Lunedì, 11 Novembre 2019 14:17

Dalla CNA di Foggia una DE.CO. dei Laghi del Gargano.

Sono già 20 le imprese del settore agroalimentare e dell’artigianato che hanno aderito all’idea, lanciata dalla CNA di Foggia, di promuovere una DE.CO. dei Laghi del Gargano. 

Le imprese hanno avuto un primo incontro a Lesina per verificare la fattibilità della proposta e soprattutto se c’erano le condizioni e la massa critica necessaria a lanciare in modo forte i prodotti  degni di ricevere una Denominazione Comunale.

La partecipazione e la qualità del dibattito hanno dimostrato che i tempi sono maturi per un intervento forte dei Comuni a sostegno della microimpresa soprattutto giovanile che sta emergendo sia nel settore primario che in quello della trasformazione artigiana. 

Il territorio dei laghi, che soprattutto grazie all’impegno profuso dalla CNA e dalle istituzioni locali,  in questi anni sta sempre più imponendosi all’attenzione regionale, vive una fase di forte vivacità imprenditoriale. L’innovazione di prodotto ( salicornia, bottarga, salse pronte ) la valorizzazione nella cucina dei prodotti del territorio, i forti investimenti sulla valorizzazione dei prodotti tradizionali ( olio, pomodori ) anche gli importanti interventi di riqualificazione territoriale ed urbana impongono a tutti i soggetti di proseguire in un’azione che mattone dopo mattone deve costruire un percorso di sviluppo sostenibile di un territorio che ha tante risorse che finora non sono state adeguatamente utilizzate. 

La DE.CO. dei laghi del Gargano vuole richiamare l’attenzione dei consumatori sull’identità di questo territorio che è centrata sulla presenza delle dei due laghi più importanti dell’Italia meridionale e su un portato di cultura materiale ed immateriale costruito attorno al rapporto con gli ambienti lagunari. 

Unicità gastronomiche e culturali che è possibile trovare solo in questi comuni così come l’offerta di turismo esperenziale che inizia a strutturarsi sul territorio. 

Tutte queste novità vanno accompagnate e valorizzate e questo è possibile farlo grazie all’istituzione di una De.Co. sovracomunale che consentirebbe di censire i prodotti e soprattutto di mettere a sistema l’attività promozionale dei Comuni. 

Nella DE.CO verrebbero registrate anche tutte le istituzioni culturali e gli eventi tradizionali candidati ad essere il primo strumento di valorizzazione dei prodotti identitari. 

La De.Co, che non è uno strumento di certificazione di qualità, si rivolge soprattutto ai piccoli produttori che cercano un contatto diretto con il mercato locale che nella nostra provincia, soprattutto nei mesi estivi, diventa notevolmente interessante grazie alla presenza di turisti, con cui è possibile restare in rapporto anche commerciale grazie all’e-commerce. 

“Siamo protagonisti di cambiamenti che interessano anche i consumatori che vogliono andare oltre l’omologazione alimentare e culturale e affermare la propria diversità svolgendo una funzione diversa sul mercato”, ha detto Antonio Trombetta, segretario provinciale della CNA presentando l’idea della De.Co. agli operatori. “Questi nuovi consumatori ricercano prodotti nuovi, identitari e vogliono avere un rapporto diretto con i territori, sentirsi partecipi e costruttori del territorio che frequentano. Arricchirsi di relazioni umane”. 

La De.Co. dei Laghi del Gargano, che CNA proporrà ai Sindaci nell’ambito del Piano d’Area Integrato che è in corso di definizione, è anche uno strumento per condividere con gli operatori le politiche a sostegno delle economie locali. “La condivisione è strumento essenziale per costruire politiche di sviluppo partecipate e quindi sostenibili non solo dal punto di vista ambientale ed economico ma anche sociale”. 

Il programma di lavoro della CNA sul tema della DE.CO. prevede un ulteriore incontro con gli operatori a Carpino, un incontro con il Presidente del Parco Nazionale del Gargano per discutere delle necessarie relazioni con la concessione del Marchio prodotti del Parco ai prodotti DE.CO, e un incontro con l’assemblea dei Sindaci dei Comuni dei Laghi del Gargano per definire gli aspetti  amminIstrativi legati alla istituzione della DE.C

Antonio Trombetta

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ReteGargano consiglia...

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -