Sabato, 17 Agosto 2019 10:44

Manfredonia/ Treno-Tram, soluzione su gomma invece da Comune e RFI

«Il Ministero dei Trasporti è in attesa di ricevere notizie dalla Regione Puglia sul treno-tram Foggia-Manfredonia. Tutti si augurano pre­sto, anche se la scelta regionale di mettere un sistema su gomma al posto del tra­dizionale sistema su ferro non ci convin­ce». A dirlo è la deputata Francesca Troia­no del Movimento 5 Stelle, commentando la risposta avuta dal sottosegretario ai tra­sporti Michele Dell’Orco su un’interroga­zione dedicata all’infrastruttura che ven­ne compresa nel Piano operativo delle in­frastrutture 2014-2020. Secondo quanto ha detto Dell’Orco in commissione trasporti alla Camera (ri­spondendo all’interrogazione che ha visto proprio Troiano come prima firmataria), il ministero, lo scorso 14 maggio, ha con­vocato una riunione con tutti i soggetti coinvolti per esaminare congiuntamente le criticità evidenziate da Rfi in relazione alla proposta della Regione Puglia di di­smissione parziale. E’ lì che sia la Regione sia il Comune di Manfredonia hanno con­fermato la necessità di sistemare e rior­ganizzare il progetto passando dall’origi­nario treno-tram al sistema Brt (bus rapid transit, l’autobus a rapido transito) «sulla quale - ha spiegato il sottosegretario - gli uffici del Mit non hanno alcuna osserva­zione tecnica da formulare». Osservazioni, che non potrebbero ve­nire dal Governo in termini di merito per­ché la competenza ora è tutta regionale. «Il ministero aspetta ancora risposte - spiega Troiano -. Rfi ha evidenziato nel corso della riunione proprio due criticità da appro­fondire con la Regione: la realizzazione del sistema Brt, infatti, presuppone l’utilizzo di 4 km di sedime ferroviario attualmente nel patrimonio della stessa società e c'è la necessità di definire con la Regione l’eser­cizio ferroviario da svolgere nella parte residua della linea ferroviaria». Per la con­sigliera regionale pugliese, Rosa Barone (M5S) «il Governo di Emiliano non ha sa­puto cogliere l’opportunità della cura del ferro e così ripiega sulla cura della gomma. E’ incredibile come oggi la Regione Puglia sia costretta a dare il contentino ai suoi cittadini che si traduce in una sorta di preferenziale con un bus». «E’ l’ennesimo trattamento che subisce la Capitanata - ha aggiunto Barone - per Emiliano tutta la Provincia di Foggia è da declassare. Noi a questo non ci stiamo perché, come suo solito, poi dice che la colpa è da additare ad altri, non a lui. Da settembre lavoreremo per incontrare Rfi per capire come va­lorizzare la “cura del ferro”, andando a capire come valorizzare le stazioni sot­to-utilizzate o quelle nuove. Crediamo che il treno sia più sicuro della solita politica dei mezzi su gomma e penso che questo sia un valore indiscusso su cui puntare».

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ReteGargano consiglia...

OLMO generico

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -