Domenica, 10 Marzo 2019 09:58

Disposto il carcere duro per i capi-mafia nemici. Sinesi a Rebibbia, Moretti trasferito nel carcere di L’Aquila

Il ministro della Giustizia ha disposto il carcere duro per i capi-mafia foggiani Rocco Mo­retti, 68 anni, ex camionista, soprannominato «il porco»: e Roberto Sinesi, becchino di 56 anni, al vertice dei rispettivi e rivali clan della «Società fog­giana»: furono riarrestati a fi­ne novembre per mafia nel blitz «Decima azione». Si tratta di due nomi storici della mafia foggiana, più volte arrestati, condannati e/o assolti nel cor­so degli anni. Moretti e Sinesi sono a capo delle due «batterie» protagoniste delle ultime tre guerre di mafia combattute in città, anche in periodi in cui i due boss erano detenuti.

Pubblicato in Cronaca

ReteGargano consiglia...

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -