The news is by your side.

In TV “La notte dei guerrieri”

10

Le più belle immagini del Gran Galà Internazionale di Boxe Thailandese “LA NOTTE DEI GUERRIERI” saranno trasmesse  da Telenorba domenica 12 Agosto p.v., alle 23,20, con il commento tecnico di  Umberto Cupertino, un volto noto per la triste vicenda legata al sequestro in Iraq ma, nella vita è anche un ottimo insegnante di Boxe ThailandeseLa kermesse sportiva, all’insegna anche della solidarietà a favore di  Telethon, è stata realizzata a San Giovanni Rotondo il 17 marzo u.s., un giorno che ha regalato alla città emozioni indimenticabili infatti, il Palazzetto dell’I.T.I.S “Di Maggio” ha registrato il “Tutto Esaurito” e, dopo l’esecuzione dei vari inni nazionali eseguiti dalla Fanfara dei Bersaglieri “Cap.M.P.Dragano”,  un gran boato di applausi ha dato il via alla prima serata internazionale della Boxe Thailandese in cui, atleti provenienti dall’Italia, Thailandia, Svizzera,Francia e Ungheria, sono saliti sul ring per giocare secondo le regole e le tecniche dello sport nazionale thailandese;

<< Sul ring, però, la sola tecnica e forza muscolare non basta – dice Stefano De Bonis, istruttore federale della boxe thai e ideatore di questo evento -, bisogna imparare a controllare la paura, a gestire le emozioni, le energie, a non vedere il dolore come un nemico ma come un segnale del nostro corpo da ascoltare e da smaltire, questa è una delle strade per trasformare un’alteta in un vero guerriero, non solo sul ring ma anche nella vita . Oramai il mito dell’equazione “arte marziali = violenza pura” è stato sfatato infatti, un’equipe di neuroscienziati ha studiato le prestazioni psico-fisiche di atleti di arti marziali con strumenti di alta bioingegneria, con la RMNf  hanno fotografato le reazioni del cervello giungendo ad una conclusione : praticare le arti marziali significa costruirsi  un ”IO”  vincente in un corpo scattante, una caratteristica poco presente nella nostra società ma, necessaria per impedire al male di guadagnare altro spazio >>

Tra le autorità presenti a bordo ring vi era anche la S.ra Kundalee Prachmidth, Ministro della Reale Ambasciata Thailandese Italiana in rappresentanza del Governo Thailandese,  accolta in mattinata nel Municipio dal  Sindaco Mangiacotti e dal dott. Colella per i saluti di benvenuto;  successivamente ha incontrato gli studenti e ha parlato della boxe thai e della Thailandia. Nel pomeriggio la S.ra Kundalee ha visitato il Museo delle Cere di “Padre Pio” e al termine, emozionata, ha espresso il desiderio di recarsi sulla tomba di San Pio, un gesto di altissimo valore considerando la sua fede buddhista.

“Sul Gargano una piccola Thailandia”, questo era il titolo di un prestigioso settimanale della Capitanata infatti,  San Giovanni Rotondo gode di alcuni primati nazionali : l’ingresso della  boxe thai nella scuola pubblica, l’inaugurazione di una mostra fotografica in chiaroscuro sulla boxe thai ed infine, il pluricampione thailandese Itthipol invitato dall’I.T.I.S. ”Di Maggio” per incontrare gli studenti e parlare della boxe thai e delle sue esperienze di fighter ; risultati importanti per questa disciplina al punto da motivare la presenza a bordo ring del Ministro Thailandese

La ciliegina dell’evento è stato il match per la conquista del titolo mondiale per la sigla “WFC” vinto da Mabel Abdallah, atleta proveniente dalla prestigiosissima scuola Nasser di Lione (Fra), che ha sconfitto lo svizzero Rubdaj Zyber, un serata che si è conclusa con l’immagine del promoter De Bonis, lo sponsor Matteo De Vita e del Sindaco Mangiacotti che indossano la cintura al Campione Mabel sotto una pioggia di coriandoli, momenti emozionanti da gustare comodamente davanti al proprio televisore domenica 12 agosto 2007 oppure visitando il sito www.debonisringteam.com


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright