Lunedì, 20 Gennaio 2020 09:50

20 Gennaio/ LA LUCE DELLA LUNA

Era una sera solitaria. Leggevo un libro a lungo, finché il mio cuore diven­ne arido. Mi pareva che la bellezza fosse una cosa foggiata da mercanti di parole. Stanco, chiusi il libro e spensi la candela. In un istante la stanza fu inondata dalla luce della luna.

TAGORE

Mi costa un po' proporre questa citazione perché, se devo essere sincero, per me leggere nella notte, avvolto da un immenso silenzio, è un'esperienza esaltante che purtroppo mi viene a mancare non di rado, costretto come sono ai viaggi e alla dispersione di stanze estra­nee, anche se molto ospitali.

Eppure quello che scrive Tagore, il poe­ta indiano tanto caro anche all'Occidente, morto ottantenne a Cal­cutta nel 1941, contiene una verità che vale anche per me e che può estendersi al di là del tema specifico della lettura (pratica, per altro, non molto diffusa in Italia).

E, infatti, l'appello a non accontentarsi delle mediazioni, ma a scendere in campo, nell'immenso e grandio­so orizzonte del mondo e della vita.

Ci sono persone che scambiano per realtà le illusioni che la televi­sione imbandisce loro a pranzo e a cena. C'è chi immagina che la ve­rità sia solo quella contenuta nella sua scatola cranica e nei suoi ragionamenti.

Ci sono quelli che hanno sempre bisogno di un grembo protettivo, fatto di persone che condividono le loro idee, che assomi­gliano a loro e non li contraddicono mai. Mi ha sempre colpito un verso forte dell’Assassinio nella cattedrale di Eliot: «La razza umana non può sopportare molta realtà».

Ecco, allora, l'invito di Tagore a lasciar irrompere la luce della luna o del sole che ti svela quanto pic­cola e polverosa sia la tua stanza e quanto infinito sia il mondo e il suo mistero. Allargare la mente e il cuore, andando incontro agli al­tri: solo così il respiro dell'anima si dilata.

Gianfranco Ravasi

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ReteGargano consiglia...

Ristorante Il Capriccio

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -