Silvestri gas
Giovedì, 27 Febbraio 2020 09:19

Vieste – RIFIUTI, PRESENTATO IN MUNICIPIO L’INTERVENTO PER REALIZZARE UN NUOVO CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA A PALUDE MEZZANE [Video]

Ottimizzare la gestione dei rifiuti urbani. E’ questo l’obiettivo che si prefigge l’Amministrazione comunale che ha deciso di aderire all’avviso pubblico della Regione Puglia relativo al bando per la selezione di interventi finalizzati alla realizzazione o all'ampliamento e/o all'adeguamento di CCR, Centri Comunali Raccolta differenziata di rifiuti.
Nel Comune di Vieste, nell'anno 2019 (periodo gennaio-dicembre) è stato registrato un totale rifiuti solidi urbani prodotti di 11.176.695,00 kg di cui 1.859.915,00 kg di differenziata e 9.316.780,00 kg di indifferenziata per una percentuale di raccolta differenziata pari al 16,64%. Vieste lamenta carenze infrastrutturali in materia di rifiuti per cui serve l’avviamento, nel più breve tempo possibile, di tutte le azioni necessarie per la trasformazione e l’ammodernamento del settore rifiuti, anche al fine di raggiungere gli
obiettivi nazionali e comunitari relativi all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata e alla conseguente riduzione degli smaltimenti in discarica.
Nelle linee programmatiche dell’attuale Amministrazione comunale rientrava la volontà di candidare una proposta progettuale adeguata e coerente con l’avviso pubblico della Regione Puglia. Nelle procedure di partecipazione a tale bando è previsto un percorso di concertazione tra Amministrazione e cittadinanza, al fine di presentare un progetto il più possibile condiviso, qualitativamente adeguato e coerente con le finalità del bando stesso.
Per questo si è svolta ieri pomeriggio nella sala consiliare del Municipio un’assemblea pubblica per presentare i contenuti dell’intervento da presentare alla Regione Puglia. Alla presenza di rappresentanti di categorie produttive ed associazioni della città, l’assessore comunale all’Ambiente Vincenzo Ascoli affiancato dai colleghi assessori Graziamaria Starace, Mariella Pecorelli, Dario Carlino (assente il sindaco Giuseppe Nobiletti perché impegnato in Prefettura a Foggia nella riunione per l’emergenza coronavirus) ha illustrato le motivazioni che ha spinto l’Amministrazione ad aderire al bando della Regione Puglia. E’ stato così evidenziato che i CCR (Centri Comunali di Raccolta) si inseriscono in un’ottica di “sistema integrato” di prevenzione e gestione dei rifiuti in quanto assolvono la funzione di ampliare la gamma dei servizi offerti consentendo il conferimento di frazioni che l’utenza non riesce a consegnare attraverso il servizio di raccolta domiciliare unitamente ad altre frazioni che non sono oggetto di raccolta specifica, contribuendo contestualmente al processo di educazione al “riuso” di oggetti che possono essere scambiati tra privati. Il nuovo impianto sarà ubicato a Palude Mezzane, in un’area adeguata sia dal punto di vista di destinazione urbanistica che per la dislocazione fuori dal centro abitato ma vicina ad un gran numero di strutture turistico-ricettive.
Per illustrare i contenuti dell’idea progettuale è intervenuto Alberto Vista, consulente dello Studio Cassandro di Barletta. Ll’intervento progettuale che si andrà a candidare è totalmente finanziabile dal Programma Operativo Regionale 2014-2020 e dunque il costo totale dell’intervento sarà costituito dal contributo pubblico concesso senza spese per l’Amministrazione Comunale. La selezione degli interventi ammissibili a finanziamento avverrà attraverso procedura “a sportello”, per cui la Regione Puglia procederà ad istruire e finanziare le proposte progettuali secondo l’ordine cronologico d’arrivo delle stesse e sino a concorrenza delle risorse finanziarie disponibili, per cui era necessario dotarsi urgentemente di una proposta progettuale da candidare.
I Centri Comunali di Raccolta, rivestono un ruolo ecologico strategico fondamentale, in quanto riescono a soddisfare molteplici esigenze evitando il più possibile lo smaltimento in discarica, per recuperare risorse e tutelare meglio l'ambiente. Il CCR rappresenta anche un importante strumento per fornire servizi, informazioni e materiali utili ai cittadini per
effettuare la raccolta differenziata sul territorio. Il Comune di Vieste presenterà un intervento nell’ambito della “tipologia A” del bando che prevede uno stanziamento di risorse per 380.000 euro per la realizzazione di un nuovo Centro Comunale di Raccolta differenziata dei rifiuti. Peraltro essendo integrata nella proposta progettuale un’area dedicata alla prevenzione della produzione dei rifiuti, sarà attribuibile un ulteriore contributo nella misura massima euro 70.000 a copertura delle spese ammissibili connesse alla sua realizzazione.
Qui di seguito i report video degli interventi dell’assessore Vincenzo Ascoli e del consulente Alberto Vista.

Pubblicato in Ambiente

ReteGargano consiglia...

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -