The news is by your side.

Prima e seconda categoria gli arbitri di domani

5

Tra le partite in calendario per la 25^ giornata di campionato da tenere d’occhio il big-matc della giornata tra la Castriotta Manfredonia di Vincenzo Di Mauro e l’Atletico Vieste di Michele Mimmo.

Le due squadre arrivano a questo confronto con diversi obiettivi che portano in un'unica direzione, il salto di categoria, da una parte i sipontini impegnati a difendere il prezioso quarto posto in classifica insidiato dalle inseguitrici Torremaggiore e Modugno che hanno 6 punti di ritardo. Dall’altra parte la capolista Atletico Vieste a difendere il suo primato, il suo distacco di 7 punti dal Candela ma soprattutto ad allungare il filotto di 12 vittorie consecutive. La Castriotta Manfredonia è sicuramente un osso duro, lo dimostrano le statistiche, in casa i sipontini hanno perso una sola volta, 2 – 1 con il Bovino lo scorso 3 settembre, era la prima giornata di campionato, poi sul sintetico del “miramare” è stato per tutti difficile far punti, ben 8 vittorie e 3 pareggi conquistati sinora, 31 reti segnate e 3 subite. Và detto anche che il Castriotta Manfredonia in trasferta ha perso solo a Modugno per 3 – 1 il 22 ottobre scorso e a Candela per 2 – 0 il 10 dicembre scorso.Quella di Candela è stata l’ultima sconfitta per il Castriotta Manfredonia, da quando è iniziato il girone di ritorno la squadra di Vincenzo Dimauro è imbattuta, 4 vittorie e 4 pareggi, 17 reti segnate e 8 subite. Il Vieste vanta un tabellino esterno mai così esaltante, ben 8 vittorie, 3 pareggi ed 1 sconfitta, 31 reti segnate e 15 subite, ben 27 punti che hanno portato la capolista Atletico Vieste a dominare questo campionato.La gara con la Castriotta Manfredonia deve confermare questi valori, una gara che potrebbe chiudere il campionato in anticipo o come potrebbe riaprirlo in caso di risultato negativo del Vieste che lamenta in questa gara assenze molto importanti. Nicola Ducange e Nicola Cariglia sono assenti per squalifica, Paolo Augelli sarà assente per infortunio, l’assenza di quest’ultimo è davvero pesante visto che Michele Mimmo non dispone di un sostituto di questo straordinario giocatore. In coda alla classifica da seguire la Viestese che cerca disperatamente di rientrare nel gruppo e giocarso con le altre squadre lo sprint finale per i play-out.

 

ATLETICO BOVINO

MODUGNO 

Scivales Alessandro di Brindisi

ATLETICO FOGGIA

ARPIFOGGIA

Traetta Tommaso di Molfetta

CANDELA

AUDACE BARLETTA

Mininni Biagio di Molfetta

NUOVA DAUNIA FOGGIA

MATTINATA

Maddalena Giancarlo di Bari

CASTRIOTTA MANFREDONIA

ATLETICO VIESTE

Mastrodonato Vito di Molfetta

REAL BARLETTA

ASCOLI SATRIANO

De Leo Angelo di Molfetta

VIESTESE

CITTA' DI TERLIZZI 

Giuliano Agostino di Foggia

 

LA CLASSIFICA

Atletico Vieste 58, Candela 51, Atletico Bovino 46, Castriotta Manfredonia 44

Torremaggiore e Modugno 38, Real Barletta 36, Ascoli Satriano 32

Audace Barletta 30, Atletico Foggia e Margherita 28, Arpifoggia 26

Mattinata 25, Viestese 21, Nuova Daunia Foggia 9, città di Terlizzi 4

 TERZA CATEGORIA

 

 

 

ALEXINA LESINA

SPORTING VIESTE

Talienti di Foggia

ATLETICO PESCHICI

S.PAOLO DI CIVITATE

Nacchiero di Foggia

DON BOSCO CARPINO

DAUNIA VIESTE

Chiello di Foggia

FOCE VARANO

POGGIO IMPERIALE

Barbati Minischetti di Foggia

SAMMARCO

D'AUGELLI CALCIO S.SEVERO

Quotadamo di Foggia

SANNICANDRO

SQUADRA DEL CUORE RODI

Catucci di Foggia

 

 

 

LA CLASSIFICA

 

D’Augelli calcio San Severo 38, Sannicandro 35, Daunia Vieste e Alexina Lesina 34

Squadra del cuore Rodi 32, S.Paolo Civitate 21, Atletico Peschici 17

Don Bosco Carpino 16, Sammarco 15, Foce Varano Ischitella 10

Sporting Vieste e Poggio Imperiale 8

 

Nello sprint finale del campionato di terza categoria occhi puntati sulla Daunia Vieste che cerca disperatamente di recuperare la vetta della classifica, 4 punti di distacco dal forte Augelli calcio San Severo sono tanti ma l’impresa è ancora possibile.

A Carpino serve solo una vittoria alla squadra viestana di Gianni Salcuni, il condottiero viestano in settimana si è allenato intensamente ed insieme al bomber Gennaro Palumbo sono gli unici in grado di dare vita a questa impresa, mentre nelle retrovie il portierone Marco Pupillo ed i veterani Matteo Azzarone e Gennaro Lopriore il loro dovere lo hanno già fatto visto che la Daunia Vieste è la difesa che ha subito meno gol di tutti, solo 8 reti in 16 partite sin qui disputate.

                                                 Michele Mascia

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright