Operazione “Madrepietra” dei Finanzieri del Comando Provinciale di Foggia ad Apricena, all’esito di complesse e articolate attività di indagine coordinate e dirette dalla locale Procura della Repubblica, dalle prime ore di questa mattina stanno dando esecuzione all’ordinanza cautelare del Tribunale di Foggia, Sezione Giudice per le Indagini Preliminari, con la quale è stata disposta l’applicazione di misure cautelari personali nei confronti di 15 persone (tre delle quali agli arresti domiciliari e le restanti sottoposte a misure di natura interdittiva) ritenuti responsabili, a vario titolo, di gravi reati contro la Pubblica Amministrazione, la “par condicio imprenditoriale”, la Fede Pubblica ed il Patrimonio.

Pubblicato in Cronaca

Stilmarmo, azienda pugliese specializzata nell'estrazione, produzione e commercializzazione della Pietra di Apricena, ha esportato lastre e scalini di marmo in Qatar e Sharjah per un totale di 80.000 euro, con il supporto assicurativo di Sace Simest. Ad annunciarlo una nota del Polo dell'export e dell'internazionalizzazione del Gruppo CDP nella quale si precisa che entrambe le operazioni sono state concluse direttamente sul portale sacesimest.it.
    La pmi foggiana, proprietaria di una cava e di due stabilimenti, che complessivamente occupano un'area di circa 40mila mq, dispone di tutte le quattro macro-famiglie della Pietra di Apricena (Serpeggiante, Fiorito, Bronzetto e Biancone) e produce blocchi, lastre, marmette, lavorati e cut to size.
    Fondata nel 1990, l'azienda ha saputo affermarsi sui mercati esteri, portando avanti una strategia che coniuga tradizione e innovazione. Stilmarmo esporta, infatti, la maggior parte della sua produzione, partecipando a grandi progetti internazionali, come la realizzazione di alberghi, centri commerciali e residenze di lusso. Nel 2018, il Polo ha supportato la crescita estera di Stilmarmo anche con un finanziamento per la patrimonializzazione della società da 400.000 euro erogato da Simest e garantito da Sace. (ANSA).

Pubblicato in Economia

Una serata tutta da cantare quella in programma sabato 5 gennaio 2019, presso Casa Matteo Salvatore ad Apricena, con inizio alle ore 20.30. Un progetto culturale promosso dal Centro studi tradizioni popolari “Terra di Capitanata” di San Severo e ideato da Matteo Grifa, interprete straordinario del cantastorie, in collaborazione con il Comune di Apricena e l’Associazione “La Città che Vogliamo”. La manifestazione rientra nel cartellone delle attività natalizie che si stanno tuttora svolgendo nella “città della Madre Pietra”

Un progetto di cultura popolare dedicato a Matteo Salvatore, dunque, un “viaggio” senza precedenti con la musica e la vita del “poeta dei poveri”. E qui che Matteo Grifa e Matteo Salvatore si incontreranno idealmente per mettere insieme esperienze, drammi e genialità di una generazione che, nella musica, trovò stimoli importanti per superare momenti difficili. «Matteo Grifa è uno dei migliori interpreti – sostiene Nicola Gentile, leader dei “Cantori di Carpino”, il più importante e riconosciuto gruppo di musica popolare del Gargano – della musica e della poetica del maestro Matteo Salvatore. Incarna l’anima più vera del cantastorie del Gargano». Una sinergia artistica per scoprire il vero volto degli uomini artisti troppo spesso dimenticato dall’entusiasmo musicale dei nostri tempi.

«Esperienza di fondamentale valenza culturale– commenta Matteo Grifa. La musica popolare non ha confini, trova sistemi, sinergie speciali, ancora più quando si fa riferimento a icone di prestigio come Matteo Salvatore». Il progetto è stato fatto suo dal Centro studi “Terra di Capitanata” di San Severo, che, di recente, insieme ad altre realtà associative del territorio e al Comune di Apricena, ha realizzato il monumento funebre dedicato al “cantastorie dei poveri” eretto nel locale cimitero. «Un omaggio doveroso, - aggiunge Gabriele Falcone, presidente di “Terra di Capitanata” – a un uomo e un artista che ha scritto pagine importanti di un processo culturale e socio-economico e la cui opera sta registrando un importante momento di recupero e valorizzazione».

Ingresso libero.

Pubblicato in Spettacolo

Al congresso della sub lega SPI Cgil, premiata anche Rosa Tartaglione che ha 102 anni

La commozione di Michele Campagna, premiato per il suo impegno sindacale 40ennale

Giovedì 6 settembre, congresso a San Paolo Civitate; venerdì 7 a Pietramontecorvino

Centoquindici anni compiuti, di cui 40 da iscritta al sindacato: martedì 4 settembre 2018, Maria Giuseppa Robucci, una delle persone più longeve del mondo, è stata premiata dallo SPI Cgil. Il sindacato dei pensionati italiani, che ha celebrato il congresso della sub lega di Apricena, ha premiato anche un’altra portabandiera dei suoi valori e dei suoi iscritti: Rosa Tartaglione, 102 anni, iscritta allo SPI Cgil da quando ne aveva 70. Commozione e applausi anche per la targa-riconoscimento consegnata a Michele Campagna, attuale e storico segretario della sub Lega di Apricena: “Il suo lavoro nel sindacato è un esempio per tutti, grazie al suo impegno volontario, instancabile, alla sua concreta vicinanza e assistenza gratuita a lavoratori e pensionati”, ha detto Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia consegnando una semplice targa. “Oggi abbiamo voluto premiare loro, Maria Giuseppa, Rosa, Michele, perché sono i portabandiera dell’impegno prima nel mondo del lavoro poi a sostegno dei diritti di lavoratori, disoccupati e pensionati”, ha aggiunto Persiano. Premiato, inoltre, Giuseppe Rendina, segretario della Camera del Lavoro di Apricena negli anni ’70, storico dirigente nelle fila della Cgil per decenni e per diverse categorie di lavoratori.

DA APRICENA A SAN PAOLO CIVITATE. La fase congressuale, giovedì 6 settembre, proseguirà a San Paolo Civitate: per semplici cittadini, tesserati e delegati l’appuntamento è alle ore 17.30 nella sala consiliare del Comune. Prima del congresso, davanti al Comune di San Paolo Civitate, sarà attivo “Nello, il pullmino dei diritti”: chi vorrà, potrà chiedere informazioni sulla propria situazione pensionistica agli esperti dello SPI Cgil che saranno a disposizione per chiarimenti e indicazioni. Venerdì 7 settembre il popolo dei pensionati si riunirà a Pietramontecorvino, alle ore 17.30, al Teatro Pardo. Anche nella cittadina dei Monti Dauni, dal mattino, davanti al Comune sarà attivo il pullmino dei diritti.

IN TUTTA LA PROVINCIA. La fase congressuale dello SPI Cgil impegnerà per oltre un mese dirigenti, tesserati, delegati sindacali, semplici cittadini che vorranno partecipare al dibattito. Il sindacato pensionati della Cgil è la più estesa e ramificata organizzazione sociale della provincia di Foggia, potendo contare su 34 sedi attive. Tappa dopo tappa, il popolo dei pensionati svolgerà i propri congressi in paesi e città della provincia, da San Paolo Civitate il 6 settembre, a Foggia, San Severo, Cerignola, Manfredonia e, via via, in altri piccoli e grandi centri di tutto il territorio della Capitanata. I congressi attraverseranno tutta la provincia, dal Gargano al Tavoliere, dalle città più grandi ai centri più piccoli. “Quelli che ci accingiamo a svolgere saranno dei congressi aperti all’intera cittadinanza, non solo ai nostri iscritti ai quali spetterà il compito di votare i documenti congressuali”, ha spiegato Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia.

IMMIGRATI, DISTRAZIONE DI MASSA. “Mentre tutta l’attenzione mediatica si concentra sulla caccia alle streghe in tema di immigrati, interi territori sono sotto lo scacco della criminalità organizzata italiana e, nel frattempo, nelle nostre città le periferie sono diventate dormitori, non si pensa a costruire o rafforzare presidi di socialità e aggregazione che restituirebbero sicurezza e vivibilità, oltre a contrastare la solitudine e l’inedia di intere generazioni”.

Pubblicato in Società

Tre giovani di Torremaggiore sono morti ed altre due persone sono rimaste ferite nello scontro tra quattro veicoli sulla strada statale 693, nel tratto che collega il santuario San Nazario ad Apricena 

 Nell'incidente, le cui cause sono in corso di accertamento, sono rimaste coinvolte due autovetture (tra cui il suv su cui viaggiavano le due vittime) e due camper. I feriti sono stati condotti con l'elisoccorso all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.

Pubblicato in Cronaca

I Carabinieri della locale Stazione, nel corso di una specifica attività di controllo nelle aree rurali, hanno scoperto una pericolosissima discarica abusiva allestita nelle campagne di Apricena, in pieno Parco del Gargano.

I militari si stavano apprestando ad ispezionare un'azienda zootecnica del posto e, appena fattovi ingresso, si sono ritrovati davanti a numerosi bovini che stavano pascolando nel bel mezzo di un'impressionante distesa di rifiuti. Addentrandosi più in profondità all’interno dei terreni della masseria, parzialmente nascosti dalla vegetazione, i Carabinieri hanno anche sorpreso due uomini che, a bordo di muletto e trattore, erano intenti a scaricare alcune ecoballe. Dopo averli bloccati, i Carabinieri hanno fatto intervenire sul posto anche i colleghi del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia, con i quali hanno poi esteso l’ispezione a tutta l’aerea interessata, verificando la presenza di migliaia di tonnellate di rifiuti solidi urbani che erano già stati sistemati e occultati.

Dal sopralluogo è stato inoltre possibile appurare che erano stati già creati vari altri piazzali, che avrebbero potuto ancora contenere nuove impressionanti quantità di immondizia.

Dai preliminari accertamenti effettuati sul posto è stato possibile quantificare in circa 20.000 tonnellate i rifiuti già presenti a terra.

Come già accennato, i Carabinieri hanno individuato una trentina di bovini che stavano pascolando tra le immondizie e che sono stati immediatamente sequestrati per sottoporli ad accertamenti veterinari.

I due uomini presenti sul posto e intenti a “lavorare” i rifiuti sono stati denunciati per i reati di “gestione illecita di rifiuti” e per “distruzione e deturpamento di bellezze naturali”, in quanto l’intera area di stoccaggio ricade all’interno del Parco Nazionale del Gargano.

Fortunatamente la scoperta dei Carabinieri, che hanno posto i mezzi presenti e l’intera area sotto sequestro per ulteriori accertamenti relativi anche all’inquinamento del terreno, ha impedito il protrarsi dell’illecito smaltimento, evitando così il peggioramento di una già gravissima situazione di inquinamento ambientale nel cuore del polmone verde della Capitanata.

Pubblicato in Ambiente

Rispettate fedelmente le previsioni della 6°CorrinCava, doveva esserci il caldo e caldo è stato, doveva essere una festa e lo è stato, cosi come confermata la grande partecipazione alla gara divenuta oramai un appuntamento importante per i podisti italiani. Già dal primo pomeriggio al via le operazioni preliminari per le gare giovanili, scattate alle 16:00 in punto che hanno coinvolto 300 ragazzi di tutte le età provenienti anche da altri comuni, per loro 4 gare di distanza diversa in ragione dell'età dei giovani atleti. Dalle 17:00 la piazza antistante la Villa Comunale di Apricena si anima e colora con i 400 podisti e gli accompagnatori che prenderanno il via della gara. Veloce il ritiro dei pettorali e del pacco gara, manicotti tecnici e occhiali da sole per tutti gli iscritti. Foto di rito con l'immancabile Antonio Bronda e la gradita presenza di Francesco Valente. Partenza rinviata di 15 minuti, dopo lo sparo prendono subito il largo Alberico di Cecco, Matteo Notarangelo e Antonello Petrei, dopo i primi 2 km nel centro abitato salita verso le cave con le prime 4 donne a darsi battaglia, Teresa Lelario all'esordio in questa gara corre fianco a fianco con le foggiane Libera Caputo e Alessandra Foglia, più distaccata Sonia Quattrocchi, al 7 km passaggio spettacolare nelle cave di Apricena, e rientro verso il centro abitato e il meritato traguardo. Chiude in 45.01 Alberico di Cecco della Vini Fantini, che precede il corregionale Antonello Petrei della Daunia Running e Angelo Raffaele Nanula dell'Amatori Acquaviva al rientro dopo un momento no. Tra le donne terzo successo stagionale per Libera Francesca Caputo tesserata per la Running Club Torremaggiore che precede l'esperta Teresa Lelario tesserata per l'Athletica Academy Bari e la gagliarda Alessandra Foglia della Podistica Lucera. 383 gli arrivati, ai quali si aggiungono un centinaio di partecipanti alla non competitiva e 10 atleti squalificati.
Un bilancio sicuramente positivo per l'Apricena in Corsa, società organizzatrice della gara, un risultato frutto di un lavoro costante e capillare che porterà questa gara a grandi risultati

Pubblicato in Sport

La manifestazione che in 5 anni è divenuta un appuntamento di rilievo nel panorama podistico, capace di calamitare la partecipazione di atleti dal Molise e dalla Campania e Abruzzo oltre agli atleti della provincia di Bari e ovviamente di Foggia, confermato anche quest'anno l'inserimento nel circuito di gare provinciali "CorriCapitanata" a testimonianza della solidità organizzativa e del gradimento dei podisti. La gara, sulla distanza di 13 km, dopo i primi 3 km nel centro abitato, si inerpica sulle colline con suggestivo scenario delle cave di Apricena, che i podisti attraverseranno al 7km, con una breve salita che tra polvere e sudore permetterà agli atleti di osservare tra i blocchi di pietra tagliata e i costoni di roccia lavorata, le surreali profondità delle cave di pietra, per poi fare ritorno nel centro abitato, costeggiando il Castello di Apricena e attraverso il corso principale arrivare poi al traguardo,La manifestazione continuerà con un ricco ristoro e un mega pasta party e le premiazioni di oltre 120 atleti e le 5 società più numerose. I primi 400 arrivati riceveranno un paio di occhiali tecnici e un paio di manicotti, tra le novità di questa edizione la "Run Fun", marcia/corsa non competitiva all'interno del circuito cittadino sulla distanza di 5 km, aperta a tutti gli apricenesi che hanno voglia di vivere in movimento, con un gadget ricordo per tutti i partecipanti. Altra bella novità di questa sesta edizione sono le gare giovanili su 4 distanze (100,200, 400 e 800 metri in base all'età dei ragazzi), fortemente volute dal Presidente dell'ApricenainCorsa, Giovanni Ortore per avvicinare i ragazzi allo sport e alla corsa in particolare.Hanno già confermato la loro presenza Alberico di Cecco (Vini Fantini), atleta azzurro vincitore della Maratona di Roma, Matteo Pio Notarangelo (Arl Dynamyk Fitnees) e Antonello Petrei (Daunia Running), atleti di interesse nazionale tra le donna Teresa Lelario (Accademy Bari), Libera Francesca Caputo (Running Club Torremaggiore) e Sonia Quattrocchi (Daunia Running).
Proseguono i preparativi dell'Apricena in corsa , che sta curando nei dettagli la fase organizzativa. per informazioni ed iscrizioni: www.correreinpuglia.it

Pubblicato in Sport

Sabato 2 giugno, con partenza e arrivo dal piazzale antistante le villa comunale di Apricena, avrà luogo la gara podistica "6° CorriInCava". La manifestazione che in 5 anni è divenuta un appuntamento di rilievo nel panorama podistico, capace di calamitare la partecipazione di atleti dal Molise e dalla Campania e Abruzzo oltre agli atleti della provincia di Bari e ovviamente di Foggia, confermato anche quest'anno l'inserimento nel circuito di gare provinciali "CorriCapitanata" a testimonianza della solidità organizzativa e del gradimento dei podisti. La gara, sulla distanza di 13 km, dopo i primi 3 km nel centro abitato, si inerpica sulle colline con suggestivo scenario delle cave di Apricena, che i podisti attraverseranno al 7km, con una breve salita che tra polvere e sudore permetterà agli atleti di osservare tra i blocchi di pietra tagliata e i costoni di roccia lavorata, le surreali profondità delle cave di pietra, per poi fare ritorno nel centro abitato, costeggiando il Castello di Apricena e attraverso il corso principale arrivare poi al traguardo,La manifestazione continuerà con un ricco ristoro e un mega pasta party e le premiazioni di oltre 120 atleti e le 5 società più numerose. I primi 400 arrivati riceveranno un paio di occhiali tecnici e un paio di manicotti, tra le novità di questa edizione la "Run Fun", marcia/corsa non competitiva all'interno del circuito cittadino sulla distanza di 5 km, aperta a tutti gli apricenesi che hanno voglia di vivere in movimento, con un gadget ricordo per tutti i partecipanti. Altra bella novità di questa sesta edizione sono le gare giovanili su 4 distanze (100,200, 400 e 800 metri in base all'età dei ragazzi), fortemente volute dal Presidente dell'ApricenainCorsa, Giovanni Ortore per avvicinare i ragazzi allo sport e alla corsa in particolare.Hanno già confermato la loro presenza Alberico di Cecco (Vini Fantini), atleta azzurro vincitore della Maratona di Roma, Matteo Pio Notarangelo (Arl Dynamyk Fitnees) e Antonello Petrei (Daunia Running), atleti di interesse nazionale tra le donna Teresa Lelario (Accademy Bari), Libera Francesca Caputo (Running Club Torremaggiore) e Sonia Quattrocchi (Daunia Running).
Proseguono i preparativi dell'Apricena in corsa che sta curando nei dettagli la fase organizzativa. per informazioni ed iscrizioni: www.correreinpuglia.it

Pubblicato in Sport

Fermi i campionati, salvo un recupero, per consentire a tutte le Società di onorare la Memoria del prof. Pasquale Franchino a cui l’Amministrazione Comunale di Apricena ha intitolato il ristrutturato palazzetto dello Sport in Via Guido rossa, chiuso da 6 anni per lavori. Hanno tenuto dunque fede alle promesse fatte il Sindaco Ing. Antonio Potenza e l’Assessore allo Sport Avv. Michele Di Maio, alla tappa, perfettamente organizzata dall’ASD Olimpia Volley PF (Acronimo di Pasquale Franchino) Apricena è intervenuto anche il Presidente Provinciale dell’Aics Cesare Gaudiano ed il Presidente della Società locale Marco Franchino, oltre a tutto il direttivo del Comitato Provinciale dell’Aics settore pallavolo. Circa 200 i ragazzi partecipanti, 9 società, 42 squadre, 6 accompagnatori ed un fiume di Dirigenti, accompagnatori e genitori che hanno riempito tutti gli spazi delle nuove tribune del PalaFranchino. Nove i campi allestiti dalla Società ospitante sotto la regia di Marco Franchino e Vincenzo Di Maso, coordinati dal responsabile prov.le del settore Minivolley Aics Giampaolo Lippa.
Bella e gioiosa anche l’animazione preparata da Ludovica La Pietra che ha fatto ballare oltre a tutti i ragazzi, anche allenatori, arbitri, genitori e Assessori. A termine della Manifestazione il Sindaco e l’Assessore allo Sport, dopo aver salutato tutti gli intervenuti hanno tracciato un breve profilo del Prof. Pasquale Franchino , a cui è stata dedicata sia la struttura sportiva che la 3^ tappa di Minivolley, ed hanno espresso la volontà di ospitare la tappa ed altri eventi sportivi anche per il futuro . Anche il Presidente Provinciale Cesare Gaudiano ha espresso parole di elogio per quanto fatto nella vita dal Gentiluomo Pasquale Franchino ed ha consegnato una targa di ringraziamento all’Amministrazione Comunale per l’impegno profuso nella promozione dello sport. Una seconda targa è stata consegnata dal Sindaco Ing. Antonio Potenza alla Società Olimpia Volley PF Apricena per aver saputo raccogliere, conservare e non disperdere l’enorme patrimonio educativo e sportivo lasciato dal Prof. Pasquale Franchino. Infine il Presidente del Comitato Provinciale Michele Notarangelo ha consegnato alla famiglia Franchino, rappresentata dal figlio Marco , una targa commemorativa del Prof. Pasquale per tutta l’attività sportiva svolta nell’intera Capitanata nella sua vita . Successivamente sono state effettuate le premiazioni, la tappa è stata vinta dalla Società Olimpia Volley PF Apricena con 590 punti; 2) Csp Ipssar Volley Vieste p. 384; 3) SSE Troia p. 346; 4) Volley Casalnuovo p. 330; 5^) Elce Deliceto p. 287; 6^) Atletico Vico p. 271; 7^) Canguri Foggia p. 251; 8^) Anspi S. Nicandro p.245; 9^) Play Volley Ischitella 225.
La Classifica generale vede al primo posto l’ Olimpia Volley PF Apricena p. 1315; 2^) Csp Ipssar Volley Vieste p. 1177; 3^) Canguri Foggia p. 1152; 4^) Volley Casalnuovo p. 1076; 5^) Anspi S. Nicandro p. 981; 6^) S.S.E. Troia p. 971;7^) Pallavolo Cerignola p. 938; 8^) Elce Deliceto p.809; 9^) Play Volley Ischitella p. 737; 10^) Atletico Vico p. 271.
La Prossima tappa “Festa di Primavera” si svolgerà il 29/04/2018 a Deliceto.
In settimana è stato portato a termine il campionato Provinciale Under 16 F.le, la Real Gargano Estate Ipssar V. Vieste vincendo il recupero a Casalnuovo per 3 a 0 si aggiudica il titolo di Campione Provinciale Aics 2017-18 e rappresenterà la Puglia a Cervia alle nazionali Indoor che si svolgeranno dal 6 al 9 settembre. L’Under 16 M.le di fatto è stata già vinta dall’Anspi S. Nicandro ma per la proclamazione bisognerà attendere l’ultimo recupero .
Sabato 24 e Domenica 25 si svolgerà l’ultima giornata dei Campionati Aics Open, vinti già per la maschile dalla Blu Lucera, che ospiterà l’Olimpia Volley PF Apricena, e dalla Virtus S. Severo per la Femminile che ospiterà il Sammarco P.
Le classifiche dopo il recupero maschile vinto dalla Canguri Foggia per 3 a 0 a Pietramontecorvino:
Open Femminile : Virtus San Severo e Real Gargano Estate Volley Vieste p. 29 (Vieste osserverà il proprio turno di riposo); Play Volley Ischitella P. 20; Olimpia Volley PF Apricena p. 17; Atletico Vico p. 14; Anspi S. Nicandro p. 5; Sammarco pallavolo p. 3;
Open Maschile: Blu Lucera p. 33; Canguri Foggia p. 29; Olimpia Volley PF Apricena p. 27; Atletico Vico p. 23; Virtus San Severo p. 14; Anspi S. Nicandro p. 12; Sammarco Pallavolo e Pietramontecorvino p. 9.

 

 

 

-----------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.

La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -