Visualizza articoli per tag: coronavirus

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato in serata un’ordinanza (num. 226) in materia di attività dei centri estetici, di bellezza, inclusi i saloni di acconciatura, con efficacia dal 18 maggio 2020 sino al 01 giugno 2020.

Lo ha fatto al termine dell’incontro con i rappresentanti pugliesi di parrucchieri, estetisti e saloni di bellezza, al quale ha partecipato anche il prof. Pier Luigi Lopalco che ha illustrato le linee guida del provvedimento.

“Questa ordinanza è il frutto di un approfondito lavoro - ha detto Emiliano - Il professor Lopalco ha esaminato le proposte delle organizzazioni datoriali e sindacali, ha effettuato sopralluoghi tecnici nei centri estetici e di acconciatura e questo proficuo lavoro di squadra ha portato alle prescrizioni che consentiranno a questi esercizi di riaprire il 18 maggio nella massima sicurezza per operatori e i clienti”.

Presenti all’incontro anche i rappresentanti di ANCI con il Presidente Domenico Vitto e Giuseppe Giulitto, CNA, CASARTIGIANI, CLAAI, CONFINDUSTRIA, CONFARTIGIANATO, CONFCOMMERCIO, CONFESERCENTI, CGIL, CISL e UIL, gli assessori Gianni Stea, Raffaele Piemontese, Sebastiano Leo, i Presidenti di Commissione Donato Pentassuglia e Filippo Caracciolo, il consigliere Michele Mazzarano, il consigliere del Presidente Domenico De Santis.

In allegato il testo integrale dell’ordinanza.

Pubblicato in Coronavirus

Cosa fanno molti campioni italiano di ciclismo del recente passato il pomeriggio di Pasqua? Si danno appuntamento per una pedalata in compagnia, ma ognuno a casa propria. Come? Con degli speciali rulli di ultima generazione connessi ad internet su cui posizionare delle normali biciclette, programmati per far affrontare le asperità di un percorso uguale per tutti. Erano una trentina quest’oggi a partecipare a “Giro Legends”, spinti dal bisogno di tenersi in forma, di smaltire il pranzo pasquale ma soprattutto per aiutare la raccolta fondi organizzata in favore della Croce Rossa Italiana.

Cipollini, Bugno, Fondriest, Ballan, Bugno, Garzelli, Bartoli, Pozzato, il ct Cassani e tanti altri sono stati chiamati a “percorrere” gli ultimi 37 chilometri della tappa Giovinazzo-Vieste, partendo da baia di Campi e finendo sul lungomare Europa dopo aver affrontato per due volte la salita della Chiesiola, attraversato il centro cittadino e le campagne viestane.

Virtual Giro - Alcuni partecipanti

La diretta streaming trasmessa sul sito della Gazzetta dello Sport e sui canali social del quotidiano rosa è stata aperta e chiusa dalle suggestive immagini della costa garganica, con particolare attenzione alle torri e alle bianche falesie a strapiombo sul mare. La bellezza delle immagini che sarebbero state trasmesse nelle televisioni di tutto il mondo e la difficoltà del percorso avrebbero fatto della Giovinazzo-Vieste una delle tappe più belle del Giro 2020. Giro che al momento è stato solo sospeso e non ancora annullato perché il comitato organizzatore non dispera di poter dare il via alla corsa nel mese di settembre, qualora fossero garantite le condizioni di sicurezza necessarie.

La trasmissione è stata condotta da Matt Rendall, famoso a livello mondiale come uno dei migliori commentatori di ciclismo ed autore di numerosi libri tra cui uno sul mistero che avvolge la morte di Marco Pantani. Dai commenti dei vari partecipanti è giunta la conferma che il percorso avrebbe appassionato i telespettatori soprattutto per la difficoltà che avrebbe creato la salita che porta in cima alla località Chiesiola: “più dura di quanto non sembrava dalle carte, con pendenze anche oltre il 10%”.

Non ci sono stati vincitori, è stata solo una pedalata non competitiva; a vincere è stata la solidarietà in favore della Croce Rossa Italiana per i contributi giunti da chi ha seguito l’evento (per poter effettuare un versamento è sufficiente collegarsi al sito http://www.retedeldono.it/giro).

Di seguito è possibile rivedere la registrazione della trasmissione.

Pubblicato in Sport

Doveva essere l’anno del ritorno a Vieste del Giro d’Italia ma l’emergenza virus ha fatto saltare anche questo avvenimento tanto atteso. Una magra (molto magra) consolazione giunge però dall’iniziativa benefica “Pedalata Giro Legends” che si svolgerà nel pomeriggio di Pasqua. Tanti ciclisti, campioni del recente passato, torneranno a spingere sui pedali ma non solcando le strade italiane, bensì su ipertecnologiche cyclette da casa, per percorrere il tratto finale delle tappe più suggestive del Giro d’Italia (quello vero) 2020. A fare da prologo al “Giro Virtual” che prenderà il via sabato 18 aprile, oggi pomeriggio una trentina di ex professionisti, tra i quali gli iridati Cipollini, Bugno, Moser, Fondriest, Ballan, il c.t. Cassani, Chiappucci, Garzelli, Pozzato, Tafi, Bartoli, Bennati, Velo, Allocchio, si cimenteranno negli ultimi 37 chilometri della tappa Bisceglie-Vieste, con partenza da Baia di Campi.

percorso

I saliscendi per arrivare sul lungomare Enrico Mattei, la rampa che porta in cima alla località Chiesiola (da percorrere due volte), il giro tra le campagne e le vie cittadine e infine l’arrivo sul lungomare Europa faranno da scenario per questa iniziativa benefica, essendo abbinata una raccolta fondi a favore della Croce Rossa Italiana. La scelta dell’arrivo di Vieste per dare il via a questo Giro virtuale conferma che sarebbe stata una delle tappe più affascinanti ed avvincenti della corsa rosa di quest’anno, sicuramente arricchita dalla bellezza dei panorami che il nostro territorio avrebbe potuto offrire.

Per quanto riguarda la vera corsa su strada, al momento l’organizzazione l’ha sospesa ma non ancora annullata, sperando di poterla recuperare a settembre.

Al fianco (virtuale) dei grandi campioni del ciclismo italiano potranno pedalare anche cicloamatori purché dotati delle attrezzature tecnologiche richieste per la connessione al server che gestirà l’iniziativa, apparecchiature che riprodurranno tutte le asperità che il percorso presenta.

altimetria

Dalle 17 di oggi sarà possibile seguire la corsa andando sul sito della Gazzetta dello Sport o sui suoi canali social (Facebook, Instagram e Youtube).

LINK:

Pubblicato in Sport

Il Presidente del Consiglio dei Ministri nella sua conferenza stampa tenuta qualche minuto fa ha annunciato nuove misure per venire incontro ai cittadini. Queste nuove iniziative, che come ha precisato il presidente Conte sono state pensate in stretta collaborazione con l’ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, e con il suo presidente Antonio Decaro (sindaco di Bari), sono dovute alla pesante situazione economica e sociale che sta impedendo a molte famiglie italiane la possibilità di reperire i beni di prima necessità.

Nelle prossime ore ai Comuni verranno erogati 4.3 miliardi dal Fondo di solidarietà comunale, l’anticipo del 66% della somma che sarebbe stata distribuita a maggio. In aggiunta, vengono elargiti 400 milioni attraverso un’ordinanza della Protezione Civile vincolandoli alla distribuzione a quelle persone che non possono fare la spesa. Decaro, intervenuto in videoconferenza, ha precisato che le somme saranno distribuite in base al numero di cittadini e all’indice di povertà dei Comuni. Il sindaco di Bari ha altresì chiarito che il provvedimento sarà a “burocrazia zero”, quindi immediatamente esecutivo, e serve per dare ossigeno ai cittadini in quanto sono già tante le richieste di aiuto che giungono ai vari primi cittadini.

Le somme, da quanto ha lasciato intuire il presidente Conte, saranno destinate alle famiglie bisognose mediante dei buoni spesa o direttamente mediante la distribuzione di prodotti alimentari, operazione che sarà svolta con il coinvolgimento diretto dei servizi sociali e della catena di volontariato, definita il “vero cuore della solidarietà in Italia”. Interessante l’appello del presidente Conte alla grande distribuzione: “Chiedo loro di aggiungere un 5-10% di sconto a chi acquista con i buoni spesa”.

Parole confortanti sono giunte anche in merito alla cassa integrazione in deroga: anche questa verrà attivata in maniera celere grazie al lavoro che l’INPS sta svolgendo alacremente.

In merito alla ripresa delle attività produttive, il Presidente del Consiglio ha annunciato che ad inizio settimana ci sarà un incontro con il Comitato Tecnico Scientifico per esaminare la situazione dell’emergenza sanitaria e cercare di ipotizzare una data della riapertura delle aziende. Inevitabile, invece, il prolungamento della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, al momento prevista fino al 3 aprile, senza al momento ipotizzare una data di presumibile rientro tra i banchi.

Pungolato dalle domande dei giornalisti intervenuti in videoconferenza, Giuseppe Conte è stato duro nei riguardi della Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen che si è espressa in maniera negativa sull’emanazione dei cosiddetti “Corona-bonds”. Su questo punto, Conte è stato duro: “Abbiamo dato 14 giorni di tempo all’Eurogruppo per presentare delle proposte al prossimo Consiglio Europeo. Siamo chiamati ad appuntamento con la storia e l’Europa deve dimostrare di esserne all’altezza. E’ stata una chiamata inaspettata che serve per valutare la capacità dell’Europa. Stiamo vivendo uno shock simmetrico che colpisce i sistemi economici e sociali di tutti gli Stati Europei e tutti insieme dobbiamo impegnarci per soffrire il meno possibile. Si tratta di dimostrarsi adeguati a risolvere questa emergenza. Io non passerò alla storia per essere colui che NON si è reso responsabile di fare quello che serviva per aiutare i cittadini europei”.

Pubblicato in Coronavirus

Questa mattina il Sindaco di Vieste ha emanato una nuova ordinanza, la n. 69, per rettificare e chiarire alcuni punti inseriti nell'ordinanza precedente. In allegato il testo dell'ordinanza.

Pubblicato in Coronavirus

Il Comando della Polizia Locale di Vieste ha predisposto il nuovo modello di autodichiarazione per permettere ai cittadini di spostarsi nell'ambito cittadino. Le modifiche sono state necessarie a seguito del nuovo decreto emesso ieri dal Presidende del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

Pubblichiamo il modello sia in formato Word che in PDF.

Pubblicato in Coronavirus

Stop alle passeggiate in spiaggia, lungomari e giardini pubblici, niente più visite al cimitero, corsetta e uscita col cane solo nei paraggi di casa propria e spesa una volta al giorno ed una persona per famiglia. Queste le principali decisioni presenti nell'ordinanza emessa questa mattina dal Sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti e relative ai cittadini viestani. L'obiettivo è sempre lo stesso: evitare gli incontri con altre persone per ridurre il più possibile il diffondersi del coronavirus.

Ma ci sono indicazioni anche per chi proviene da fuori Vieste, come i venditori ambulanti e i proprietari della casa per le vacanze, a cui viene impedito l'accesso al territorio comunale.

Tutte iniziative queste, che sarebbero scontate ed inutili se ogni cittadino osservasse l'indicazione di non uscire di casa se non per lo stretto necessario.

In allegato è possibile leggere l'intera ordinanza.

Pubblicato in Coronavirus

Il Comune di Vieste al fine di supportare la popolazione nella prevenzione del contagio da coronavirus, vista la difficoltà a livello nazionale di reperimento di mascherine, cerca sarti volontari, disposti a realizzarne. Tutti i materiali saranno forniti dal Comune stesso e saranno consegnati e ritirati presso il domicilio dei sarti dai volontari di Protezione Civile Pegaso, Giacche Verdi LNDC Vieste e Motoclub Gargano. Tutti i sarti, anche non professionisti, che vogliono rendersi disponibili ad aiutare volontariamente la nostra comunità possono comunicarlo al n 3467389602.

Nei prossimi giorni è in partenza inoltre, anche il servizio " telefono amico" di ascolto telefonico per persone sole. La solidalidarieta' è un fattore importante in queste situazioni, non facciamola mancare a nessuno.

Il Sindaco di Vieste
Giuseppe Nobiletti

Pubblicato in Coronavirus

Dopo la bella esperienza di ieri pomeriggio, si tornerà anche oggi a cantare sui balconi per aumentare il senso di comunità e di vicinanza in giorni in cui la vicinanza vera, quella fisica, è impedita. Ma con una novità nell'orario: l'appuntamento sui balconi, infatti, è stato spostato alle ore 19 perchè alle 18 in Cattedrale sarà celebrata la Santa Messa officiata dall'Arcivescovo Mons. Moscone.

Ai brani già cantati ieri (Inno Nazionale, La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, Vieste sei bella) si è aggiunto anche "Azzurro" il noto successo di Adriano Celentano.

In attesa di far esplodere le nostre ugole, divertiamoci con questo simpatico video inviatoci in redazione che racconta quanto accaduto alle 18 di ieri. A chi lo ha realizzato (Antonio Iannoli) vanno i ringraziamenti della redazione di Retegargano.

Pubblicato in Coronavirus
Pagina 1 di 2

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -