Giovedì, 08 Novembre 2018 14:43

Mattinata/ Sequestrate società e terreni a pregiudicato del clan Romito. L'uomo, Francesco Notarangelo, 53 anni, ha precedenti per droga e reati contro il patrimonio

La polizia di Foggia, su disposizione del Tribunale di Bari, ha eseguito un decreto di sequestro anticipato di beni (quote societarie e terreni) a carico di Francesco Notarangelo, di 53 anni, pluripregiudicato di Mattinata. L’uomo, con precedenti penali per droga e reati contro il patrimonio, è ritenuto dagli inquirenti elemento di spicco della criminalità organizzata garganica ed è considerato vicino al clan 'Romito' operante nell’area di Mattinata-Manfredonia. Il Comune di Mattinata nel marzo scorso è stato sciolto per presunte infiltrazioni mafiose ed è commissariato. Il Tribunale di Bari, ha accolto in pieno la proposta formulata dal Questore di Foggia e ha ordinato il sequestro di quote sociali, terreni, automezzi  e rapporti bancari intestati a Notarangelo Francesco, e ai familiari, per un valore di oltre 100.000 euro.

Pubblicato in Cronaca
Etichettato sotto

ReteGargano consiglia...

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -