Stampa questa pagina
Domenica, 26 Gennaio 2020 14:22

Splendido (Lega): "Vieste non può perdere il Giro. Datevi tutti una mossa"

 

“Spero che sia il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti - e con lui tutti gli esponenti regionali del Pd, in primis l’assessore Raffaele Piemontese con delega allo Sport- sia il presidente della Provincia Nicola Gatta sappiano fare un passo di lato in ordine alla recente querelle sul Giro d’Italia. Un territorio come Vieste, città del turismo di Puglia, in perenne ricerca di occasioni di destagionalizzazione, non può perdere l’importantissima opportunità di ospitare una tappa del Giro per delle sterili polemiche su chi doveva coinvolgere chi o su quando e come si debbano stanziare dei fondi per il rifacimento del manto stradale”.

È quanto dichiara l’avvocato Joseph Splendido, dirigente regionale della Lega, responsabile del tesseramento provinciale e prossimo candidato al Consiglio regionale per la Lega, proprio da Vieste in visita alla locale sezione salviniana.

“Un territorio come il Gargano- continua il legale- che vive di turismo merita una classa politica coesa, che oltrepassi le divisioni di bandiera o peggio ancora di campanile. La mancata tappa a Vieste comporterebbe un danno enorme per tutto il Gargano. E non solo per la mancata immagine televisiva di cui tutto il Paese, che segue il ciclismo, sarebbe deprivato, ma anche per il mancato giro di affari che ne deriverebbe. Il Gargano sta cercando inoltre di costruire anche una sua offerta legata allo slow tourism e al cicloturismo e la tappa rappresenterebbe un primo grande tassello per la realizzazione di un immaginario ciclistico garganico tra i tanti viaggiatori che fanno della bicicletta un loro stile di vita, in grado di orientarli nella scelta delle proprie destinazioni di viaggio”. 

Conclude Splendido: “Serve una risoluzione dei problemi, bisogna attivarsi affinché il Giro d’Italia possa passare anche per la città di Vieste, senza se e senza ma. Occorre essere attenti alle esigenze del territorio, agendo e non rimbalzandosi le responsabilità senza far nulla per i cittadini che abitano la nostra Capitanata e la nostra Puglia. Sposo la linea della segreteria della Lega di Vieste nella persona di Giovanni Medina, noi della Lega auspichiamo che vengano risolte le controversie tra il Comune di Vieste e la Provincia di Foggia. Il Giro d’Italia aiuterebbe Vieste ad avere una maggiore visibilità e ad allungare la stagione turistica, anticipando di molto il lavoro per albergatori e operatori del turismo”.