E’ stato invitato dal nostro concittadino, Sante Abatantuono suo allievo della Full contact Vieste, per una conferenza sul tema del bullismo. Secondo il sito FightMatrix.com è il 35esimo mediomassimo più forte del mondo. Una passione per lo sport. Allʼetà di cinque anni comincia a giocare a calcio, nel ruolo di centrocampista, e poi si dedicherà alla boxe, altra sua grande passione. A 18 anni decide di partire per la Colombia, dove disputerà ben 4 match di boxe. Alla fine Alessio totalizzerà 3 vittorie e 1 sola sconfitta. È un grande appassionato di cucina, soprattutto di dolci. Presente presso LʼIpssar Mattei per avvicinarsi al mondo della scuola e soprattutto dei giovani allievi. Ha raccontato la sua storia al gruppo delle classi seconde presenti nellʼaula Magna. Ha dedicato a loro una conversazione basata non solo sulla forza fisica,ma in quella interiore, facendo prediligere la sua presenza nello sport, non quello di gruppo ma in quello individuale. Il combattente principale del bullismo è il proprio io fortificato da una meta ben fissa. Alessio Sakara, ha risposto alle domande che i ragazzi hanno posto al termine della conferenza. Terminato il tempo a disposizione ha lasciato i ragazzi dicendo che la vita non è facile per nessuno, di non isolarsi e di fare della comunicazione verbale uno dei metodi privilegiati per superare le difficoltà. Chiedere aiuto che non significa essere sconfitti ma farsi guidare verso la giusta direzione nella vita senza aver paura.

Tiziana Vescera

Pubblicato in Società

CEGLIE                       56

BISANUM VIESTE       65

 

NUOVA PALL. 2001 CEGLIE

Sebeckis 16, Pace 5, Palma n.e., Andrisani n.e.; Prowidenza, Leucci 3, Mirone 10, Lasorte 14, Faggiano 4, Veccari 4. All. Putignano

 

B1SANUM VIAGGI VIESTE

Samija 18 Compagnoni 4, Ljubisa 2; Simeoli 7, Gimma n.e., De Angelis 28, Lauriola 2, Tavaglione n.e., Agalliu n.e., Vorzillo 4. All. Ciociola.

 

ARBITRI Marseglia di Mesagne (BR), Marco Mitrugno di Mesagne (BR).

 

Valentino Basket Castellaneta

103

Virtus Ruvo di Puglia

104

N.P. Ceglie

56

Sunshine BK Vieste

65

Cestistica Ostuni

57

Pall. Lupa Lecce

69

N.P. Monteroni

71

Libertas Altamura

68

Cus Jonico

76

Action Now! Monopoli

84

Mola New Basket

83

Bk1963 Francavilla

68

 

 

 LA CLASSIFICA

 

VERDETTI

Ai playoff: Mediterranea, Now Monopoli, Cestistica Ostuni, Tecno Ruvo, N.R Ceglie, Francavilla, Castellaneta, Libertas Altamura, Nuova Monteneroni, CUS Jonico.

Ai playout: Mola di Bari, Bisanum Vieste.

---------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Secco poker rifilato dall'Atletico Vieste alla Molfetta Sportiva. In evidenza il giovane Albano, autore di una doppietta, che ha contribuito alla rimonta dei garganici completata in seguito dai centri di capitan Sollitto e Raiola. Alla Molfetta Sportiva del patron tuttofare Mauro Lanza l'onore di averci provato, nonostante una stagione travagliata e culminata con la retrocessione.

La prima occasione della gara la costruiscono gli ospiti al 7' con un tiro da fuori di Cesareo che non impensierisce Tucci. Al 12', al primo affondo, i garganici vanno ad un passo dal vantaggio con Sciacca, che servito da Albano, si lascia ipnotizzare da Terlizzi bravo a respingere con i piedi. Due minuti più tardi altra propizia occasione per i padroni di casa con Caruso che sfiora di testa il palo sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al quarto d'ora Albano serve in profondità Sciacca che mette in rete, ma il direttore di gara non convalida per offside.  Idem al 26' per il diagonale  vincente di Caruso viziato però da un fallo in attacco. Al 28' il Vieste prosegue il suo assedio: cross dalla destra di Caruso, colpo di testa di Sciacca e parata di Terlizzi. Passa un giro di lancette e la Molfetta Sportiva sblocca il risultato: cross di Amorese per Cesareo che al tu per tu con Tucci non sbaglia. I padroni di casa non ci stanno e provano a reagire. Al 32' tiro potente di Dimauro da fuori: Terlizzi blocca in due tempi. Il gol è nell'aria e puntualmente arriva al 38': lancio dalla retrovie di Caruso, tocco di prima di Gogovski per Albano che beffa l'estremo difensore molfettese con un preciso diagonale. Chiude la prima frazione di gioco l'incrocio dei pali colpito da Gogovski  a seguito di uno schema da calcio piazzato.

Nella ripresa i garganici partono in quinta ed al 6' trovano il vantaggio: Ranieri temporeggia prima di servire Albano che beffa Terlizzi con un delizioso cucchiaio. All'8' ci prova ancora Albano ma il suo tiro è deviato in angolo. Ed è proprio sugli sviluppi del successivo tiro dalla bandierina  di Raiola che il Vieste cala il tris con Sollitto che approfitta di una dormita della difesa avversaria. Al 13' grande occasione per Cesareo, il più attivo dei biancorossi, che va al tiro sugli sviluppi di un corner, Tucci si oppone come può. Sette minuti più tardi Sollitto va vicino alla personale doppietta con una bellissima rovesciata disinnescata da Terlizzi. Al 22' il poker dei padroni di casa che chiudono definitivamente la contesa: rimessa di Tucci e magistrale cotropiede di Raiola che davanti a Terlizzi lo scavalca con un preciso pallonetto. Da qui al termine non accade più nulla col Vieste che amministra il triplo vantaggio fino al triplice fischio del sig. De Pinto della sezione di Bari che sancisce la fine delle ostilità.

Risultato che proietta i garganici a quota 42 punti, due in meno della quinta posizione, che ad oggi però non garantirebbe i play-off. Biancocelesti che nel prossimo turno recheranno visita all'Unione Calcio Bisceglie, compagine alla ricerca di punti salvezza. Alla Molfetta Sportiva invece il compito di chiudere al meglio una stagione da dimenticare.

ATLETICO VIESTE-MOLFETTA SPORTIVA 4-1

RETI: 29' p.t. Cesareo (MS), 38' p.t. e 6' s.t. Albano, 9' s.t. Sollitto, 22' s.t. Raiola (AV).

ATLETICO VIESTE: Tucci, Kanatè, Pipoli (39' s.t. Prencipe), Gogovski, Sollitto, Caruso, Ranieri, Dimauro (13' s.t. Russo), Sciacca (33' s.t. Gallo), Raiola (37' s.t. De Vita), Albano. A disposizione: Mejri, Lucatelli, Lioce, Di Nardo, Vulcano. Allenatore: Francesco Bonetti.

MOLFETTA SPORTIVA: Terlizzi, Amorese (39' s.t. De Palma), Desimini, Lamatrice, Cannito, De Tullio, Precchiazzi, Vurchio, Zambetta, Cesareo, Paladino (26' s.t. Rana). Allenatore: Mauro Lanza.

ARBITRO: Michele De Pinto della sezione di Bari. ASSISTENTI: Angelo Michele Crudo e Alessandro Caricati della sezione di Barletta.

AMMONITI: Caruso (AV); Cannito, Lamatrice (MS).

ESPULSI: /.

RECUPERO: 2' p.t.; 0' s.t.

 

I RISULTATI

Vigor Trani-Barletta 1-0

63' Monopoli

Molfetta Calcio-Casarano 2-4

8' e 80' Mincica (C), 15' Ventura (MC), 19' rig. e 70' Caputo (C), 40' Di Cosmo (MC)

Brindisi-T. Altamura 2-0

61' Ianniciello, 90+3' Acosta

AT San Severo-Mesagne 1-0

13' Florio

Atl. Vieste-Molfetta Sportiva 4-1

30' Cesareo (MS), 38' e 51' Albano (V), 53' Sollitto (V), 67' Raiola (V)

Corato-Otranto 0-0

AS Avetrana-Terlizzi 1-1

Bianchi (T), Marinò (A)

Gallipoli-UC Bisceglie 2-0

11' Grazioso aut., 13' Portaccio

 

CLASSIFICA

Casarano 65

Brindisi 58

Altamura 48

Barletta 47

Gallipoli 44

Atl. Vieste 42

Vigor Trani 38

Molfetta Calcio 36

Otranto 35

Corato 34

San Severo 31

Mesagne 29

UC Bisceglie 27

Terlizzi 25

Avetrana 16

Molfetta Sportiva 11

 

Prossimo turno 28° giornata -24.03.2019 ore 15 –

Molfetta Sportiva-AS Avetrana

Altamura-AT San Severo

UC Bisceglie-Atl. Vieste

Casarano-Brindisi

Otranto-Gallipoli

Barletta-Molfetta Calcio

Mesagne-Terlizzi

Corato-Vigor Trani

 

Ignazio Silvestri

----------------------------------------------------------------------------------------

Pizze a chilometro zero? si distinguono al Ristorante Pizzeria Bella Napoli a Vieste di fronte al faro.

La semplicità dei sapori.

Alla Bella Napoli i piatti per fare gol non hanno bisogno di tanti passaggi.

La genuinità e la qualità dei prodotti contadini da sempre utilizzati sono il segno distintivo del Ristorante pizzeria Bella Napoli.

Anche quando la tua squadra non fa gol. …alla Bella Napoli la pizza è sempre tonda.

Ti aspettiamo questa sera.

Bella Napoli – Di fronte al Faro – Viete -

----------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Ultimo atto della stagione regolare: si chiude il sipario sul­la prima fase del campionato pu­gliese maschile di serie C Gold di basket. Oggi la giornata conclu­siva. Turno numero 22, in pro­gramma alle 18 di questa sera. Squadre in campo tutte in con­temporanea, in modo che nessun club possa avvantaggiarsi dal conoscere in anticipo i risultati delle concorrenti. La Bisanum Sunshine Vieste conclude fuori casa la stagione regolare: tra­sferta a Ceglie Messapica, nel Brindisino. Derby affidato agli arbitri Marseglia e Mitrugno, entrambi di Mesagne. Sfida impegnativa per i viestani, in casa di una delle for­mazioni d’alta classifica. La Bi­sanum occupa invece l’ultimo posto con 12 punti, in compagnia del Mola New Basket. Il club del Gargano è già aritmeticamente condannato ai play-out. Spareg­gi in cui dovrà vedersela proprio con il team di Mola di Bari. La formula del campionato stabilisce infatti che, alla fine della stagione regolare, la penul­tima e ultima in classifica do­vranno contendersi la salvezza in un play-out al meglio delle tre partite, mentre le classificate dalla prima alla decima posizio­ne disputeranno i play off. Delle dieci squadre ammesse ai play off, le classificate dalla settima alla decima posizione dovranno disputare la fase di qualificazio­ne ai quarti di finale, quarti a cui le prime sei hanno invece ac­cesso diretto. La vincente dei play off sarà promossa in B. Ceglie è in piena zona promo­zione, quinta in classifica, a pari punti con la Tecno Switch Ruvo (24), che occupa la quarta posi­zione. Finora 12 vittorie e 9 scon­fitte per il quintetto brindisino, che all’andata vinse a Vieste con il risultato di 103-94. Sei successi e 15 battute d’ar­resto è invece lo score fatto re­gistrare fino a questo momento dalla Bisanum, che è in serie ne­gativa da un mese, avendo sem­pre perso nelle ultime 4 giornate. Ora la formazione biancazzurra proverà a concludere nel miglio­re dei modi la stagione regolare: cercherà di accaparrarsi il fat­tore campo in ottica play-out, per poi giocarsi tutto negli spareggi contro Mola, con l’obiettivo di conservare la categoria, restare nel massimo campionato pugliese di pallacanestro maschile.

IL PROGRAMMA

Ceglie Messapica-Bisanum Vieste

Castellaneta-Ruvo

Ostuni-Lecce

Monteroni-Altamura

Taranto-Monopoli

Mola-Francavilla Fontana

LA CLASSIFICA

Lecce 34

Monopoli 32

Ostuni 28

Ruvo e Ceglie 24

Castellaneta, Francavilla Fontana e Altamura 18

Taranto e Monteroni 16

Mola e Vieste 12

 

ra.fio.

Pubblicato in Sport

Con l’approssimarsi della stagione estiva, torna in primo piano il tema delle autorizzazioni per l’occupazione del suolo pubblico che gli esercenti al commercio sono tenuti a chiedere al Comune. Il 30 aprile è il termine ultimo per la presentazione delle domande di rinnovo di quanto già usufruito lo scorso anno, superato il quale sarà necessario ripresentare tutta la pratica come se fosse una nuova richiesta.

Tavoli, sedie, piante, espositori, vetrine, panchine e tutto quanto andrà ad occupare il suolo pubblico sono soggetti ad autorizzazione che dovrà essere rilasciata a seguito di richiesta da presentare all’Ufficio Tributi Minori Comunali. La modifica datata 13 gennaio 2019 dell’articolo 20 del Codice della Strada ha inasprito le sanzioni pecuniarie per i trasgressori, che ora vanno da un minimo di 173 fino ad un massimo di 695 Euro.

Gli agenti della Polizia Locale di Vieste, coordinati dall’Isp. Danilo Forte, stanno anche controllando le cosiddette insegne a bandiera obbligando alla rimozione di quelle irregolari perchè non consentite dal regolamento comunale che vieta anche l’uso di tavoli e sedie di plastica oltre ad ombrelloni recanti i loghi di aziende.

Pubblicato in Avvisi

Da una parte la pizzica salentina, dall’altro la tradi­zione del falò che saluta l'inverno e accoglie la primavera. La Notte della Taranta sbarca a Vieste per la nona edizione della festa «Fanoja» di San Giuseppe. Lo spettacolo del- l’Orchestra popolare è in pro­gramma stasera, alle ore 20. Un filo comune, dunque, lega Salento e Gargano. Organizzata dal gruppo folkloristico «Pizziche e Muzzeche», in collaborazione con il Comune di Vieste e con il patrocinio della Regione Pu­glia, la «Fanoja di San Giusep­pe» propone un viaggio tra musica, tradizioni e sapori del Gargano. Dopo la sfilata per le vie del paese dei numerosi gruppi folkloristici e musica­li, a suon di danze e canti si procederà dunque all'accen­sione della Fanoja. Sul palco ci saranno i Cantori di Carpi­no, Sud Folk e No Fang, e l'Or­chestra popolare La Notte del­la Taranta. Lo spettacolo si concluderà con l'incursione del reggae giamaicano di Skarra Mucci.

Pubblicato in Manifestazioni

Ventisettesimo e quartultimo turno di Eccellenza alle porte con l’anticipo di questo pomeriggio al Fanuzzi tra la vice capolista Brindisi e la Fortis Altamura, terza forza del torneo. Potrebbe essere già il giorno della matematica vittoria del Casarano qualora i rossazzurri passassero a Molfetta e i biancazzurri dovessero cedere in casa all’Altamura, anche se, più probabilmente, i giochi promozione dovrebbero risolversi domenica 24 quando la squadra di Olivieri sarà ospite al Capozza. Il Gallipoli ospita l’Unione Calcio Bisceglie, a caccia di punti salvezza. Per i giallorossi di Luperto ci sono ancora residue speranze di playoff, anche se non tutto dipende dai propri risultati. L’Otranto va a far visita al Corato, il Mesagne si reca a San Severo per un altro incontro delicato in chiave salvezza. Quello tra Avetrana e Terlizzi sarà un incontro tra due squadre che hanno subito una rivoluzione, al ribasso, dal mese di dicembre. Mdentre l’Atletico Vieste è chiamto alla festa con la Molfetta Sportiva. Palla a centro alle ore 15,00.

Il programma completo della 27esima e gli arbitri

sab. 16/03 ore 15

Brindisi-F. Altamura: Salvatore Iannella di Taranto (Fracchiolla di Bari, De Chirico di Molfetta)

dom. 17/03 ore 15

AS Avetrana-Terlizzi: Andrea Palmieri di Brindisi (Mele e Spagnolo di Lecce)

AT San Severo-Mesagne: Dario Acquafredda di Molfetta (Salvemini di Molfetta, Miccoli di Bari)

Atl. Vieste-Molfetta Sportiva: Michele De Pinto di Bari (Crudo e Caricati di Barletta)

Corato-Otranto: Andrea Salanitro di Bari (Desiderato di Barletta, Bono di Bari)

Gallipoli-UC Bisceglie: Federico Paladini di Lecce (Ostuni e Magnifico di Bari)

Molfetta Calcio-Casarano: Salvatore Montanaro di Taranto (Conte e Tomasi di Taranto)

Vigor Trani-Barletta: Andrea Recupero di Lecce (Schirinzi di Casarano, Alessandrino di Bari)

 

CLASSIFICA

Casarano 62

Brindisi 55

Altamura 48

Barletta 47

Gallipoli 41

Atl. Vieste 39

Molfetta Calcio 36

Vigor Trani 35

Otranto 34

Corato 33

Mesagne 29

San Severo 28

UC Bisceglie 27

Terlizzi 24

Avetrana 15

Molfetta Sportiva 11

----------------------------------------------------------------------------------------

Pizze a chilometro zero? si distinguono al Ristorante Pizzeria Bella Napoli a Vieste di fronte al faro.

La semplicità dei sapori.

Alla Bella Napoli i piatti per fare gol non hanno bisogno di tanti passaggi.

La genuinità e la qualità dei prodotti contadini da sempre utilizzati sono il segno distintivo del Ristorante pizzeria Bella Napoli.

Anche quando la tua squadra non fa gol. …alla Bella Napoli la pizza è sempre tonda.

Ti aspettiamo questa sera.

Bella Napoli – Di fronte al Faro – Viete -

----------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Candidato al Premio Strega 2019

Con una scrittura ampia, carsica, avvolgente, Marco Missiroli apre le stanze e le strade, i pensieri e i desideri inconfessabili, fa risuonare dialoghi e silenzi con la naturalezza dei grandi narratori.

«Un romanzo sulla fedeltà all'altro ma soprattutto a se stessi» - Sette

«Si intitola Fedeltà, anche se in realtà racconta di sentimenti che vacillano, di desideri che rimangono sospesi. Di tradimenti» - Isabella Fava, Donna Moderna

«Fedeltà è un romanzo costruito come una spirale di voci che comincia dove Atti osceni finiva. Là, all'apice di un'eroica educazione sentimentale, sorgeva una coppia. Qui una coppia esiste: Margherita e Carlo che sono giovani e devono sopravvivere alle "piccole implosioni quotidiane"» - Alberto Riva, Il Venerdì

«Che parola sbagliata, amante. Che parola sbagliata, tradimento».

Siamo sicuri che resistere a una tentazione significhi essere fedeli? E se quella rinuncia rappresentasse il tradimento della nostra indole piú profonda? La fedeltà è un'àncora che ci permette di non essere travolti nella tempesta, ma è anche lo specchio in cui ci cerchiamo ogni giorno sperando di riconoscerci. Marco Missiroli lo racconta andando al cuore dei suoi personaggi: lui, lei, l'altra, e l'altro. Noi stessi. Preparatevi a leggere la vostra storia.

Sempre più risparmio di MARCA e SICURI all’OLMO. Ancora di più per la FESTA DEL PAPA’

Tutti i giorni grandi OFFERTE.

Ogni uomo può essere padre. Ci vuole una persona speciale per essere un papà. Noi al supermercato OLMO, lo ripetiamo tutti i giorni.

OGGI ALLE CASSE SARÀ DONATA UNA BELLISSIMA PIANTINA, A SCELTA: TRA ROSMARINO, LAVANDA E MENTA.

Le primizie, CONTROLLATE, le trovi solo all’OLMO

Augurissimi a TUTTI I PAPA’ da tutto lo STAFF del SUPERMERCATO OLMO

SuperMercato OLMO Despar - Viale XXIV Maggio – Vieste

Pubblicato in Avvisi

Oggi in tutto il mondo il movimento di tutti gli studenti e i volontari ruota attorno al bellissimo messaggio di salvaguardia e tutela del nostro pianeta attraverso lo slogan Fridays for Future.

Un' espressione universale che coinvolge tutti nell'intento di salvare e proteggere la nostra casa attraverso mezzi e misure della nostra quotidianità nella lotta agli sprechi e all'inquinamento.

Un messaggio d'amore che anche a Vieste trova luogo nelle figure di comuni eroi del quotidiano, di persone che ogni giorno, anche durante una semplice passeggiata, non sopportano lo sporco, l'inquinato. È l'esempio di Franco, viestano, 65 anni, che ogni giorno fà del suo, per mantenere pulito un tratto di spiaggia del Lungomare Europa. Ogni mattina, da tante mattine, Franco ci regala un grande esempio di civismo, di attaccamento, di buonsenso, stimolandoci a seguirlo. Perché, partendo dalle piccole cose, si possono ottenere grandi risultati.

Siamo certi che il signor Franco non sia l'unico che si prodiga per la salvaguardia del nostro ambiente, sicuramente il suo è un esempio da seguire, perché è un grande messaggio di speranza.

Pubblicato in Ambiente
- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -