The news is by your side.

Vieste. Ritrovata nel cortile del Municipio una tomba di età ellenistica di straordinario interesse

21

Nel corso dei lavori per la costruzione di una vasca antincendio, nel cortile interno dell'edificio municipale, dove è ospitata anche la scuola elementare è stata rinvenuta un'importante struttura funeraria, che viene fatta risalire all'età ellenistica, ovvero al III secolo a.C.

La struttura funeraria è una tomba a semicamera, larga più di due metri e alta non meno di un metro e sessanta centimetri.
Si tratta di misure presumibili perchè lo scavo non è stato completato del tutto. I tecnici della Soprintendenza, dopo averlo liberato dal terriccio, hanno aperto il tetto a falda della tomba per accedere all'interno del sepolcro che, secondo l'archeologa Giovanna Pacillo, direttrice dei lavori, non sarebbe stato mai profanato.
Dopo gli iniziali 20-30 centimetri di scavo è stato rinvenuto lo scheletro di un uomo, perfettamente conservato.
Ai suoi piedi e sui fianchi sono stati trovati piatti in ceramica scura, unguentari, balsamari, lucerne, un paio di ami da pesca e, attaccato alla parete, uno strigile di ferro, una sorta di rasoio usato dai guerrieri greci per pulirsi o spalmarsi unguenti. Proprio la presenza delle strigile ha fatto pensare ad un guerriero o un soldato ma, andando più in profondità il ritrovamento di uno specchio, elementi di collana, un mestolo di bronzo, altre lucerne e vasi dipinti hanno fatto maturare l'ipotesi che si tratti di una tomba appartenente ad una famiglia di rango e riutilizzata in più occasioni.
Secondo gli esperti della Soprintendenza la parte più interessante della struttura funeraria  resta quella ancora da scavare. E' convinzione degli archeologi che la struttura funeraria rinvenuta non sia l'unica, ma che faccia parte di una vera necropoli.

Si dice già che la sepoltura più antica della tomba non abbia meno di tremila anni.

Per il momento, per ragioni di sicurezza, tutta la zona è preclusa all'accesso per chiunque, tranne che gli autorizzati e la vigilanza. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright