The news is by your side.

Emergenza incendi, pacchetto di modifiche alla 353

9

presentato da Bordo per la redazione del catasto delle aree bruciate

C’è anche la sottrazione della gestione dei fondi per la prevenzione degli incendi e la ricostruzione delle aree boscate tra le sanzioni applicate ai Comuni che non realizzeranno il catasto delle aree bruciate. E’ quanto prevede la proposta di legge presentata, questa mattina, dall’on. Michele Bordo, deputato dell’Ulivo, per modificare e rendere effettive le prescrizioni contenute nella ‘Legge quadro in materia di incendi boschivi’ (353/2000).

In effetti, si tratta di un unico emendamento all’articolo 10 della 353/2000, in cui si prevede, sempre in caso di inadempienza dei Comuni: il prolungamento del divieto di modifica della destinazione urbanistica, di costruzione, di pascolo e di caccia; il commissariamento ad acta del Comune e l’assegnazione alla Provincia del censimento dei soprassuoli percorsi dal fuoco; il trasferimento alla Provincia della gestione di fondi europei, statali e regionali eventualmente assegnati al Comune inadempiente per le attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi, limitatamente alla durata del commissariamento ad acta; l’obbligo del Comune inadempiente di farsi carico del ripristino dello stato dei luoghi nelle aree percorse dal fuoco, fatto salvo il diritto a rivalersi sul responsabile dell’incendio, e degli oneri del commissariamento ad acta.

“L’obiettivo della proposta di legge non è penalizzare i Comuni, come qualcuno potrebbe maliziosamente e strumentalmente sostenere, ma richiamare questo pezzo fondamentale dello Stato al rispetto delle leggi – commenta Michele Bordo – con la consapevolezza che quella del catasto delle aree bruciate è una misura capace di produrre effetti concreti a tutela del territorio. Lo dimostra quanto registrato in Campania, dove i roghi sono diminuiti del 50% negli ultimi 3 anni anche grazie alla diffusa e oculata applicazione della 353.

E’ giusta e legittima la recriminazione dell’Anci quando chiede di partecipare alla ripartizione dei fondi statali per la lotta e la prevenzione degli incendi, che ho personalmente sostenuto inserendo tale previsione nella mozione presentata.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright