The news is by your side.

Vieste: approvate le direttive per attività alternative da praticare negli stabilimenti balneari

6

I lidi potranno anche organizzare mostre ed eventi culturali, ed ospitare scuole di surf o immersione subacquea

La giunta municipale di Vieste, ha ap­provato una delibera per la disciplina delle attività collaterali e complementari degli stabilimenti balneari. Si tratta di un atto politico-amministrativo atteso e sollecitato dall'associazione degli stabilimenti balneari di Vieste che ha for­nito all'assessore una serie di indicazioni che la giunta per gran parte ha condiviso e deliberato. Lo stabili­mento balneare di Vieste, potrà offrire ai propri clienti, attività di somministrazione di alimenti e bevande, musica live, fitness ed attività sportive, associazioni e circoli per centro surf, ve­lico e canoe, scuola di nuoto e di im­mersione. «Nell'intento di attuare il programma politico e amministrativo – ha sottolineato l'as­sessore alle attività produttive Raffaele Zaffarano – incontro le rappresentanze delle varie attività produttive del terri­torio per farmi portavoce delle loro pro­blematiche e coglierne i suggerimenti. In particolare, con l'associazione degli stabilimenti balneari di Vieste, il presidente, Antonio Diurno, ha proposto l'ampliamento dei servizi of­ferti agli ospiti delle loro strutture, che per gran parte abbiamo condiviso in giun­ta. E' nostra convinzione che l'attività turistica svolge un ruolo essenziale e de­terminante nell'attrarre flussi sempre più ragguardevoli, che sfuggono ormai alla classica e "necessaria" fruizione esti­va, a favore di periodi dell'anno sempre più disomogenei e meno canonici.” Attività in forte espansione nei lidi balneari, sono gli spettacoli dal vivo. Anche la disco-beach rap­presenta l'occasione per far vivere la spiaggia anche di notte. Si potranno produrre manifestazioni nel campo della moda o della cultura, mediante la presentazione di libri, di mostre fotografiche e di pit­tura. Eventi tutti da organizzare con l'in­tento di destare l'attenzione del turista e di creare così nuovi servizi e nuove si­tuazioni di intrattenimento, il tutto te­nendo sempre presenti le caratteristiche del territorio. Prerogativa essenziale sarà quella che le attività musicali dovranno comunque essere espletate solo se in pos­sesso di tutti i requisiti di legge in materia di inquinamento acustico.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright