Alla Festa dell’Unita’ di Vico del Gargano domenica 15  Settembre con grande affluenza di pubblico e’ stato inaugurato il nuovo circolo del PD intitolato a Michele del Conte e Francesco Apruzzese, sindacalisti storici con la presenza di Maurizio Carmeno, segretario generale della Cgil Foggia provinciale, Carla Costantino, segretaria della Cisl Foggia e dell’Assessore Regionale al Bilancio,Sport e Politiche giovanili Raffaele Piemontese .

Domenica 22 Settembre  ci sarà la 2 giornata della festa democratica

Alle ore 19 in Piazza Castello ci sara’ l’incontro sul tema “ La nuova scommessa di Governo del Partito Democratico”.

Interverranno l’on . Michele Bordo , Elena Gentile e Colomba Mongiello della Direzione Nazionale Pd , Lia Azzarrone ( Segretaria provinciale PD ) e Paolo Campo consigliere Regionale e capogruppo Pd Regione Puglia . Moderera’ l’ incontro Isabella Damiani.

Alle 20,30 ci sara’ il concerto del Gruppo 3001 e l’estrazione della Lotteria.

Durante la serata si terranno workshop sui temi dello Sport Ambiente e Agricoltura , oltre che degustazioni di prodotti tipici a cura dell’ AUSER Vico , il cui ricavato andrà devoluto per scopi benefici .

I cittadini sono tutti invitati

Pubblicato in Politica

Deve aver pensato all’antico detto che recita “Chi ben comincia è a metà dell’opera” la preside Donatella Apruzzese quando caparbiamente, con tenacia e intraprendenza ha fortemente voluto che si tenesse all’Istituto “Manicone - Fiorentino” di Vico del Gargano la Summer School di altissimo livello “Apprendere nell’era digitale”. Non poteva cominciare meglio, infatti, l’anno scolastico per i docenti dell’Istituto che hanno avuto la fortuna di fruire di questo evento e per tutti gli altri (educatori, genitori, dirigenti, docenti di ogni ordine e grado) che sono arrivati da numerose regioni italiane. Anche i numeri danno l’idea della riuscita e della portata di questa Summer School: ben centoventi partecipanti che per quattro intensissime giornate hanno affollato gli ambienti della scuola.

Avere l’onore di ascoltare gli scienziati Daniela Lucangeli ed Ernesto Burgio a Vico del Gargano, che a detta della Lucangeli “è più difficile da raggiungere di Zanzibar!”, è stata un’esperienza incredibile. Il loro modo di affrontare tematiche impegnative, come “L’ingozzamento cognitivo, Coscienza e salute al tempo della rivoluzione digitale, Lo sviluppo e l’apprendimento nell’era dell’innovazione, Emoziondigitale, Gli alert, Internet addiction disorder”, ha interessato e incantato tutti: è la dote dei “grandi” rendere accessibile a ognuno contenuti complessi e importanti. I formatori di Impara Digitale hanno trattato argomenti di grande attualità come lo storytelling, la realtà aumentata, la realtà virtuale, il coding, la robotica… e hanno reso i tavoli di lavoro e i laboratori una fucina di idee da sperimentare sul campo. Grinta, energia, competenza e innovazione hanno caratterizzato la conferenza della vulcanica prof. Dianora Bardi nella disamina su prove di realtà e compiti autentici, valutare il prodotto e il processo e la didattica per competenze con le tecnologie.

Sicuramente alla fine di questo breve ma intensissimo percorso ognuno è tornato a casa con un bagaglio ricco di novità, metodi e metodologie da mettere in pratica perché sia sempre più accattivante  e coinvolgente l’insegnamento e per rendere maggiormente gli alunni protagonisti del loro sapere. Riecheggia ancora, e lo farà per sempre, il “Come ve l’ho detto?”, intercalare della dottoressa Lucangeli, che potremmo sostituire al nostro “Avete capito?”… e saremmo già sulla buona strada!

Il ringraziamento più grande per questa esperienza va prima di tutto alla preside Donatella Apruzzese per averci creduto e aver realizzato questa Summer School a Vico del Gargano, ma anche a tutti quelli (docenti, personale ATA, genitori, volontari… nominarli tutti sarebbe impossibile!) che hanno contribuito con senso di abnegazione alla riuscita dell’evento.

Lilly d'Errico

Pubblicato in Società

Dopo anni ritorna a Vico del Gargano la festa dell’Unità organizzata dal circolo del Partito Democratico. Si parte do­mani alle 18 in largo Fuori Porta dove sarà inau­gurata la nuova sede del Pd intitolata a Michele del Conte e Francesco Apruzzese, sindacalisti di Cgil e Cisl. Alle 19 in piazza Castello si parlerà di «centri storici del Gargano: occasioni di sviluppo e lavoro». Tra i relatori dell’incontro, moderato da Mario D’Altilia, ci saranno Maurizio Carmeno (segretario Cgil Foggia), Carla Costantino (segre­tario Cisl Foggia), Pasquale Pazienza (presidente del parco del Gargano ) e Michele Pupillo (pre­sidente Cna Foggia); e l’assessore regionale al bilancio, Raffaele Piemontese. Sempre domani alle 20,30 in piazza Ca­stello il concerto degli Absolute Notes. La festa dell’Unità proseguirà domenica 22 settembre a partire dalle 19 in piazza Castello col dibattito su «la nuova scommessa di Governo del Pd» con l’on. Michele Bordo, Elena Gentile e Colomba Mongiello, Lia Azzarrone (della segretaria provinciale del Pd) e Paolo Campo consigliere regionale e capogruppo Pd alla Regione Puglia. Alle 20,30 poi il concerto del «Gruppo 3001». Durante le serate si terranno workshop su sport, ambiente e agri­coltura, degustazioni di prodotti tipici a cura dell’ Auder di Vico del Gargano, il cui ricavato andrà devoluto per iniziative di beneficenza.

A.V.

Pubblicato in Politica

Dopo 4 anni a Castello di Cister­na nell’hinterland napoleta­no, dove ha comandato il nu­cleo Informativo del locale gruppo dei carabinieri, il maggiore Sante Picchi è sta­to destinato al comando del­la compagnia di Vico del Gargano.

Pubblicato in Società

Si conclude oggi il “Gargano Media Festival”, l’evento realizzato da Comune di Vico del Gargano - assessorato alla Pro­mozione del Territorio, Comune di Peschici e Pro Loco San Menaio & Calenella, con il sostegno di Regione Puglia e Ferrovie del Gargano. L’evento ha proposto ragionamenti sui nuovi media e sul futuro della comu­nicazione. Dopo Massimo Giletti, Neri Marcorè, Gian­franco Vissani e Arrigo Sacchi a salire sul palco e a dialogare con il giornalista Sky Stefano Meloccaro sarà Walter Veltroni. L’appuntamento con il politico, giornalista, scrittore e regista italiano è fissato alle 20.30 in Piazza San Domenico a Vico del Gargano. Con lui si parlerà di come la comunicazione ha cam­biato la politica nel corso degli ultimi anni e di quali possano essere gli scenari fu­turi. Non mancherà una fi­nestra sul cinema, con uno sguardo al 76° Festival di Venezia. Veltroni, infatti, oltre a ri­coprire diverse posizioni nel panorama politico italiano - è stato segretario nazionale del Partito Democratico, sin­daco di Roma, candidato pre­mier, vicepresidente del Consiglio e ministro dei Beni culturali - ha sempre avuto uno spiccato interesse per l’ambito cinematografico-televisivo, trattato anche nelle sue opere di saggistica. Non a caso, Veltroni ha conseguito nel 1973 il diploma di istruzione secondaria superiore rilasciato dall’Istituto di stato per la Ci­nematografia e la Televisione. Nel 2006 si è fatto promotore di Cinema. Festa Interna­zionale di Roma, festival cinematografico della capitale. Ha poi doppiato il personaggio Rino Tac­chino nel film d’animazione della Disney “Chicken Little - Amici per le penne”, dando il compenso ricevuto in beneficenza. Ha inoltre svolto l’attività di commentatore ci­nematografico presso Iris, canale televisivo di Mediaset. Nel marzo 2014 Veltroni ha debuttato anche come regista con “Quando c’era Berlinguer”, film documentario ispirato alla vita del se­gretario dell’allora Pci Enrico Berlinguer, seguito l’anno successivo da “I bambini san­no”, commovente fotografia dell’Italia attraverso i racconti di trentanove bambini tra i 9 e i 13 anni. Dopo aver diretto altri documentari, nel 2019 ha realizzato il suo primo film di finzione, “C’è tempo”, com­media interpretata da Stefano Fresi e Simona Molinari. È stato direttore dell’“Unità” e ha pub­blicato molti libri, fra cui “Noi”, “L’inizio del buio”, “L’isola e le rose”, “E se noi do­mani”.

Pubblicato in Manifestazioni
Venerdì, 13 Settembre 2019 10:09

A Vico dal 15-22 settembre la Festa dell’Unità

Domenica 15 Settembre alle ore 18 in Largo Fuori Porta sarà inaugurata la nuova sede locale del Partito Democratico che verra’ intitolata a Michele del Conte e Francesco Apruzzese, sindacalisti storici della CGIL e CISL, che hanno servito attivamente il nostro territorio .

Alle ore 19 in Piazza Castello ci sarà un incontro sul tema “Centri Storici del Gargano : occasioni di sviluppo e lavoro”.

Protagonisti dell’incontro, moderato da Mario d’Altilia, saranno Maurizio Carmeno (Segretario Cgil Foggia ), Carla Costantino (segretario Cisl Foggia), Pasquale Pazienza (Presidente del Parco del Gargano) e Michele Pupillo (Presidente CNA Foggia). Saranno presenti Sindaci e amministratori del Gargano.

Concluderà l’incontro l’ Assessore Regionale al Bilancio, Sport e Politiche Giovanili Raffaele Piemontese.

Alle 20,30 sempre in Piazza Castello ci sarà il concerto degli Absolute Notes.

Domenica 22 Settembre alle ore 19 in Piazza Castello ci sarà l’incontro sul tema “ La nuova scommessa di Governo del Partito Democratico”.

Interverranno l’on. Michele Bordo, Elena Gentile e Colomba Mongiello della Direzione Nazionale Pd, Lia Azzarrone (Segretaria provinciale PD) e Paolo Campo consigliere Regionale e capogruppo Pd Regione Puglia. Modererà l’ incontro Isabella Damiani.

Alle 20,30 ci sarà il concerto del Gruppo 3001.

Durante le serate si terranno workshop sui temi dello Sport Ambiente e Agricoltura, oltre che degustazioni di prodotti tipici a cura dell’AUSER Vico, il cui ricavato andrà devoluto per scopi benefici.

I cittadini sono tutti 

Pubblicato in Manifestazioni

Sabato 7 settembre scenderà in campo Arrigo Sacchi per la quarta serata del “Gargano Media Festival”, l’evento realizzato da Comune di Vico del Gargano-Assessorato alla Promozione del Territorio, Comune di Peschici e Pro Loco San Menaio & Calenella, con il sostegno di Regione Puglia e Ferrovie del Gargano.

L’appuntamento è fissato alle 20.30 in Piazza San Domenico a Vico del Gargano, dove il famoso allenatore e opinionista sarà intervistato dal giornalista Sky Stefano Meloccaro.

Tra pressing, contropiede e qualche autogol, si esploreranno le tecniche della comunicazione e dei nuovi media applicate al mondo del calcio.

Nato settantatré primavere fa nella cittadina romagnola di Fusignano, Arrigo Sacchi è riconosciuto all’unanimità come uno dei migliori allenatori della storia del calcio. Ha legato in particolare il suo nome a quello del Milan, dove ha dato vita a uno straordinario ciclo di successi.
Giunto nella società rossonera nel 1987 dopo aver ben figurato al Parma, “Il profeta di Fusignano” ha conquistato subito lo scudetto, proponendo tecniche di allenamento innovative e un rivoluzionario modulo di gioco, ispirato in parte al calcio totale della Nazionale olandese degli anni Settanta.
Nelle stagioni successive, ha condotto il Milan alla conquista di due Coppe dei Campioni, due Supercoppe Europee, due Coppe Intercontinentali e una Supercoppa Italiana.
Chiusa la sua esperienza nel club meneghino, Sacchi è diventato nell’ottobre 1991 commissario tecnico della Nazionale italiana, incarico ricoperto fino al novembre 1996. L’apice della sua avventura azzurra sono stati i Mondiali statunitensi del 1994, dove l’Italia ha sfiorato il titolo di campione del mondo arrendendosi in finale al Brasile soltanto ai calci di rigore.
Dopo un breve ritorno al Milan, un’esperienza in Spagna con l’Atletico Madrid e una fugace apparizione sulla panchina del Parma, nel 2001 Sacchi ha chiuso la sua carriera di allenatore.
A partire dagli anni Duemila, Arrigo ha cominciato ad apparire in tv nelle vesti di opinionista in trasmissioni calcistiche di successo, mettendo a disposizione dei telespettatori le sue enormi conoscenze sullo sport più amato dagli italiani.
Tra le sue collaborazioni più importanti ricordiamo quelle come opinionista fisso a “Controcampo” su Italia 1, nei programmi di Premium Calcio e ne “Il grande match” su Rai 1, trasmissione dedicata agli Europei di calcio del 2016.

Il “Gargano Media Festival” si chiuderà domenica 8 settembre con Walter Veltroni a Vico del Gargano.

Pubblicato in Manifestazioni

Quali sono gli ingredienti per ottenere una comunicazione effi­cace? Lo scopriremo oggi al “Gargano Media Festival” con Gian­franco Vissani, cuoco, gastronomo, scrittore, ristoratore, critico ga­stronomico e personaggio televisi­vo. La terza serata dell’evento avrà inizio come sempre alle ore 20.30 e si svolgerà nel Piazzale della Sta­zione di San Menaio. Il cuoco umbro che quotidiana­mente coinvolge e conquista il pub­blico televisivo, sia come showman sia come professionista, sarà inter­vistato dal giornalista Sky Stefano Meloccaro. Dopo aver frequentato la Scuola Alberghiera di Stato a Spoleto, Vissani ha iniziato a gi­rare il mondo. Questo gli ha dato la possibilità di conoscere chef come Ramponi, Rispoli e Giovanni Ga­vina, che ancora oggi ritiene essere i punti fermi per l’insegnamento e la valorizzazione di questo mestie­re. Nel 1974 ha deciso di rientrare in Umbria e di aprire un ristorante nella sua città natale, Civitella del Lago. Nel 1979 sono iniziati ad ar­rivare i primi riconoscimenti delle migliori guide Italiane, che lo han­no sospinto sin da allora ai vertici delle classifiche di settore. Oltre alle guide nazionali ha ottenuto im­portanti riconoscimenti anche in campo 'internazionale. Nel suo percorso è stata molto importante l’opera di divulgazione attraverso la televisione e la radio. Nel 1997 lo chef ha dato il via al suo percorso in tv su Rai Uno con una rubrica di cucina nei program­mi “Uno Mattina” e “Uno Mattina Estate”. Dal 2000 al 2005 ha partecipato a “Domenica In”, nel 2003 al dopofestival di Sanremo; ha con­dotto un’importante spazio su “Li­nea Verde” e “Linea Verde Oriz­zonti” dal 2003 al 2006, e nei pro­grammi “Sabato e Domenica” e “Sabato e Domenica Estate” nel 2008 e 2009. Poi la collaborazione con “La Prova del Cuoco”, programma te­levisivo dove Gianfranco Vissani è stato chiamato per giudicare gli chef in competizione. Nel 2010/2011 ha continuato a collaborare con Rai Uno e con la “Prova del Cuoco” e ha condotto “Linea Verde Orizzonti”, program­ma cult dedicato alle usanze e ai sapori della terra. Dal 2011 è con­duttore del programma di successo “Ti ci porto io” su La7. Al “Gargano Media Festival” il maestro - la cui cucina si basa su due componenti fondamentali, la conoscenza e la pratica della cucina internazionale da una parte e dall’altra la freschezza, la varietà dei sapori e la fantasia delle diverse cucine territoriali - racconterà le sue esperienze e gli ingredienti se­greti per ottenere la ricetta perfetta in cucina e in comunicazione. Il “Gargano Media Festival” pro­seguirà a Vico del Gargano il 7 set­tembre con Arrigo Sacchi e l’8 con Walter Veltroni.

Pubblicato in Cultura

Il poliedrico Neri Marcorè sarà protagonista della seconda serata del “Gargano Media Festival, Tevento realizzato da Comune di Vico del Gargano-assessorato alla Promozione del Territorio, Comu­ne di Peschici e Pro Loco San Menaio & Calenella, con il so­stegno di Regione Puglia e Ferrovie del Gargano.

L’appuntamento con il volto no­to del piccolo e grande schermo - che sarà intervistato dal giornalista Sky Stefano Meloccaro - è fissato alle ore 20.30 di domani giovedì 5 settembre in Piazza Per- tini a Peschici.

Una carriera, quella di Neri Marcorè, che permetterà di esplo­rare a tutto tondo il mondo della comunicazione e dei nuovi mèdia, argomenti al centro del “Gargano Media Festival”.

Sin da bambino, infatti, Neri si dilettava nell’imitare personaggi famosi, uno tra tutti Ornella Vanoni. Dopo la laurea ha iniziato a dedicarsi al doppiaggio e nel 1993 ha debuttato -a teatro con lo spet­tacolo di Carlo Goldoni “La finta ammalata in musica”, a cui ha fatto seguito la commedia mu­sicale “Belushi, sesso, droga and rock’n’roll”. Poi è arrivato sul grande schermo con “Ladri di ci­nema” diretto da Pietro Natoli.

La prima apparizione televisiva ha visto Neri Marcorè al fianco di Corrado nell’edizione 1998 de “La Corrida”. Sono seguiti poi “Sta­sera mi butto” e “Ricomincio da due”. La sua carriera televisiva è decollata grazie all’incontro con Serena Dandini, con la quale ha collaborato a diverse trasmissioni come il “Pippo Kennedy Show”, “L’Ottavo Nano” e “Parla con me”, in cui imitava diversi personaggi del mondo politico e dello spet­tacolo. Dal 2002 al 2003 Marcorè ha lavorato con la Gialappa’s band nella trasmissione “Mai dire Do­menica”. Insieme al prof. Piero Dorfles ha condotto “Per un pugno di libri”, ed è stato al timone del program­ma fino al 2011.

L’attività artistica di Neri Mar­corè si è ramificata al punto da comprendere teatro, televisione e cinema. Nel 2008 ha debuttato all’Ambra Jovinelli di Roma con lo spettacolo “Un certo signor G”, imperniato sull’opera musicale di Giorgio Gaber; contemporanea­mente ha girato alcune fiction di successo, fra cui “Papa Luciani”. Ha ottenuto la nomination ai Da­vid di Donatello e vinto un Nastro d’Argento come miglior protago­nista per il film “Il cuore altrove” di Pupi Avati, che lo ha diretto anche ne “La seconda notte di nozze” e “Gli amici del bar Mar­gherita”. Marcorè ha mantenuto il legame con la sua città natale occupandosi della direzione artistica del teatro di Porto Sant’Elpidio. Ha fatto parte del cast delle due fortunate serie tv “Tutti pazzi per amore”.

Ha recitato in “Mi rifaccio vivo” di Sergio Rubini, “Smetto quando voglio” e “Smetto quando voglio - Ad honorem” di Sydney Sibilia, “Sei mai stata sulla Lima?” di Paolo Genovese, “Latin lover” di Cristina Comencini. Il “Gargano Media Festival” proseguirà venerdì 6 settembre a San Menaio con Gianfranco Vis­sani, il 7 e l’8 a Vico del Gargano con Arrigo Sacchi e Walter Vel­troni.

Pubblicato in Manifestazioni

Massimo Giletti, Neri Marcorè, Gianfranco Vissani, Arrigo Sacchi, Walter Veltroni e il giornalista Sky Stefano Meloccaro: sono queste le personalità che animeranno il “Gargano Media Festival”, evento organizzato dalle Amministrazioni Comunali di Vico del Gargano e Peschici in collaborazione con Regione Puglia, Ferrovie del Gargano e Pro Loco San Menaio e Calenella. Da mercoledì 4 a domenica 8 settembre 2019, a Peschici, Vico del Gargano e San Menaio si discuterà di comunicazione, delle evoluzioni introdotte nei linguaggi comunicativi di massa, del ruolo dei social network nella formazione della pubblica opinione, e di quanto possano fare l’informazione e la cultura per costruire modelli più etici per arginare gli effetti distorsivi del discorso pubblico, dalle fake news ai generatori di odio e violenza. “Abbiamo deciso di unire le forze e le risorse, grazie a un nuovo progetto sostenuto anche dalla Regione Puglia, mettendo insieme due città del Gargano, Vico e Peschici, per realizzare un evento ricco e articolato”, ha spiegato il sindaco di Vico Michele Sementino. “Uniti si vince”, ha dichiarato il sindaco di Peschici, Franco Tavaglione, che poi ha aggiunto: “Credo che questa sia la formula giusta per fare in modo che il Gargano emerga sempre di più come un unico sistema culturale, turistico e socio-economico capace di lavorare per lo sviluppo territoriale”.

“A San Menaio, Vico e Peschici arriveranno grandi testimoni del nostro tempo”, ha aggiunto l’assessore vichese delegato alla Promozione del Territorio Raffaele Sciscio. “Il Gargano Media Festival mette il nostro territorio al centro dell’attenzione e del dibattito pubblico, con personalità che diventano testimonial della bellezza di un’area del Mezzogiorno tra le più interessanti non solo dal punto di vista turistico, ma anche per la capacità di fare e creare cultura”.

 IL PROGRAMMA. Il primo ospite del Festival sarà Massimo Giletti. Giornalista, autore e conduttore televisivo, il mattatore di “Non è l’Arena”, programma di approfondimento giornalistico de La 7, inaugurerà il GMF il 4 settembre a Peschici. Stessa location anche per l’intervista-show a Neri Marcorè, uno degli attori italiani più eclettici e apprezzati degli ultimi anni, che sarà a Peschici il 5 settembre. Sarà San Menaio, invece, a ospitare venerdì 6 settembre il terzo grande ospite del Festival, lo chef Gianfranco Vissani, il primo e forse il più importante cuoco-comunicatore degli ultimi 20 anni in Italia. Le ultime due serate del GMF si svolgeranno a Vico del Gargano: il “paese dell’amore” sabato 7 settembre accoglierà Arrigo Sacchi, uno degli allenatori che ha rivoluzionato il calcio italiano e internazionale anche attraverso un nuovo linguaggio dello sport, e domenica 8 ospiterà Walter Veltroni, giornalista, scrittore e regista, personalità di spicco della politica italiana per molti anni. A Peschici, Massimo Giletti e Neri Marcorè saliranno sul palco di Piazza Sandro Pertini. A San Menaio, invece, la location che ospiterà il dialogo-dibattito con Gianfranco Vissani sarà il piazzale della stazione. Infine, Arrigo Sacchi e Walter Veltroni saranno accolti a Vico del Gargano in Largo San Domenico. Tutti gli incontri-intervista saranno naturalmente aperti al pubblico e prenderanno il via alle ore 20.30.

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 30

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -