The news is by your side.

VIESTE, LA GUARDIA DI FINANZA FA IL BILANCIO DI 12 MESI DI ATTIVITA’

3

 In coincidenza con il 233° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, nel corso di una conferenza stampa tenuta dal maresciallo Paolo Nanì comandante della Tenenza di Vieste, è stato reso noto il consuntivo delle attività operative svolte, dal 1° giugno 2006 al 1° giugno 2007,

dai militari del locale presidio. In campo operativo gli obiettivi sono stati quelli di elevare la qualità degli interventi ispettivi e di instaurare, soprattutto con riferimento all’attività di verifica fiscale, un rapporto sempre più trasparente e costruttivo con i cittadini. Nel settore primario del contrasto all’evasione fiscale si è registrata l’esecuzione, di 16 verifiche fiscali e di 34 altri controlli, che hanno consentito di proporre il recupero a tassazione di una base imponibile di circa 9.030 migliaia di euro ai fini dell’imposizione diretta; in materia di imposizione indiretta sono stati constatati oltre 1.686 migliaia di euro di Iva evasa. In tale ambito l’attività svolta ha permesso di individuare inoltre 3 evasori totali (soggetti completamente sconosciuti al fisco) e 3 evasori paratotali e di proporre il recupero a tassazione di  circa 8.622 migliaia di euro ai fini dell’imposizione diretta ed oltre 1.640 migliaia di euro ai fini dell’imposizione indiretta. Nell’esecuzione degli altri servizi istituzionali notevoli risultati sono stati conseguiti nell’attività di contrasto al fenomeno del «sommerso da lavoro» per cui è stato accertato l’impiego di 12 lavoratori non regolarizzati ai fini previdenziali ed assistenziali e, in tale ambito, è stato deferito all’autorità giudiziaria il titolare di una impresa per  impiego di stranieri privi di permesso di soggiorno. Si è operato, inoltre, contro i fenomeni criminosi della contraffazione dei marchi e della pirateria audiovisiva ed informatica per cui sono stati eseguiti 21 interventi che hanno consentito il sequestro di 3.072 prodotti recanti marchi contraffatti di note case produttrici  o illecitamente riprodotti (cd e dvd), con 21 persone denunciate.

Sul fronte dell’immigrazione clandestina sono stati identificati numerosi cittadini stranieri extracomunitari, nei confronti di 19 di essi sono state attuate le prescritte procedure di espulsione dal territorio nazionale. Sono altresì stati tratti in arresto 3 cittadini stranieri extracomunitari inadempienti all’obbligo di abbandono del territorio dello stato ed è stato denunciato un italiano per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Per le violazioni delle leggi di pubblica sicurezza e dei reati in genere sono state eseguiti servizi nell’ambito dei quali sono state controllati in 11 sale giochi, gli apparecchi da intrattenimento e divertimento, i cosiddetti videpoker e denunciati tre dei titolari di tali locali per violazioni alle leggi che regolano la materia. Sono stati, infine, intensificati i controlli istituzionali lungo le arterie viarie, i centri cittadini e le periferie degli stessi. Ben 146 sono stati gli interventi operati anche in punto di controlli sulle merci viaggianti su strada: sette sono stati gli automezzi sottoposti a sequestro amministrativo perchè privi di copertura assicurativa ed oltre 22 migliaia di euro il valore complessivo delle violazioni constatate in materia di violazioni al Codice della strada. «Il Comando Tenenza di Vieste, — ha tenuto a sottolineare il comandante Nanì — a coronamento di una intensa attività istituzionale, coordinata e diretta dal Comando provinciale di Foggia e di un’altrettanta intensa attività di ottimizzazione dei profili operativi di impiego, è pervenuto a risultati di assoluto rilievo tanto sotto l’aspetto quantitativo, quanto e soprattutto sotto quello qualitativo».