Per il terzo anno consecutivo, il Gattarella Resort si aggiudica il premio “Bimbo in Viaggio” tra gli oltre 400 Family Hotel presenti sul portale di viaggi per bambini più grande in Italia, questa volta con un importante riconoscimento rivolto alle eccellenze del mondo family e per aver innovato e creato negli anni servizi di qualità per le famiglie. In rappresentanza degli oltre 200 collaboratori del Gattarella, il 3 dicembre al Grand Hotel Palace di Roma è stato consegnato a Gino Notarangelo il premio “Excellent Family Friendly Resort” che commenta:

“Siamo felici di condividere questo premio con i nostri ospiti e soprattutto con tutti i nostri collaboratori che ogni giorno lavorano per soddisfare i desideri delle famiglie con obiettivi sempre nuovi e motivanti.”

Un riconoscimento importante che premia la struttura garganica tra le eccellenze del turismo per famiglie in Italia, grazie ad un’offerta di servizi specifici dedicati ai bambini di ogni età. Da oltre 10 anni il Gattarella sviluppa servizi pensati per chi viaggia con bimbi piccoli in un mondo in cui tutto è costruito intorno a loro e pensato per condividere ogni momento in un clima famigliare e sicuro tra avventure, laboratori creativi, animazione di qualità ed intrattenimento anche per i genitori.

Pubblicato in Turismo

Dal prossimo 18 dicembre, e fino al 31 dicembre 2022, sarà possibile richiedere l’agevolazione per l'acquisto di tv e de­coder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmis­sivi (DVBT-2/HEVC), che diventeranno operativi dal 2022. Intanto il ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato sul proprio sito la lista dei prodotti am­messi al contributo. Il bonus tv è di­sponibile per le famiglie con Isee fino a 20mila euro e prevede un’agevolazione fino a 50 euro. Sarà erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini dovranno presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine dovranno dichiarare di appartenere ad un nucleo familiare di fascia Isee che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

Slitta la fine del mercato tutelato che riguarda le bollette di luce e gas un pas­saggio che, dopo il decreto concorrenze e il Milleproroghe, sarebbe dovuto avve­nire entro luglio 2020. Ora si pensa ad un allungamento a fine anno o ad un rinvio al 2021.

WhatsApp apre ai Delete messages ov­vero ai messaggi a tempo che dureranno il tempo necessario. Saranno leggibili per un po’ e poi si autodistruggeranno. Gli utenti sceglieranno entro quando far svanire il messaggio dalla chat a partire dal suo invio. Le possibilità vanno da 1 ora ad 1 anno dall'invio del messaggio.

Slitta al primo luglio 2020 la lotteria degli scontrini. Alcune difficoltà orga­nizzative hanno costretto il governo a rinviare la novità. Per partecipare alla lotteria chi compra dovrà comunicare il proprio codice che non sembra opera­zione semplice. Non lo è per chi sta alla cassa che, senza il codice a barre, è co­stretto a digitare le cifre con rischio di errori elevato. Il codice fiscale sarà so­stituito dal «codice lotteria» che sarà in­dividuato con un provvedimento del di­rettore dell'Agenzia della Entrate.

Can­cellate le multe da 100 a 500 euro per i coloro che non si dimostrano adempien­ti, al loro posto ci sarà una segnalazione al portale lotteria per le analisi sul ri­schio evasione da parte di Agenzia delle entrate e Guardia di finanza.

Arriva il bonus affitto per le famiglie meno abbienti. Un mi­liardo di euro sarà destinato alle famiglie in difficoltà per ottenere un appartamen­to in locazione grazie al piano Rinascita Urbana. Si tratta di un programma plu­riennale per la riqualificazione e l'in­cremento dell'edilizia residenziale pub­blica e sociale e la rigenerazione urbana. È il ministero delle Infrastrutture che dovrà occuparsi della gestione in sin­tonia con i comuni stabilendo nel piano altre agevolazioni come il bonus verde, l'ecobonus, il sismabonus ed i bonus ri­strutturazioni edilizie. Ci sarà un bando pubblico, al quale si potrà accedere pre­sentando un'apposita domanda ed essere inseriti in una graduatoria comunale che si aggiornerà ogni 3 mesi. In base alla dichiarazione Isee, le famiglie più bi­sognose potranno fare domanda al Co­mune di residenza per ottenere il bonus affitto.

Tredicesima più corposa per i pen­sionati grazie al bonus di fine anno. Per i titolari di pensione minima, infatti, nel cedolino di dicembre ci sarà anche il bonus da 154,94 euro, che spetta però soltanto a chi non supera le soglie di reddito prestabilite. Per il 2019, il limite individuale per poter ricevere l'importo massimo di 154,94 euro è pari a 6.669.13 euro (corrispondente al trattamento minimo pensionistico per il 2019 appunto), mentre i limiti del reddito individuale e coniugale sono pari, rispettivamente, a 10.003,70 e 20.007,39 euro. Se l'importo è superiore a quello fissato per il tratta­mento minimo maggiorato dell'importo aggiuntivo, quest'ultimo spetta in misu­ra parziale. Sono escluse dall'integrazio­ne, ad ogni modo, alcune tipologie di pensioni, come l’assegno sociale, la pen­sione sociale e l'invalidità civile.

Federconsumatori denuncia la man­cata attivazione di nuovi contratti di energia elettrica e gas, a cittadini che risultano morosi nei confronti di finan­ziarie e istituti bancari. Una situazione che pone seri dubbi sul rispetto delle norme sulla privacy da parte delle com­pagnie che gestiscono le utenze di ener­gia elettrica e gas e che potrebbero avere accesso ai dati relativi alle situazioni debitorie dei cittadini. Se così fosse, trat­tandosi di dati così sensibili e delicati saltano completamente le garanzie pre­viste dalla normativa sulla privacy. Fe­derconsumatori poi denuncia la situa­zione dei morosi incolpevoli, quelle per­sone che si sono trovate a subire un licenziamento o che si trovano in cassa integrazione e che, per questo, non rie­scono a far fronte ai propri debiti, o i casi estremi di vittime di ludopatia o vittime di violenza che, a causa del contesto so­ciale complesso e di estremo disagio in cui vivono, riscontrano molta difficoltà nel reinserimento nella società, ancora di più se vengono loro negati i servizi minimi. Federconsumatori chiede al go­verno all'Arera «l'avvio di un tavolo di confronto per definire al più presto un canale «preferenziale» per i cittadini in forte disagio economico o sociale, affin­ché vengano attivati gli opportuni stru­menti di tutela.

L’Antitrust ha annunciato l’avvio di un’istruttoria nei confronti di Poste Ita­liane per pratica commerciale scorretta in ordine ai tempi di consegna della cor­rispondenza. L’Autorità sta in partico­lare effettuando verifiche sulla consegna delle raccomandate, il cui avviso di giacenza verrebbe non di rado lasciato nella cassetta postale del destinatario senza accertare la presenza o meno dell’utente presso il luogo indicato (costringendo così il cittadino ad esperire le procedure alternative previste per il ritiro, con con­seguente dilatazione delle tempistiche di consegna stesse), nonché sui messaggi, potenzialmente ingannevoli, diffusi in merito alle condizioni economiche e di utilizzo del servizio di «Ritiro Digitale».

Pubblicato in Società
Mercoledì, 04 Dicembre 2019 15:00

Vieste/ Riapre lo storico RISTORANTE AL CANTINONE

Pizzomunno s’innamorò della bellissima Vesta.

Ma l’amore fu contrastato …lei era figlia di un potente Dio. Il padre della ragazza così lo fece pietrificare.

Ora Pizzomunno e Vesta si incontrano AL CANTINONE…nel centro storico di Vieste… per amarsi e gustare i piatti non solo della tradizione viestana………

…….Il potente dio?…… riconobbe a Pizzomunno che un piatto tradizionale AL CANTINONE per gli innamorati è più prezioso che la scoperta di una stella……..

GIOVEDI’ 5 DICEMBRE riapre IL RISTORANTE AL CANTINONE ubicata in un frantoio nel 1700. La piccola taverna fu acquistata dal regista e direttore artistico del teatro Kismet di Bari, Carlo Formigoni. E divenne luogo di scuola di recitazione oltre che spazio per varie mostre artistiche. Nel 1990 fu trasformato in un ristorante dall'ambiente elegante e raffinato.

Torna domani nel suo splendore grazie alla dovizia e passione dei fratelli Donato e Luca Martella. La cucina per Donato Martella e passione. “E’ quel luogo che mi permette di esprimere le mie sensazioni. Essere un cuoco non vuol dire Cucinare significa scrivere poesie sostituendo le lettere con gli ingredienti e le virgole con le sensazioni ".

Insieme a lui, ad affiancarlo il fratello Luca, già forte di esperienze come la partecipazione al contest CAVALLINO BIANCO EMERGENTE SALA 2019.

Giovani, professionisti, preparati, vi aspettano AL CANTINONE.

“Per noi invitare qualcuno alla nostra tavola vuol dire incaricarsi della sua felicità”.

 Da domani 5 dicembre in VIA MAFROLLA, 26 - nel cuore del centro storico di Vieste –

image 2

image 3

Pubblicato in Notizie

Riparte dal mese di gennaio il corso di 1° livello per futuri sommelier, organizzato dalla  delegazione AIS di Foggia per promuovere la cultura del vino come identità ed espressione univoca del territorio. I corsi sono rivolti a tutti i winelovers che si avvicinano a questo mondo per prepararsi a nuove avventure professionali ma anche per semplice curiosità, per passione, per voglia di approfondire la conoscenza di un settore affascinante e ricco di storia, tradizioni e innovazioni .

Obiettivo principale del primo livello è quello di far conoscere la tecnica della degustazione. Nelle 15 lezioni parleremo di viticoltura e conosceremo le vinificazioni attraverso le basi dell’enologia. Parte integrante del programma sarà il tema relativo alle diverse funzioni del Sommelier, dallo stile nel servizio, all’organizzazione della cantina, dall’uso corretto dei bicchieri, al rispetto della bottiglia e del suo prezioso contenuto.

I libri di testo:

Il mondo del sommelier – La vite e la vigna, l’uva e il vino, gli spumanti, i vini passiti e i liquorosi, il vino italiano e le sue leggi, la birra, i distillati e i liquori, la figura del sommelier e il servizio, l’evoluzione del gusto a tavola. In sintesi, il mondo del sommelier dalla viticoltura all’enologia, arrivando fino al servizio del vino. Un percorso affascinante da scoprire con visite in cantina e assaggi al ristorante, letture e tour enogastronomici. Un mondo che mantiene forti radici con la tradizione, la cultura, la società.

La degustazione – Imparare a degustare significa assaggiare il vino con attenzione, collegare le sensazioni percepite alla sua storia e alla sua evoluzione, esprimere una valutazione condizionata il meno possibile dai gusti personali. Semplice e lineare, questo testo fornisce gli strumenti per decifrare il codice di accesso per entrare nel mondo del vino, il passepartout di una terminologia comune per parlarne con un linguaggio sintetico e per disegnarne la fisionomia con pochi tratti, essenziali ed efficaci.

Per informazioni: cell 320 6750 524

Pubblicato in Manifestazioni

Ancora una volta il Team Abatantuono fa parlare di sé e della città di Vieste portando a casa un primo posto alla IX edizione del Tournament Countdown svolta nella città di Massafra il 30.11.2019 con l’atleta Edgardo Ricciardelli che ha vinto, con una bellissima sottomissione,

contro un avversario molto preparato. A seguire, Giuseppe Chiaromonte ottiene un secondo posto nella categoria 19 enne a seguito della decisione unanime della giuria di penalizzarlo rispetto alla sua vittoria contro un avversario molto preparato. I ragazzi del Team Abatantuono Vieste hanno gareggiato nella categoria MMA (Mix Martial Arts, ovvero un insieme di tutte le discipline).

Disciplina nella quale il maestro Santino Abatantuono è da ben 3 anni membro della grandissima scuola del maestro, nonché ambasciatore italiano di MMA, Alessio Sakara.

Pubblicato in Sport

Trovare una famiglia pronta ad accoglierti, quando sei un cane trovatello non è certo un'impresa semplice. A meno che ad aiutarti non ci pensi l'intera comunità religiosa di un paese. Succede a Vieste, provincia di Foggia, dove da oggi Zeus, Milo, Shirley, Cleopatra e Wonder parteciperanno alla Messa con una speranza: mettersi in mostra per trovare finalmente casa.

I cinque cagnolini - ospitati dalla Lega nazionale del cane - saranno accolti dai sacerdoti della Cattedrale e di quattro parrocchie durante tutte le celebrazioni domenicali prima di Natale. E così, davanti ai fedeli riuniti in chiesa, avranno la possibilità di farsi conoscere e magari trovare una cuccia calda entro la fine dell'anno.

L'idea è di Francesca Toto, esperta di comunicazione, che ha lanciato il progetto «Tutti a casa per Natale». L'obiettivo è proprio fare in modo che il canile sanitario del centro garganico non abbia più ospiti entro il 31 dicembre.

Ogni settimana i cinque esemplari saranno presentati prima della Messa, poi aspetteranno sul sagrato, insieme con un volontario, il loro potenziale nuovo amico umano. A ogni sacerdote sarà abbinato un cagnolino.

E così don Gioacchino, della parrocchia Cattedrale, si occuperà dell'adozione di Zeus, mentre don Tonino, della parrocchia Gesù Buon Pastore, farà «pubblicità» a Milo. Poi ci saranno anche don Michele della parrocchia San Giuseppe operaio che farà conoscere Shirley, don Celestino della parrocchia Santa Maria delle Grazie che si occuperà di Cleopatra e don Angelo della parrocchia Santissimo Sacramento che promuoverà Wonder.

Tutti i parroci, naturalmente, non vedono l'ora di mettersi al lavoro per regalare ai cagnolini randagi, vittime di violenza e abbandono, un Natale finalmente felice. L'idea è nata come costola del progetto «Zero cani in canile», partito circa dieci anni fa proprio a Vieste e poi esportato anche in altre realtà italiane.

In questi anni il piccolo Comune pugliese si è distinto proprio per la sensibilità verso i quattro zampe costituendo, per esempio, il Nucleo tutela benessere animale. Un corpo composto da tutte le forze dell'ordine con il compito di rilevare, attraverso uno speciale lettore di microchip, l'identità dei cani presenti in auto durante i controlli di routine.

E non finisce qui, perché con l'arrivo dell'anno nuovo il Comune ha anche intenzione di dare vita a un ufficio che, in collaborazione con i servizi sociali, faccia prevenzione delle violenze in famiglia. Questo perché, come hanno appurato i volontari, un cane maltratto molto spesso è la spia di bambini e donne in difficoltà tra le mura domestiche. Ma occorre anche cambiare la cultura facendo leva sui più giovani. E allora, a partire dalla prossima settimana, i volontari di Vieste entreranno in azione anche nelle scuole elementari.

A ogni piccolo studente saranno regalati un peluche, ciotole, croccantini e buste per raccogliere i bisogni dei cagnolini. Ciascun piccolo avrà la possibilità di accudire il nuovo e finto amico a quattro zampe ogni giorno, dandogli da mangiare e portandolo fuori per i bisogni. Un modo divertente per insegnare ai bimbi e nelle loro famiglie cosa significhi accogliere un animale in casa, amarlo e pensare alle sue necessità.

Tutto questo a Vieste è possibile grazie all'impegno di 60 volontari, in grado non solo di lavorare instancabilmente ma anche di gettare le basi per un nuovo approccio al rapporto con gli animali domestici.

E così quasi tutti gli stabilimenti balneari della località turistica oggi accettano ospiti a quattro zampe, mentre i visitatori hanno la possibilità di farsi accompagnare dai loro pet anche quando entrano nella Cattedrale. Passi importanti che adesso permetteranno ai cinque trovatelli di contare sull'aiuto della chiesa per trovare una nuova casa. E per passare un Natale finalmente felice e sereno.

Daniela Uva

Il Giornale

Pubblicato in Società

Grandi emozioni ha regalato la serata organizzata dall’associazione musicale NUOVA DIAPASON di Vieste,sabato 30 novembre, presso l’auditorium San Giovanni di Vieste.

Nel concerto di Santa Cecilia “Memorie romantiche”, una sala gremita di gente ha ricordato il Maestro Giuseppe Coco. Un concerto di musica da camera che ha visto la maestria e la professionalità di quattro giovanissime interpreti: Virginia Corricelli e Federica Iacovelli per il pianoforte, flauto Rita Di Perna e al clarinetto Maria Silvestre. Attraverso la loro interpretazione musicale di grandi autori come Reinecke, Brahms e Dvorak, queste giovani musiciste hanno saputo condurre l’ascoltatore in un viaggio musicale nel tempo smuovendo le corde più sensibili dell’animo umano.

Emozionante il momento del bis, con l’esecuzione dell’andante della sonata di Poulenc per pianoforte e clarinetto, brano particolarmente amato e suonato dal M° Giuseppe Coco.

Grazie a tutti coloro i quali sono intervenuti alla serata e grazie per esserci stati vicini alla nostra associazione e alla tutta la famiglia del maestro.

A noi spetta il compito di non dimenticare per chi è stato per noi un compagno di viaggio musicale, un eccellente musicista ma soprattutto una persona straordinaria.

Pubblicato in Spettacolo

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -