Lunedì, 17 Febbraio 2020 15:28

Presentato il Giro d’Italia a PEDALATA ASSISTITA, 6^ tappa dal Porto turistico di Manfredonia a Vieste

È stato presentato sabato al CosmoBike Show di Verona il Giro-E 2020, unico evento a tappe al mondo riservato alle bici a pedalata assistita che il 17 maggio, anche grazie alla Regione Puglia, vedrà la 6^ tappa la partenza dal Marina del Gargano – Porto turistico di Manfredonia e l’arrivo a Vieste (km 110)

È stato presentato sabato al CosmoBike Show di Verona il Giro-E 2020, unico evento a tappe al mondo riservato alle bici a pedalata assistita che il 17 maggio, anche grazie alla Regione Puglia, vedrà la 6^ tappa la partenza dal Marina del Gargano – Porto turistico di Manfredonia e l’arrivo a Vieste (km 110). Una e-bike experience che si svolge sulle strade del Giro d’Italia nei giorni del Giro d’Italia e offre ai partecipanti le emozioni della Corsa Rosa: il foglio firma alla partenza, il pubblico ai lati delle strade, la conquista di una delle sette maglie in palio, la premiazione sul podio dei campioni, una hospitality riservata all’arrivo. Oltre alla straordinaria opportunità di pedalare accanto a leggende del ciclismo come Gianni Bugno o Fabiana Luperini, a campioni di altri sport o manager appassionati di ciclismo. Alla presentazione nello spazio talk de “La Gazzetta dello Sport” erano presenti Ciro Gelsomino (Presidente di Marina del Gargano) e Gino D’Errico (Amministratore Delegato di Marian del Gargano).

Il format, creato da RCS Sport, già organizzatore del Giro d’Italia, giunge quest’anno alla seconda edizione, dopo la numero zero del 2018. Un’idea che ha fatto da traino a un movimento, quelle delle e-road, che allora non esisteva: dall’unico marchio di bici per un gruppo limitato a venti ciclisti del primo anno, si è passati ai sei marchi e gli oltre 500 ciclisti coinvolti del 2019. “Una crescita vertiginosa che ci riempie d’orgoglio e va di pari passo con l’esplosione del mercato delle e-bike”, commenta Paolo Bellino,  amministratore delegato e Direttore Generale di RCS Sport. Che continua: “Il segreto? È un’esperienza unica perché si può vivere il Giro dall’interno, oltre a poter scoprire la bellezza del nostro Paese”. Merito delle bici a pedalata assistita, che consentono a tutti di superare salite mozzafiato e rendono il Giro-E un banco di prova eccezionale per i costruttori di motori, batterie e telai. L’edizione 2020 vanta molte novità. Crescerà il numero dei team coinvolti (l’anno scorso erano dieci, composti ognuno da cinque ciclisti più il capitano, a formare un “gruppo” di 60 ciclisti), diminuirà la lunghezza delle tappe (compresa tra i 65 e i 110 chilometri), si disputeranno anche le cronometro (che sono due su un totale di 18 tappe), ci saranno una maggiore attenzione all’efficienza energetica dei team (premiata con una maglia ad hoc) e città di partenza dedicate. Dall’Etna al Sestriere, sarà una vera e propria immersione nel mondo Giro, grazie alla possibilità di transitare sul percorso e al traguardo poco prima dei professionisti.

Partenza il 12 maggio a Caltanissetta, in concomitanza con la quarta tappa del Giro d’Italia, e conclusione a Milano in piazza Duomo il 31 maggio. In mezzo tanta strada, bici, emozioni e, appunto, salite. Come quelle, iconiche, che conducono al Colle dell’Agnello o ai 2758 metri del Passo dello Stelvio, Cima Coppi 2020, ovvero la vetta più alta della Corsa Rosa. Che i partecipanti del Giro-E, nonostante l’ausilio del motore, dovranno comunque guadagnarsi, perché non è mai la bici che ti porta in cima alla salita, ma le gambe e i sogni di chi pedala.

DICHIARAZIONI.  Ciro Gelsomino, Presidente Marina del Gargano – Porto Turistico di Manfredonia: “Il Giro-E 2020 sarà uno spettacolo emozionante ed una grande opportunità di promozione del territorio. A Manfredonia, giá dalla sera precedente, nell’area del porto turistico sarà allestita l’hospitality e l’area eventi che vedranno la presenza di sportivi celebri e ospiti di rilievo, con una particolare attenzione mediatica nel racconto del territorio e della tappa. Tutte le azioni intraprese e quelle future del nuovo management, vanno nella direzione del rilancio del Marina e, contestualmente, della crescita del territorio. Già da qualche mese, stimo iniziando a raccogliere i frutti degli sforzi compiuti. Siamo consapevoli di essere ancora all’inizio, ma abbiamo la forza, l’entusiasmo e la determinazione per fare di questo Porto, già bello e sicuro (come ampiamente riconosciuto dagli utenti), il più accogliente e fucina di nuove e inesplorate iniziative turistiche, per far tornare Manfredonia ad essere la Porta del Gargano. Ci sono tutte le condizioni per salpare in mare aperto verso nuovi ed importanti orizzonti come porto turistico e come territorio”.

Roberto SalvadorDirettore del Giro-E : “Giunto al suo terzo anno il Giro-E sta trovando una sua collocazione e una sua autonomia all’interno del Giro d’Italia. Stiamo mettendo in campo un grande sforzo organizzativo che sono convinto darà i suoi frutti nel mese di maggio. L’edizione 2020 proporrà alcune importanti novità: tutte le partenze, tranne la tappa conclusiva, saranno diverse da quelle del Giro d’Italia e coinvolgeranno nuove città mentre gli arrivi saranno gli stessi della corsa dei professionisti; un’altra novità le tappe a cronometro, inoltre aumenteremo il numero dei team coinvolti e introdurremo nuove maglie tra cui la “Maglia Verde Efficienza Energetica”. Partenza il 12 maggio a Caltanissetta, in concomitanza con la quarta tappa del Giro d’Italia, e conclusione a Milano in piazza Duomo il 31 maggio. In mezzo tanta strada, bici ed emozioni”.

Al Giro-E sarà presente anche il Team Durango formato da ex piloti di auto e moto.

IL PERCORSO 2020

  • Tappa 1, 12 maggio, CALTANISSETTA – AGRIGENTO, km 95
  • Tappa 2, 13 maggio, BIANCAVILLA – ETNA, km 87
  • Tappa 3, 14 maggio, GIARDINI NAXOS – VILLAFRANCA TIRRENA, km 103
  • Tappa 4, 15 maggio, SOVERIA MANNELLI – CAMIGLIATELLO SILANO, km 89
  • Tappa 5, 16 maggio, GROTTAGLIE – BRINDISI, km 66
  • Tappa 6, 17 maggio, MANFREDONIA – VIESTE, km 110
  • Tappa 7, 19 maggio, ORTONA – TORTORETO, km 114
  • Tappa 8, 20 maggio, MAROTTA – RIMINI, km 100
  • Tappa 9, 21 maggio, SAN MARINO – CESENATICO, km 70
  • Tappa 10, 22 maggio, ROVIGO – MONSELICE, km 73
  • Tappa 11, 23 maggio, REFRONTOLO – VALDOBBIADENE (TT), km 22,3
  • Tappa 12, 24 maggio, MANIAGO – PIANCAVALLO, km 68
  • Tappa 13, 26 maggio, FAEDIS – SAN DANIELE DEL FRIULI, km 74
  • Tappa 14, 27 maggio, TRENTO – MADONNA DI CAMPIGLIO, km 78
  • Tappa 15, 28 maggio, PRATO ALLO STELVIO/PRAD A.S.J – LAGHI DI CANCANO, km 63
  • Tappa 16, 29 maggio, VIGEVANO – ASTI, km 106
  • Tappa 17, 30 maggio, BUSCA – SESTRIERE, km 97
  • Tappa 18, 31 maggio, CERNUSCO SUL NAVIGLIO – MILANO (TT), km 16,1

GIRO-E 2020 IN NUMERI. 18 tappe, di cui 2 a cronometro; 1431 km percorso complessivo; 79,5 km percorso medio di ogni tappa; 900 metri dislivello positivo complessivo; 328 metri dislivello positivo medio di ogni tappa.

I PARTNER DEL 2020. Enel X, Title Sponsor e Sponsor Maglia Viola; Toyota, Official Car; Intimissimi Uomo, Sponsor Maglia Blu; Navigare, Official Leisure Partner; NamedSport, Official Nutrition Partner.

statoquotidiano.it

Pubblicato in Sport
Etichettato sotto

ReteGargano consiglia...

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -