Stampa questa pagina
Mercoledì, 29 Maggio 2019 15:25

Un grande forum regionale interamente dedicato ai Cammini e agli Itinerari Culturali Pugliesi, poi il tour nei singoli territori. Un comitato a regia regionale per raccogliere le istanze e coordinare le azioni future

In Puglia il primo grande forum dedicato ai Cammini e agli itinerari culturali. Protagonisti Comuni, associazioni di categoria e imprese. Perché la Puglia è terra di cammini. E i cammini rievocano la storia, sono una meravigliosa occasione di scoperta del territorio e del suo immenso patrimonio materiale e immateriale, di coinvolgimento delle comunità, di dialogo interculturale, e anche di rilancio del turismo pugliese. Negli ultimi anni la Regione Puglia ha avviato una serie di interventi, le cui linee programmatiche sono contenute nei due piani strategici del Turismo “Puglia365” e della Cultura”PiiiLCulturainPuglia”, che puntano alla destagionalizzazione e alla sostenibilità del flussi turistici dei territori proprio attraverso la promozione di prodotti culturali, esperienziali e di mobilità lenta, che coinvolgano non solo le coste ma anche le aree interne e il loro patrimonio storico archeologico. “Dalla Via Francigena alla Via Michaelica, alla Rotta dei Fenici, alla Via Appia, alla Traiana, al Cammino Materano, alla via Leucadense, al Cammino dei Fari e Le Strade della Fiaba, - ha detto l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone - la Puglia è tutto un cammino. Una destinazione ideale per vacanze Natura, per gli amanti dell’outdoor e dei viaggi al di fuori dei sentieri battuti. E questo è un momento in cui il turismo ambientale, che comprende anche agriturismi, parchi, aree protette, guide, ha il vento a favore. Secondo la ricerca in corso condotta per conto di Pugliapromozione dall’Università di Venezia, infatti, il 24% dei turisti intervistati, su un campione di 600, che hanno soggiornato in Puglia, lo ha fatto per attività legate ai prodotti Natura e benessere, cicloturismo e slow tourism e cammini. Un trend in crescita rispetto al 2016 stimato nel +10%. Per noi è particolarmente importante perché i cammini generano un notevole indotto economico. Occorre quindi insistere. La Regione accompagnerà questo percorso, al fianco degli operatori”. A raccogliere le istanze e coordinare le azioni future di progettazione, valorizzazione e promozione degli itinerari pugliesi un “Comitato dei Cammini e degli Itinerari Culturali”. Un organo di governance, all’avanguardia sul territorio nazionale, per gestire questo nuovo modello turistico che unisce cultura, natura e mobilità lenta. Il forum rappresenta un’occasione per riflettere in maniera ancora più strutturata sul da farsi. Nei giorni successivi seguiranno alcuni incontri territoriali, rivolti ai solo amministratori locali, dedicati al tema della Via Francigena del Sud e della sua certificazione europea.

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI TERRITORIALI:

30 maggio ore 16 c/o Ex Convitto Palmieri – LECCE

4 giugno ore 10 c/o Biblioteca Comunale “G. Bovio” - TRANI

5 giugno ore 11 c/o Biblioteca “C. Angelillis” - MONTE SANT’ANGELO

Pubblicato in Cultura