Stampa questa pagina
Giovedì, 12 Marzo 2020 16:00

Vieste – EMERGENZA CORONAVIRUS, RINVIATE LE RATEIZZAZIONI IN ATTO DEI TRIBUTI COMUNALI, L’ATTIVAZIONE DEI PARCHEGGI A PAGAMENTO E SLITTANO I TERMINI PER I SUOLI PUBBLICI

A seguito dell’emergenza nazionale da Coronavirus sono stati introdotti dal Governo, con svariati decreti, dei provvedimenti che hanno un’incidenza straordinaria sull’agire quotidiano tale da comportare inevitabili riflessi sull’economia. In attesa dei provvedimenti di natura economico-finanziaria in ambito nazionale, l’Amministrazione comunale di Vieste, ha deliberato questa mattina dei provvedimenti per introdurre modifiche a portata e scadenze della fiscalità locale in considerazione delle “caratteristiche peculiari macro e microeconomiche proprie del Comune di Vieste, tipiche di un’economia turistica modulata su cicli economici attivi nella stagione estiva-primaverile e passivi in quella autunnale-invernale con i relativi riflessi sui flussi tributari”.

La prima riguarda l’istituzione dei parcheggi a pagamento nell’ambito dell’intero territorio comunale che è fissato con decorrenza 1° maggio 2020.

La seconda attiene la sospensione sino al 3 aprile 2020 (ed, in ogni caso, sino al termine dell’emergenza eventualmente prorogata con successivi provvedimenti del Governo) delle rateizzazioni in corso, per i tributi comuali sia di soggetti privati/ditte individuali che di persone giuridiche.

La terza fa riferimento alle scadenze per il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche per il 2020 che ora sono state così rimodulate: nessun versamento all’atto del rilascio dell’atto concessorio; 20% al 31 luglio; 50% al 31 agosto; 30% al 30 settembre.