Visualizza articoli per tag: San Marco in Lamis

Si svolgeranno domenica pomeriggio alle 15:30 presso il Santuario di Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo i funerali di Rocco Augelli, deceduto nella notte dopo aver lottato per quasi due anni contro un male incurabile. Le ha provate proprio tutte per vincere anche questa partita, ma contro un avversario così forte e spietato ha dovuto arrendersi anche lui, nonostante il suo forte senso di attaccamento alla vita.

Qualche giorno fa Rocco era stato ricoverato presso Casa Sollievo della Sofferenza a causa di una polmonite, impedendogli anche di affrontare il lungo viaggio verso una clinica tedesca per sottoporsi al secondo ciclo di terapie sperimentali, ultima speranza a cui aggrapparsi dopo aver girato ospedali in varie parti di Italia. Nel tardo pomeriggio di ieri, il precipitarsi delle sue condizioni di salute ha spinto i suoi familiari a portare Rocco a casa sua dove avrebbe potuto trascorrere le sue ultime ore circondato dall’affetto dei suoi cari, i suoi genitori, suo fratello gemello Paolo, sua sorella e la sua fidanzata Carmela, sempre presente al suo fianco in questo lungo e doloroso percorso.

Da quel momento sono partite incontrollate le voci dell’avvenuto decesso, partite da persone molto vicine a Rocco, e diventate virali sui social network, alimentate da molti suoi amici, da suoi concittadini e da tante testate giornalistiche (compresa la nostra, e cogliamo l’occasione per porgere alla famiglia le nostre scuse). Ma tra i tanti messaggi di dolore, si facevano largo anche quelli della smentita; vari post del tipo “Rocco è ancora vivo, sta male ma il suo cuore continua a battere. Meno parole e più preghiere” tenevano ancora accesa la fiammella della speranza, spentasi definitivamente poco dopo l’una di notte. “Ora è ufficiale, è volato in cielo, mi ha appena avvisato Paolo” è il messaggio che Francesco Sollitto (attuale capitano dell’Atletico Vieste subentrato proprio al suo amico fraterno) ha scritto sul gruppo Whatsapp tramite il quale stava organizzando l’evento benefico “Uniti per Rocco”.

“Ho la testa piena di pensieri confusi che non trovano un ordine e il cuore gonfio di tristezza e di rabbia. È calato il silenzio, Rocco. Un abbraccio fin lassù” è il pensiero con cui il sindaco di San Giovanni Rotondo Michele Crisetti ha manifestato il suo dolore per la prematura scomparsa del suo concittadino.

Sulla bacheca social dell’Atletico Vieste si legge: “L'Atletico Vieste piange la dipartita di Rocco Augelli. Ci abbiamo sperato tutti fino all'ultimo di rivederti esultare per un tuo gol, per poterti abbracciare e sentirti dire ce l'ho fatta.. Invece no.. tutto svanito... nonostante ciò hai combattuto tenacemente fino alla fine come un leone senza mai mollare.. così come eri abituato a fare in campo, ma questa non ce l'hai fatta.. per colpa di quel brutto nemico che ti perseguitava da mesi.. Non dimenticheremo mai tutti i gol, tutte le gioie che hai regalato al nostro, anzi, al tuo popolo biancazzurro, alla "tua" città che sin dal tuo arrivo sei stato un grado di conquistare e soprattutto del sorriso che ti contraddistingueva. Non dimenticheremo mai la tua generosità e il tuo altruismo anche fuori dal campo. Ora tiferai da lassù i nostri colori che da sempre hai amato, rispettato e onorato. L'Atletico Vieste porge le più sentite condoglianze alla famiglia Augelli, in particolar modo la nostra vicinanza va ai genitori, al gemello Paolo e la compagna Carmela, nonché a tutte le persone a lui care. Riposa in pace AR7”

Anche l’ASD San Marco, la società in cui Rocco ha intrapreso la carriera di allenatore in seconda e dove ha finora giocato suo fratello Paolo, ha pubblicato un commovente pensiero sulla propria pagina Facebook: “GRAZIE MISTER ROCCO AUGELLI, RIPOSA IN PACE. Dopo aver combattuto per quasi due anni contro un terribile male, mister Rocco Augelli è salito al cielo. A Giugno del 2019 abbiamo avuto l'onore e il piacere di averlo nel nostro team celeste granata come allenatore in seconda della prima squadra. Non stava benissimo, da pochi mesi aveva iniziato le cure, ma quando stava sul campo con noi, tutto passava e lui trasmetteva ai suoi ragazzi forza e fiducia col suo sorriso. Quando si assentava per via delle varie visite mediche cui si sottoponeva, non perdeva mai il contatto con la squadra. Ci ha creduto più di tutti nel nostro ripescaggio in Eccellenza ed era pronto e desideroso di ripartire su quel rettangolo verde dove ha emozionato migliaia di persone con le sue prodezze e dove avrebbe voluto continuare a far sognare tanta gente da allenatore. Vivendo questa breve esperienza calcistica insieme a Rocco ognuno di noi si è arricchito. Uomo di grandissimi valori morali apprezzati da tutti gli addetti ai lavori e non solo. Mister Rocco anche a San Marco ha lasciato il segno, ha impreziosito il progetto Asd San Marco con professionalità e amore. Oggi un ragazzo d'oro di soli 35 anni sale al cielo e noi non possiamo che ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per noi. Ora da lassù continua a segnare tanti gol! GRAZIE MISTER ROCCO AUGELLI, RIPOSA IN PACE”.

Domenica pomeriggio si svolgeranno i funerali, come si diceva, ma nella stessa ora è prevista anche la gara di Coppa Italia tra Atletico Vieste e Manfredonia, due delle squadre in cui Rocco ha militato. La squadra viestana ha chiesto di rimandare la partita, si attende la conferma da parte dei sipontini e della Lega Nazionale Dilettanti pugliese.

Rocco Augelli lascia un vuoto incolmabile nella vita di chi lo ha conosciuto e di chi si è avvicinato a lui seguendo la sua impari sfida contro un avversario imbattibile.

Pubblicato in Sport

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -