Giovedì, 09 Gennaio 2020 10:52

Sanità/ La Puglia va a piccoli passi. Le classifiche LEA del Ministero: guadagna 7 punti ma è quintultima.

Il Veneto è al primo posto nella classifica delle Regio­ni per il livello delle cure, sca­valcando il Piemonte. La Puglia sale ancora a quota 186. Potreb­bero essere questi i dati della nuova griglia Lea (Livelli essen­ziali di assistenza) per il 2018, sul­la base di 33 indicatori, dai ri­coveri agli screening, elaborati dal ministero della Salute.

Nella classifica, il Veneto (222 punti) è seguito da Emilia Ro­magna (221), Toscana (220), Pie­monte (218), Lombardia (211) e Li­guria (211). Poi ci sono Umbria (2010), Abruzzo (209), Marche (206) e Basilicata (191).

Il Lazio passa da 180 punti del 2017 a 190 punti del 2018, la Puglia da 179 a 186, il Molise da 167 a 180 e la Sicilia da 160 a 171. In coda la Campania, che sale da 153 punti del 2017 a 170 del 2018, e la Calabria, che passa da 136 ai 162. Spetta al Comitato permanente per la verifica dell’erogazione dei Lea il compito di verificare l’ero­gazione dei servizi che lo Stato indica come «essenziali» su tutto il territorio nazionale.

La classi­fica, che esamina solo le regioni a statuto ordinario e la Sicilia, prende in considerazione 33 in­dicatori, che vanno dall'adesione agli screening oncologici ai parti cesarei, dal tasso di vaccinazione ai ricoveri inappropriati.

Pubblicato in Sanità

ReteGargano consiglia...

BELLA NAPOLI

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -