di Vico per la manna di fronda 1----------------------------------------

Al prerte della Madonna di Loreto per l’elemosina carlini quindicio 1-2-10---------------

A d’ 25 detto da Antonio d’Antizza porcaro dwel Signore ducati sette--------------------7----

Continua.

Giuseppe laganella

Pubblicato in Cultura
Martedì, 15 Gennaio 2019 07:53

Signori ecco a voi il GIUBBINO PESCHICI !

Il giubbino "Peschici" è stato presentato a Pitti Moda Uomo autunno/inverno 2019-2020 di Firenze da parte di Hevõ. Notizia in evidenza anche sul quotidiano Repubblica di giovedì scorso. La soddisfazione del sindaco Tavaglione: “le grandi firme si affidano per il lancio di un capo di abbigliamento ad un territorio, Peschici, di alta qualità. Sono felice ed orgoglioso di essere Sindaco e cittadino di Peschici e figlio del Gargano”.

Pubblicato in Società

Domenica 20 gennaio 2019 alle ore 18.00 nell'Auditorium "Paolo Granieri" di Peschici, si terrà la Conferenza Stampa della manifestazione-spettacolo, dal titolo: "Tu sci che val". Il Progetto Artistico, giunto alla terza edizione, è firmato da: Anna Costante, Francesco D'Arenzo, Mirko Losito. 

Durante la serata i Partecipanti sul Palcoscenico saranno suddivisi, in base alla Loro età, in 3 squadre e in 2 serate. 

Sarà l'occasione anche per illustrare tutte le fasi del Concorso; svelare le date; anticipare alcune novità. 

L'invito a non mancare è rivolto, principalmente, ai Protagonisti (accompagnati dai Genitori) e poi, ovviamente, a tutti i curiosi. 

Si ringrazia, per la gentile concessione della Struttura e la disponibilità, il Comune di Peschici. 

Un plauso speciale, sin da adesso, è doveroso farlo a quanti (tanti, tanti, tanti...) stanno dando fiducia al talent-show più atteso, imponente e mediatico della stagione. 

Il Talento avrà un nome, una forma d'arte, un colore!!! 

Peschici c'è. 

Pubblicato in Spettacolo

Con la vittoria in casa della vi­cecapolista Gioventù-San Severo, il Peschici ha preso decisamente il largo in vetta al torneo di Terza categoria. Ora i granata, ritornati nei cam­pionati dilettantistici dopo oltre un quinquennio, hanno quattro punti i più delle inseguitaci e si propongono come una delle favorite alla vittoria finale e al ritorno nel torneo regionale di Se­conda. La vetta avrà pur il sapore dell’impresa, ma ci sta tutta. Il Peschici del presidente Gianni Ra­nieri festeggia un successo di strategia pura. Preparato nei dettagli e nello spirito, umilissimo ma non rinunciatario, con cui la truppa del tec­nico Teodoro Vlassis ha deciso di affrontare i vari big match. I punti pesano doppio. Soprattutto perchè, a ben vedere, l’undici del diesse Vincenzo Borgia, appare superiore per caratura tecnica e struttura anche se c’è qualche ferita da curare per il proseguo del torneo. «Una bella impresa, quella compiuta fino ad oggi - commenta il pre­sidente Gianni Ranieri -, probabilmente prepa­rata in estate come si deve». Per il Peschici è un inizio assolutamente positivo. La vetta della clas­sifica è la ciliegina sulla torta, ma è l’intero percorso che merita applausi. «Sul piano delle prestazioni siamo sempre stati all’altezza e que­sto voglio sottolinearlo - ammette il dirigente Domenico Mastromatteo - faccio una menzione particolare ai giocatori esperti perchè stanno dando qualcosa in più sia a livello personale che nel contesto di gruppo. L’impatto con la nuova annata è stato buono, anzi, potremmo avere qual­cosa in più. Magari andremo a riprendercelo presto». Pronti a vincere un’altra scommessa. Prendere o lasciare. Il tecnico Vlassis firma per il rischio. «Dobbiamo giocarcela fino alla fine, ma nello stesso tempo rischiare qualcosa», ammette. Impossibile rinunciare: troppa la voglia di con­frontarsi con le corazzate del campionato di Ter­za. Da queste parti si vive per l’impresa. Giunti in quota, il successo sta tutto nel mantenerla, nel non precipitare. Per le mani di mister Vlassis c’è un gruppo profondamente rinnovato. Altro ri­schio da metter in conto, ma fa parte del gioco. Inutile ricordarlo. Il tecnico del Peschici guarda al campo: le sensazioni, ad oggi, sono buone. C’è lo spirito per lottare: se con la sciabola o col fioretto non importa. L’importante è dar bat­taglia. «Ci sono piazze proibitive sulla carta - spiega - ma non ci dobbiamo pensare. Se guar­diamo le realtà con cui ci confrontiamo non do­vremmo nemmeno scendere in campo. Sono rimasto per centrare una nuova impresa, la società sa e condividiamo un progetto tecnico comune. Il motivo per cui ho accettato? Ho grande stima del presidente Ranieri e della società e, devo dire, sono felice della scelta compiuta».

A.V.

Pubblicato in Sport
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -