The news is by your side.

Vietato alle imbarcazioni il transito tra l’Isola di Santa Eufemia e Punta Santa Croce di Vieste

6

L’ufficio circondariale di Vieste ha emanato un’ordinanza relativo all’imboccatura del porto di Vieste interessata da importanti fenomeni di insabbiamento. L'ingresso e l'uscita delle unità nel bacino portuale deve essere affrontato con la massima attenzione durante la navigazione soprattutto per le imbarcazioni che presentano un pescaggio non trascurabile ed in presenza di particolare avverse condizioni meteomarine. Si premette che già l’ordinanza numero 13/2006 vieta nel tratto di mare compreso tra l'isola di Santa Eufemia e Punta Santa Croce il transito, la sosta, l'ancoraggio a qualsiasi unità, con esclusione dei mezzi che devono recarsi presso l'isola di Santa Eufemia per il servizio del Faro, e dei mezzi di polizia e soccorso. Considerato, anche che nel tratto di mare tra Punta Santa Croce e l'antistante Isola di Santa Eufemia di Vieste esiste una linea elettrica aerea, elevata sul livello del mare a circa 16 metri, che nel tratto di mare antistante il Faro é in corso un progressivo insabbiamento con fondali che arrivano fino a 10 centimetri di profondità; si vieta con decorrenza immediata, nel tratto di mare compreso tra l'Isola di Santa Eufemia e Punta Santa Croce il transito, la sosta e l'ancoraggio a qualsiasi unità, con esclusione dei mezzi che devono recarsi presso l'isola di Santa Eufemia per il servizio del Faro, e dei mezzi di polizia e soccorso; i trasgressori saranno puniti a termine di legge e saranno ritenuti responsabili di eventuali danni causati a persone o cose.