The news is by your side.

Vieste: Falcone: «rimpasto dopo l’estate? non penso, a meno che qualcuno…»

33

Quali le motivazioni per questo passaggio dal gruppo misto a quello di Forza Italia in Consiglio comunale?

«Già appartenendo al gruppo del centro destra ne condividevo gli ideali. Adesso ancor più mi sono avvicinata ai principi di Forza Italia per cui ho ritenuto opportuno fare questa dichiarazione, medita, pensata e d'intesa anche con il gruppo da cui provengo. Bene o male avevamo visto di avere parecchi punti in comune per cui era giusto trovare un'identità politica. Per fare politica bisogna avere un'identità tale. Ecco perché mi è sembrato opportuno fare ora questa dichiarazione di appartenenza nell'ambito del Consiglio comunale».

Questo suo ingresso in Forza Italia può eventualmente scompaginare un gruppo già piuttosto numeroso?

«No, perché in seguito al mio ingresso ed a quello di Giuseppe Cimaglia gli equlibri sono perfettamente rispettati, così come in precedenza. Penso dunque che nessun problema, sia di presenze in commissione, sia assessorili o d'altro, possa essere compromesso da questa nostra decisione».

Si parla molto di un possibile rimpasto. Questo vostro passaggio in Forza Italia preclude nel caso ad una ridiscussione di quelle che sono le deleghe assessorili?

«Non penso… Se ci sarà una valutazione delle deleghe, ovvero per le cose positive o negative affrontate dai vari  assessori, penso che sarà fatta subito dopo l'estate perché ritengo che adesso è un po' prematuro. Il nostro ingresso [in Forza Italia, ndr] non preclude a niente in quanto l'assessore Cimaglia è e resterà l'assessore al Turismo anche con il passaggio in Forza Italia in quanto è sempre uno dei primi fra gli eletti, quindi in base al criterio adottato dal Sindaco nell'attribuzione delle deleghe spetta a lui l'assessorato e non ci potrà essere nessun rimpasto… A meno che qualcuno per motivi di lavoro o familiari decida di abbandonare la carica assessorile».

Qualcuno dice che a settembre potrebbe essere lei il nuovo assessore la Bilancio…

«No, a me non risulta niente di tutto questo. Sicuramente mi farà un immenso piacere, essendo dottore commercialista non può che migliorare ed approfondire i miei studi anche nel settore della pubblica amministrazione… Però sicuramente con me non si è discusso di questo e l'assessore Ragno penso che continuerà a detenere la suo carica. A settembre un impegno sicuro ce l'ho già: il matrimonio».

Ora che è in Forza Italia che visione ha della politica e dell'amministrare a Vieste?

«Devo dire che, dopo il tanto parlare che piace fare ad alcuni presenti oggi in Consiglio comunale, ho avuto delle ottime impressioni. Forza Italia è un partito che lascia spazio ai giovani e permette a tutti di esprimere le proprie opinioni. Quindi la situazione è anche più rosea di quanto immaginavo. Anche per questo motivo ho deciso di aderire al gruppo di Forza Italia».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright